Cerca nel blog

Loading

20 luglio 2012

Rimozione di combustibile non utilizzato dalla piscina 4 di Fukushima


L'aggiornamento di questa settimana segna un passo importante per il progredire dei lavori nella centrale di Fukushima Daiichi. L'evento in questione è la rimozione a titolo sperimentale di due elementi di combustibile nucleare mai utilizzato, in gergo fresco dalla piscina di stoccaggio dell'unità 4. La differenza tra combustibile fresco e quello utilizzato è molto importante, infatti mentre quelli freschi sono da considerarsi solo minimamente radioattivi se comparati a quelli utilizzati che contengono invece tutti i prodotti di fissione oltre ad una frazione di attinoidi minori. Inoltre un elemento di combustibile usato - si possono usare anche i termini irraggiato o esausto - emette una certa quantità di calore non trascurabile e che potrebbe danneggiare le guaine di protezione se non efficacemente raffreddato. Queste due differenze impongono che lo spostamento degli elementi irraggiati avvenga sempre sotto battente d'acqua.

Nella fotografia di apertura, in questo PDF ne trovate delle altre, vedete l'elemento di combustibile che è quella struttura simile ad una trave che domina proprio la parte centrale dell'immagine. La stessa scena è ripresa anche nel video qui a lato (parte 2, 3 e 4) dove vedete il ruolo degli operatori che la circondano. Ce ne sono almeno due che ne misurano la radioattività e altri due che lavano la superficie dall'acqua contaminata della piscina in cui era immersa e l'asciugano. E' chiaro che all'interno dell'elemento, tutta la struttura avrà accumulato del cesio e quindi buona parte della sua radioattività potrebbe provenire da quella contaminazione. Dopo essere state rimosse, le due barre sono state inscatolate a dovere e inviate per essere controllate e verificare lo stato di conservazione delle guaine di protezione prima di procedere alla ben più complessa rimozione delle altre barre. A questo indirizzo trovate una mappa della potenza termica degli elementi contenuti in piscina.

Il raffreddamento dell'acqua di raffreddamento

Sembra un gioco di parole, ma non è così. Fino a qualche giorno fa, l'acqua iniettata nei reattori per raffreddarli proveniva dalla cisterna contente l'acqua trattata. Questa era all'esterno e l'acqua in arrivo era già calda per il processo evaporazione e ulteriormente riscaldata dal sole e dall'estate giapponese. E' stato installato un sistema di raffreddamento con lo scopo di abbassare a 19 gradi dagli attuali circa 30 la temperatura dell'acqua in ingresso e ovviamente l'effetto non si è fatto attendere sulle temperature misurate nei reattori e anche nell'aria del PCV. Provate a sfogliare i grafici dei reattori per verificare con i vostri occhi. 


Situazione dell'acqua



Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine83 20083 70083 20082 700
Acqua nello stoccaggio19 32020 50021 04021 780
Totale 102 520103 200104 240104 480
Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

158 commenti:

  1. Carissimi, mi scuso per l'aggiornamento davvero molto stringato, ma sono in partenza per un po' di meritate (davvero!) vacanze. Come già sapete ... questo non vuol dire che sparirò, ma che ci sarò a sprazzi!


    ciao ciao!

    RispondiElimina
  2. Mi raccomando, ti penseremo così
    http://www.vallug.net/misc/image/immagini_upload/linux_spiaggia.jpg

    RispondiElimina
  3. "nude beach" :-))))

    RispondiElimina
  4. Ma si dài, sbottonato, rilassato, sbracato, stravaccato ecc. ecc.

    RispondiElimina
  5. ed è subito cambiato il tempo

    RispondiElimina
  6. eh no, non ti farai condizionare dal tempo, anche con la pioggia, temporali, tifoni e mareggiate tu insisti lì imperterrito, vedrai che alla fine riuscirai a domare gli elementi...

    RispondiElimina
  7. Anche io sono in partenza e non è detto che abbia buone connessioni internet in questi giorni. Per lo meno non mi becco più i -35°C, questa stagione è decisamente migliore per il Kazakhstan :)
    Lavoretto veloce, rientro a fine settimana prox.
    bye
    SM

    P.S. se vedere AF ditele che l'ho cercata per l'autorizzazione :))

    RispondiElimina
  8. buon viaggio, mandaci una cartolina

    RispondiElimina
  9. ma neanche un giorno di vacanza, eh? :-))

    RispondiElimina
  10. Ben svegliati! :-)
    Il nuovo aggiornamento sulla contaminzione alimentare è disponibile qui.
    Poche misure, perché il MHLW ha pubblicato un solo rapporto nel frattempo.

    RispondiElimina
  11. Il Kazakhstan e` la sua vacanza... da noi!

    RispondiElimina
  12. A chiarimento del mio ragionamento che, in base alle tabelle di accumulazione, ipotizzava fossero passati dai 50mSv ai 20mSv/anno, a cui [se non erro] aveva risposto Totoro dicendo che il limite era ancora 50mSv, e` arrivato il chiarimento sulle notiziole della NHK.
    Legalmente sono ancora ai 50mSv/anno [quindi ripetibili] ma appena raggiungono i 20mSv/anno non li mandano piu` in zona controllata.
    Ed essendo entrato in allegrissima compagnia in zona controllata non dimentichero` mai piu` cosa sia, specialmente col display a 24uSv/h :)

    A man who had worked at the Fukushima plant just after last year's accident says the official dose limit is 50 millisieverts per year but in reality contractors avoid sending workers to the site if the reading goes beyond 20 millisieverts.
    He says he himself can no longer work at nuclear power plants as his cumulative dose probably exceeds about 30 millisieverts.
    The man says subcontractors cannot send workers to the plant when their doses rise. So, he says, subcontractors want to limit exposure on a daily basis.
    The man adds that many veteran employees are now unable to do such work because of their high cumulative doses. He says he wants people to understand the current situation involving a less-experienced workforce.

    Presumo l`ultima frase sia stata buttata li` in caso di accuse di usare persone poco qualificate, spiegando che gli esperti se li sono giocati durante l`emergenza.

    RispondiElimina
  13. i limiti di dose (50 o 20 in Italia) ai lavoratori sono sempre su base annua e i registri si azzerano il primo dell'anno.

    se è comprensibile che aziende impongano limiti inferiori ai propri dipendenti, non tanto per maggiore sicurezza, ma per salvaguardare la propria forza lavoro specializzata, è una vergogna che un capetto imponga di schermare i propri dosimetri.

    RispondiElimina
  14. AnonimaFrancese22 luglio 2012 18:13

    bravo ciao Toto........;.) come è andato il tour?

