Cerca nel blog

Loading

31 dicembre 2011

Temperatura nel PCV di R1 e altri aggiornamenti


E' stata una settimana tranquilla alla centrale di Fukushima Daiichi con i lavori che sono proseguiti senza troppi intoppi. Ci sono solo tre punti su cui vogliamo fissare la nostra attenzione, oltre a riportarvi la situazione dell'acqua contaminata stoccata e trattata sul sito.

Il sensore di temperatura nel PCV di R1 

La prima cosa su cui vogliamo riflettere è su una misura di temperatura dell'aria contenuta all'interno del contenimento primario (PCV) del reattore 1. Dal 22 dicembre scorso una di queste sonde di temperature ha iniziato una tendenza a salire dal valore di 38 gradi a circa i 54 raggiunti il 29 dicembre. Dopo di che è iniziata una fase di discesa che continua anche in questi giorni fino a circa 48 gradi. Un comportamento analogo è stato evidenziato anche dagli altri due sensori che misurano la stessa aria in posizioni differenti, prima una salita e poi una discesa, anche se per gli altri sensori le variazioni assolute di temperatura sono state molto lievi. L'abbassamento di temperatura è stato ottenuto aumentando il flusso azoto in ingresso al contenimento. Il fatto che tutti e tre i sensori abbiano rivelato un andamento simile è una conferma che l'aumento sia stato reale.

In settimana è stata pubblicata da NHK la notizia (pagina rimossa) che TEPCO prevede di eseguire un'ispezione con un endoscopio nel PCV del reattore 2 durante i primi mesi del 2012, speriamo che presto possano fare altrettanto anche per il numero 1.


La situazione del raffreddamento delle piscine

Tutte le piscine con il combustibile esausto dell'impianto di Fukushima Daiichi sono da mesi raffreddate attivamente e la loro temperatura è sotto controllo (grafici), ma da qualche tempo cominciano a farsi sentire gli effetti dei detriti contenuti nell'acqua. Il raffreddamento della numero 2 è stato sospeso durante la scorsa settimana per poter effettuare lavori di manutenzione, e questa settimana è il turno della numero 3 che ha un filtro intasato e necessita di essere pulito. La cosa non stupisce affatto vista la quantità di materiale estraneo che è caduta dentro come potete vedere nel video dello scorso maggio che vi riportiamo qui a lato.

In base al piano di recupero per il medio e lungo termine lo svuotamento delle piscine è il primo passo e visto lo stato in cui si trovano sarà un lavoro di certo impegnativo e necessiterà di parecchio tempo.

Una perdita d'acqua pulita

Anche questa settimana è stata registrata una perdita d'acqua, per fortuna questa volta si è trattato di un foro su una linea di trasferimento di acqua pulita proveniente dalla diga a monte, quindi di nessuno impatto radiologico (a titolo precauzionale sono state eseguite misure spettrometriche risultando ovviamente negative). L'immagine qui a lato riporta un ingrandimento della perdita dal tubo corrugato utilizzato per il trasporto d'acqua.  La perdita è stata riparata con del nastro americano in attesa di sostituire interamente il tubo.

Anche se non di interesse radiologico, è l'ennesima dimostrazione dell'inadeguatezza di questi tubi, che devono essere considerati validi solo come una situazione temporanea e in condizioni di emergenza, non certo accettabile per i prossimi decenni.

La situazione dell'acqua stoccata

Ricordo ai nostri lettori che da qualche giorno TEPCO fornisce due rapidi aggiornamenti giornalieri sulla situazione dei trasferimenti e sui dispositivi di decontaminazione in funzione. Durante questa settimana ha ripreso a funzionare SARRY, mentre è ancora spento per manutenzione Kurion.

La previsione della scorsa settimana è stata ancora troppo ottimista: l'acqua contaminata totale è aumentata di circa 90 metri cubi in più rispetto alla previsione. Per la prossima settimana è previsto un ulteriore aumento legato allo stop di Kurion.




Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine79 28080 03079 89079 920
Acqua nello stoccaggio9 720 14 30014 53015 680
Totale 89 00094 330 94 42095 600




Le note in piccolo
clicca qui per leggere la lista completa con gli avvenimenti

23/12/2011:
  • I problemi al carroponte della piscina comune sono stati verosimilmente causati dal terremoto. Il pezzo guasto verrà sostituito (link). 
  • Il tubo di plastica che porta l'acqua di raffreddamento si è danneggiato ed è stato sostituito. Per farlo sono state azionate le pompe di emergenza in collina e tutto è avvenuto in poche ore senza mai interrompere il flusso d'acqua. (link) E qui ci sono le foto.
24/12/2011:
  • Ripartito il raffreddamento della piscina 2. La temperatura del reattore 1 è scesa sotto i 30 gradi. 
26/12/2011:
  • Rilasciata mappa di dose e stato di funzionamento delle valvole del sistema di trattamento del gas per il reattore 3. Ci sono un buon numero di valvole (quelle nel cerchio rosso) che non sembrano funzionare e per cui sarà necessario un intervento. Potrebbe esserci una causa comune, vedremo. (link)
27/12/2011:
  • E' arrivata l'influenza anche a Daiichi. Importante assicurare personale qualificato presente sul sito. (link)
  • A partire da oggi dovrebbe essere disponibile un nuovo documento riassuntivo giornaliero sullo stato del trattamento dell'acqua. (per esempio)
  • Mentre per il reattore 1 la temperatura è scesa sotto i 30 gradi (grafico), per il numero 2 hanno cambiato la ripartizione delle portate in iniezione: 2 via FDW e 7 via CS (grafico)
  • Altro passo in avanti verso la stabilità dei sistemi di iniezione acqua. Adesso funziona anche la pompa negli edifici turbine dei reattori. (schema)
  • Ripartito SARRY (link)
  • Dosi dei lavoratori.
28/12/2011:
  • Una sonda di temperatura atmosferica del PCV del reattore 1 è dal 22 dicembre che sta lentamente salendo, passando dai 38 gradi del 22/12 a 49 del 27/12. L'altra sonda non ha manifestato nessun cambiamento. Stanno monitorando. (link)
  • Arriva la situazione dell'acqua (link). Aumenta l'acqua e aumenta anche la previsione per la prossima settimana. 
29/12/2011:
  • Continua a dare misure strane la sonda di temperatura del PCV di R1. Ieri dopo aver raggiunto intorno alle 18 la temperatura massima di 54 gradi, ha iniziato a scendere. 
  • Interessante una mappa di dose all'interno dei reattori di Daini. I valori non si discostano da quelli misurati nei precedenti periodi di shutdown. (link)
  • Altra perdita dal sistema di decontaminazione. Si tratta di acqua pulita in uscita dal sistema evaporativo, ma mette nuovamente in evidenza la fragilità strutturale di questi tubi flessibili corrugati. (link)
30/12/2011:
  • Arrestato il sistema di raffreddamento della piscina 3 per fare lavori sul filtro che sembra intasarsi spesso. La cosa non dovrebbe stupire viste le condizioni dell'acqua piena di detriti come mostrato in questo video del maggio scorso.
  • In questo documento ci vengono forniti i dati di innalzamento della temperatura dell'atmosfera dentro il PCV del reattore 1 su i tre punti di misura. Tutti e tre dopo aver misurato un innalzamento adesso stanno rientrando verso valori più bassi, ma uno dei tre ha avuto un incremento decisamente maggiore. 
  • Bella raccolta di fotografie della zona di esclusione per il National Geographics.


----
Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

328 commenti:

  1. WOW! Buon anno anche a te! Interessanti osservazioni.

    Ti confermo che da qualche mese il limite per il personale è stato abbassato a 100 milliSv/anno in modo flessibile. Nel senso che in caso di interventi in emergenza per la salvaguardia di elementi di importanza cruciale (diciamo si rompono tutti i circuiti di raffreddamento di un reattore) allora il limite torna ad essere 250 milliSv/anno per gli operatori intervenuti. 

    Tra le note in piccolo di questa settimana (non le scrivo per essere lette, ma per facilitare il ritrovamento dei documenti!) ci sono le dosi aggiornate a novembre, quindi manca di fatto ancora un mese da contabilizzare prima di chiudere l'anno. Ecco il link:
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/111227e3.pdf

    Non ricordo di aver letto l'intervista che citi, ma provo a guardare tra la documentazione che ho...

    RispondiElimina
  2. Buon 2012 a tutti :)))

    RispondiElimina
  3. Grazie Ste anche a te!
    http://unico-short.tk/buon2012

    RispondiElimina
  4. AnonimaFrancese1 gennaio 2012 13:52

    Auguri e ora ragazzi cari................tutti a dieta ;.) 

    RispondiElimina
  5. in questi giorni Credo di essermi mangiato tutti i salmoni del pianeta :)))

    RispondiElimina
  6. AnonimaFrancese1 gennaio 2012 18:54

    riassunto sul blog Fukushima ...qui e li. 
    http://fukushima.over-blog.fr/article-voir-fukushima-28-95884954.html  purtroppo con scosse del 1 Gennaio 
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/01/01/visualizza_new.html_20103528.html

    RispondiElimina
  7. AnonimaFrancese1 gennaio 2012 18:55

    come mai? e tradizione da te ???

    RispondiElimina
  8. no'...neanche un po'.....ma siccome chi mi ha invitato sa' che non mi piace la  carne...hanno fatto tutti il salmone :))))))......

    RispondiElimina
  9. AnonimaFrancese1 gennaio 2012 19:06

    ci vorresti dire che hai fatto passare natale e capo d'anno agli amici costretti moralmente a cucinarti il salmone? ;.) pensa un po..........cervo che corre poi...;.) non si puo sentire ;.)

    RispondiElimina
  10. eccerto..... :)))))) 

    RispondiElimina
  11. AnonimaFrancese1 gennaio 2012 20:24

    nuova terapia biterapia per il midollo osseo contro effetto  radiazioni 
    http://www.lefigaro.fr/sciences/2012/01/01/01008-20120101ARTFIG00097-un-nouvel-antidote-contre-les-irradiations-mortelles.php

    RispondiElimina
  12. Si appunto, ho notato. E' per questo che dico che NISA o il governo secondo me interverranno a breve su questa "flessibilità" tra 100 e 250 mSv/anno per farla rientrare nei 50mSv/anno.

    Grazie, avevo visto la tabella con la contabilità delle dosi che linki sopra e si nota bene la tendenza ad accumulare lavoratori nella zona "minore 20 mSv/anno"

    Ho speso qualche ora a ricercare la mia intervista ma niente, invece mi sono perso a leggere un fracco di altre cose interessanti. Non c'è quello che cercavo ma è sempre una buona lettura:

    http://allthingsnuclear.org/post/4635170323/cleanup-lessons-from-tmi-for-fukushima
    http://am.blogs.cnn.com/2011/03/17/nuclear-clean-up-comparing-fukushima-daiichi-and-three-mile-island/
    http://www.npr.org/2011/04/12/135324541/cleaning-up-fukushima-a-challenge-to-the-core
    http://www.pbs.org/newshour/bb/world/jan-june11/japan2_03-16.html

    Ciao SM

    RispondiElimina
  13. Salve, e buona anno a tutti, di nuovo.

      Risulta, a qualcuno di voi, che NISA abbia detto qualcosa del genere? ... (copio da un blog simil'ambientalista de noantri):

      "a Itate-mura, 38 km da Fukushima ci sono al 6 giugno 2011 3,2 GBq di Pu-239 e 76 TBq di Nettunio-239 (non è specificato se per metroquadro, chilometroquadro, chilogrammo o qualsiasi altra unità di superficie/volume)." ???

      Mi sembra "leggermente" tirata per i capelli... ma dopo aver letto dei 14 mila bambini che sarebbero morti negli USA a causa di contaminazioni dell'aria dell'ordine del mBq/m3 non mi sorprendo piu' di nulla... -:(

      Grazie.

          Roberto

    RispondiElimina
  14. Non l'ho letto, ma domani provo a capire come hanno fatto i conti. Non mi sorprenderei che abbiano preso una misura puntuale di plutonio e poi moltiplicata per tutta la superficie o il volume della municipalità. 

    RispondiElimina
  15. domani torno al lavoro, ma potrebbe essere una settimana molto tranquilla e mi ripasserò qualche lettura interessante. 

    RispondiElimina
  16. 3.2 GBq di Pu-239
    76 TBq di Np-239

    Il Np-239 si forma per attivazione neutronica dal U-238 del combustibile e dimezza in 2.3gg decadendo in Pu-239 (è il ciclo U-Np-Pu).

    Escludo assolutamente che ci possa essere Np-239 di origine Fukushima, intendo dire anche nei Vessels, figurati a 30km. Per altro non tornano neppure i rapporti Np/Pu.
    Altro Pu-239 in giro non so. Ci puoi per favore aggiungere un link? Sai, c'è sempre da imparare leggendo su blog "simil-ambientalisti" ...
    Ciao SM

    RispondiElimina
  17. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 10:27

    E per una volta cari SF lo dice il direttore IRSN dopo la loro inchiesta ta  e non un giornale di noiantri ;.)))
    http://www.lejdd.fr/Societe/Actualite/Pour-l-IRSN-EDF-sous-estime-le-risque-d-un-accident-nucleaire-445556/

    RispondiElimina
  18. Due aggiornamenti riguardo le piscine.

