Cerca nel blog

Loading

19 ottobre 2013

Scaricare il reattore 6 di Fukushima


Quello di questa settimana è un non aggiornamento. Non sperate di leggere novità tra queste righe infatti a parte le decine di misure effettuate quotidianamente sul sito per monitorare l'impatto delle recenti perdite d'acqua sull'ambiente, non ci sono altre novità. Forse l'unico aspetto a cui dare un minimo di risalto è l'inizio dello svuotamento del combustibile irraggiato dall'interno del reattore 6, come era già stato anticipato a metà settembre, perfettamente in schedula con la pianificazione prevista.

Durante le fasi di aperture del contenimento e del vessel sono state ispezionate tutte le strutture e sono stati individuati alcuni punti definiti di contatto, dove alcuni segni sulle superfici mostrano un contatto anomalo sugli elementi che compongono il pavimento mobile del piano operativo. Niente di preoccupante, ma segno che, diversamente da altri ambiti, con la gestione dei reattori e del combustibile, stanno facendo un lavoro molto attento e accurato.

La situazione dell'acqua

Concludiamo con i numeri dell'acqua contaminata fotografati nel bollettino emesso il 16 ottobre.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine75 50075 10075 00074 400
Acqua nello stoccaggio17 32017 68018 14018 510
Totale 92 82092 72093 14092 910

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

121 commenti:

  1. Simpatico 100% con 1 misura per Gunma. Evviva la statistica!
    SM

    RispondiElimina
  2. Che siano gli effetti del sisma sulle parti strutturali?
    Vedete quanto è bello aprire il vessel quando è pieno d'acqua? Bye bye dose ...
    Buon sabato e buona domenica!
    SM

    RispondiElimina
  3. E' stato anche il mio primo pensiero. Se così fosse, sarei contento perché vorrebbe dire che l'impatto è stato davvero trascurabile. Poi mi sono chiesto: durante una normale ricarica (con la premura di finire in fretta per tornare a produrre) fanno controlli così approfonditi? Non lo so...


    Buon sabato e buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  4. mamoru_giappopazzie19 ottobre 2013 14:21

    tifone 27 in arrivo next week.


    preparate i rubinetti

    RispondiElimina
  5. Buon week-end con le mutande antiradiazione-)


    http://www.huffingtonpost.co.uk/2013/10/17/japanese-radiation-proof-underwear_n_4115301.html

    RispondiElimina
  6. oddio... non ci posso credere!!!!

    RispondiElimina
  7. Buona settimana!

    I tepchiani avevano previsto dai 30 ai 40 millimetri di pioggia per ieri domenica, ma nel tardo pomeriggio le precipitazioni hanno raggiunto i 100 millimetri. Risultato:
    L'acqua trabocca da 12 barriere ( 30 cm) che già contenevano 20 cm d'acqua piovana, mentre se ne possono pompare solo 2 cm al giorno.
    Sono in preparazione altre 30 pompe e 10 km di tubi

    http://www.trust.org/item/20131021022213-spx5u

    Un articolo da JT che si offre a molte riflessioni. (Qualcuno sa quantificare in dollari o euro 1 trilione di yen? Per trilione intendiamo 10 alla 18sima o 10 alla 12sima?)
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/10/20/national/whether-tepco-fails-or-not-its-taxpayers-tab/#.UmSYlnDt_To

    "Su una scala da zero a dieci, il processo di smantellamento è avanzato dello 0,1 (dopo l'incidente nucleare)", ha dichiarato Michio Ishikawa, presidente NRA
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/10/19/national/fukushima-2020-will-japan-be-able-to-keep-the-nuclear-situation-under-control/#at_pco=tcb-1.0&at_tot=8&at_ab=-&at_pos=2



    Domanda:
    La bonifica di Three Miles Island è stata interamente condotta dalla Metropolitan Edison, dal gestore cioè e proprietario?

    RispondiElimina
  8. Mamoru aveva indovinato.

    Per quanto riguarda il trilione è un problema di definizione che purtroppo non si può risolvere senza conoscere le consuetudini, ovvero cosa si definisce solitamente per trilione. Per la conversione di valuta è facile: in prima approssimazione togli due zeri e passi in Euro.

    RispondiElimina
  9. Il "trilione" in tutti i paesi eccetto quelli anglofoni e il Brasile (cerca "paesi a scala corta o lunga") indica 10^18. (10^6)^3, un milione alla terza, da cui il nome.
    Quindi:
    1 trilione di yen = 7 452 156 794 870 025 €, diciamo 7 x 10^15 €, 7 biliardi di euro.

    RispondiElimina
  10. Occhio che comunque TMI non è completamente ferma e decommissionata, solo il reattore II.

    Oggi il nuovo gestore Exelon utilizza ancora il reattore I per produrre elettricità.