    RispondiElimina
  15. AnonimaFrancese22 luglio 2012 18:14

    ciao SM ;:.) noto nel calepin e ci sentiamo al tuo ritorno ;.)

    RispondiElimina
  16. AnonimaFrancese22 luglio 2012 18:17

    ciao a tutti ;.) mi mancate..pensate un pochino ;.) spero che questo triste e grotesto periodo finisca e cercherò di essere piu presente.... diciamo che non avevo molto tempo e tanto meno la testa ,.) e poi a breve torno in Francia per le vacanze e gia questo mi riempie di gioia ;.) mi manca la famiglia ,,il paese, i cibi. e sopra tutto la mia lingua ;.))))

    RispondiElimina
  17. il tour? lo devi chiedere ai turisti, secondo me molto bene. :)

    RispondiElimina
  18. AnonimaFrancese22 luglio 2012 18:26

    Turisti.????????????????? come è andato il tour? nessuno commenta????

    RispondiElimina
  19. È un piacere risentirti, fai una bella vacanza e torna rinnovata!

    RispondiElimina
  20. AnonimaFrancese22 luglio 2012 18:32

    ci proverò ;.) promesso ;.) spero di vedere Valeriano e Julia ;.) chussà che non riscappi una gluistata in qualche pozzo o mare ;.) ;.))))

    RispondiElimina
  21. Sono stati tutti irraggiati e sono ancora in decontaminazione :-))))
    No guarda, se c'è una che è sparita sei tu...

    RispondiElimina
  22. Mare... teoricamente è possibile, infatti volevo proporre una cosa a AnonimaFrancese

    RispondiElimina
  23. spero di vedere Valeriano e Julia
    Basta volerlo, noi siamo qua :-) tu fammi sapere e ci mettiamo d'accordo.

    RispondiElimina
  24. AnonimaFrancese22 luglio 2012 20:59

    diciamo che avrei le mie purtroppo buone ragione...va bene cosi?

    RispondiElimina
  25. AnonimaFrancese22 luglio 2012 20:59

    dimmi un po che sono tutt'orecchio ;.)

    RispondiElimina
  26. Pienamente soddisfacente, il tour! Abbiamo anche preso le radiazioni!! :-D

    RispondiElimina
  27. No, prima che ti preoccupi e toto mi bacchetti... scherzo!

    RispondiElimina
  28. Non metto becco... Ti aspetto qua

    RispondiElimina
  29. Pensavo di farti sperimentare qualcosa di diverso dal punto di vista culunario... più verso giù, e quindi il mare non sarebbe lontano.

    RispondiElimina
  30. comunque più di qualcuno ha notato la tua assenza.

    RispondiElimina
  31. AnonimaFrancese22 luglio 2012 21:13

    perfetto ;.)

    RispondiElimina
  32. bene, ne parleremo al momento opportuno allora ;-)

    RispondiElimina
  33. TUTTI hanno notato l'assenza!

    RispondiElimina
  34. AnonimaFrancese22 luglio 2012 21:22

    nel senso che avevate fatto una festa per esservi liberati di me ;.:-)

    RispondiElimina
  35. AnonimaFrancese22 luglio 2012 21:24

    domanda......ma voi riuscite ad aprire il sito dell'IRSN? da me non funziona proprio....non si apre

    RispondiElimina
  36. AnonimaFrancese22 luglio 2012 21:26

    volevo leggere sul sito il dettaglio dell'articolo qui accanto
    http://tempsreel.nouvelobs.com/societe/20120717.OBS7466/lien-entre-essais-nucleaires-et-cancers-peut-mieux-faire.html

    RispondiElimina
  37. esatto con tanto di fuochi d'artificio

    RispondiElimina
  38. ti confermo che anche da qui non si riesce ad aprire il sito. magari è solo un temporale

    RispondiElimina
  39. confermo anche da qui. Sarà stato preso d'assalto...
    Un temporale è passato, ma se i siti dovessero andare giù per questo...

    RispondiElimina
  40. l'altro ieri tutti i server di 000webhost sono andati giù per diverse ore a causa di un intenso temporale :)

    RispondiElimina
  41. Riesco appena a buttar dentro la testa perchè ho una connessione wireless con un pallino solo e va e viene per giunta. Spero il messaggio parta. Però vale la pena di tentare per salutare la anonima biondona che ogni tanto sparisce senza motivo dichiarato, letto e sottoscritto!

    Buone vacanze baby!
    SM

    P.S. che ti manchi la famiglia, la Francia e la tua lingua non credo ci possano essere dubbi. Sul mangiare francese, visto che vivi a Roma bisogna proprio dire: "che l'abbiamo fatta studiare a fare a Detroit ...??"

    RispondiElimina
  42. AnonimaFrancese22 luglio 2012 22:31

    ahahahah ;:) il tuo sarcasmo era una di quelle cose che mi mancavano ;.) povera me.........ma vuoi mettere une ratatouille, une bouillabaisse, un gratin parmentier, une tarte tatin, un soufflé au fromage, une tartiflette au citron, un gateau foret noire con tre interiora Romani ? ;.))))))))))))))))))))))))) eheheehee

    RispondiElimina
  43. E' una cosa ragionevole, di solito si mettono paletti ad 1/3 dei limiti per non trovarsi a gestire dei superamenti degli stessi. Ti ricordo che superare i limiti equivale ad infortunio del lavoratore. La cosa è ancora più frequente nel caso di accessi a zone diverse per le quali ci sia possibilità di assorbire dose in modo indipendente.
    Bisogna anche vedere quanto ritardo hanno nelle letture delle dosi. Normalmente sono 3 mesi salvo lettura rapida (che costa di più). Voglio sperare che a FD siano un po' più rapidi.

    Eh si, devono stare molto attenti a pianificare le esposizione perchè rischiano di restare senza forza lavoro qualificata. Ricordo che questo è stato il consiglio n.1 da parte di chi ha gestito la bonifica di TMI2 per 13 anni e la le cose erano messe molto meglio.
    Inoltre c'è da considerare che per il 2012 no

    RispondiElimina
  44. però, di tutto quello che hai citato, riesco a mandare giù solo il gratin parmentier e la forêt noire (l'ortografia, mia cara! :-) )

    Di certo le interiora romane perdono contro tutto... bleah!

    RispondiElimina
  45. AnonimaFrancese22 luglio 2012 22:55

    bastard inside ;.))) ma sentilo ;-) " l'ortografia mia cara " :-)))) non ci si crede!!!!!!!!!!! ma lo sai si che ho una tastiera Italiana e che gli accenti circonflessi sono un casino da altra tastiera !!!!