    Per la numero 3 la temperatura non è stata misurata in quanto il sistema di ricircolo primario è fermo. La ragione è che senza il ricircolo, misurare la temperatura a valle del circuito è poco significativo in quanto non rappresentativo della temperatura dell'acqua che circonda gli elementi di combustibile. E' atteso un incremento di qualche grado al giorno. Nei grafici troverete dei punti mancanti.
    http://www.grafici-reattori.tk/r3-temp-sfp.html

    Per la numero 4 è stata registrata una rapida caduta di livello (240 mm in 3 ore) nella skimmer surge tank. Hanno controllato intorno all'edificio per verificare che non ci siano perdite e che il livello dell'acqua accumulata non si stia alzando, ma niente. Hanno aggiunto acqua, ma il livello continua a scendere, per il momento l'ipotesi più accreditata è che l'acqua stia defluendo dalla vasca per il combustibile esausto alla "reactor well", ovvero l'altra vasca in cui viene posizionato il "tappo" del reattore durante le operazioni di refueling. Per verificare l'ipotesi dovrebbe essere sufficiente monitorare il livello dell'altra vasca e vedere se c'è o meno un aumento compatibile. Per il momento hanno aumentato la frequenza delle ispezioni passando da una volta ogni 3 ore ad una volta all'ora.
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/12010201-e.html

    RispondiElimina
  19. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 10:35

    di solito le notizie vengono da questa fonte..non faccio in tempo a controllare ma tu l hai fatto ? 
    http://ex-skf.blogspot.com/2011/12/fukushima-i-nuke-plant-reactor-bldgs-of.html

    RispondiElimina
  20. ... ed iinfatti dice cose ben diverse dai giornali de noantri... :-)

       Roberto

    RispondiElimina
  21. Salve:

      una serie di articoli su misure di radioattivita' da Fukushima su vari paesi, Italia inclusa.

      http://www.sciencedirect.com/science/journal/aip/0265931X

      In particolare, nell'articolo numero 6, il cui abstract e' questo

    Abstract
    Analyses of 131I, 137Cs and 134Cs
    in airborne aerosols were carried out in daily samples in Vilnius,
    Lithuania after the Fukushima accident during the period of March–April,
    2011. The activity concentrations of 131I and 137Cs ranged from 12 μBq/m3 and 1.4 μBq/m3 to 3700 μBq/m3 and 1040 μBq/m3, respectively. The activity concentration of 239,240Pu in one aerosol sample collected from 23 March to 15 April, 2011 was found to be 44.5 nBq/m3.
    The two maxima found in radionuclide concentrations were related to
    complicated long-range air mass transport from Japan across the Pacific,
    the North America and the Atlantic Ocean to Central Europe as indicated
    by modelling. HYSPLIT backward trajectories and meteorological data
    were applied for interpretation of activity variations of measured
    radionuclides observed at the site of investigation. 7Be and 212Pb
    activity concentrations and their ratios were used as tracers of
    vertical transport of air masses. Fukushima data were compared with the
    data obtained during the Chernobyl accident and in the post Chernobyl
    period. The activity concentrations of 131I and 137Cs were found to be by 4 orders of magnitude lower as compared to the Chernobyl accident. The activity ratio of 134Cs/137Cs was around 1 with small variations only. The activity ratio of 238Pu/239,240Pu
    in the aerosol sample was 1.2, indicating a presence of the spent fuel
    of different origin than that of the Chernobyl accident.

       ... parlano di 44.5 nanoBq/m3 di Pu239 e 240... chiedo a SM e/o Toto, o chiunque altro... come diavolo si misurano nanoBq/m3... e che senso ha dal punto di vista radioprotezionistico un tale valore... e' uguale a zero, giusto?


      Roberto

    RispondiElimina
  22. Caro Roberto,
    con i sistemi di aspirazione rapida di aria e la spettrometria gamma in bassofondo spinto di oggi, si misurano meno di 10 atomi/m^3 di I-131 in aria, fatti i conti sulla concentrazione ...

    Valori insignificanti dal punto di vista sanitario ma comunque misurabili. Così misurabili che ormai nulla passa inosservato. La capacità di misurare la radioattività in aria è andata oltre in termini di sensibilità strumentale ad ogni necessità di radioprotezione. Dipende poi che uso fai delle misure.

    In merito al link al lavoro di Milano-Bicocca conosco molto bene gli autori e ti posso confermare che in quei giorni si sono fatti un c..o pazzesco per misurare le masse d'aria provenienti dal Giappone. Quel lavoro è eccellente.
    Ciao SM

    RispondiElimina
  23. Un conto è l'aspetto radioprotezionistico (per il quale lascio volentieri la parola a SM), un altro è la capacità di fare la misura. Ho letto rapidamente l'articolo e non so se hai notato l'incertezza che riportano per quei 44.5 nBq/m3... hanno +/- 2.5 nBq/m3, ma nella spiegazione della misura ti dicono che hanno raccolto 30 campioni di aria per un volume di 2 milioni di metri cubi l'uno! Tieni conto che il background di plutonio a Vilnius prima dell'incidente era tra 10 e 20 nBq/m3.

    Lo studio è molto bello, secondo me, perché punta a mettere in evidenza due fattori importanti. Il primo è il rapporto isotopico per capire l'origine del plutonio (dal reattore o dal combustibile esausto) e cerca di stabilire un rapporto tra la concentrazione di plutonio e quella del cesio, nonostante le mobilità in atmosfera dei due siano completamente differenti. Questo perché misurare il cesio è sicuramente più semplice che misura il plutonio.

    Il confronto con Chernobyl, mi sembra un po' "forzato". La distanza Vilnius/Chernobyl e Vilnius/Fukushima sono, secondo me, troppo diverse per poter fare un confronto anche al netto dei meccanismi di trasporto in atmosfera.

    RispondiElimina
  24. Non solo a Milano-Bicocca, ma credo che ogni installazione nucleare/ente di ricerca/università abbia avuto un super lavoro in quel periodo. Non fosse altro che per studiare i modelli di trasporto in atmosfera che necessitano di traccianti per essere analizzati.

    RispondiElimina
  25. Esatto... solo che nell'articolo di quelli di Milano parlano di limite di rilevabilita' di 200 nBq/m3... gli altri sono quasi 5 volte meglio?

      Ad ogni modo, 44.5 nBq/m3 per una persona che respira 1 m3/ora vuol dire che il primo Bq non lo respirera' mai nella sua vita... probabilita' quasi nulla.

      Roberto

    RispondiElimina
  26. Large collected air volumes allowed us to determine for the first time
    in Europe the activity ratio and concentration of Fukushima derived 238Pu and 239,240Pu isotopes. Approximately twice higher Pu activity concentration as expected, and 238Pu/239,240Pu ratio not typical either for global fallout or the Chernobyl accident was found in the integrated aerosol sample.


    Tratto dall'articolo dei lituani. Al di la di quello che c'è scritto io ci leggo che non hanno misurato il Pu di Fukushima e si capisce anche dal paragrafo 3.3 dell'articolo. Con tutta la gente che scarica plutonio in aria e quello che si risospende causa meteo, voler dare un significato ad una misura che è il doppio del fondo non mi sembra significativo.
    Poi sai, c'è chi vede la faccia di Cristo nelle macchie di umidità sui muri ...
    SM

    RispondiElimina
  27. Si, ci sono i rapporti settimanali di ISPRA che sono l'accurata sintesi di tante ore di straordinario non pagato per tutti noi dipendenti pubblici :))
    SM

    RispondiElimina
  28. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 14:05

    per farvi capire come vivono e reagiscono in Giappone :.dalla giornalista Naoko Okada ; 
    http://videodrome-xl.blogautore.repubblica.it/2012/01/02/giappone-ancora-tutto-da-risolvere/

    RispondiElimina
  29. Grazie per la segnalazione, a volte bisogna leggere fino in fondo all'articolo senza la supponenza di voler classificare tra i "buoni o i cattivi" dopo le prime 3 righe.

    Non condivido quello che scrive ma l'ho letto. Secondo me questa persona dovrebbe considerare l'idea di spostarsi a vivere in un altro paese.
    Ciao SM

    RispondiElimina
  30. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 15:19

    Sm dire a Naoko di spostarsi da altra parte è come dire a te di andare a vivere in Uganda ;.) non ha nessun senso....
    A lei piace vivere in Giappone ,, è il  suo paese.... Penso si tratti semplicemente  che lei come altri ,si sentono smarriti o hanno vissuto troppo dolore, paura per poterla metabolizzare diversamente. Lei è giornalista su Repubblica Italia, ma quello che dice è ciò che le detta il suo pensiero o le sue preoccupazioni. . Rileggiti il post che ho messo stamattina sull'IRSN quando parla di "non trasparenza " fino ad ora: http://www.lejdd.fr/Societe/Actualite/Pour-l-IRSN-EDF-sous-estime-le-risque-d-un-accident-nucleaire-445556/
     E come se ti  si rompesse un tubo della vasca  in città straniera... forse, non sai da che parte prenderlo e se l'idraulico locale sia affidabile oppure no!!

    So che Naoko ci segue a volte e mi piacerebbe che lei stessa ti rispondesse! 

    RispondiElimina
  31. non sono d'accordo, è Naoko stessa a dirsi pronta a cambiare mondo nelle ultime tre righe. Se si sente così male, a disagio e in pericolo, farebbe bene a seguire il suo desiderio di andare in un mondo parallelo. Sarei molto contento se rispondesse di persona.

    Dire come fa nel titolo che è tutto ancora da risolvere è secondo me falso. C'è tanto da lavorare come abbiamo scritto anche noi (qui e qui, per esempio) e non serve intrufolarsi con una macchina fotografica nell'orologio per vedere che i tubi di plastica fanno acqua da tutte le parti.

    I lavori fatti fino ad oggi hanno permesso di fare un deciso passo avanti verso la stabilità. Non capisco come il fatto di modificare, aggiornando e completando, la roadmap su base mensile possa essere visto come un aspetto negativo. Le emissioni sono diminuite e questo è un fatto e non un "ci dicono". Fatto che verifichiamo anche noi da qua. I fatti sono una cosa, le sensazioni sono altre.

    La mia non vuole essere una critica, non voglio mettere in dubbio le sue paure, ma buttare tutto in un calderone, dal cancro all'esofago Yoshida, ai prodotti per bambini contenenti tracce appena misurabili di cesio, ai tubi che fanno acqua non è fare un'analisi lucida della situazione. Però quello è il suo diario dove scrive le sue emozioni e quindi può fare quello che meglio crede.

    Spero di non venire frainteso e disponibile a spiegare meglio se qualcosa non fosse comprensibile.

    RispondiElimina
  32. Salve a tutti e grazie per il ponderosissimo e preciso lavoro che avete fatto di informazione su questo disastro (se vi leggesse quel finto ministro dell'ambiente del "nuovo" governo italiano, smetterebbe all'istante di dire cavolate sonore, ammessa doverosamente la sua onestà mentale!).

    Al momento del disastro ho cercato anche io nel mio piccolo a scriverne sulla stampa, ma sono subito stato stoppato, devo dirlo, dalla paura delle minacce mafiose che puntualmente sono arrivate, io che non avevo avuto paura, al momento della costruzione di Caorso, delle minacce delle bierre, poi concretizzatesi con 10 buchi calibro 9 alle gambe del mio collega che mi aveva appena sostituito (poveretto!!) nella guida della officina dell'Ansaldo in cui si costruivano gli Internals del reattore e i 21 scambiatori di BP della centrale nucleare, che è quasi gemella a Fukushima 4° (dico quasi perchè sono state apportate tante modifiche importanti).

    Vi scrivo perchè ho visto che non avete molti materiali per poter spiegar tante cose di quella centrale, mentre io conservo un importante libro emesso dall'Enel che contiene tutta la storia del cantiere di Caorso, con documentazione fotografica importante e una serie di "numeri" altrettanto importanti sulla centrale stessa e una spiegazione dettagliatissima della sua funzionalità e sull'iter burocratico di controllo (altro che i francesi di Okiluoto che hanno tenuto comportamenti a dir poco criminali, se è vero quanto fatto vedere alla TV da Jacona). Ad esempio spiegano con dovizia di particolari un ritardo del cantiere di circa un anno imposto dalle autorità di vigilanza (che allora esistevano e funzionavano) perchè si era evidenziata la necessità di installare dei nuovi sensori più affidabili di quelli di progetto.
    Il libro non era in vendita allora, ma venne regalato a molte personalità e/o alti papaveri che certamente lo avranno buttato.
    Siccome è un tomo di 343 pagine (formato A4) è un'impresa farvene avere una copia a colori (per le foto), ve lo metto a disposizione in originale (e venite voi a farvene delle copie) ....semprechè qualcuno di voi non ne abbia già una copia scovata chissà dove
    PS : colgo l'occasione per dirvi che , visti gli ultimi secondi della ripresa della refueling pool del gruppo 4, nessuno ha commentato la deformazione  che c'è certamente stata dentro quella piscina (dovuta all'abbassarsi del livello dell'acqua: si vedono infatti una decina di bundles (ciascuno con 63 barre di combustibile) che sono deformati e i 63 tubi di zircalloy fusi e quindi precipitati assieme al combustibile in fondo alla stessa.