    RispondiElimina
  11. AnonimaFrancese22 ottobre 2013 14:19

    uffa mi sono persa e sono andata a scrivere su un vecchio post :-) dicevo che persino Rai 1 tg (ohyboh) parlava, si interessava a Fukushima stamattina dicendo che domenica c'era stata una perdita in mare importante :-) na volta a semestre si può fare va la di parlarne toh ..........non di piu pero mi raccomando :-)

    RispondiElimina
  12. AnonimaFrancese22 ottobre 2013 14:21

    un articolo qui sulla rimozione appunto : http://www.world-nuclear-news.org/RS-Fuel_removal_from_undamaged_Fukushima_reactor-1710134.html

    RispondiElimina
  13. Insolito accordo anglo-cino-francese: due nuovi reattori a Hinkley Point.

    Gli inglesi stanno assemblando un sistema energetico interessante: rinnovabile e nucleare, carbone in phase-out (oil e gas nel mare del nord in lenta decrescita).

    http://www.power-eng.com/articles/2013/10/edf-to-build-operate-hinkley-point-c-nuclear-power-plant.html


    Offgrid

    RispondiElimina
  14. Per non essere da meno noi italiani stiamo lavoando alacremente sugli ultimi 58.6 km della Salerno-ReggioCalabria.
    Niente male, eh?
    SM

    RispondiElimina
  15. Dosi per rientrare. Questo articolo secondo me è chiaro e sintetico.
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201310230076

    Altro tifono in arrivo. Questi stoccano l'acqua piovana nelle vasche che ad agosto perdevano. In non capisco la logica.
    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/english/news/20131024_08.html

    SM

    RispondiElimina
  16. AnonimaFrancese24 ottobre 2013 15:29

    The Follow-up IAEA

    International Mission on

    remediation of large

    contaminated areas off-site the

    Fukushima Daiichi Nuclear

    Power Plant

    http://www.iaea.org/newscenter/focus/fukushima/remediation-report-211013.pdf

    RispondiElimina
  17. AnonimaFrancese24 ottobre 2013 15:30

    questo vi dovrebbe piacere : http://media.wix.com/ugd/903593_97ef117ecbca067e9d76cd699e3be5dc.pdf

    RispondiElimina
  18. The IAEA - and very likely also the international scientific community - is ready to support Japan in this challenging task
    Eh, fosse facile!

    RispondiElimina
  19. Ha l'aria molto interessante!

    RispondiElimina
  20. AnonimaFrancese25 ottobre 2013 21:18

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/10/25/Fukushima-evacuazione-personale-centrale-dopo-sisma-_9522082.html

    ahiaaaaaaa :-( come state tutti ?

    RispondiElimina
  21. Secondo i quotidiani nipponici online al momento non si registrano danni.


    Ti giuro che al primo passaggio ho letto "Secondo i drogati quotidiani...."
    Riflesso pavloviano ormai :-)

    RispondiElimina
  22. AnonimaFrancese25 ottobre 2013 21:49

    Andiamo bene :-)

    RispondiElimina
  23. Misure antipioggia aspettando il tifone Francisco

    Un'aggiuntina alle barriere
    http://photo.tepco.co.jp/library/131025_02/131025_03.jpg

    E un tendone ( No comment)
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/2013/1231695_5130.html

    http://photo.tepco.co.jp/library/131025_03/131025_07.jpg

    779 aziende e privati hanno manifestato interesse a contribuire al contenimento acqua contaminata
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/10/25/national/japan-receives-global-offers-to-contain-water-spills-at-fukushima-no-1/#.Umsk7nDt_To

    RispondiElimina
  24. Un'aggiuntina alle barriere
    Per favore qualcuno mi dica che è uno scherzo, ... vero??!! Penso che Valeriano abbia centrato il problema: idraulica e meccanica di base.
    SM

    RispondiElimina
  25. Buon giorno Giovanna!


    Hai visto nel documento che dedalo di nuove connessioni tra le cisterne che hanno messo? Come minimo quando accendono le pompe vedremo uno spettacolo pirotecnico.


    In un primo momento sono sobbalzato sulla sedia quando ho visto che hanno intenzione di trasferire l'acqua che non riescono a contenere nei locali interrati delle turbine 2 e 3 dove c'è l'acqua fortemente contaminata, ma poi mi sono reso conto che non cambia nulla. Infatti se non ce la metteno loro con le pompe, entra lo stesso dalla falda. Speriamo abbiano fatto i conti giusti sull'altezza massima che possono raggiungere.

    RispondiElimina
  26. OT
    Viva l'ora solare!!
    http://www.corriere.it/cronache/13_ottobre_26/domenica-torna-ora-solare-310921b8-3e14-11e3-bd5b-1a8e5e5a5692.shtml
    Non si pretende molto, ma almeno saper contare i giorni dell'anno ...
    SM

    RispondiElimina
  27. Carissimi, niente aggiornamenti questa settimana, ma non per questo significa che non ci siano novità in vista. Leggere per credere!

    http://unico-lab.blogspot.it/2013/10/viel-gluck-und-viel-erfolg.html

    RispondiElimina
  28. Che dire? Speriamo che il tutto sia PROVVISORIO e abbiano in cantiere ristrutturazioni più affidabili...nel frattempo pannicelli caldi.