    RispondiElimina
  46. non è una buona scusa... anche io ho la tastiera italiana, però ho configurato anche quella francese :-P
    E poi sai com'è: in quanto straniero, mi sento obbligato a scrivere meglio degli autoctoni. Che tirano giù certe cose a volte da far venire i brividi.

    RispondiElimina
  47. AnonimaFrancese22 luglio 2012 23:03

    Arghhhh eppure me la dovevo aspettare....la tigna .........è toro pure lui !!!!!!!

    RispondiElimina
  48. Il sito è ancora giù, non è troppo normale.

    RispondiElimina
  49. E be'!.... vuoi mettere il mal di fegato e la colesterolemia stratosferica che ti prendi se mangi i piatti frrrrrrancesi da te elencati? :-)

    Salutoni a tutti,

    R.

    RispondiElimina
  50. AnonimaFrancese23 luglio 2012 12:10

    Ahhahaah hai ragione pure tu :-)

    RispondiElimina
  51. Ma no... la ratatouille è praticamente la "caponata" romana, la bouillabaisse è praticamente una zuppa di pesce... :-))
    Sul gratin parmentier, si puo' cominciare a discutere.

    RispondiElimina
  52. Allora, ho intravisto questo annunco (non raggiungibile dal sito, peraltro!) riguardante il sito dell'IRSN:
    Suite à un problème technique sur notre plateforme, le site est indisponible. Les données moyennées sur les dernières 24 heures sont disponibles

    RispondiElimina
  53. Le interiora romane? Al confronto della frrrancesissima andouillette (berk!) sono un nettare degli dei!... solo gli aggies scozzesi mi hanno sconvolto lo stomaco di piu'... ed io digerisco sassi.:-(

    R.

    RispondiElimina
  54. Sulla storia dei dosimetri volevo trovare qualche altro articolo prima di commentarlo.
    Certamente non e` stato geniale che la societa` addetta ai controlli fosse anche una delle fornitrici di manodopera ed [al momento] l`unica ad aver fatto trucchi con qualche suo operatore.
    Purtroppo anche agli operai non dispiaceva prendersi qualche rischio in piu` per prendere piu` soldi [stile 3 turni dei militari italiani in Afghanistan = casa comprata], il fatto e` che bisognerebbe mettere in contrapposizione gli interessi, magari allacciando il 60% del compenso ai mSv ricevuti [se si avesse lavorato per 12 mesi] ed il 40% al tempo di lavoro effettivo, in modo che al limite il lavoratore tenderebbe ad aumentare e non diminuire la sua dose accumulata.

    RispondiElimina
  55. @Egiovanna: oggi ho contribuito a risollevare l'economia greca:
    Φετα που εχει ωριμασει σε αλμη
    Buona!! ;-)

    (ma ora ci siamo persi Egiovanna ??)

    RispondiElimina
  56. correlare lo stipendio alla dose è ancora più dannoso che schermare i dosimetri. la gente lascerebbe i dosimetri nei punti caldi solo per arrotondare lo stipendio.

    direi che diventa importante un, piccolo studio sulle dosi ai lavoratori.

    RispondiElimina
  57. cazzo di francesi... un temporale da nulla e la rete elettrica cade a pezzi... mandiamogli subito i caschi blu di GreenPiss con i loro esperti nucleari a dargli un due dritte... :-)

    R.

    RispondiElimina
  58. A proposito... la francesina de noantri e' riapparsa... ma qualcuno sa cosa ne sia della greca de noantri?... e Stefano???... sono ere geologiche che non lo si sente!...

    R.

    RispondiElimina
  59. Con i dosimetri di oggi le dosi statiche le becchi subito e alla terza che fanno scattano le denunce ai lavoratori. Di solito succede a chi vorrebbe l'indennità di rischio più alta ...
    Fuori dall'ufficio ho la coda ...
    SM

    RispondiElimina
  60. L'anno scorso ad Anbonnay cena completa a base di champagne, dall'antipasto al dolce. Tutto perfetto e buonissimo per carità ma niente in paragone a due fettuccine come dico io ...
    SM

    RispondiElimina
  61. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:24

    ma per favore ;.( come mi hai smontato le pietanze ;.) oer il
    Kouign aman orrorrrrre ;.) è dolce da fare schifo ;.)

    RispondiElimina
  62. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:25

    berk a tutti i sopra citati ;.)

    RispondiElimina
  63. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:26

    devo riconoscere che due fettuccine come dici tu non hanno uguali ;.))))

    RispondiElimina
  64. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:34

    Il CRNS di Tolosa e gli studi delle dispersione da Fukushima
    http://midi-pyrenees.france3.fr/info/le-cnrs-de-toulouse-mobilise-sur-fukushima-74973655.html?onglet=videos&id-video=TOUL_1718920_230720120955_F3

    RispondiElimina
  65. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:35

    Rapporto della commissione indipendente
    http://fukushima.over-blog.fr/article-rapport-de-la-commission-independante-sur-la-catastrophe-nucleaire-de-fukushima-la-verite-devoilee-108417997.html

    RispondiElimina
  66. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:36

    ohhhhhhhhhh qui si parla delle sindrome Cinese.......farà piacere al buon Roberto ;.)
    http://fukushima-informations.fr/?p=2403

    RispondiElimina
  67. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:40

    da quanto non vedete piu il live ? ;.)
    http://www.youtube.com/watch?v=ke0VSEidN5Q&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  68. da quando non ce lo hai ricordato tu l'ultima volta :)

    RispondiElimina
  69. AnonimaFrancese23 luglio 2012 22:48

    certo "era una notte buia e tempestosa ;.) "

    RispondiElimina
  70. ANONIMAAAAA! Ce ne hai messo del tempo, ma noi siamo pazienti e non abbiamo mai e poi mai dubitato che NON avresti trovato la casa che volevi ( ah ah ah ) e saresti tornata al blogguccio tuo ! :)

    RispondiElimina
  71. temo che a breve riempirà le pagine dei giornali: tepco rilascia una correzione alla precedente stima sui rilasci. quello che è certo è che i modelli lasciano un po' il tempo che trovano, e i risultati possono variare anche di parecchio.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120723_03-e.pdf

    RispondiElimina
  72. Sei un pozzo di scienza, Valentissimo! Bel tentativo, magari bastasse la feta per rimettere in piedi questo paese. Si marcia a tappe forzate verso...beh lasciamo perdere, basta solo un numero " Uno studio di KEPE (Centro di Ricerche Economiche e pianificazione) indica che la recessione nel primo trimestre é stata pari al 6,5% del Pil, e che nel terzo sarà del 9,1%. Per arrivare a una contrazione del 6,7% per l'intero anno".
    La feta, essendo un formaggio acido, va sempre consumata insieme a qualcos' altro (la classica insalata o la tiropita), accompagna benissimo il cocomero o il melone ( tipo prosciutto e melone italiano) , buonissima sbriciolata sui funghi e sulle cozze al tegamino o semplicemente su un uovo al tegamino, divina arrostita al cartoccio con pomodoro e peperone.
    (Vi seguo vi seguo, solo che ho pitturato la cucina, sono stramazzata dalla fatica, e subito dopo si è rotta la lavastoviglie)

    RispondiElimina
  73. bbono er Kouign aman!! Adoro la roba a base di burro, e quello bretone poi è ottimo.