    Poi, forse non ho potuto leggere molto di spiegazioni sull'impianto di venting che è completamente distrutto dalle esplosioni dell'idrogeno(come si vede dalle foto aeree) e che, se la gente sapesse che è un punto potenzialmente pericoloso di emissione in atmosfera dei gas che si sviluppano continuamente durante il funzionamento normale: per carità!, certamente filtrato ...... se si cambiano i costosissimi filtri.....          

    RispondiElimina
  33. Mah... che dire, AF?

      Non so la giornalista giapponese, ma tu sei qui su questo blog veramente UNICO e hai sicuramente capito che sperare di avere latte a ZERO Bq quando con gli strumenti di misura puoi rilevare i nanoBq mi pare utopistico. Lei forse no, ma tu probabilmente si hai capito che avere paura di 10 Bq/kg di latte e' assolutamente assurdo, perche' ai bambini si danno le banane, o altro frutto in Giappone, che hanno una quarantina di Bq/kg...

      ... poi si puo' far finta di indignarsi per le dichiarazioni del primo ministro "lùemergenza e' finita"... ma tu che t'informi qui ogni giorno sai benissimo che e' proprio cosi'.

      Parla di "nuova fissione", cita articoli di altri giornali in maniera generica... e' uyn pessimo pezzo d'informazione, se informazione voleva fare. Certo, e' chiaro, che vendono di piu' articoli mirabolanti che puntano il dito verso la lobby nucleare che non ha fatto niente per fermare un'ondaq di tsunami di 24 metri... chissa' dov'erano tutte le altre lobbies non-nucleari che con la loro inazione o cattiva azione hanno mandato all'altro mondo QUASI VENTIMILA ANIME!!!...

      Che dirti d'altro? Spara numeri a casaccio... 150 litri... i milioni di Bq/ora... tanto per impressionare...

      Cosa vuol dire una frase come questa?...

      "Come ho scritto più volte nei mesi scorsi non ha nessun senso
    misurare le temperature dei contenitori che ormai molto probabilmente
    non contengono più i combustibili "

      ... se non che non ha capito una mazza al cubo di dove e come le temperature siano misurate, e che sarebbe meglio passasse alla rubrica taglio&cucito? Dimmi tu, ha senso una frase del genere?

      NON UNA PAROLA, ricordando l'intero anno, alle vittime del terremoto e dello tsunami.

      Voto: 3-. E sono buono.

      Roberto

    RispondiElimina
  34. Io credo che quello che scrive vada interpretato più come uno
    "stato d'animo" che come un rapporto tecnico. D'altra parte anche lei lo
    dice apertamente.

    Mi sembra che @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328  e SM  scavino un pò troppo nel tecnico.
    Intendiamoci, avete perfettamente ragione in quello che dite, ma i
    "si dice", "dicono", "ho letto" esistono eccome nella vita di tutti i giorni. La
    gente sente in giro quello che sente e spesso crede a tutto quello che
    ha un numeretto dentro perché ha l'aria di scientifico. Non si può sempre fare un torto a loro.

    Per questo Il "compito" di persone come roberto , SM , toto e di tanti
    altri qui è quello di far capire alle persone ragionevoli come le cose stiano nella realtà, senza
    fermarsi alle sensazioni di pancia. Ma non bisogna innervosirsi, la
    gente come Naoko è tanta, bombardata da informazioni e "si dice"
    contrastanti. Noi possiamo fiutare la caxxta lontana un miglio, ma non tutti. E ricordiamoci anche che la paura (giustificata o meno) è difficile da eliminare solo con le parole.


    Non stiamo mica parlando qui di farlocchi finto-ambientalisti che vogliono salvare il pianeta con l'eolico...

    RispondiElimina
  35. Caro Paolo, grazie mille per l'offerta del libro, come possiamo fare recuperarlo? Non ci scrivere il tuo indirizzo privato in un commento, piuttosto inviaci una email a il.gluista AT gmail.com

    Mi sono un attimo perso sui bundles deformati e i tubi fusi, saresti così gentile da inviarci uno screenshot del video oppure il secondo preciso?

    Credo che il video a cui ti riferivi fosse questo: http://www.youtube.com/watch?v=GTdJKJ8HADI

    RispondiElimina
  36. Ciao Paolo,
    guarda sulla piscina del n.4 si potrebbero dire tante cose ma in realtà, mettendo insieme tutte le informazioni disponibili che ho trovato, non ho ancora capito fino in fondo come stanno le cose né le spiegazioni su cosa ha demolito quell'edificio mi convincono più di tanto. Sarò de coccio, che ci vuoi fare?

    Deformazioni per caduta oggetti le capisco, facili da immaginare. Deformazioni per effetti termici le capisco di meno se sto al fatto che le barre sono sempre state sotto battente d'acqua e per quanto questa possa bollire, la fusione dello zircalloy non può esserci. Fessure della guaina certamente con conseguenti fughe di gas nobili, iodio se non già decaduto, e Cesio. Però a questo punto mi si deve spiegare perchè non si è trovato Ba-140/La-140, Zr, Sb, Tc, etc. nelle analisi dell'acqua. Deformazioni delle griglie di sostegno addirittura non le ho mai viste e faccio fatica a capirle.

    Ho letto innumerevoli articoli, interviste e rapporti tecnici per capire se quel battente d'acqua minimo sia stato effettivamente garantito oppure no oppure se si possono contare alcune ore con piscina "a secco" o elementi parzialmente scoperti, e quante ore? Dopo tutte queste letture non ho una versione definitiva.

    Che facciano un video sulla verticale e ci facciano vedere il fondo di quella piscina per capire se ci sono elementi caduti, barre di combustibile piegate e quant'altro. Tra l'altro capiremmo se ci sono effettivamente le crepe sul fondo che causano perdita di acqua come si ventila da alcuni.

    Per il resto grazie e posta di più se puoi, fa sempre piacere leggere :)
    Ciao SM

    RispondiElimina
  37. Perché mai dovrebbero farti veder il fondo della piscina in verticale? Loro di sicuro hanno un video più dettagliato di quello che  hanno dato in pasto ai media.

    RispondiElimina
  38. Un terzo dei membri della Commissione per la sicurezza nucleare ha ricevuto donazioni ( volgarmente bustarelle) dall' industria nucleare http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201201020044 

    Per gli "energetici"
    http://aspoitalia.blogspot.com/2011/12/world-energy-outlook-2011-cosa-ce-di.html 

    RispondiElimina
  39. Mi verrebbe di rispondere alla tua domanda con un "perché no"? I video che abbiamo sono stati ripresi ancora dalla giraffa gru, ora specie nel 4 dove i livelli di dose non sono così terribili e ci si può avvinare alla piscina potrebbero fare delle nuove riprese possibilmente su tutta la verticale. 

    Però mi trovo d'accordo con te, è possibile che questo video ce l'abbiano e non ce lo mostrino. 

    Si è parlato questa mattina di una possibile perdita alla numero 4. 

    RispondiElimina
  40. sì Toto, l'ho  letto dopo il tuo post, la perdita non è dalla piscina ma dal famoso 
    skimmer surge tank . Non avresti a portata di mano una foto o un grafico di questo sebatoio ? 

    RispondiElimina
  41. detto fatto... guarda la foto allegata...

    in realtà, per come è al momento collegata la skimmer surge tank, un abbassamento di livello lì dentro significa che l'acqua sta diminuendo anche nella piscina.

    RispondiElimina
  42. avevo fatto il mio commento complottista nell'aggiornamento precedente........ perchè no?.....e le immagini ci sono di sicuro.....controllare le pareti e il fondo è la cosa principale

    RispondiElimina
  43. hai ragione  stefaniste in effetti sono assolutamente d'accordo con voi che è possibile che i video ci siano. 

    Nel video lungo si vedono le ispezioni alle pareti, ma non al fondo. L'unica (specie di) scusante che posso darmi è che la telecamera applicata alla gru non potesse scendere ulteriormente. Ma adesso non ci sono più scusanti, potrebbero fare un'indagine più approfondita e magari darci il video! 

    RispondiElimina
  44. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 20:52

    Adesso state a vedere che è colpa mia anche questa ;.) !!! (parlo a Roberto e toto) e ciò che dice Valeriano è la risposta più vicina alla realtà secondo me....!  

    RispondiElimina
  45. 26 persone a 8.400 eu cadacranio al mese per 5 anni......per le spese di viaggio :)) 
    pero'!!!!...secondo mè sono anche onesti.....dovrebbero venire a scuola in Italia :))))

    RispondiElimina
  46. Perché mai dovrebbe essere colpa tua? Nessuno ti sta dando la colpa e se leggi bene il mio commento vedrai che non voleva essere una critica all'articolo di Naoko che scrive quello che prova. 

    Se vuoi puntualizzavo la tua risposta al suo eventuale trasferimento, che lei stessa si dichiara pronta a fare. Non sono l'unico in questo blog ad aver provato a lasciare la propria casa per andare in giro a lavorare e quindi sappiamo tutti quanto difficile sia! 

    Piace molto anche a me la risposta di ValerianoB : le emozioni sono difficili da quantificare e praticamente impossibili da controllare. Il problema è quando queste emozioni e stati d'animo vengono interpretati come fatti. Tutto qui.

    RispondiElimina
  47. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 21:37

    non mi sono mica offesa toto....:-) ma tanto per voi o nei vostri giudizi sono quella AF un po scemotta  e credulona in regola generale, e quindi metto le mani avanti. quando posto articoli o riflessioni  che secondo voi sono un po "leggeri" rispetto alla solidità scientifica..;-)  ...  ...

    RispondiElimina
  48. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 21:41

    Aggiungerei se posso che quando la "gene normale" che non sa....ascolta questo ad esempio, che passa in TV, (e quindi loro pensano che per forza sia vero) vanno in tilt....ma ascoltalo ...."le radiazioni di Fukushima uccidono bambini in Giappone e foche in Alaska" !!!                          capisci che titoli cosi mandano in panico  no??
    http://www.dailymotion.com/video/xne61g_les-radiations-de-fukushima-tuent-des-enfants-au-japon-et-des-phoques-en-alaska_webcam?start=5#from=embediframe

    RispondiElimina
  49. Scusa.....a mio modesto parere è giusto che posti tutto quello che trovi....poi giustamente ci penseranno i tecnici a dare le valutazioni.....comunque concordo con  Valeriano....

    RispondiElimina
  50. no, assolutamente no, categoricamente no. Io, ma non credo di essere l'unico qui, non ti reputo la credula un po' scemotta come tu ti sei autodefinita. Tu (e non solo tu) sei l'anima sensibile ed emozionale di questa emergenza per lo meno su questo blog (non ti montare troppo la testa :-), un aspetto che, in tua (vostra) assenza rischierebbe di essere sottovalutato. 

    La gente ha la tendenza a credere troppo alla tv e non solo quando si parla di Fukushima. C'è gente che è convinta che la vita nella casa del grande fratello sia la normalità o ancor peggio un punto di arrivo. Per questa gente c'è un forte bisogno di educazione che credo debba essere colmato e le emozioni da sole non bastano. 

    Spero di essermi spiegato meglio questa volta. :)

    RispondiElimina
  51. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 22:39

    una domanda: le mie "fonti segrete" ;.) (fisici) sono abbastanza preoccupati di questo problema di perdita skimmer surge tank  al 4 ! Cosa ne pensate voi oltre ciò che e stato scritto sotto ....

    RispondiElimina
  52. Oggi non è stata pubblicata la versione inglese del resoconto della conferenza stampa. E' stato pubblicato solo quello in Giapponese. Da una traduzione a muzzo (il termine corretto sarebbe alla CdC) mi sembra di aver capito che l'abbassamento di livello nella surge tank potrebbe essere compatibile con l'innalzamento nella reactor well (qui sì che ci farebbero comodo le foto a colori di Caorso di @c916585afcece0a2f1dde407112f42c4). Nello stesso pezzo si nomina anche il terremoto di ieri (primo gennaio) sarebbe veramente interessante avere una traduzione decente per capire se possa essere il terremoto (grado 6.9, ma piuttosto distante) a provocare il danno. 

    Vi prego non prendete nulla per certo finché non ci sarà una traduzione vera. Qui l'originale:
    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/images/handouts_120102_01-j.pdf

    RispondiElimina
  53. @c916585afcece0a2f1dde407112f42c4 : come dice toto più giù, l'offerta del libro è intessante, ma in effetti, come si può recuperarlo visto che è cartaceo?

    E così a occhio, non ci sono informazioni sensibili (vabbé che ormai è andato via tutto)?

    RispondiElimina
  54. ho appena aggiunto un commento qui sotto. Anche a me da una certa "noia" sapere che l'acqua se ne va e non sapere dove. Se fosse vero quanto scritto sotto, cioè che l'acqua si sta travasando nell'altra vasca, allora ci si può mettere rimedio. Ma se fosse veramente stata causa dal terremoto del 1 (occhio che ho detto se e mi sto basando su una traduzione alla CdC) allora aumenta le perplessità circa la tenuta agli stress sismici. 