    RispondiElimina
  29. Ma veramente io avevo da proporre qualcosa di ancora più economico e che non necessita nozioni di idraulica o quant'altro e per giunta efficacissimo: quando piove mandiamo tutti i workers a fare girotondo intorno alle cisterne con gli ombrelli aperti, così non si riempiono le barriere...

    RispondiElimina
  30. Il risparmio energetico mi sembra di capire che sia minimo, è stato anche proposto più volte l'abolizione dell'ora legale. Pare faccia molto comodo ai paesi nordici che hanno poche ore di sole ( ma appunto dico io, che gliene importa se quando fa buio sono le 3 o le 4?)

    http://scienze.fanpage.it/tra-ora-legale-e-ora-solare-forse-e-ora-di-farla-finita-perche-spostare-le-lancette-fa-piu-male-che-bene/

    RispondiElimina
  31. CURIOSITA'

    Attenzione alla marmellata di mirtilli italiana
    http://ex-skf.blogspot.gr/2013/10/long-shadow-of-chernobyl-4-organic.html



    Sospetto commento di Kumachan Tokyo.

    RispondiElimina
  32. e non solo alla marmellata... anche il succo di mirtilli ha lo stesso problemuccio!

    RispondiElimina
  33. Evvai che si becca la contraffazione. Come per il Bitto Valtellinese. Chissà da dove vengono i mirtilli lavorati in Italia eh? Dall'Ucraina come quelli che mi sono mangiato prima di analizzarli? Una collega ci ha fatto una torta eccezionale, poi la misura rivelò 3000 Bq/kg freschi. Ops ... buoni però!


    In questo caso marmellata e mirtilli liofilizzati concentrano almeno 5-10 volte il prodotto naturale.



    Sono aperto anche a testing di cinghiale :)
    SM

    RispondiElimina
  34. "biliardi"???? !!!

    RispondiElimina
  35. Coming up... per gli interessati:

    http://indico.cern.ch/conferenceDisplay.py?confId=222140


    R.

    RispondiElimina
  36. bravo, vorrà dire che sarai il nostro inviato speciale.

    RispondiElimina
  37. AnonimaFrancese27 ottobre 2013 16:01

    risposta della suddetta azienda ......

    RispondiElimina
  38. AnonimaFrancese27 ottobre 2013 16:15

    http://www.irsn.fr/FR/Actualites_presse/Actualites/Pages/20131025_colloque-etude-consequences-nuage-tchernobyl-en-corse.aspx

    L’IRSN propose que l’étude sur les conséquences du nuage de Tchernobyl sur les populations de Corse soit discutée à l’international

    RispondiElimina
  39. Condivido perfettamente la risposta di "Rigoni di Asiago". Non è colpa nostra se i Giapponesi hanno adottato limiti assurdamente bassi.
    Posso confermare che parecchi prodotti europei (ad esempio polvere di mirtillo liofilizzata per industria alimentare o farmaceutica) hanno avuto difficoltà. In un paio di casi l'assenza di Cs-134 ha connotato il problema come "Chernobyl" e non "Fuskushima" garantendo il passaggio sul mercato.
    Viceversa la penetrazione di prodotti con Cesio sui mercati di Corea e Cina è diventata difficilissima, a testimonianza del fatto che su espedienti tecnici ci si attaccano con motivazioni di carattere commerciale ed economico.
    Non mancherò di contattare questo produttore :)
    Ottimo lavoro Anonima :))

    SM

    RispondiElimina
  40. In effetti, la Russia l'ha abolita da alcuni anni, ora sono costantemente sull' "ora legale".

    RispondiElimina
  41. Ho sbagliato i calcoli??
    1 biliardo = un milione di miliardi. Mica l'ho inventato io :-)

    RispondiElimina
  42. Domanda a SM (o chiunque altro possa/sappia rispondere correttamente):

    sulla foto dell'articolo del drogato quotidiano...

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/23/sogin-lavori-a-rilento-incontro-fassina-5-stelle-basta-sovvenzioni-a-pioggia/752763/


    ... la dose di 8 microSv/ora scritta sull'etichetta e' misurata come?... a contatto?... 1 m?


    Grazie.


    R.

    RispondiElimina
  43. Ovviamente a contatto nel punto di massimo riscontro e da etichetta deve essere riferibile univocamente ad una data. Viceversa quando spedisci il fusto su strada con l'ADR e devi determinare l'indice di trasporto (IT) misuri la dose sia a contatto nel punto massimo sia a 1 metro in corrispondenza. Dalle misurazioni determini l'etichetta di viaggio.
    SM

    RispondiElimina
  44. Quando ho visto questa presentazione...

    https://indico.cern.ch/getFile.py/access?contribId=3&sessionId=1&resId=1&materialId=slides&confId=222140


    ... ho praticamente goduto... :-) ... "troppa roba" come dicono a Trieste...


    Quest'uomo e' un genio.