    RispondiElimina
  74. Lasciati dare un'affettuosa tiratina di orecchi
    A questo indirizzo trovate una mappa della potenza termica degli elementi contenuti in piscina.

    Solo che ti sei dimenticato di mettere l'indirizzo...:)

    RispondiElimina
  75. Sentite questa
    dei palloncini con telecamere saranno rilasciati nel reattore 1 i primi di agosto e misureranno la dose
    http://ex-skf.blogspot.gr/2012/07/fukushima-i-nuke-plant-tepco-will-fly.html

    Pare che la presentazione sia solo in giapponese


    http://3.bp.blogspot.com/-AmAmFM0a-G4/UA4h98ZvpII/AAAAAAAAEJg/8Eyz_hS1ejQ/s400/fukushimareactor1operationfloorsurvey.JPG

    RispondiElimina
  76. l'andouillette l'avevo proprio rimossa!
    Un nome cosi' carino per una cosa del genere... tocca fare attenzione in Francia :-) Come con il "boudin noir"...

    RispondiElimina
  77. No guarda, ho semplicemente copiato dalla confezione! :-)
    Provero' qualche tuo consiglio gastronomico!

    RispondiElimina
  78. maledetta fretta, e dal cellulare non ci penso nemmeno a fare la correzione. me lo ricordi domenica quando rientro?

    grazie mille, comunque la mappa è quella che avevi postato tu.

    RispondiElimina
  79. Mi hanno rotto i nervi quelli della Tepco, guardate che dovizia di particolari e di foto per dirci che c'è stata una perdita di carburante da un generatore diesel e che l'hanno aggiustata con il solito cerotto ( ma chi se ne...)
    Vorremmo sapere invece dove hanno messo le barre e una foto della loro deposizione
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120723_04-e.pdf

    RispondiElimina
  80. AnonimaFrancese : il sito IRSN funziona, quando ho tempo cerco l'articolo se tu non fai prima

    RispondiElimina
  81. AnonimaFrancese24 luglio 2012 09:23

    Cara Gio:-) casa ancora non trovata e piani cambiati .......mi sono leccata le ferite per un po' e ora penso a tormarmene nel paesuccio mio e poi vediamo cosa accadrà :-)

    RispondiElimina
  82. AnonimaFrancese24 luglio 2012 09:25

    No tutto ma l andouillette NO EH :-( berk

    RispondiElimina
  83. Brava, ti diamo l'autorizzazione (per questa volta)!

    RispondiElimina
  84. Mentre teniamo incrociate le dita vale la pena di dare uno sguardo all'analisi del panel governativo sull'incidente.

    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201207230081

    RispondiElimina
  85. AnonimaFrancese24 luglio 2012 09:39

    Uff meno male va :-) ero preoccupata ......tu sei italianaa di questo periodo Giovanna ??

    RispondiElimina
  86. AnonimaFrancese : non trovo niente, ma secondo me quando dice:
    "Le lien entre exposition à la radioactivité et augmentation de la
    probabilité de certains cancers est déjà connu, mais ce lien n’a pas été
    démontré jusqu’à ce jour chez les vétérans des essais nucléaires, comme
    l’explique Jean-René Jourdain, radiobiologiste à l’Institut de
    radioprotection et de sûreté nucléaire (IRSN)."
    non implica che sia uscito un rapporto esplicito dell'IRSN sui test in Algeria e Polinesia.

    RispondiElimina
  87. Parto il 14 agosto per il paesuccio mio e mi fermerò il solito mese a farmi torturare da mia madre e darle la gioia di sfogarsi.

    RispondiElimina
  88. AnonimaFrancese24 luglio 2012 10:28

    Forse hai ragione tu....appena approdo in patria e dopo il matrimonio del cuginetto mi lancio in approfondimenti ...

    RispondiElimina
  89. è @bertaglio che l'ha messa in mezzo... io l'avevo proprio rimossa dal cervello!

    RispondiElimina
  90. tornartene nel tuo paese per le ferie è ok, ma per andartene c'è bisogno dell'autorizzazione

    RispondiElimina
  91. hai ragione su queste bagatelle si perdono in particolari e poi conosciamo poco delle cose importanti, per non dire chiavi, come i piani per la gestione dell'acqua.

    RispondiElimina
  92. grazie luca adesso gli do uno sguardo dal cellulare...

    ps il wifi in spiaggia è un valore aggiunto

    RispondiElimina
  93. non mi sembra male. di questi report ne vedremo parecchi e avranno conclusioni differenti.

    mi trova particolarmente d'accordo la critica al governo che sul piano tecnico avrebbe dovuto lasciar fare ai tecnici e non continuare a mettere bocca.

    non mi sembra venga mai citata NISA, almeno nell'articolo citato, la cosa mi lascia perplesso, se TEPCO non ha approfondito le misure di sicurezza è anche perché qualcuno non glielo ha imposto (o si è nascosto dietro i soldi per non vedere).

    RispondiElimina
  94. che c'entra bertaglio? se @roberto viene a sapere di questo scambio di persona, guai a te! :)

    RispondiElimina
  95. me ne sono accorto ora, e non è quello che avevo scritto!!! Ora provo a correggere...

    RispondiElimina
  96. Alessandro Clementi24 luglio 2012 15:35

    Un punto importante è che i rapporti fanno un po' a cazzotti fra loro, e questo sta gettando scompiglio nei media, che a loro volta hanno schieramenti diversi. Ma in genere, lo scompiglio fa male all'immagine delle "versioni ufficiali" verso le quali l'opinione pubblica è facilmente influenzabile se si tratta di non prestare fiducia. Uno dei punti focali è la possibilità che (stando almeno alle analisi riguardanti il reattore n.1) l'interruzione completa di corrente (SBO) non sia stata dovuta all'ondata di tsunami ma a danni strutturali indotti dalla scossa di terremoto. Questo lo sapete già, se avete letto il riassunto della commissione parlamentare. In questi giorni sto dando un'occhiata alla versione completa non ancora tradotta, che nella fattispecie la questione, che nella versione riassunta è ridotta a 3 pagine, la tratta in 120. Ma molte sono ripetizioni. Se la cosa è di qualche interesse appena finisco provo a riassumerla in poche riche. No, perché il panel del gabinetto, invece, torna ad avvalorare la tesi del SBO in seguito a tsunami.