    RispondiElimina
  55. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 22:51

    infatti e cio che piu o meno dicono anche loro....stavo guardando che Tepco evidenzia  il fatto alle ore 05.30 locali....ma non mi riesce di vedere se ci fosse una correlazione con le 4 scosse del 1 gennaio perché japan quake map non mi si apre....se ci riesci tu??? 
    http://www.japanquakemap.com/week

    RispondiElimina
  56. il terremoto deve essere avvenuto alle 2:30 pm locali come anche riportato dal servizio geologico americano:
    http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/dyfi/events/us/c0007fbh/us/index.html

    RispondiElimina
  57. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 22:55

    cdc intendi cazzo di cane???? ;.)

    RispondiElimina
  58. se preferisci di cammello o di canguro, ma non cambia molto!

    RispondiElimina
  59. Ciao Toto,
    il video è proprio quello: dal minuto 23:09 alla fine si vede un vuoto tra due cestoni (quelli che servono per sollevare a gruppi i bundles che contengono i tubi di zircalloy, che sono i contenitori dei pellet di combustibile) nel quale ci sono  delle carcasse di crociere di separazione del cestone stesso. Dal 21:26 al 21:32 si vede chiaramente anche un bundle fuori dal cestone li in piedi da solo e deformato, in una zona ai bordi di un cestone (in cui si vede in primo piano una portella caduta sui cestoni).
    Ti invio domani la mia mail all'indirizzo che mi hai segnalato.

    RispondiElimina
  60. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:14

     traduzione CDP ( di pulce qui)  circa.alle 05:30 il 1 ° gennaio 2012, abbiamo osservato circa. 240 millimetri diminuzione del livello delle acque del pozzo piezometrico skimmer * 1 di Unita 4 in piscina combustibile nelle  ore tra le 14:00-5:00 . Come risultato dell'indagine  non abbiamo osservato alcun dispersione intorno alla costruzione del reattore Unità 4, punti di collegamento del sistema primario tubi di Unit 4  piscina del combustibile sistema alternativo di raffreddamento, o suo spazio di installazione. La temperatura dell'acqua di Unita 4  piscina  combustibile delle 05:00 il 1 ° gennaio è di 23 ° C (22 ° C di 5:00 il 2 gennaio).  piscina del combustibile e suo sistema alternativo di raffreddamento sono ancora in funzione e non c'è nessun problema nel raffreddamento del reattore. Anche se il livello delle acque  piscina del combustibile è mantenuto stabile, senza alcun problema, il livello dell'acqua nel serbatoio di compensazione skimmer prosegue a diminuire. Pertanto, dalle 22:27 alle 11:13 il 1 ° gennaio, abbiamo riempito d'acqua in autoclave skimmer. Al presente, il livello dell'acqua nel serbatoio surge skimmer continua a diminuire ca. 90mm/hour. È nostra intenzione potenziare la sorveglianza sulla osservazione del livello dell'acqua nel serbatoio surge schiumatoio, aumentando la frequenza di una volta in un'ora da una volta in tre ore. Allo stesso tempo, continueremo l'esame delle cause della diminuzione del livello dell'acqua, come la ricerca dei siti sulla base di tali possibilità come l'acqua può fluire nel reattore ben * 2 dalla piscina del combustibile esaurito. Al momento, nessuna perdita si osserva al di fuori dell'edificio. Nessun significativo cambiamento  osservata nel livello delle acque del acqua accumulata nella costruzione. * 1 Il serbatoio installato al fine di ricevere l'acqua trabocca dalla piscina del combustibile esaurito. L'acqua nella piscina del combustibile esaurito è straripato in autoclave la schiuma in modo da raffreddare l'assemblea di carburante e rimuovere le impurità nell'acqua. L'acqua ritorna alla piscina del combustibile esaurito  passando attraverso lo scambiatore di calore   Il reattore è anche lo spazio che contiene la pressione del reattore recipiente e il coperchio del vaso di contenimento del reattore. Durante l' ispezione periodica, lo spazio riempito d'acqua e il combustibile e stato modificato. -Ora, non pensiamo che ci sia una perdita del liquido di raffreddamento del reattore all'interno del recipiente di contenimento primario.

    RispondiElimina
  61. Grazie Paolo, SM ci aveva già fatto notare il "solitario". Per il buco mancate io onestamente pensavo che non ci fosse mai stato.

    Via email chi accordiamo su come fare a recuperare il tomo. Credi che possiamo farne una copia?

    RispondiElimina
  62. Una mia perplessita' che mi porto dietro sin dai primi giorni.....l'acqua...
    L'acqua è un elemento vitale....ma terribile da contenere...
     costruiamo dighe,condotte forzate turbine canali...studiati appositamente per contenere l'acqua......ma per esperienza diretta (vivo ai piedi di una diga e ho lavorato al rimodernamento di una centrale idroelettrica) so' che ogni tot tempo bisogna fermare gli impianti...svuotarli  consolidarli o sostituire parti erose....e stiamo parlando come detto prima di strutture studiate per questo scopo......ora io mi chiedo : come sara' possibile la manutenzione a Fukushima?.....stiamo parlando di decenni senza poter accedere all'interno dei vessel...delle dw...dellle sp...e delle piscine .
    Alcune zone saranno state studiate per contenere acqua...ma alcune mi sembra di aver capito che hanno dovuto "subire" un cambio d'uso .
    Dobbiamo tener conto anche dei terremoti....in quelle zone botte da 6 7 di magnitudo arrivano abbastanza di frequente.....
    So' che è un opera ciclopica....ma non sarebbe il caso di iniziare subito a costruire una struttura che inglobi tutto?
    Io non voglio pensarci....ma se per sfiga si fessurasse una piscina con conseguente perdita d'acqua ?...o un cedimento strutturale da qualche parte?....... sarebbe un disastro

    RispondiElimina
  63. émbè....che hai ? un Unico-lab segreto??? :)))

    RispondiElimina
  64. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:26

    te ne accorgi solo ora Ste? ;.))) 

    RispondiElimina
  65. Unico e irripetibile!

    Ho rivisto l'uomo bicentenario sabato pomeriggio e mi ha colpito il fatto che siano le imperfezioni a renderci unici.

    RispondiElimina
  66. Sputa il rospo, vogliamo sapere anche noi.

    RispondiElimina
  67. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:38

    Neanche se mi torturi  !!! ;.) poi non potrei nemmeno volendo..scherzate!!! ..............beh ma mi stupisco di voi....;.) certo che ho una fonte segreta e privata che mi da spesso materiale ......e mi aggiorna.....;.))

    RispondiElimina
  68. okkio che Anonima ha studiato l'anatomia di tutto il regno animale e vegetale...e in un attimo ti elenca le differenze :))

    RispondiElimina
  69. Cioe'....tu arrivi qui facendo la f**a e  postando tonnellate di materiale.....e alla fine scopriamo che non è tuo...ma bene :))))

    RispondiElimina
  70. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:48

    stefaniste  Ti rispondo qui;.) 
    hai capito non male ma malissimo !!!! ;.) tutto cio che posto lìho trovato io....ma diciamo che per una ragione mia lavorativa ....mesi or sono....ero per alcune traduzioni .....e non vado oltre ,...a conoscenza di alcune cose piu di altri!!! va bene cosi???le quali cose mi hanno poi permesso di trovare prima di altri le fonti per ovvie ragioni....giornalistiche e/o no......va bene ora....???? hai capito piu o meno???????????

    RispondiElimina
  71. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:48

    undefined  Ti rispondo qui;.) 
    hai capito non male ma malissimo !!!! ;.) tutto cio che posto lìho trovato io....ma diciamo che per una ragione mia lavorativa ....mesi or sono....ero per alcune traduzioni .....e non vado oltre ,...a conoscenza di alcune cose piu di altri!!! va bene cosi???le quali cose mi hanno poi permesso di trovare prima di altri le fonti per ovvie ragioni....giornalistiche e/o no......va bene ora....???? hai capito piu o meno???????????

    RispondiElimina
  72. ecco...lo sapevo....fai parte dei Bilderberg....e di cognome fai  Rockfeller :))))))

    RispondiElimina
  73. AnonimaFrancese2 gennaio 2012 23:58

    azzz magariiiiiiiiiii;:) qualche anno di pace economica almeno.........

    RispondiElimina
  74. Ciao SM, Ti farò vedere dal mio libro la struttura di una piscina vuota in costruzione, che è separata da un'altra adiacente (forse quella dove si ricoverano temporaneamente tutti i pezzi di contenitore primario del coperchio semisferico del vessel e relativi dadi di serraggio (quello di acciaio al carbonio di 250 mm di spessore placcato all'interno di inox per circa 10 mm)  e i pezzi di internals (essicccatori, testa dello shroud  con i separatori del vapore umido ) e vedrai che non è difficile pensare che la piscina sia sia svuotata, non so per quanto tempo , ma se sono intervenuti con l'acqua di mare , lo hanno fatto dopo ore dallo tsunami e dagli scoppi del sistema di venting dei gas radioattivi che molti dicono essere stato come un distributore di idrogeno, che ha fatto saltare le parti superiori degli edifici.

    L''analisi delle foto aeree fa appunto pensare a questa ipotesi come molto probabile vista la distruzione completa di questo sistema di tubazioni, quindi i bundle di combustibili possono essere rimasti scoperti per un tempo sufficiente a far salire la temperatura nei cestoni (che non hanno nessun sistema di shielding tra bundle e bundle. 
    Poi non sappiamo se è davvero una piscina di combustibile "esaurito", cioè se li dentro non ci fossero anche dei cestoni di combustibile non ancora esauriti; in realtà le due piscine, quella del combustibile nuovo e quella dell'esaurito sono separate da un setto facilmente lesionabile da un terremoto come quello accaduto (vedrai la foto).
    La domanda infatti è: cosa ci stavano facendo al gruppo 4 ?. Non è che lo fermano e lo aprono così per diporto ogni tanto: questa costosissima manovra viene fatta solo per il refueling una volta all'anno. e nelle due piiicne sono presenti entrambi i tipi di bundles .Cioè se erano in ricarica parziale del core, cioè stavano sostituendo solo la parte parzialmente esaurita dei 560 bundles di combustibile che contengono in tutto 118 ton di uranio, allora sono guai, perchè in quel momento era aperto il vessel e i detriti possono essere caduti dentro e ti garantisco che andarli a ripescare non è facile, oltre che trovarsi nelle pisicne due patate bollenti.  tieni poi conto che nella parte superiore dello shroud c'è la griglia superiore che, se si è deformata quella non c'è più modo di andare a recuperare gli altri bundles che erano dentro (la griglia è un elemento costruito con estrema precisione e farci cadere sopra anche solo uno di quelle centinaia di travetti di cemento di copertura dell'edificio, o peggio pezzi del carroponte di servizio da 100 ton che serve a sollevare i pezzi di cui ti dicevo sopra, è una tragedia. Allora tutto il parlare che fanno dei primi tre gruppi dicendo che il 4° era fermo e quindi non pericoloso , è una bufala che tengono gelosamente per loro: ci stanno nascondendo questa  situazione molto più tragica degli altri 3 gruppi, Perchè se gli altri hanno avuto il melt down, almeno quei vessel sono chiusi: questo è aperto e non chiudibile facilmente, anche perchè la calotta del vessel da sola pesa 85 ton e senza il carroponte ti serve un derrick enorme alto 86 m e del peso di 74 ton: quello usato per la costruzione (figurati le opere provisionali solo per installarlo!).Se vuoi domani scannerizzo alcune figure della piscina vuota, del vessel aperto, della griglia, di un bundle di tubi di zircalloy, così sarà più chiaro a tutti di cosa sto parlando.ciao

    RispondiElimina
  75. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 00:17

    se confernate, sarebbero piuttosto buone notizie riguardo alla perdita :;
    http://sankei.jp.msn.com/affairs/news/120102/dst12010220560011-n1.htm http://mainichi.jp/select/weathernews/news/20120101k0000e040118000c.html 

    RispondiElimina
  76. Grazie mille per le spiegazioni.....

    RispondiElimina
  77. Traduzione decente conferenza stampa Tepco 2/2012

    http://ex-skf.blogspot.com/2012/01/fukushima-reactor-4-skimmer-surge-tank_02.htmlTherefore, our hypothesis is that: the earthquake on January 1 at 2:30PM tweaked the space in the gate between the Reactor Well and the SFP; water flowed from the SFP to the Reactor Well, and the overflow water to the Skimmer Surge Tank decreased, causing the water level of the Skimmer Surge Tank to decrease more than normal. 

    RispondiElimina
  78. In base a quello che hanno dichiarato anche prima dell'incidente, l'unità 4 era in arresto per manutenzione straordinaria, non solo per operazioni di refueling. Di fatto il reattore 4 era stato spento il 29 novembre 2010. L'intero nocciolo era stato trasferito nella piscina per il combustibile esausto. Se non ricordo male stavano valutando di effettuare riparazioni importanti, forse una cosa simile alla sostituzione dello shroud come hanno fatto sull'unità 3. http://www.toshiba.co.jp/nuclearenergy/english/maintenance/replace/shroud01.htm

    Non credo che ci siano elementi di combustibile irraggiato nel vessel del 4 e onestamente sono più preoccupato dei detriti caduti nella piscina che possono aver danneggiato gli elementi piuttosto che quelli che sono caduti nel vessel vuoto. Come non credo ci siano bundles freschi in piscina, nella piscina 4 per lo meno che era già stra piena. Nella piscina 3 (l'unità funziona a MOX) allora non escluderei ci fosse qualche cestello dedicato alle barre fresche per motivi di schermaggio. 