    R.


    P.S. geniale la vignetta in penultima pagina.

    RispondiElimina
  45. inconfondibile lo stile delle sue slide. Comic Sans e stessa densità di una stella di neutroni. Oso solo immaginare la velocità con cui le proiettava...

    RispondiElimina
  46. Visto che la cosa non mi ha mai personalmente convinto troppo, le leggero' con la dovuta attenzione ;-)

    RispondiElimina
  47. Questa presentazione mi lascia perplesso per diversi aspetti che sintetizzo qui sotto. S'indenda, non ho nulla contro le centrali al torio o altre applicazioni con ciclo del Torio, ma:
    1- Non mi risulta affatto che il ciclo del Torio non abbia rischi intrinseci di proliferazione, anzi è assolutamente vero il contrario e se ne discute da decenni

    2- Questa pillola mi sembra molto "indorata", in particolare la slide 24 è manifestamente tendenziosa e non veritiera sebbene non contenga informazioni non corrette
    3- Spiace vedere un Premio Nobel che ancora spinge sulla guerra delle fonti. Buoni e cattivi. U-235 cattivo e Th-232 buono. Proprio da colui che per anni disse Nucleare cattivo, solare termico buono.


    Spiacente, per me è una delusione da una mente brillante. Mi chiedo quanto giochino sul suo pensiero i capitali che muove.
    SM

    RispondiElimina
  48. Infatti la storia del Th e del Pu è quella che mi convince di meno. La slide 34 la trovo almeno ambigua, anche se per ora ho solo dato uno sguardo al volo alla presentazione.

    RispondiElimina
  49. Ciao SM:
    Hai ragione sulla tendenziosita' di alcune affermazioni... in effetti Rubbia ha sempre avuto una repulsione per il nucleare a U-Pu... e la slide 24 SBAGLIA quando dice che il torio non permette la proliferazione, al massimo la rende piu' difficile, ma ordigni nucleari al torio sono gia' stati fatti detonare in passato.


    Diciamo che lui predica per a pro la sua parrocchia... venendo dal campo degli acceleratori ha sempre preferito i sistemi sub-critici accelerator-driven che danno un livello maggiore di sicurezza intrinseca, l'impossibilita' di perdita di controllo e "runaway"... d'altronde che il suo concetto di Energy Amplifier funzioni l'ha dimostrato quasi 20 anni fa'!... qui al CERN...


    Per quel che riguarda l'impatto dei suoi interessi personali/capitali, non credo che pesi molto, dato che diceva e scriveva le stesse cose 20 anni fa, quando ancora non aveva partecipazioni in societa' direttamente interessate all'utilizzo del torio.


    Ad ogni modo, la sua presentazione e' brillante, non puoi negarlo... vederla in diretta poi e' un numero da circo, toto l'ha detto... la velocita' con la quale snocciola e spiega dati e grafici e' assolutamente unica, ho visto seminari di tanta gente brillante ma come lui ancora nessuno.


    Ad ogni modo, la presentazione interessante sara' quella di Jean-Pierre Revol; credo sia per domani... lui e', da quel che ho capito, il braccio di CR per quel che riguarda l'implementazione pratica di eventuali ADS... quindi attendo con ansia quello che ha da dire. Anche la presentazione sul progetto MYRRHA dovrebbe essere interessante, tra l'altro anni fa hanno utilizzato il mio programma Montecarlo per simulare il comportamento di alcune parti cruciali (la "finestra" dove il fascio del ciclotrone entra e sbatte sull'eutettico Pb-Bi... a meno che non abbiano cambiato tutto).
    La parte negativa, e qui sono daccordo con te, e' che ieri sera quando tornavo a casa in macchina ho sentito un'intervista alla radio svizzera francese proprio di Revol, che ha "pianto" un po' contro la perfida lobby nucleare che avrebbe tarpato le ali al nucleare al torio per decenni... possibile e forse vero, dopotutto ogni lobby che si rispetti protegge prima di tutto i suoi interessi e investimenti... non sono il Vaticano (oddio, lo IOR non fa tanta beneficenza neppure lui...)... quindi spero che nella sua presentazione non "piangera' il morto" troppo... sarebbe seccante.


    Da come la vedo io, avendo seguito un po' la faccenda, direi che il torio non e' stato fin'ora seguito come si deve anche perche' la radiochimica del torio e del ciclo del combustibile e' molto meno conosciuta di quella del ciclo U-Pu... cambiare dal secondo al primo vorrebbe dire dover rifare non pochi sistemi del ciclo del combustibile... con spese che l'industria nucleare convenzionale non e' pronta a sostenere... soprattutto in un momento di caccia alle streghe come questo post-Fukushima ("Fukujima" come dice Rubbia... qualche yamatologo puo' confermare che si puo' dire/scrivere anche cosi'?... bizzarro, non l'ho mai visto prima...).


    Ciao, e mi scuso per la prolissita' con tutti.



    Roberto

    RispondiElimina
  50. Un OT prendendo spunto da una frase che hai detto.