    RispondiElimina
  97. Alessandro Clementi24 luglio 2012 15:42

    Madonna che aria di mare e infradito che si respira in questo blog.... cocco bello e sale giochi dopo la doccia e prima di cena tra il lusco e il brusco... quasi quasi mi disiscrivo almeno da questo thread. Un'offesa a chi schiatta di caldo nella metropoli nipponica senza nemmeno il tremolante miraggio di mezz'ora di spiaggia (sono scannatissimo, 'st'estate)

    RispondiElimina
  98. Un articolo con due parole in piu` sui fatti, sembra una cavolata tentata da un semi-incompetente [ho il sospetto che abbia schermato solo da un lato]:
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201207230087

    RispondiElimina
  99. Tutti col loro PDS-100G?
    C`e` un`indennita` diversa per chi ha preso 3mSv in un anno e chi ne ha presi 18?

    RispondiElimina
  100. Ciao Alessandro, ne approfitto per continuare il dialogo di secoli sulle fughe del personale ospedaliero.
    Ai tempi quello che avevo visto era una video intervista ad un responsabile locale della sanita`, traduzione di mamma NHK dato il mio giapponese decisamente insufficiente per quei livelli.
    Spiacente, non ricordo a che citta` si riferisse.
    Sono sicuro che cambieranno le procedure di evacuazione dato il disastro precedente, tra persone "dimenticate" e personale militare ovviamente impreparato a spostare persone con necessita` speciali.
    Putroppo a volte solo quando qualcosa va storto ti accorgi che non avevi pensato a tutto.
    Pendo dalle tue traduzioni ed aggiunte di informazioni :)

    RispondiElimina
  101. Finalmente il tanto atteso [ e discusso qui] filtro multi-isotopo verra` testato sul campo a Fukushima da settembre e ad Onagawa hanno testato generatori e raffreddamento esterno:
    New decontamination device for Fukushima plant
    A new decontamination device that can remove a large variety of radioactive substances, including strontium, has been developed for the defunct Fukushima Daiichi plant.
    The decontamination tool now in use at the plant can only remove radioactive cesium.
    More than 170,000 tons of treated water, still contaminated with other radioactive substances, is being stored in tanks in the plant compound. The volume keeps growing.
    The new device unveiled in Yokohama near Tokyo on Tuesday can lower contamination to acceptable levels for 62 types of radioactive materials, such as strontium and cobalt.
    This is done by putting the water in a stainless steel tank containing a resin that absorbs radioactive materials.
    The new mechanism will be tested at the Fukushima plant in early September.
    Filtered wastewater will temporarily be stored in the compound, but it's not been decided where it will go from there.
    Jul. 24, 2012 - Updated 13:06 UTC (22:06 JST)
    Disaster drill held at Onagawa nuclear plant
    A Japanese power company has held an emergency tsunami drill at its nuclear plant in disaster-hit Miyagi Prefecture.
    Tohoku Electric Power Company based Tuesday's drill on a scenario involving a magnitude-9.0 quake off Miyagi and an ensuing tsunami that hits the Onagawa plant.
    About 150 workers used 4 power trucks to practice restoring external energy sources in case generators break down. The generators are on high ground to protect them from tsunamis.
    In last year's Fukushima accident, emergency generators and other power sources were lost due to a tsunami, leaving workers unable to cool down reactors.
    Onagawa workers also practiced using vehicles to inject water into reactors. The utility introduced the vehicles in March.
    The plant's 3 reactors shut down automatically after last year's disaster.
    Jul. 24, 2012 - Updated 10:31 UTC (19:31 JST)

    RispondiElimina
  102. Dita incrociate per cosa? Ho già due mani sulle palle per l'euro e per l'Italia rispettivamente e giro su un piede solo per l'Emilia. Pure le dita incrociate adesso?

    Onestamente questi panels sono tardivi e inutili. Sembra che in Giappone lo sport preferito sia martellarsi i gioielli di famiglia.
    SM

    RispondiElimina
  103. avere informazioni tradotte in prima mano e senza passare attraverso le ideologie dei giornali è sempre meglio. sarebbe un bel valore aggiunto capire le ragioni per cui i due gruppi sono giunti a conclusioni così diverse.

    ti ringrazio in anticipo per quello che riuscirai a fare.

    RispondiElimina
  104. buona notizia, quella del multi-isotopo. rimane ancora il punto del trizio che non è tanto un problema radiologico per la salute, ma se esiste un limite legislativo, va rispettato.

    non mi immagino nemmeno fare, una separazione isotopica su tutta quest' acqua.

    RispondiElimina
  105. Come no?
    La usi per fare la polenta rapida da mangiare magari assieme a musetto e pastin [che mangero` presto a Forno di Zoldo] e gli stomaci miei e di Roberto separeranno tutto.
    Solo che un cubone di 200metri di lato di polenta e` temporalmente lungo da mangiare.
    Coordinate: 46.339058,12.206644

    RispondiElimina
  106. Dita incrociate per la riuscita rapida senza intoppi della rimozione delle barre di combustibile dalla piscina del reattore 4.
    Per l'Euro c'e' poco da incrociare le dita.
    E' nato male ed e' inesorabilmente destinato a finire a breve.
    Anzi, prima finisce e prima potremno ripartire.
    Consiglio a questo proposito di fare un giro sul blog del Prof. Alberto Bagnai (goofynomics).

    RispondiElimina
  107. Ah ok, allora posso risparmiare le dita incrociate. Hanno dovuto solo tirar fuori un paio di barre fresche e pulirle prima di portarle non si sa dove. Pensale come 2 pezzi di metallo di 4m, da muovere con grù. Tutto già fatto.
    Beh, si suppone adesso le portino al riprocessamento.
    Non è certo questa l'operazione per cui vale la pena di incrociare le dita. Ce ne sono molte altre che meritano di essere seguite più da vicino.
    SM

    RispondiElimina
  108. Alessandro Clementi25 luglio 2012 03:04

    Dai su, tardivi e inutili mi sembra ingeneroso. Il primo aggettivo è inapplicabile quando si tratta di incidenti di questa portata e rapporti di tale volume. Per

    RispondiElimina
  109. mamoru_giappopazzie25 luglio 2012 07:00

    He said he had disposed of the lead plates in the metal waste disposal site on the grounds of the plant...

    eh bhe!

    RispondiElimina
  110. io non sono affatto contro report fatti da diverse commissioni. e anche se quell che tu dici circa il fatto che questo mini la loro credibilità è vero, ma ognuno di di essi ha metodi di indagine differenti. per esempio sappiamo quanto i testimoni oculari possano essere inaffidabili.