    Volentieri qualche foto non sarebbe male.... :) Grazie 

    RispondiElimina
  79. AF, per quello che riguarda me sei completamente fuori luogo, non hai idea di quanto viceversa stimi il lavoro che fai e di chi ha prospettive diverse dalle mie. Ti dirò di più, ho imparato sulla mia pelle ad ascoltare opinioni così distanti dalla mia.
    Sappi che la mia compagna è una fan del biologico e delle medicine alternative, legge l'oroscopo e i miei genitori danno retta a chi dice loro di guardare la Luna per imbottigliare il vino :)

    Quando dico che suggerivo alla giornalista giapponese di spostarsi intendevo far notare come stia vivendo uno stato molto forte, al limite della depressione secondo me. Si può amare il proprio paese senza per forza dover migrare in Burundi. Ci sono tanti posti dove si può vivere bene a questo mondo.Non credere io non stia pensando da qualche tempo di trasferirmi in Canada, eppure amo l'Italia.

    ciao ;))
    SM

    RispondiElimina
  80. Sono proprio i separatori deformati del minuto 23:09 che non me li spiego. Li secondo me il danno è stato meccanico, non può essere stato termico perchè non sono in contatto con il combustibile. Che qualcosa gli sia caduta sopra per poi scivolare sul fondo della piscina?
    Altra cosa effettivamete già segnalata è quel singolo elemento in piedi da solo, con la flangia deformata. Non me lo spiego proprio, non può essere casuale.
    SM

    RispondiElimina
  81. Le pareti, per quello che ho potuto verificare dal video, sono OK e ci ho guardato bene, tranne un lato che non è mostrato del tutto.
    Ciao SM

    RispondiElimina
  82. Da quello che ho letto quà e la l'intera carica del n.4 era in piscina più almeno parte della carica precedente ancora in raffreddamento. Se nel Vessel non c'è combustibile, non è grave anche se ci è caduta dentro altra roba, l'importante è che non ci sia dentro combustibile.
    SM

    RispondiElimina
  83. Grazie per le foto, le vedro con piacere appena riesci a farcele avere anche non dimenticare che ho fatto parecchie visite alle piscine di Caorso grazie ad un collega supervisore a Caorso ora andato in pensione (non so se posso fare il nome ma meglio di no).
    Perchè fai differenza tra combustibile esaurito o ancora utilizzabile? Secondo me, dal punto di vista della generazione di calore di decadimento non c'è differenza tra i due una volta che sono irraggiati, anzi, quello esaurito ha più MW/tonn perchè è irraggiato di più di quello ancora utile.
    La NRC ha calcolato in 100-140 ore il tempo necessario per boiling-out almeno parziale di quella piscina. Se l'hanno lasciata andare a secco prima di buttare acqua di mare sono dei deficienti e allora si concorda in pieno che quello è un nocciolo scoperto che, sebbene non vada in melting, è a cielo aperto (visto l'edificio). Però da analista non ho visto frammenti di fissione di un certo tipo in giro e francamente non credo alle teorie complottiste. Ormai e da marzo 2011 hanno addosso gli occhi del mondo. Se avessero trovato Lantanio/Bario in giro non avrebbero potuto nasconderlo.

    Grazie per le informazioni preziose, ciao SM

    RispondiElimina
  84. EGiovanna, gli altri 2/3 non li hanno ancora beccati, credimi :))

    RispondiElimina
  85. Ne penso due cose:
    1- non va bene che ci sia perdita d'acqua proprio li
    2- non va bene che non sappiano dove va l'acqua
    La perdita non è piccola e io temo molto per i terremoti perchè le piscine sono in alto. Se cedono le pareti di quella piscina, Fukushima passa dal cold-shutdown al mo' son c...i!

    P.S. comincio ad odiare i commenti Tepco quando diche che non sa perchè succede una cosa ma che continua ad indagare
    SM

    RispondiElimina
  86. Giusto per fare un po' di chiarezza e semplificare la discussione. In allegato l'immagine con evidenziate i separatori deformati presi dal video.

    Domanda/richiesta per @c916585afcece0a2f1dde407112f42c4 e SM  visto che avete guardato in lungo e in largo questi video e che il primo lavoro da fare per il programma a medio e lungo termine riguarda proprio le piscine, non vi andrebbe di fare una descrizione dettagliata di tutto quello che si vede nel video? Mi spiego una specie di articolo dove mettiamo il video e sotto alcuni snapshot con una spiegazione di cosa si vede, cosa c'è che non va e cosa potrebbe essere successo.

    Lo mettiamo ai voti per acclamazione popolare?

    RispondiElimina
  87. Ho ritrovato l'inventario delle barre di combustibile nelle varie piscine che ci era stato gentilmente tradotto da  @giappopazzie e che incollo qui come immagine.

    Il problema è l'interpretazione delle colonne. mamoru ha tradotto la seconda colonna con "Altro combustibile" e la terza con "Combustibile inutilizzato". Cosa che purtroppo non chiarisce molto la situazione, inutilizzato potrebbe significare mai utilizzato prima, ovvero combustibile fresco. Altro combustibile è ancora un po' più misterioso se possibile.

    Vediamo se alla luce di questa discussione mamoru_giappopazzie riesce a darci una migliore traduzione.

    RispondiElimina
  88. Mi è preso un colpo... stavo aggiornando i grafici dei reattori e al posto dei dati di oggi, il link rimanda al documento del 3 dicembre, quindi tutte le temperature erano completamente sballate e non c'era niente di normale...

    speriamo se ne accorgano...

    RispondiElimina
  89. Alcuni aggettivi che potrebbero aiutare mamoru: Irradiated, Contaminated, Spent, Exausted, Fresh, New, Not-irradiated, Damaged, Control Rod, Dummy,

    RispondiElimina
  90. Cerco di caricare le prime scannerizzazioni:
    JPG 004 spaccato del vessel e internals 
    JPG 005 vessel aperto
    JPG 007 piscine del combustibile vuote
    JPG 002 mappa delnocciolo
    JPG 003 pagina di spiegazione della costituzione del nocciolo

    RispondiElimina
  91. Non vedo la prima  la 5 : riprovo

    RispondiElimina
  92. Se caricarle su disqus tramite un commento risulta difficoltoso, inviale all'indirizzo di posta elettronica che poi faccio un bel post con tutte le immagini.

    Ripeto la perplessità di ValerianoB : è materiale pubblicabile?

    RispondiElimina
  93. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 13:02

    infatti SM  se leggi attentamente non ti ho messo nella mia risposta ;-.) PS per i tuoi genitori hanno tutto da insegnarci sulle fasi lunari...bravi;.) e per la tua compagna credo sia molto interessante confrontarsi con idee e pensieri diversi.. ;.-) ogni uno ha da imparare a parer mio  non pensi? per il Canada assieme all'Australia sono ancora due luoghi del pianeta di grande fascino! bravo! se sei su FB esiste una pagina chiamata italiansinfuga che fino a pochi mesi fa aveva 200 membri mentre oggi ne ha piu di 2600 e da opinioni o richieste su come andarsene...e dove andare, tra visti e altre banalità varie ma anche testimonianze....
    https://www.facebook.com/groups/42354699484/

    RispondiElimina
  94. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 13:10

    eccolo la :-) e io che ho ritradotto da traduzione nel cuore della notte 13 ore fa nulla eh??? ;.)))))))))) tsssssssss-----------

    RispondiElimina
  95. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 13:14

    "io temo per i terremoti 
    perchè le piscine sono in alto ".........................ho sentito spesso questa frase in questi giorni.........:-(

    RispondiElimina
  96. Tornando sulla "perdita" dalla piscina 4. Il rapporto in inglese della conferenza stampa di ieri è stato pubblicato solo questa mattina e dice più o meno quanto segue:

    - la quantità d'acqua uscita dalla piscina è compatibile con la quantità d'acqua che è entrata nella reactor well, quindi non sembra esserci nessuna perdita.
    - il livello d'acqua nella vasca del reattore era inferiore a quello della piscina il che giustifica come mai l'acqua sia andata in quella direzione e non il contrario.
    - il setto che separa le due vasche deve essersi spostato (dichiarazione vaga, non per mia traduzione) Quello che nel rapporto in inglese non viene affatto menzionato è il terremoto del 1 gennaio che invece appariva nella versione Giapponese.

    Specie questo ultimo fatto, mi urta non poco perché di fatto significa dire due cose differenti, una per tutto il mondo e l'altra per i pochi che leggono il giapponese.

    Tutto questo parlare di vasche del reattore e di piscine mi ha ricordato uno studio che avevamo pubblicato il 20 giugno scorso e che riguardava la possibile spiegazione del perchù la vasca del reattore si fosse svuotata durante il periodo dall'11 marzo ad allora. La spiegazione è riassunta nell due foto che allego:

    foto1: http://1.bp.blogspot.com/-npRGd9FXubU/Tf9_T2vMywI/AAAAAAAAE5Q/bvCoAwsHN9s/s1600/sfp1.png
    foto2: http://2.bp.blogspot.com/-JII8Pas2WM0/Tf9_UjDOKXI/AAAAAAAAE5U/vzXoAUTEeJg/s1600/sfp2.png

    In questo modo. il gate che separa le due vasche e che di fatto non era più tenuto in posizione fungeva da valvola automatica di riempimento per la piscina del combustibile. Quando il livello nella SFP si abbassa, la "valvola" si apre facendo entrare nuova acqua fino al raggiungimento della posizione di equilibrio idrostatico.
    E' una spiegazione piuttosto "favorevole", diciamo così, perché in un colpo solo spiega lo svuotamento della vasca del reattore e supporta il fatto che il livello di acqua nella SFP non possa essere sceso troppo a causa ebolizione.

    Se questo ragionamento è vero resta da spiegare come mai questa volta sia avvenuto l'esatto contrario. Ovvero con un livello superiore nella piscina del combustibile, il gate anzichù chiudersi sigillando il passaggio si sia invece aperto permettendo il flusso.  A meno che ci sia stato un qualche altro danno al gate. 

    Vostri commenti e opinioni ben accetti come al solito!

    RispondiElimina
  97. Dai leggi qui, così ti passa la stizza :))

    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20120103p2a00m0na008000c.html 

    RispondiElimina
  98. dici che me la prendo troppo? Però non mi sembra un comportamento corretto, questo è un altro caso di poca trasparenza e l'ennesimo autogol mediatico perché anche in questo caso è evidente a tutti che c'è stata una mancanza. Poi ci verranno a dire che si è trattato di un errore di traduzione, ma allora che stiano più attenti!

    RispondiElimina
  99. Al contrario,
    gli amici Fisici di AF faranno i salti di gioia per queste applicazioni del Principio dei Vasi Comunicanti. Qui si fanno lezioni di idrodinamica e idrostatica gratis e ci si lamenta pure ... ;)))
    SM

    RispondiElimina
  100. A parte le due figure stra-utilizzate :-) ha l'aria interessante. Ma mica potrai scannerizzare e postare 343 pagine... se lo fai sei un eroe.
    Due consigli: come dice toto puoi fare dei pacchetti di immagini e spedirle via mail e
    toto : invece di fare un post, perché non metti tutto su uno dei siti che usavamo (dropbox e l'altro che non ricordo...), così è più pratico e chi vuole scarica (al limite con password).

    RispondiElimina
  101. per me non c'è problema, io pensavo ad un qualcosa come uno slideshow con le didascalie belle lunghe (didascalie nel senso greco del termine... - adesso faccio la mia figura di menta, visto che non ho studiato mai il greco!), però possiamo metterle dove sono più comode.

    RispondiElimina
  102. Vi propongo la lettura di questa perla di saggezza, credo che nella lettura il nostro Roberto non farà altro che prendere appunti con occhi sgranati :)
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/02/reattore-nucleare-senza-scorie-radioattive-lultima-sfida-filantropo-bill-gates/181169/

    Io dico solo una cosa, che il giorno che un aereo o un reattore saranno controllati da sistemi Windows, smetterò di volare o cambierò stato. Ma te lo immagini? Error: Vessel Pressure Drop Allarm. Please wait, your operating system is analyzing the situation ...SM

    RispondiElimina
  103. :-D, infatti (Egiovanna sicuramente ci correggerà) nel senso "greco" del termine sarebbe istruzione o dottrina... probabilmente in senso "teatrale", come testo al di fuori del copione :-)
    A parte queste amenità, pensavo anche a qualcosa come creare un pdf, anche se sarebbe grosso.
    @c916585afcece0a2f1dde407112f42c4 : tu che conosci il testo e la qualità effettiva della scannerizzazione, secondo te un OCR è utile o lascia più lavoro di quello che fa?

    RispondiElimina
  104. Scusa perchè non dovrebbe essere pubblicabile? Il nucleare italiano ormai ha un valore quasi affettivo-nostalgico, simil-numismatico, da collezionisti di cose strane e antiche, pieno di aneddoti che fanno morir dal ridere (o piangere dipende dal punto di vista) a raccontarle.
    SM

    RispondiElimina
  105. Immaginavo questa risposta :-) ma non si sa mai... meglio porsi sempre la domanda.