    Le lobby difendono i loro interessi. Assolutamente vero, ma penso sempre (basandomi su qualche esempio "storico") che niente impedisce a una lobby di transitare verso interessi diversi, se giudicato economicamente favorevole.


    Basta cambiare il "core businness", perché la lobby non è fatta da uranio, benzina, tabacco o altro, ma da persone che guadagnano su uranio, bezina, tabacco, ecc.. E le lobby sono in ottima posizione per fiutare dove va la tecnologia.

    RispondiElimina
  51. la radiochimica del torio e del ciclo del combustibile e' molto meno
    conosciuta di quella del ciclo U-Pu... cambiare dal secondo al primo
    vorrebbe dire dover rifare non pochi sistemi del ciclo del combustibil [...]



    E' esattamente come la vedo io.

    RispondiElimina
  52. "E le lobby sono in ottima posizione per fiutare dove va la tecnologia."


    Infatti... segui il danaro e troverai la tecnologia... magari farlocca che non funzionera' mai... finche' si spacciera' la droga/leggenda metropolitana che si possa mandare avanti il mondo intero al 100% di "rinnovabili", e si pagheranno 50 cEuro/kWh per produrre quattro kWh in croce da FV solo di giorno e mai quanto serve, la probabilita' che le lobby ri-fiutino il nucleare senza incentivi sono pari a ZERO... infatti si installano turbinette e pannellini un po' dappertutto... oddio... in Italia con la fine degli "incentivi" sono finite anche le installazioni, come facilmente prevedibile...


    Ciao.


    R.

    RispondiElimina
  53. Attenzione, la proliferazione sul ciclo del Torio non è affatto più difficile. Anzi, non necessitando il costoso e complesso processo di arricchimento, vero freno di fatto alla proliferazione dell'HEU, la rende più accessibile a livello diffuso.
    In sostanza nascondere un reattorino che ti produce qualche kg di U-233 non sarebbe difficile e sarebbe alla portata di tutti. Metter giù impianti di arricchimento del U-235 è quello che ha veramente ostacolato la proliferazione. Costa troppo e consuma troppo. Iran docet.
    Dopodichè riconosco il fatto che lo sviluppo delle tecnologie a U-235/Pu-239 è diventato un fatto esclusivo dei paesi in grado di sostenere il processo di arricchimento, e quindi il controllo della proliferazione.
    SM

    RispondiElimina
  54. gli incentivi stanno calando - o caleranno - anche altrove in Europa, se ne parla già.

    RispondiElimina
  55. Salve gente!
    La Tepco sta esaminando se i seminterrati dei reattori 5 e 6 possono essere utilizzati per memorizzare temporaneamente le acque piovane
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/10/29/national/tepco-may-use-undamaged-reactor-buildings-for-water-storage/#.Um_XlnDt_To

    Shunichi Tanaka, presidente della NRA , sollecita la Tepco a prendere misure drastiche senza badare a spese e a inviare più ingegneri a FD 1
    http://www.japantoday.com/category/national/view/nuclear-watchdog-urges-tepco-to-take-drastic-action-on-fukushima

    La Tepco e Hitachi stanno lavorando su un robot galleggiante per ispezionare le camere di soppressione
    Traduzione automatica dellla dispensa in giapponese
    https://docs.google.com/document/d/12CPQLgHeW58nFwxbb0NQYd8u9sPzwqH5M5Uv6jpv5xk/edit
    http://www.fukuleaks.org/web/wp-content/uploads/2013/10/floatingbot-300x214.png

    RispondiElimina
  56. Misure drastiche:
    1 - buttare a mare le acque piovane debolmente contaminate
    2 - buttare a mare le acque che provengono dalla captazione della falda a monte della centrale
    3 - buttare a mare le altre acque poco contaminate presenti sul sito per far spazio a quelle maggiormente contaminate (pre-ALPS)
    4 - buttare a mare mr. Tanaka
    ::)
    SM

    RispondiElimina
  57. Bella la nave robot... ed è anche bella grande! se ho capito bene le dimensioni è lunga un paio di metri!

    RispondiElimina
  58. Riparto da qui, perché c'erano un po' troppi innesti. Che bella discussione che ne è venuta fuori sul torio.


    La mia opinione è che il torio è la promessa del nucleare e forse lo resterà per sempre perché mancano gli stimoli per portare avanti della vera ricerca e sviluppo sull'argomento. E il motivo è il seguente: gli stati tendono a non investire sul nucleare o farlo in modo limitato perché, lo sappiamo, il nucleare fa scappare gli elettori. Le lobby del nucleare non hanno alcun interesse a sganciare i soldi perché l'uranio costa talmente poco e gli rende talmente bene che non vedono la ragione di "sprecare" denari per un combustibile che di fatto non gli serve.