    RispondiElimina
  111. sempre sulle conseguenze dell'evacuazione e dei morti di serie b ne parla anche Marco Casolino http://marco-casolino.blogspot.it/2012/07/i-morti-di-serie-b-di-fukushima.html

    RispondiElimina
  112. Dati tutto sommato rassicuranti sul rilascio di cesio nell'ambiente:
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201207240087

    RispondiElimina
  113. Cosa ha fatto???? Mi avrebbe scambiato per chi????? BertRaglio???

    Allora tu (Valeriano) sei un.... un... un Gundersen!... ecco cosa sei!:-)

    R.

    RispondiElimina
  114. Bell'articolo.

    RispondiElimina
  115. Alessandro Clementi25 luglio 2012 15:59

    Sì, articolo che rischia (nel senso buono) di diventare una vera e propria pietra miliare. Cioè mettere un punto, oltre il quale non si potrà più far finta di niente e tornare indietro a ripetere le stesse cose.

    RispondiElimina
  116. Alessandro Clementi25 luglio 2012 16:00

    Gente, campo vostro. Vi tornano le cose? http://life.wired.it/news/energia/2012/07/11/nucleare-al-via-lo-smantellamento-delle-centrali-italiane.html#content (c'è pure la versione in giapponese, pensa un po')

    RispondiElimina
  117. conosco personalmente l'esperto qualificato di trino e non escludo ci stia leggendo.

    erano in attesa dell'autorizzazione per procedere con i lavori. trino è una centrale che ha un'intera vita alle spalle a differenza delle altre. la mancanza di un sito di stoccaggio per i rifiuti è un grosso limite, ma questa è l'Italia.

    RispondiElimina
  118. OT per Egiovanna : http://www.latribune.fr/actualites/economie/union-europeenne/20120723trib000710415/comment-la-chine-rachete-la-grece.html
    Lo dicevo un po' di tempo fa...

    RispondiElimina
  119. Direi che anche il Garigliano ha una bella storia alle spalle, era addirittura un BWR1.
    Caorso pure ha lavorato, anche se abbastanza meno delle altre due. Il vero spreco è stato Montalto di Castro.

    RispondiElimina
  120. già, la famosa posizione strategica ha sempre fatto gola a molti, e queste mezze calzette di politici non hanno saputo mai sfruttarla, la Russia ad esempio sbava per una base navale nell'Egeo , sì , si controbatte, ma siamo nella Nato, non si può, ma forse che la Nato difende il paese dai Turchi? (vedi Cipro), forse che la Turchia non minaccia come casus belli la ricerca di gas e petrolio nell'Egeo e rivendica la metà del mare, quando una miriade di isole greche sono a un tiro di schioppo dalla costa turca?

    RispondiElimina
  121. Stronzio rintracciato in 10 prefetture, ma si sostiene che non è pericoloso
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201207250060


    Kepco ci ha preso gusto e vuole riavviare la centrale di Takahama
    http://www.japantimes.co.jp/text/nn20120726a2.html

    http://en.wikipedia.org/wiki/Takahama_Nuclear_Power_Plant

    RispondiElimina
  122. In effetti il curioso è che Grecia e Turchia siano entrambe nella NATO e che ci sia cosi' tensione. La NATO naturalmente non si occupe di questioni al suo interno. Ma la presenza della Turchia è dovuta solo alla pressione che gli USA vogliono mettere in medio oriente.
    Sulle posizioni startegiche nel mediterraneo non sfruttate, non farmi parlare dell'Italia e della storia delle Libia, va...

    RispondiElimina
  123. Beh il rapporto stronzio/cesio era qualcosa come 1/10,000 o inferiore, e come vedi dal grafico, quando eri una graziosissima infante te ne sei preso mooolto di piu` :)
    Ma a quei tempi grinpis non terrorizzava il mondo.

    RispondiElimina
  124. Cose tipo "ci regalano la Libia a fine guerra e noi ci alziamo dal tavolo offesi"?

    RispondiElimina
  125. Cose tipo che doveva prendere il posto della Francia, forte del fatto che è un'ex colonia. Non sto a sottolineare l'importanza strategica di possere i territori italiani e libici nel mediterraneo.
    Per salvare la forma e la questione c'erano molte strade diplomatiche percorribili, ma se siamo (siete! :-) ) in mano a Frattini...

    RispondiElimina
  126. ne stiamo discutendo (dello stronzio) sul post alimentare http://unico-short.tk/lastfood

    RispondiElimina
  127. Alessandro Clementi26 luglio 2012 13:45

    E' che... non so se la foto dell'articolo sia veramente quella di Trino, ma vista così faceva tenerezza. Sembrava la capannetta della pompa dell'acqua di una qualche vigna locale.
    Tra parentesi, a parte il caso specifico, ma "questa è l'Italia" è una condizione che anche da emigrante non ammetto più. Lo poteva essere quando, pur facendo acqua da tutte le parti, nell'insieme il sistema teneva. Adesso bisogna puntare alla perfezione in quello che si fa, essere talebani, if you know what I mean. Questo stesso spazio, dove si radunano teste pensanti, sta a testimonianza che l'Italia non è necessariamente "questa".

    RispondiElimina
  128. Alessandro Clementi26 luglio 2012 13:48

    Ah, era a quello che ti riferivi quando parlavi a SM! Comunque dell'ospedale di Futaba so perché fu al centro di una serie di rettifiche a un articolo di un giornalista. Può darsi che in altri si siano avuti episodi non onorevoli. E comunque, come diceva il buon Casolino, lasciarli là, questi vecchietti (non a morire, intendo, eh!), sarebbe stata di gran lunga la scelta migliore.

    RispondiElimina
  129. hai ragione Alessandro ci vorrebbe uno spirito più propositivo, però dovrebbe essere un'attitudine comune è non di pochi.

    piuttosto che permettere che ci sia un deposito sicuro e appropriato per i rifiuti radioattivi c'è chi preferisce lasciarli dove sono, certamente senza i medesimi livelli di sicurezza.

    concretamente cosa possiamo fare? certo possiamo fare informazione, ma poi c'è sempre qualche "presunto" indipendente che dice di no e tutti lo seguono come un guru.

    e la cosa vale per tante cose che in Italia sono osteggiate per motivi ideologici.

    RispondiElimina
  130. Qualcuno si ricorda la vecchia storia del treno di scorie radioattive che volevano stoccare in basilicata in un deposito temporaneo?
    Ecco, la popolazione non volle e di quel treno non se ne sa più nulla. Temo che sia abbandonato da qualche parte in attesa.