    RispondiElimina
  106. allora non ho sbagliato di troppo, era più o meno quello che intendevo, cioè una spiegazione quasi didattica del contenuto :)

    chiuso off topic

    RispondiElimina
  107. Eccoti le altre foto
    JPG 008 è una foto del drywell (notare la grossa differenza con i gruppi 1-2-3- che hanno un pozzo toroidale di lamiera
    JPG 009 un bundle in lavorazione
    JPG 010 uno spaccato dell'edificio reattore : si noti la grossa differenza con Fukushima che ha edifici parallelepipedi. a caorso c'è la gru polare, mentre a F c'è un carroponte tradizionale
    JPG 015  e 012 che  fanno vedere gli internals in fabbricazione nella mia officina (dirò a Toto della sostituzione del mantello in dettaglio: per adesso dico che è una pazzia  e racconterò il vero punto debole di questo progetto che riguarda le pompe a getto!)
    JPG 013 l'inserimento dei budles (un dettaglio delle quartine dei bundles con la crociera di moderazione è in JPG 002 che ho già inviato stamattina
    JPG 014 la chiusura del vessel
    la JPG010 è troppo pesante , ve la invio dopo

    RispondiElimina
  108. JPG010 Ecco lo spaccato dell'edificio reattore
    guardate le foto e ditemi  se è tutto chiaro.
    Il libro che citavo , non ha solo foto, ovviamente: è una miniera di informazioni per tutti voi (se volete vi posto il sommario intanto). A parte vi scrivo, nella mail che mi ha inviato Toto, per vedere di farvi avere la fotocopia del libro

    RispondiElimina
  109. bene allora è arrivato il momento che organizzo la raccolta... Poi vi faccio sapere come raggiungerle e ritrovarle.

    RispondiElimina
  110. Perché così negativo SM? Sembra siano  la nuova generazione di reattori questi travelling

    http://en.wikipedia.org/wiki/Traveling_wave_reactorhttp://www.terrapower.com/

    e dal momento che gli autofertilizzanti ( li avevo  anche studiacchiati) hanno deluso le aspettative in tutto il mondo
    http://mdn.mainichi.jp/features/news/20111224p2a00m0na005000c.html 
     mi sembra giusto provare con qualcos'altro, meno scorie si producono meglio è

    RispondiElimina
  111. I dati del dopo Fukushima
    http://www.neimagazine.com/story.asp?sectioncode=132&storyCode=2061466
    I costi della sicurezzahttp://online.wsj.com/article/SB10001424052970203550304577138392366526910.html 

    I costi della corruzione
    http://mdn.mainichi.jp/perspectives/news/20120102p2a00m0na001000c.html 

    RispondiElimina
  112. Ah, ecco che vi trovo, impegnati nei bassi..post! 
    Complimenti Toto, hai dato una definizione perfetta di didascalìa. Pensa che maestro di dice dàscalos (δάσκαλος) e insegnare didàsko ( διδάσκω) ,  insegnamento διδασκαλία

    RispondiElimina
  113. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 20:35

    SM  Devi sapere che gli autofertilizzanti sono il cavallo di battaglia di Gio da un pezzo .........e insuperabile sull'argomento :.)))

    RispondiElimina
  114. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 20:38

    io per carità sono analfabeta a riguardo...ma sarei dcosi dannatamente piu tranquilla se questo cavolo di 4 torre di Pisa andata a male,  venisse svuotato...............

    RispondiElimina
  115. mah.,.. mi pare di capire che Gates voglia solo fare il filantropo finanziando gli enti che "gli piacciono".
    Certo, se un giorno i sistemi andranno con Windows o simili...
    Immagino "System Halt: Core Temperature Alarm. Abort, Ignore, Retry?" :-)

    RispondiElimina
  116. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 20:53

    sapevano anche loro...-)))

    RispondiElimina
  117. Saranno i reattori di domani (a partire da 30-50 anni da oggi), per le filiere commerciali oggi si devono usare preferenzialmente le tecnologie consolidate Gen IIIplus. Adesso bisogna fare AP-1000 ed EPR, al limite anche ADVGCR e ADVBWR per chi si ostina a non avere i pressurizzati.

    La fertilizzazione (sia U sia Th) tornerà buona molto più avanti, a questi prezzi dell'Uranio (e del petrolio) non è conveniente e quanto alle trasmutazioni siamo ancora alla ricerca scientifica.

    In Italia faremo gli ADVSolarPannels (made in China) and ADVWinDTrubines (made in China) e soprattutto gli ADVLightSwitchOff (made in Italy)
    'notte
    SM

    RispondiElimina
  118. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 20:59

    AL di la dei vostri sicuramente corretti giudizi sul fatto che questi blog siano un mucchio di cazzate mi spiegate cosa intende costui............? 
    http://aweb2u.free.fr/dotclear/index.php?post/2012/01/03/Fondant-comme-un-rayon-de-miel

    RispondiElimina
  119. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 21:06

    Sempre la stessa fonte sulle alghe pescate in Corea :
    http://fukushima-diary.com/2012/01/breaking-news-0-76-microsvh-from-sea-weed-from-korean-east-coast/#.TwIhdCd_pD8.facebook

    RispondiElimina
  120. AnonimaFrancese3 gennaio 2012 21:34

    cari voi il nostro Ste poneva una interessante domanda ieri sera (22 ore fa) sull'acqua....ma non li avete risposto...che ne pensate? (leggere piu gù) 

    RispondiElimina
  121. Cara Anonima e caro Ste, abbiamo visto il commento sull'acqua e purtroppo c'è poco da aggiungere. L'acqua scappa via facilmente e si sporca altrettanto facilmente, ma è così comoda da usare in applicazioni industriali che difficilmente si può pensare ad un sostituto in tutti quegli ambiti.

    RispondiElimina
  122. mi lascia un po' perplesso... le alghe tendono ad accumulare particolarmente lo iodio e quello non ce ne è più da tempo. se ce ne fosse di nuovo lo troveremmo in quantità enormi nelle alghe di Fukushima, prima di arrivare in Corea. Serve un'analisi spettrometrica (quali nuclidi) prima di poter fare qualunque affermazione e magari di scoprire che c'è una qualche centrale cinese che scarica a mare...

    RispondiElimina
  123. Veramente avevo chiesto un'altra cosa :)))....cosi giusto ne approfitto e aggiungo ancora un paio di quesiti :))Quelle strutture reggeranno anni senza manutenzione interna?i locali turbine sono stati progettati per diventare piscine?la dw puo' restare allagata per decenni con del combustibile fuso al suo interno?perchè hanno pubblicizzato tanto il consolidamento sotto alla piscina 4 e detto nulla sulla 1 e 3 che è piu distrutta del 4 ?

    RispondiElimina
  124. Sorry... Credo che molto dipenda da quanto si sono danneggiate a causa del terremoto e dallo tsunami. Hanno fatto i lavori di consolidamento sulla piscina 4 perché da un lato è la più piena, ma anche perché è la più facile da accedervi. Nel reattore 3 sotto la piscina credo che per il momento ci siano arrivati solo i robot quince.

    Fanno quello che possono e questo va bene, quello che non va bene sono le stupidaggini come quella del terremoto del primo gennaio.

    RispondiElimina
  125. @SM
     "P.S. comincio ad odiare i commenti Tepco quando dicono che non sa perchè succede una cosa ma che continua ad indagare"

      Beh... l'alternativa sarebbe che TEPCO aspettasse di sapere perche', salvo poi avere la stampa e l'opinione pubblica incazzate che dicono "e perche' non ce l'hanno detto prima?"... TEPCO e' nella posizione "damned if you do and damned if you don't"... e sara' cosi'  per i prossimi 30-50 anni? :-(

       Roberto

    RispondiElimina
  126. AnonimaFrancese
    "non mi sono mica offesa toto....:-) ma tanto per voi o nei vostri
    giudizi sono quella AF un po scemotta  e credulona in regola generale, e
    quindi metto le mani avanti. quando posto articoli o riflessioni  che
    secondo voi sono un po "leggeri" rispetto alla solidità scientifica..;-)
     ...  ... "

       E questa storiella chi te l'avrebbe raccontata? Non e' assolutamente cosi', posso garantirtelo.

      Tu hai postato il link all'articolo della giornalista giapponese, io ho commentato quello. Ambasciator (tu) non porta pena.

      Roberto

    RispondiElimina
  127. Domanda interessante che necessita una risposta articolata, semplifico per brevità:

    - la maggior parte della componentistica nucleare è fatta di materiali scelti per proprietà di resistenza meccanica, termica, corrosione e resistenza alle radiazioni. Aggiungi resine, vernici e minuteria particolari anche per ragioni di antincendio. Il danneggiamento di questi materiali va certamente considerato come per ogni filiera industriale ma solo per la buona gestione e manutenzione dell'impianto. Nel caso specifico degli impainti 1-4 di Fukushima ne convieni che non ha più senso occuparsi di manutenzione long-term? Non è più in esercizio ed è tutto da demolire, deve solo resistere sino al decommissioning finale (comunemente detto "prato verde")

    - Tu giustamente poni da domanda se fenomeni di corrosione/danneggiamento causato dal tempo e dall'acqua possano inficiare in qualche modo aspetti di sicurezza. La risposta è certamente si per le parti consumabili (che magari in taluni casi cambieranno) e no per le parti strutturali. Gli aspetti sicurezza cambiano totalmente dopo l'incidente e soprattutto vanno rivisti gli aspetti basilari della struttura, specie in vista di nuovi sismi o addirittura nuovi tsunami. Qui c'è il problema di cedimento prima che di corrosione, specie quando si pongono in quota i carichi (piscine, comustibile, etc.) e le pareti portanti sono/possono essere danneggiate.

    - acqua: quale acqua? L'acqua usata normalmente negli impianti nucleari è demineralizzata il che significa ottima per la bassa capacità di condurre elettricità (fenomeni di celle elettrolitiche in ambiente radioattivo) e capacità di corrosione. La sopravvivenza della componentistica per 40 anni di questa acqua non è nulla a confronto dei guai causati da quei 15-20gg di iniezione di acqua salata del mare. La cosa migliora ma non si risolve iniettando acqua dolce di lago. Ancora una volta cambia completamente il punto di vista della sicurezza

    - certamente quell'acqua è anche radioattiva e inquinata e per questo maggiormente corrosiva, per questo viene fatta passare nel sistema di rimozione della radioattività, in particolare Cs-137 e Cs-134 ma a breve installeranno anche sistemi per la rimozione di Sr-90 e altri emettitori. Acqua che tra l'altro pone problemi di dose già di per sé.

    - quando finalmente si accorcerà il ciclo dell'acqua (Vessel-scambiatori-purificatori-vessel senza più andare a pescare dagli scantinati e dagli edifici turbina) si manderanno a secco gli scantinati e di quello che verrà fuori da là sotto i fenomeni di corrosione causati dall'acqua saranno l'ultima cosa di cui preoccuparsi.

    - da ultimo ti rovescio il problema, dove c'è acqua in quell'impianto adesso c'è sicurezza. Questo perchè l'acqua tiene al fresco raffreddando il combustibile,
    scherma dalle radiazioni circa 1000 volte meglio dell'aria, evita la
    formazione e sospensioni di polveri che farebbero ripartire le emissioni, etc. Tutto questo specie nei locali
    in basso degli impianti, quelli allagati. Acqua la vorrei anche fuori ma li ci sono gli agenti coagulanti che continuano a spruzzare che fanno un bel lavoro

    Ho risposto?
    Ciao SM

    RispondiElimina
  128. La dose non significa niente. Lastre di ardesia o graniti dei caminetti di casa nostra hanno sino a 1.5 microSv/h tranquillamente per i naturali.
    Ci dicano i risultati della spettrometria gamma di quelle alghe e ne riparliamo. Secondo me è K-40 naturale, vedo difficile che Cesio sia andato da quella parte del mare
    SM

    RispondiElimina
  129. Pone problemi circa il fatto che forare il calcestruzzo del basamento del Contenimento pone problemi per la polvere in quanto dovranno usare una trivella adeguata alla durezza di questo calcestruzzo. Dice che la polvere è letale perchè troppo radioattiva e sarà mobile per via dei 500°C della trivella che si dovrò usare. Inoltre dice che il Vessel è colato come miele se il combustibile è uscito.

    Vale solo la pena di aggiungere che sta usando un contaminametro a larga area per una misura di dose che infatti riporta in CPM (colpi per minuto)

    In realtà i danneggiamenti del Vessel possono essere anche semplici fori, magari in prossimità delle penetrazioni inferiori del vessel (drivers delle barre di controllo). Il grosso della struttura del Vessel è intatto, sempre che si debba credere alle affidabili simulazioni sulla tenuta del vessel stesso per il quale adesso ci sono solo ipotesi e non certezze. Io al momento sospendo il giudizio su queste simulazioni. Tra qualche anno avremo le risposte.

    Lavorazioni sul Corio saranno fatte sotto battente d'acqua con attrezzature remote a 20m, il problema delle polveri non si pone.

    Riassumendo direi che il tizio è un totale deficiente ma grazie per la segnalazione, sono assolutamente curioso di capire che materiale ha a disposizione per farci vedere le foto. Non mi sembra Yellow Cake e neppure una qualche roccia tipo l'autunite, non può essere neppure la roccia vetrificata del Nevada che si compra su internet. Sono curioso. Zommando sul contenitore si vede una etichetta ma forse è giapponese. Qualcuno è capace di leggerci qualcosa?