    RispondiElimina
  59. Avevate già avuto una bella discussione sul torio nel post del marzo 2012 http://unico-lab.blogspot.gr/2012/03/robot-quince-torna-nel-reattore-2-di.html

    Era nata da un articolo di Forbes da me postato The Thing About Thorium: Why The Better Nuclear Fuel May Not Get A Chance http://www.forbes.com/sites/energysource/2012/02/16/the-thing-about-thorium-why-the-better-nuclear-fuel-may-not-get-a-chance/3/ e che mi aveva colpito ( infatti è per questo che sono riuscita a risalire al vecchio post unicolab) per le conclusioni
    "Se non fosse stato per il desiderio insaziabile dell'uomo di combattere, il torio sarebbe stato il combustibile nucleare prescelto."
    "La storia è piena di esempi di una tecnologia inferiore che batte un concorrente superiore per motivi di marketing o di geopolitica".

    Devo dire , carissimi, che non vi smentite e rimanete fermi sulle vostre posizioni, nonostante l'entusiasmo per Rubbia.
    Bubo dichiarava che "Non è tutto oro come si vuol far credere, questa pillola è molto indorata" e Vale gli dava man forte, Rob insisteva La radiochimica del torio non e' conosciuta bene come quella di U-Pu. Bisognerebbe reinventare tutto, e buttare nel cesso decenni di sviluppo del ciclo U-Pu, che sarebbe follia., mentre Kumachan riferiva del primo fast breeder cinese

    Thorium is more abundant than uranium in the Earth’s crust.
    http://www.forbes.com/sites/williampentland/2011/09/11/is-thorium-the-biggest-energy-breakthrough-since-fire-possibly/

    http://blogs-images.forbes.com/williampentland/files/2011/09/thorium.jpg

    RispondiElimina
  60. Rischia di incagliarsi nel toro, eh eh eh...:)

    RispondiElimina
  61. Mi piacerebbe approfondire la discussione ma ho 85 cose urgenti da fare e devo scappare. Butto li solo una notiziola-informazione. Come al solito penso in grande.


    Ragionate su come si è formato il nostro sistema solare. Allargate gli orizzonti ai prossimi 50-100 di tecnologia nello spazio e pensate dove si potrebbe andare a prendere infinite risorse di Uranio e Torio.


    Poi dicono che le risorse per il nucleare a fissione sono limitate ... tsé
    SM

    RispondiElimina
  62. Ma il nostro orsacchiotto morbidone è già entrato in letargo?

    RispondiElimina
  63. Le risorse anche del "raro" uranio non sono per nulla limitate, i breeders di vario tipo potrebbero far bastare l'uranio che c'e' gia' per migliaia di anni, fornendo tutta l'elettricita' di cui il pianeta ha bisogno.
    Ovviamente non succedera' mai perche' fra qualche decennio avremo turbinette e pannellini a ogni angolo di strada, con delle belle centralone a carbone e gas che girano a manetta per coprire l'intermittenza o il semplice fatto che il sole 'e tramontato (quest'ultimo fatto DI NATURA non e' ancora stato accettato dalla maggioranza degli "ambientalisti" filo-FV, tanto per dirne una...).


    Polveri e sottili e relativi 15-30 morti per ogni TWh elettrico prodotto ringraziano.


    R.

    RispondiElimina
  64. Eh!... e' lunga un paio di metri per poter far decollare dei mini-droni ognuno con la sua bella telecamerina... e' una copia di una portaerei, no? :-)


    R.

    RispondiElimina
  65. "Attenzione, la proliferazione sul ciclo del Torio non è affatto più difficile. "


    Pare di si... e la ragione principale sembra essere il tallio-208 con i suoi gamma da (fino a) 2,6 MeV.


    R.

    RispondiElimina
  66. Si e no. Come sappiamo, abbiamo:
    - la Cina, che nonostante tutto sta spingendo duro sul nucleare (prendono praticamente di tutto, e la moratoria post-Fukushima è stata rapidamente archiviata come cosa fatta), 13 in costruzione, 60 programmati e 116 proposti

    - la Russia, che non scherza e avanza (1 in costruzione 14 programmati e 30 pianificati)

    - India: che avanza anche lei (5 in costruzione, 17 programmati e 40 proposti)
    - Africa, su cui le notizie sono più vaghe, ma che apparentement sta guardando con occhio molto favorevole al nucleare.

    Penso che il "raro uranio" diventerà, semplicemente, mano a mano appannaggio di pochi a scapito di quelli che abbandoneranno il nucleare (l'Europa sembra volersi mettere su questa strada). Pochi che, in una fase successiva, potranno rivendere l'energia agli evoluti green a prezzi esorbitanti.
    Salvo poi tutti a gridare al cattivo di turno quando questo accadrà.