    (Poi magari fu spedito in Francia o Germania a riprocessarlo... ma solo gli adetti lo sanno. magari SM ?)

    RispondiElimina
  131. eh, mica era un treno ... e la IAEA non l'ha detta tutta. Siamo a meno di 1/3 compreso combustibile mica nostro. E' che siamo in ritardo cronico perchè per 2 decenni non si è fatto nulla. Adesso Sogin ha il pepe nel ... insomma ha l'imput di darsi da fare a spendere i soldi che ha a disposizione.
    Trino VC hehe sono ottimi gli agnolotti accompagnati dal grignolino ...
    SM

    RispondiElimina
  132. Sono ricordi un po' vaghi, e sentiti soprattutto via TG nazionale.
    Se non era un treno, di che si trattava (sempre se puoi parlarne)?

    RispondiElimina
  133. Tra l'altro, parlando della necessita' di coprire la domanda elettrica, ho appena letto su NHK che ci sono stati dei morti ieri (3) e piu' di 1000 ricoveri in ospedale a causa del caldo... l'orsetto italo-nippico puo' confermare?

    Roberto

    RispondiElimina
  134. Deposito nazionale superficiale di Scanzano Jonico individuato con decreto d'urgenza durante il governo B. nel 2003. Complessivamente un'operazione disastrosa paragonabile ad un elefante che si muove in un negozio di cristalli. Ci furono proteste per qualche settimane e i decreti furono ritirati.
    Trovi qualcosa qui.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Scanzano_Jonico
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2003/11_Novembre/15/scanzano.shtml
    SM

    RispondiElimina
  135. Bravo! (ma è superfluo dirlo) era proprio quello.
    Eppure ricordo la storia di qualche treno di rifiuti in giro per l'Italia... mah, magari mi sbaglio.

    RispondiElimina
  136. Sicuramente ci sono molti treni pieni di amianto parcheggiati sui binari nascosti di alcune stazioni ...
    http://www.ferpress.it/?p=5731

    RispondiElimina
  137. Quello sicuro, io mi riferivo proprio a rifiuti radioattivi.
    Ora che ci penso, forse faccio confusione con il treno che doveva partire per la Francia e che non volevano far passare, un po' di tempo fa.

    RispondiElimina
  138. AnonimaFrancese28 luglio 2012 09:23

    http://www.newscientist.com/article/mg21528753.800-human-error-blamed-for-fukushima-meltdown.html

    RispondiElimina
  139. Alessandro Clementi28 luglio 2012 11:25

    Mah, sai, son giorni infernali, non solo a Tokyo. In provincia di Saitama, dove c'è la mitica Kumagaya, una delle se non la città più calda del Nippon (ieri 37,8) sono stati sbarellati in 67 per colpi di sole (dato alle 3 pomeridiane). Se mi dite "Beh, da noi pure", sappiate che a differenza dell'Italia, qui a meno di non essere tra i monti (e non è nemmeno detto) la sera non rinfresca manco per niente. Aria calda immobile. E una donna di 72 anni ci è rimasta. Però qui è routine giornaliera, quasi più dei terremoti. Se l'anno scorso l'appello al risparmio sembra abbia spinto molti anziani a non usare il condizionatore con le conseguenze che possiamo immaginare, almeno quest'anno hanno imparato dall'esperienza passata e lo ripetono ogni mattina all'NHK non appena danno le temperature della giornata: "mi raccomando, condizionatore a palla".

    RispondiElimina
  140. Alessandro Clementi28 luglio 2012 12:11

    "Anni" per rimuovere le barre del 4?? Possibile?
    Inquietante anche la copertina del New Scientist... cosa potrà mai voler dire "The Ghost in the Atom - The age of inequality"?

    RispondiElimina
  141. Si, "Anni" mi sembra la parola più adatta. Cominceranno l'anno prossimo alla fine a rimuovere quelle più vecchie. Per l'ultima carica (quella che produce più calore residuale) direi il 2015 è meglio del 2014.
    Devono raffreddarsi, non c'è niente da fare ...
    SM

    RispondiElimina
  142. Alessandro Clementi28 luglio 2012 15:06

    Perfetto, grazie. Basta saperlo :)

    RispondiElimina
  143. scusa se mi permetto ma credo che questo blog non rappresenti per niente l'italiano medio,se gli italiani fossero come voi avremmo adesso una nazione spettacolare,invece siamo quasi una farsa

    RispondiElimina
  144. Ti sei fatto capire benissimo. La sequenza incidentale è pane per gli ingegneri e lo sarà per i prossimi anni. Bisogna studiarsi prima la costruzione e la manutenzione di questo specifico impianto per calarlo nell'indicente.

    La mia opinione è che senza tsunami e con i soli diesel di emergenza funzionanti su tutti e 3 gli impianti avrebbero evitato i 3 meltdown ma avrebbero perso comunque i tre impianti per i gravi danni strutturali del sisma. Questo perchè anche in caso di qualche rottura nelle penetrazioni del vessel ci sono sempre molte e ridondanti vie di immissione di acqua. Sarebbero comunque riusciti ad iniettare acqua e ottenere raffreddamento stabile ancorchè con perdite ovunque. L'IC l'hanno usato male prima che essere forse e probabilmente danneggiato in primis perchè non avevano le letture corrette dei livelli di acqua nel R1 causa strumenti non adatti. I gauges di livello leggono al contrario in caso di riscaldamento. Era già difficile prendere le decisioni giuste avendo informazioni veritiere a disposizione, figurati se alcune di queste erano sbagliate.

    Ciò detto i 3 reattori avrebbero superato la prova di un sisma oltre ai requisiti di progetto. La dispersione di radioattività non ci sarebbe stata.

    C'è stata causa l'evento concomitante tsunami che ha messo fuorigioco l'alimentazione elettrica di emergenza e a quel punto è stata solo termodinamica sino ai meltdown.

    Vedo che l'argomento ti appassiona :)
    SM

    RispondiElimina
  145. caspita Alessandro, che ottimo lavoro, domani che sarò a casa, vedo di organizzare un post di approfondimento ad hoc con questo tuo contributo e tutti gli altri che ci vorrai tradurre.

    RispondiElimina
  146. grazie Tarkus, troppa stima! credo che il messaggio di Alessandro fosse proprio di sprono a non appiattirci.

    RispondiElimina
  147. e a me appassiona ancora di più. aggiungerei anche le tue impressioni/opinioni al post di approfondimento.

    RispondiElimina
  148. non ti scuso affatto per la lunghezza, anzi ti ringrazio! adesso ho un nuovo contributo per il post di approfondimento. mi piacerebbe giusto che qualcuno rispondesse al tuo interrogativo finale.