    Ciao SM

    RispondiElimina
  130. Citato su sito simil-ambientalista...

      http://www.cmaj.ca/site/earlyreleases/21dec11_public-health-fallout-from-japanese-quake.pdf

      Roberto

    RispondiElimina
  131. Caspita se hai risposto... almeno per me. Grazie mille!

    RispondiElimina
  132. Certo che a leggere sta roba poi non possiamo lamentarci se una qualche giornalista riporta o racconta o scrive di aspetti percepiti in modo emozionale.

    Quando si riportano in modo ossessivo sempre le stesse argomentazioni, sempre le stesse domande senza citare mai le mille risposte ottenute, sempre gli stessi complotti intenzionalmente ansiogeni, etc, si esce dal fare informazione o anche solo "diario", per me si comincia ad entrare nel "procurato allarme".

    Io su questi argomenti ammiro i tanto poco considerati democratici metodi degli americani. L'anno scorso a partire da maggio un impianto nucleare già fermo per manutenzione (Fort Calhoun - Nebraska) è stato interessato da un grosso evento di piena del fiume Missouri. Hanno valutato lo stato di sicurezza in modo molto approfondito (ho seguito da vicino i reports della NRC) e hanno deliberatamente coperto l'informazione mediatica sulla vicenda, per mesi. La piena è passata ed è finita li come doveva andare. I social networks si sono scatenati con scenari apocalittici ma non hanno trovato foto o notizie fresche da sbattere in faccia alla gente. La cosa è rientrata normalmente quando la piena del fiume è passata.

    Io penso ci debba essere un limite tra l'informazione e il gusto della diretta. L'anno scorso ancora un po' uscivano con video "dentro la bomba sino al suolo libico, per seguire meglio la diretta dei bombardamenti".

    Ciao SM

    P.S. mi sa che i giornalisti qui mi massacrano :)

    RispondiElimina
  133. Nelle tue  parole si colgono  tanta amarezza e rammarico che verrebbe voglia di consolarti regalandoti  almeno  un AP-1000 in miniatura :))))

    RispondiElimina
  134. Quindi a parte danni strutturali che speriamo non si verifichino....possiamo stare tranquilli....l'acqua restera' confinata dov'è...

    Grazzzieeee :)

    RispondiElimina
  135. Che ti massacrino pure... chettefrega? Essere massacrati da una categoria che su questo e altri argomenti (ogm, per esempio) e' INETTA devi considerarlo un onore. sullo stesso blog simil ambientalista c'e' un altro articolo nel quale la pasionaria che gestisce il blog ipotizza che la recente moria di foche dell'Alaska sia dovuta alla contaminazione dell'oceano da fukushima... ovviamente neanche linkando siti che mostrano che le correnti dal jpn agli usa passano a migliaia di km dall'alaska questa cambiera' idea... prossimo incidente aereo sara' causato dalle emissioni di fukushima... influenza nelle scuole?....sono sicuramente i nanoBq/m3 di Cs che l'hanno causata.... daltronde puoi TU provare che NON sia cosi'?
    Roberto

    RispondiElimina
  136. Apre  centro di decontaminazione a Fukushima
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/national/news/20120104p2g00m0dm127000c.html 


    "Ufficio Restauro Ambientale Fukushima 
    http://sankei.jp.msn.com/images/news/120104/dst12010420400020-n1.jpg

    RispondiElimina
  137. Un colpo al cerchio, (per stuzzicare qualcuno...)
    http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=floating-wind-turbines-conquer-deep-ocean 

    e uno alla botte
    http://www.zegreenweb.com/sinformer/nucleaire-les-habitants-de-fessenheim-defendent-leur-centrale,46126 

    http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=%2013942 

    RispondiElimina
  138. Questo assolutamente non l'ho detto. Anzi, mi sembra di capire il contrario. Ci sono molte perdite di acqua da tubi anocra provvisiori e molto probabilmente ci sono acque meteoriche o di falda che entrano negli scantinati degli edifici.

    Un po' d'acqua contaminata uscirà, un po' di acqua pulita entrerà. Non sposta di molto il problema.

    Per l'intero pool di acqua contaminata si spera resti solo il sedimento secco dopo la termodistruzione. vuol dire che la radioattività sarà tutta là.
    Ciao SM

    P.S. curiosità vivere ai piedi di una diga ti fa sentire al sicuro o temi che crolli tutto portando via la tua casa o il tuo paese?

    RispondiElimina
  139. La notizia foche malate causa radiazioni impazza da tempo in rete, la riferisce anche lo Scientific American, precisando che
    Water tests have not picked up any evidence of elevated radiation in U.S. Pacific waters since the March earthquake and tsunami in Japan
     
    http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=scientists-test-sick-alaska-seals-f 

    RispondiElimina
  140. Sinceramente non ci penso.....il mondo è pieno di pericoli e non si puo' farsi le seghe mentali su tutto :))
     e visto che alla costruzione ci ha lavorato anche mio padre...spero abbia contribuito a costruirla bene :)))

    RispondiElimina
  141. Mi piace molto questa tua risposta. Ecco cosa penso quando mi dicono che sono matto a lavorare in un impianto nucleare :))
    Ciao SM

    RispondiElimina
  142. Posso avere anche l'autopompa dei Vigili del Fuoco vicino e in scala??
    SM

    RispondiElimina
  143. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 14:37

    grazie per la risposta  SM :-)

    RispondiElimina
  144. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 14:44

    Roberto quando capirai che , forse, e dico forse, se si danno spiegazioni con coerenza e affabilità il risultato è quello che le persone capiscono di piu che se non le dici in modo da farli capire che sono rinco perche non lo sanno???' ;.)))))))))))) capito mi hai? lo dico sorridendo ma è quella la chiave....intendo dire (come sottolinea anche SM su) che gli errori giornalistici provvengono da fonti..........se sono quelle (quindi colleghi tuoi) che gliele danno errate normale è che l'info sia sballata ti pare? aggiungo che sono figliastra di giornalista di prestigiosa testata e  ricordo bene alcuni passaggi e discussioni di lui con colleghi....; intendo che cio che hanno a disposizione non è farina del loro sacco ma di dati esterni........e quindi ci sono molti informatori di settore molto mal informati..........e quello è preoccupante mi dirai ! ti pare? o sbaglio io? ;.)

    RispondiElimina
  145. Cara AF: ho giornalisti, "ambientalisti", in famiglia anch'io, non preoccuparti. Ricordo ancora la faccia di mia sorella quando venne in visita all'ESRF e le dissi "quella grossa cupola, a 50 m da noi, E' UN REATTORE NUCLEARE AD ACQUA PESANTE"... divenne bianca, quasi svenne dalla paura...
      Comunque, ognuno e' libero di avere le paranoie che vuole, ma non di spacciarle per verita'. Un minimo di auto-valutazione delle PROPRIE competenze uno, specialmente se giornalista, DEVE avercele, senno' e' meglio che cambi lavoro. Io non discuto di filosofia, non discuto di storia, non discuto di cucina o letteratura, perche' sono conscio dei miei limiti. In campo energetico/ambientalista/nuclearista, invece, TUTTI hanno il diritto di dire di tutto e di piu', e se cerchi di spiegargli, con le buone come suggerisci tu, che stanno dicendo delle caz... stupidaggini... come minimo di becchi del venduto a TEPCO, leccaculo della lobby nuclearista, e filo-Berlusconi... oltre a insulti vari. Io non ho pazienza, e dico le cose come le penso... e' un limite?... boh... fin'ora non lo e' mai stato in vita mia, ne' vita privata  ne' professionale... quindi dovrei cambiare modus operandi per far contenti degli ignoranti patentati? Ma neanche per idea.
      Esempio... per quel che riguarda l'articolo da te citato e da me commentato, non sono i numeri presi da qualche parte che Naoto cita, ma il fatto che li citi a sproposito: dire sono stati riversati 4500 m3 di acqua radioattiva nell'oceano pacifico come fosse la fine del mondo e' una caxxata colossale, e non bisogna essere degli esperti per capirlo. 640 milioni di km cubici di volume, una delle correnti piu' intense del pianeta... la risposta e' ovvia. Vuol dire voler fare del catastrofismo tanto per vendere. Se poi non e' catastrofismo per vendere ma reale malessere... allora ha ragione SM (o era Toto?)... che vada via dal Giappone, o si trasferisca nella parte meriodionale del paese che non e' stata, praticamente, toccata dall'incidente. Li potra' respirare l'aria delle centrali a carbone/gas, senza alcun problema... o no?
      Tutto li.

      Roberto

    RispondiElimina
  146. SM : tocchi un argomento molto delicato, lo sai. E' vero, anche io penso che l'informazione al grande pubblico deve avere dei limiti in determinate situazioni. E' inutile dare informazioni che possono solo generare panico, quando si tratta di avvenimenti che non hanno conseguenze sulla popolazione. E' compito di chi ha competenze e responsabilità di occuparsene.

    L'anno scorso ancora un po' uscivano con video "dentro la bomba sino al
    suolo libico, per seguire meglio la diretta dei bombardamenti"

    Guarda che le immagini dei sistemi elettro-ottici dei Maverick già circolano da tempo nei TG... e se i giornalisti comprano, sono i militari che le pubblicizzano :-(

    AnonimaFrancese : questo non è in contraddizione con il "Baudelaire della fisica" ;-)

    RispondiElimina
  147. come ValerianoB anche io sono un po' spaventato dal fatto di limitare la stampa. Come glielo vai a spiegare poi che non è che stai coprendo qualcosa, ma che spiegherai tutto a tempo debito senza ingenerare panico?

    Capisco le tue motivazioni, ma è un argomento spigoloso.

    Qui mi riferisco solo a cose che hanno un impatto sulla benessere delle persone, non certo alle puntate di "quarto grado" dove si fa il processo in diretta agli omicidi o presunti tali. Quello è solo gossip di basso livello, non giornalismo e tantomeno informazione.

    RispondiElimina
  148. ehi, guardate qui, celle solari organiche!

    http://www.yomiuri.co.jp/dy/business/T120103002965.htm?from=rss&ref=dyolwsj

    RispondiElimina
  149. Non preoccuparti SM, per quanto riguarda Fukushima è  già iniziata la fase di scarsità di informazione ( chissà che fine ha fatto il serbatoio). 
    In ogni caso se credi che in Italia ci sia libertà di stampa ti sbagli di grosso. Nell'ultimo rapporto di Freedom House l'Italia è considerata un paese semilibero e la libertà di stampa solo parzialmente libera. Certo c'è di peggio. 
    http://it.wikipedia.org/wiki/Freedom_House
     qui puoi selezionare il paese che ti interessa
    http://freedomhouse.org/template.cfm?page=22&year=2011&country=8061

    RispondiElimina
  150. Rendimento inesistente...durata nel tempo ridotta... peccato.
    Roberto

    RispondiElimina
  151. Io spero che i reattori di domani saranno gli LFTR. Da quello che ho capito ci sono alcune sfide tecnologiche a proposito dei materiali da utilizzare (devono resistere all'azione corrosiva dei sali fusi), ma per il resto sembrano il proverbiale uovo di Colombo.
    Sui TWR sono molto scettico, soprattutto perchè pare che non sia previsto un decomissionamento vero e proprio, ma semplicemente la loro sigillatura e cementificazione in loco.

    RispondiElimina
  152. Ne approfitto per porvi una domanda circa una mia curiosità.
    Ogni tanto su YT mi vedo video tipo sull'impianto THORP a Sellafield o sul decomissionamento di Douneray. Ho notato che in questi impianti usano un allarme al contrario, suona con un costante blip-blop quando è tutto ok, mentre diventa silenzioso quando c'è da correre...
    Come mai questa logica? In che modo sono meglio allarmi di questo tipo?

    RispondiElimina
  153. Sei davvero insopportabile!:)) 

    RispondiElimina
  154. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 20:37

    ehiiiiiiiieee Giovanna di sera??? raro eh ;:)))

    RispondiElimina
  155. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 20:37

    no...................di piu!!! 

    RispondiElimina
  156. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 20:39

    ahahaha ti è rimasto il Baudelaire della fisica eh ;.))))...........no non lo è.---------;.)

    RispondiElimina
  157. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 20:42

    respira piano Roberto ............il tuo ego potrebbe strozzarti!!!

    RispondiElimina
  158. Per lo stesso motivo per cui gli inglesi hanno il volante a destra?
    Scherzo naturalmente, ma vuoi vedere che potrebbe essere la risposta giusta, gli isolani sono in genere un pochino strani...:)

    RispondiElimina
  159. Io penso che in linea di principio si sbagliatissimo nascondere informazioni. Ma ammetto che in certi casi è più semplice tacere la notizia per evitare di generare inutile panico e psicosi come accade proprio a proposito del nucleare.
    Non credo ci sia una soluzione unica, anche perchè se quella volta in Nebraska hanno avuto ragione a non preoccuparsi e quindi a non allarmare inutilmente la popolazione, la volta dopo possono sbagliarsi e la popolazione potrebbe venir colta in pieno dal disastro.