    RispondiElimina
  67. Conosco il Tl-208 con i suoi gamma come fosse mio fratello gemello.
    Ma secondo te a chi fa attentati suicidi con cinture al tritolo gli frega qualcosa della dose efficace alla gente che lavora ad una atomica da buttare sul Grande o Piccolo Satana?
    Sempre 70 vergini gli toccano :)
    SM

    RispondiElimina
  68. Non dimenticare il sud est asiatico che è in pausa di riflessione ma quando parte fa il botto
    SM

    RispondiElimina
  69. NO, ci sono casi in cui per ragioni eufoniche SHI diventa JI, TA diventa DA e cosi' via. Ma se non sei in questi casi i motivi "eufonici" non te li applichi quando vuoi tu :)
    Talvolta anche i geni cadono nel voler "fare gli sboroni" direi.

    Piccola vedetta carnica mi faresti un favorone?
    Mi ritroveresti gli articoli del Lancet per danni/TWh e/o Chernobyl, oltre a ridirmi i Bq-km2 di radon?
    Sto cercando di spiegare un paio di cosette al "Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma" che tra qualche mese verra' a Tokyo.
    Adesso facciamo fare un salto a Sergione @SM : quando i bravi suonatori hanno chiesto all'esperto nucleare delle famosissime balene morte spiaggiate a Fukushima questi non ha saputo cosa dire!!!
    Secondo voi perche' non ha detto chiaro e tondo che poteva essere solo una palla anche non conoscendo i (NON) fatti?

    Mi aiutereste a trovare rapidamente altri materiali utili come l'ultimo test a tappeto sugli abitanti di Fukushima in cui il 99.9% era sotto il limite minimo del WBC?
    DANKE a tutti!

    RispondiElimina
  70. Ci sono due teorie al riguardo, la prima che si sia mangiato una marmellata Arigoni e sia schiattato all'istante, la seconda che tra il preparare una causa contro telecom italia per i suoi genitori e cercare di dare qualche info all "Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma" non gli sia avanzato tempo.
    I rettiliani ritengono che sia asceso ad una entita' vitale non fisica e sia ora conosciuto come Anubi.

    SMACK, grazie dell'interessamento madamigella!
    P.S. senza contare che fino a qualche minuto fa sul nuovo PC non avevo la password di dischetto.

    RispondiElimina
  71. Allora... vi e' un risparmiuccio ma il Giappone ha calcolato che la rottura di cambiare tutto 2 volte all'anno non vale la candela.
    Infatti la cosa giusta sarebbe che l?Italia tenesse tutto l'anno l'ora legale ed il Giappone tutto l'anno 2 o 3 ore legali.
    In Giappone d'estate e' giorno alle 4.30am !!!!!
    Mortacci loro, ed inoltre non usano le persiane ma le tende per scurire le stanze.

    RispondiElimina
  72. Penso la domanda di RobertSpierre fosse se i tuoi biliardi hanno le 6 piccole buche europee o i 6 grand canyon americani e se usi stecche in legno o alluminio :)

    RispondiElimina
  73. Vi ho corrotti e ne vado fiero!!!

    RispondiElimina
  74. Mi inserisco sull'orchestra Romana perché direttamente interessato. Se avessero chiesto a me delle famose balene morte spiaggiate e non avessi saputo nulla, avrei risposto: "Non so nulla a riguardo, ritengo difficile che le radiazioni possano essere in qualche modo responsabili, ma mi astengo dal giudicare qualcosa di cui non so proprio nulla".


    Ecco, questo è quello che avrei detto io. E sono sicuro al 100%, che se l'esperto nucleare a cui si riferiscono è lo stesso che conosco io (visto che li ho messi in contatto io :) allora lui avrà risposto in modo identico e a te hanno semplicemente riportato che non ha saputo rispondere. Però è possibile che l'esperto fosse qualcun altro.

    RispondiElimina
  75. Interessante questa cosa delle balene.
    Mi chiedo a quale profondità comincino ad avere organi. Suppongo che sia ben più di 10 millimetri ... chissà che dosi buffe ne uscirebbero.
    REW = rontgen equivalent whale ?
    Tutto da scoprire.


    Beh comunque c'è poco da fare gli spiritosi. Il cesio in Val Sesia ha ucciso centinaia di cinghiali questa primavera-estate. Sono da studiare le connessioni strette Cesio-Piombo come causa di morte, ma sai com'è!
    SM

    RispondiElimina
  76. U.S.S. Enterprise, per andare la' dove nessun uomo e' giunto prima!

    RispondiElimina
  77. AnonimaFrancese30 ottobre 2013 22:11

    e noi poco curiosi vorremmo sapere perche fai causa a Telecom ? bollette pazze?

    RispondiElimina
  78. AnonimaFrancese30 ottobre 2013 22:21

    EXSKF do oggi da leggere : http://ex-skf.blogspot.it/

    RispondiElimina
  79. AnonimaFrancese30 ottobre 2013 22:27

    un articolo del Reuters :
    Special Report: Help wanted in Fukushima: Low pay, high risks and gangsters http://www.reuters.com/article/2013/10/25/us-fukushima-workers-specialreport-idUSBRE99O04320131025

    RispondiElimina
  80. No, e' che trovano normale passare per casa tua per connettere un confinante senza il tuo permesso.
    Ed il confinante ha accesso diretto non ad una strada ma a due essendo su di un incrocio.
    Ed ora siamo all'appello (dopo quasi otto anni) poiche' il classico giudice italiano in primo grado ha scritto sostanzialmente che se non avessi testimoniato in favore di mio padre gli avrebbe dato ragione.
    Sembra pazzia?
    E' la giustizia italiana bellezza :(

    RispondiElimina
  81. Sergione mi chiariresti le battute visto che le renne a 5000Bq/kg non schiattavano ma venivano mangiate dai Lapponi?