    RispondiElimina
  149. Vi siete mai chiesti come mai abbiamo questa ricchezza di dettagli per l'impianto n.1 e invece per gli altri 3 le informazioni arrivano col contagocce? In particolare per il n.2.
    Io me lo sono chiesto ma non sono riuscito a delineare una risposta convincente. E voi?
    SM

    RispondiElimina
  150. Ho preparato un aggiornamento veloce veloce, lo trovate qui, se volete.
    http://unico-lab.blogspot.com/2012/07/si-risparmia-acqua-fukushima-daiichi.html



    Ho aggiornato i grafici dei reattori che erano da una settimana bloccati, e anche la web app della contaminazione alimentare così che ValerianoB potrà preparare il consueto rapporto.


    E oggi se riesco butto giù una bozza del post di approfondimento di cui parlavamo ieri sera. Mi dispiace di essere ritornato a casa dal mare... ma casa dolce casa è un proverbio troppo vero!

    RispondiElimina
  151. Io già sogno quelle di settembre... vabbé.
    toto Lavori in corso per il rapporto, ma per ora devo usare il vecchio script...

    RispondiElimina
  152. Alessandro Clementi29 luglio 2012 13:12

    Sai, o ti appassioni, o sei in balia dalla stessa qualità di informazioni alla portata di tutti che fanno la felicità (perché impegnano poco) dei giornalisti alla carlona o di quelli che la notizia la vogliono pilotare. Insomma, meglio saperne il più possibile. Alla fine sviluppi pure un certo fiuto. Anche se mi rendo sempre più conto che è vero quello che dice l'amico Simone Dedola, e cioè che 'st'incidente ha avuto lo stesso effetto della terza legge della dinamica: tante e talmente vigliacche sono state le minchiate sparate sull'argomento, che almeno in me hanno prodotto una reazione uguale ed opposta che mi porta a difendere con le unghie e coi denti questa barcollante industria del nucleare, con annessi e connessi, ricerca inclusa ovviamente. Penso che Zorro si sentisse così, davanti al Capitan Ramon e agli oppressori messicani. Lo so, sono drammaticamente controcorrente... :(

    RispondiElimina
  153. Assolutamente d'accordo. Dovrai riconoscere però che non si può essere tuttologi e in taluni casi sia necessario sviluppare un cervello per rendersi conto di quali possano essere le fonti attendibili o le minchiate a riguardo di un certo argomento ...
    Questo biasimo nella moltitudine, l'effetto pecora senza senso critico o peggio l'appoggiarsi supinamente a idee e preconcetti ideologici. Le tematiche "radiazioni o nucleare" ne sono un luminoso esempio.
    SM

    RispondiElimina
  154. Alessandro Clementi29 luglio 2012 13:55

    Assolutamente sì! Infatti sono in un imbarazzo paralizzante a postare tentativi di aggiornamenti tecnici come quello di cui sopra. Tuttologo, in giapponese 雑学 zatsugaku, un sapere senza un ordine, alla carlona, appunto. Orrore! Non abbiate pietà, mi raccomando. Già in passato mi sono accorto che avete chiuso un occhio di fronte a numeri palesemente sbagliati che avevo postato.

    RispondiElimina
  155. Alessandro Clementi29 luglio 2012 14:44

    L'argomento tenuta in caso di terremoto, che nel rapporto diventa abbastanza tecnico, proprio per paura di dire fesserie non lo volevo toccare. Dico solo un paio di cose che persino per me dovrebbero essere difficili da maleinterpretare...


    Già dal rapporto in inglese si legge (pp. 27-28) dei ritardi nei lavori di adeguamento strutturale e delle varie inadempienze. Per quanto riguarda però quello che è avvenuto l'11-3, i rilevatori posizionati per R1 R2 R3 R4 R5 al primo piano sotterraneo e per R6 al secondo, comunque sempre pavimento di fondamenta, hanno dato massimi di accelerazione (in gal) superiori agli standard di costruzione della centrale per il 2, il 3 e il 5 (rispettivamente del 25%, 15% e 21% - direzione Est-Ovest). Lo standard sismico Ss di FD1 si fondava poi su un'ipotesi di scossa di 60 sec. di cui 20 di livello intenso (superiore a 300 Gal), quando a Fukushima è durata per almeno 120 sec. di cui almeno 50 intensi. Un malfunzionamento ha interrotto la registrazione di quasi tutti i dati per 130-150 sec. dopo la prima rilevazione, mancanza a cui si è sopperito con i dati di un secondo rilevatore sismico in R6. Si rileva però che le caratteristiche geologiche sotto R5 e R6 sono (anche se non esageratamente) dissimili da quelle sotto R1〜R4, per cui non garantiscono il rigore che servirebbe.


    Poi si ritorna a R1, manco a farlo apposta. L'interruzione dei dati di cui sopra ha lasciato nelle nostre mani numeri incompleti, con valori al di sotto della norma. Ma l'ipotesi della commissione, sulla base di un esame particolare che appunto perché ho paura della Tuttologia non mi va di tentare goffamente di spiegare ora (dovrebbe trattarsi di qualcosa come "strip off [inversion] analysis", in giapponese はぎとり波), è dopo i primi 30 secondi dallo SCRAM di scossa relativamente contenuta, quando si sono rotti i rilevatori, si sia scatenato il putiferio per almeno 50 secondi, come dicevo sopra. 50 secondi in cui è molto probabile che si sia avuto un danno strutturale (in fondo è questo che preme dimostrare alla Commissione). La mancanza di danno strutturali all'1 sarebbe stata dimostrata dalla Tepco con i controlli a R5, per analogia. Al 5, in seguito allo screening, non è stato riscontrato niente di grave per cui nemmeno all'1. Al che la Commissione rileva che: (oltre alla differenza della struttura geologica di cui sopra) l'R5 è più giovane di 7, 8 anni di R1; che nonostante l'analisi a vista di quei punti di R5 dove la scossa avrebbe superato i parametri costruttivi non abbia fatto riscontrare danni, si è trattato pur sempre di un controllo a vista e non "vivisezionando" il pezzo. Questo si collega al discorso del mio primo post, in cui una piccola frattura che potrebbe dare luogo a una SB LOCA, in una tubazione rivestita, a vista non è riscontrabile.
    Tenendo conto che la Tepco non aveva mai presentato il rapporto sul Back Check di adeguamento strutturale, che per questo le autorità non avevano potuto fare la valutazione sul reale adeguamento agli standard Ss, che R1 era quello strutturalmente ridotto peggio, con meno lavori di intervento... insomma, loro sono convinti che qualche tubo, o la struttura a sostegno delle tubature abbiano subito dei danni.

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...