    Direi che un approccio sensato potrebbe essere quello di diluire il più possibile la disinformazione. Chi è competente troppo spesso evita di "sporcarsi le mani" ribattendo ai giornalisti o ai pseudo-esperti che circolano anche in TV.
    Ci fu un articolo di Antonio Pascale sul Corriere a proposito del tema degli OGM, esortava appunto i tanti scienziati competenti a "rivoltarsi" contro le dichiarazioni assurde che si leggo o sentono in tv.
    Sul nucleare credo valga lo stesso principio.

    RispondiElimina
  160. Ciao AF! Infatti stavo giusto per ritirarmi nei miei appartamenti...

    RispondiElimina
  161. Uscirà un TWR Service Pack 1 ovviamente :D

    RispondiElimina
  162. Guarda Massimo C nella sala controllo del nostro ciclotrone, l'allarme suona quando c'è un allarme e non il contrario. E' vero però che il dispositivo che segnala i livelli di radiazione nelle sale di irraggiamento essendo sempre sopra soglia durante l'irragiamento continua a fare beep. Ma il dispositivo appena fuori la porta del bunker no! 

    Al CERN il vecchio sistema tipo televideo che distribuisce (adesso solo per i nostalgici!) lo stato dei fasci emette un sibilo solo quando il fascio viene estratto dall'acceleratore e sparato verso l'esperimento (questo è verso solo per alcuni esperimenti piccoli). E serve soprattutto perché l'operatore di notte si tiene sveglio con quel sibilo regolare ogni 20 - 30 secondi. Se non lo sente automaticamente si gira a guardare il motivo che di solito appare subito sulla tv. 

    RispondiElimina
  163. Mi piace "diluire la disinformazione" che credo equivalga a dire facciamo formazione seria e insegnamo alla gente a capire, prima di entrare in panic mode

    RispondiElimina
  164. Va bene che sono inglesi, ma questa non l'avevo mai sentita. Spesso negli impianti con RX o macchine acceleratrici di particelle ci sono segnalatori acustiti e luminosi di "fascio" o "radiazioni" in stato di ON, per cui ti accompagna fino allo snervamento questo rumorino così gradevole. Però quando si spegne tutto vuol dire semplicemente fascio OFF e situazione sicura. In caso di allarme ti assicuro che lo senti :)

    Nel tuo caso credo sia una ilLOGICA di sicurezza, magari capita male su YT. Link?
    Ciao SM

    P.S. l'anno scorso ho fatto 3km in Scozia guidando una utilitaria. Il volante a destra in fin dei conti non è il peggio dei mali, è il cambio a sinistra che mi ha provocato una tendinite.

    RispondiElimina
  165. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 21:07

    Sentito questo? 
    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/english/movie/feature201112152000.html

    RispondiElimina
  166. AnonimaFrancese4 gennaio 2012 21:08

    hihihihihihih 
    http://www.lepoint.fr/societe/greenpeace-depose-une-plainte-visant-areva-soupconnee-d-espionnage-03-01-2012-1415039_23.php  greenpace denuncia Areva ;.))))

    RispondiElimina
  167. Sarebbe un po' come una petroliera incagliata che sversa in mare, non fa notizia, nessun problema. Ce ne sono state almeno 4-5 nel 2011 (tra navi e piattaforme), mica hanno occupato i telegiornali.
    Magari potrebbe essere la soluzione anche per il nucleare, 4-5 meltdowns all'anno e non farebbe più notizia.

    SM

    Piuttosto OT, avete visto le morie di merli ancora in arkansas come l'anno scorso? Mi dispiace così tanto. Sembra non siano avvelenati/intossicati, forse solo spaventati in massa.

    RispondiElimina
  168. 4/5 meltdowns all'anno e poi mi tocca cambiare famiglia! 

    RispondiElimina
  169. che roba... io diventavo sclerotico dopo due minuti! 

    RispondiElimina
  170. Hanno fatto bene!... quelli di Areva! La settimana scorsa ho letto sulla stampa francese un'intervista con un dirigente dei servizi segreti francesi che ha detto, senza troppe remore, che loro quelli di GreenPiss li tengono sotto controllo informatico costante (ed ha lasciato intendere anche altro, con informatori infiltrati).

      Tempo fa ho chiesto, su un altro blog sul quale era intervenuto il direttore di GreenPiss Italia, Giuseppe Onufrio, come avesse fatto GreenPiss ad avere dei documenti riservati di Areva che trattavano di dettagli tecnici ovviamente riservati, della progettazione dell'EPR... ma non mi ha mai risposto... immagino che la fatina "ambientalista" glie li abbia portati di notte, non pensero' certo che si tratti di spionaggio... eh no!... GreePiss non fa mai azioni illegali, no?... come tagliare 3 livelli di filo spinato ed entrare sul sito di una centrale nucleare?...

      Roberto

    RispondiElimina
  171. Ma la ragione per la quale guidano a sinistra non ha niente a che fare col fatto che siano isolani, dipende da altro...
      Sono bizzarri, in quanto isolani, come tutti gli isolani: giapponesi "normali"?... !!! Sardi? Siculi? Corsi? Australiani?... OK, tirata per i capelli, e' un'isola-continente, ma bizzarri lo sono eccome.

      A proposito dei britannici non dimentichero' mai la vacanza che feci con la vecchia fidanzata, A.D. 1982... mese di agosto, al ritorno, dopo ferragosto, tempesta assurda, vento a 100 all'ora, mare forza 5 sulla Manica, traghetti boccati.... titoli dei giornali, non scherzo, "The Continent is Isolated".... che dire di piu'? :-)

      Roberto

    RispondiElimina
  172. eh... eh... eh.... :-)

      Comunque, non e' colpa mia se Madre Natura ha deciso che sia molto difficile produrre corrente in questo modo, ed ancora piu' difficile immagazzinarla!

      http://en.wikipedia.org/wiki/File:PVeff%28rev111205%29.jpg
     
    Meno del 10% di efficienza per le celle... poi devi aggiungerci le varie perdite...

     Roberto 
     

    RispondiElimina
  173. Meglio strozzarsi d'ego che dicendo una marea di sciocchezze! :-)

      Roberto

    RispondiElimina
  174. Anche una statuetta piccola piccola di Bequerel... per simulare le emissioni!

      Roberto

    RispondiElimina
  175. ahahahhahaha....pure i documenti si fanno fregare

    RispondiElimina
  176. Scusa ma siamo di fronte a tre meltdown, perciò fanno o hanno fatto notizia.

    RispondiElimina
  177. per fortuna che sono solo in ufficio, perché non riesco a smettere di ridere...

    RispondiElimina
  178. Assolutamente! Al volante a destra dopo un po' ti abitui (a parte prendere gli incroci contromano all'inizio), ma il cambio è terribile... le botte che ho preso sulla portiera per cambiare :-))

    La logica che descrive Massimo C sembra simile a quella dei dispositivi cosiddetti dell'uomo morto, solo che in questo contesto c'entra poco...

    RispondiElimina
  179. Come dice @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328 , dipende dal fatto che non hanno m ai accettato la riforma napoleonica (la guida a destra). Ti faccio notare che per le ferrovie (di invenzione inglese) c'è ancora la "guida" a sinistra.
    Piuttosto chiediamoci perché hanno ancora quelle unità di misura diaboliche!

    RispondiElimina
  180. curioso... ieri ho usato la stessa frase, piuttosto desueta fra l'altro :-)

    RispondiElimina
  181. Mah, non è poi così terribile, ci si fa il callo dopo un paio di giorni.

    Già che ho l'occasione di perdere un po' di tempo sul lavoro ... dal secondo video:

    Min 1:27 Si vede sul tavolo un REM counter (la palla bianca), strumento per misurare neutroni
    Min 1:39 Monitor di contaminazione personale a larga area portatile sistemato a fisso ma non l'avrei messo così, bensì rivolto verso il basso perchè intercetta meno dose d'ambiente (è un minimonitor serie 900, unità base + sonda e cavo di connessione)
    Min 2:19 utilizzo dello stesso o versione un po' più moderno come portatile
    Min 2:30 in area sporca si proteggono gli strumenti dalla contaminazione avvolgendoli nel polietilene. Strumento sporco è inservibile e va ripulito
    Min 3:23 Ahi! non mi piace la procedura di taglio in questo modo. Stanno tagliando un tubo di alluminio e si può fare meglio con i giratubi a pressione (grossi attrezzi usati manualmente). Non fai polvere e non fai trucioli. Infatti al Min: 5:48 si vede l'uso dell'aspirapolvere per ripulire. Inoltre col giratubi manuale non hai bordi affilati e taglienti che possono danneggiare i DPI dei lavoratori o il sacchetto dei tubicini tagliati che si vede più avanti.
    Min 4:39 segnalazione di zona a permanenza limitata (4 microSv/h). Giuro che la scritta "non bighellonare" non l'avevo mai vista ed è bellissima, vuole dire "lavora nel tempo strettamente necessario e non sostare senza motivo perchè ti prendi dose"
    Min 4:45 Dosimetri personali taschino lato Sx e sul lato Dx forse è uno strumento per parlare in remoto senza usare le mani (non sono sicuro di questo)
    Min 5:05 DPI anti X/beta, schermano energie basse preferenzialmente, per il Cs-137 non sarebbero indicati perchè i gamma li passano senza quasi attenuazione
    Min 5:48 Aspapolvere per truccioli di alluminio
    5:55 Nastro adesivo appeso e srotolabile facilmente. Con i DPI è difficile srotorarlo senza l'inizio separato, si vede che questa gente è pratica di lavoro la dentro.

    Questi video sono molto belli, grazie
    SM

    RispondiElimina
  182. Perchè, i doppi roundabout a 8 al contrario nella periferia di Edinburgo?? Ero terrorizzato a farli le prime volte perchè non è che puoi cambiare corsia così come niente. Da uno poi non riuscivo ad uscire ...
    SM

    RispondiElimina
  183. Ridi, ridi!... quando avrai il fan-ta-sti- co FV che da ottobre a marzo genera quasi nulla come forma principale di produzione di elettricita' rimpiangerai pure TEPCO! :-)

       Roberto

    RispondiElimina
  184. La verità secondo me è che sbagliano sia Greenpeace sia Areva a fare queste cose. Ma non possono andare a letto presto la sera?
    Ciao SM

    RispondiElimina
  185. Perchè sono unità di misura di mercanti/commercianti.
    Base 12 la dividi meglio della base 10. 10 si divide solo in 5. 12 si divide in 6, 4,3 e 2, ottimo per le vendite al dettaglio. Poi ci sono anche altri motivi storici di rigidità alle tradizioni, etc.
    SM

    RispondiElimina
  186. Si, quella è famosa. Per loro il continente è la vera isola, l'inghilterra è la terraferma.
    SM

    RispondiElimina
  187. Parlando di IV Generazione, che avete contro i LFR?

    RispondiElimina
  188. Questo signore condivide il parere di Massimo C sui reattori LFTR

    http://www.japantimes.co.jp/text/rc20120105a3.html 

    RispondiElimina
  189. Se mi posso permettere, visto che si parla di sfere bianche per misurare i neutroni:
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/12/misurare-i-neutroni-con-le-sfere-di.html

    E confermo che quando hai i doppi guanti è impossibile srotolare lo scotch, ma è altrettanto difficile fare la linguetta, perché se non sei più che esperto ti si incolla il guanto e poi ti si strappa.

    RispondiElimina
  190. Edinburgo non conosco, io sono stato per lavoro più giù, "vicino" Londra. Per fortuna ricordo che gli inglesi erano più civili degli italiani al volante. Almeno dei romani.
    Il problema è che hai una macchina targata inglese, e quello dietro crede che sei inglese!

    RispondiElimina
  191. mi butto anch'io nell'OT della guida dalla parte sbagliata. E' una cosa che non riesco proprio a sopportare, mi fa venire letteralmente la nausea e non ho mai provato a guidare perché mi fa troppa paura. Ho il terrore che guidando su una strada senza traffico a sinistra, se vedo arrivare un'auto nel senso opposto anziché continuare sulla mia strada, preso dal panico mi butti a destra per fare un bel frontale.

    Ho paura anche ad andare in giro a piedi...

    RispondiElimina
  192. ecco, diciamolo: rigidità di tradizioni.
    Che l'unità di volume nazionale sia la pinta si puo' capire ;-)
    Ma misurare lunghezze ancora in parti del corpo o usare quella maledetta Farenheit... ora qualcuno noterà che dividiamo gli angoli in sessantesimi e il giorno in ventiquattresimi...

    (comunque interessante questa storia delle unità mercantili cui non avevo pensato, ma credo giustifichi le unità di volume, peso e monetarie ma non il resto...)

    RispondiElimina
  193. Per fortuna che ai passaggi pedonali, almeno a Londra, hanno previsto delle enormi frecce che ti ricordano da che parte guardare prima di attraversare la strada, se no immagina la strage di turisti!

    RispondiElimina
  194. no comment needed :-D

    RispondiElimina
  195. vero quello che dici sulle divisioni, ma quando hai in mano un mazzo di chiavi a brugola metriche sai che dopo la 3, viene la 4 poi la 5 e così via. La stessa cosa con le chiavi frazionarie non è così banale: tra la 5/64 e l'ottavo di pollice c'è la 3/32 e così via fino alla nausea

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...