    RispondiElimina
  82. Credo di aver capito la battuta. Non il cesio radioattivo, ma il piombo dei proiettili è stato fatale ai cinghiali.

    RispondiElimina
  83. ho letto con piacere l'intera traduzione e devo dire che è un misto tra cose perle di saggezza (tipo è inutile che puliamo l'acqua se poi non la possiamo scaricare o ci sono troppi pochi lavoratori veramente esperti) e tipiche lamentele di dipendenti stanchi verso la gerarchia. Quello che non capisco è l'affermazione che i lavoratori più esperti fanno lavori ad alta esposizione (e questo lo capisco) e in poche settimane raggiungono la dose limite annua che non è affatto la situazione dei report dosimetrici che ogni mese ci danno. Quei report vanno direttamente al ministero, oltre che al mondo intero, non credo proprio abbiano modo e voglia di imbrogliare su una cosa che sarebbe ben peggio dei dosimetri schermati.

    RispondiElimina
  84. Piombo e fucili a pallettoni :)
    Hanno approfondito le indagini raccogliendo qualche campione extra di cinghiali.

    RispondiElimina
  85. Avresti dovuto consentire il passaggio a Telecom su Vostre proprietà con un modico affitto mensile a carico del tuo vicino.
    In questi casi i giudici si arrabbiano perchè non consenti l'operazione, anche se hai ragione.

    RispondiElimina
  86. Grazie AF.
    Questo e il link sotto ci fanno capire perchè ci sono mille problemi anche sulle cose più semplici. Se le condizioni di lavoro sono queste siamo messi male. E le colpe per questa situazione vanno ricercate salendo la scala gerarchica, sino a molto in alto.


    Su quel sito ci vuole gente preparata, capace e motivata. Altrimenti i lavori già di per sé difficili diventano impossibili. Credo oltre ai problemi noccioli e acqua di sito si debba cominciare a monitorare anche la situazione lavoratori
    Ahimé
    SM

    RispondiElimina
  87. OT
    lettura interessante da una fonte non sospetta. Io ci ho trovato molte conferme, non so voi
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/30/grillo-confessione-a-porte-chiuse-napolitano-sotto-accusa-e-finzione-politica/760888/

    RispondiElimina
  88. Questo non è OT :)
    http://www.ilgiorno.it/pavia/cronaca/2013/10/31/974462-Nucleare-Radioattive.shtml

    RispondiElimina
  89. mamoru_giappopazzie31 ottobre 2013 08:48

    http://www.tepco.co.jp/en/other/contact/contop-e.html

    We are very sorry, but we are not recruiting personnel for Fukushima Daiichi Nuclear Power Station.


    no ecco tanto per essere chiari...

    RispondiElimina
  90. Insomma, un banale cavalcatore di folle per restare al piccolo potere, come ho sempre pensato.
    Parlare alla pancia delle persone... no, non ci siamo proprio.

    RispondiElimina
  91. Nel mio piccolo...
    per il test su 30.000 persone nella prefettura di Fukushima la notizia
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201304110064
    e lo studio relativo
    https://www.jstage.jst.go.jp/article/pjab/89/4/89_PJA8904B-01/_pdf

    rapporto WTO
    http://www.who.int/ionizing_radiation/pub_meet/fukushima_risk_assessment_2013/en/

    quanto ai rapporti UNSCEAR, oltre a quello del 2012, c'è stato un comunicato stampa nel maggio 2013 , ma non trovo il documento ufficiale
    http://www.un.org/apps/news/story.asp?NewsID=45058&Cr=nuclear&Cr1=#.UnILd3Dt_Tr
    http://www.unscear.org/unscear/en/fukushima.html

    presentazione conferenza UNSCEAR febbraio 2013
    http://www.fmu.ac.jp/radiationhealth/conference/presentation/day2/2129.pdf

    Comunque nessun rapporto e nessun numero ti aiuteranno a convincere i musicanti, consigliagli piuttosto come misura preventiva di non consumare zuppe di balena e, intanto che si trovano a Tokyo, di evitare le marmellate italiane, che LORO, i giapponesi, non le mangiano LORO.

    RispondiElimina
  92. mamoru_giappopazzie31 ottobre 2013 09:15

    Adesso chi va a spiegarlo all'oca o allocca (a scelta) ...

    RispondiElimina
  93. mamoru_giappopazzie31 ottobre 2013 09:20

    appena la mettono in acqua vuoi vedere che affonda... :)

    RispondiElimina
  94. Hanno presentato la loro proposta all'IRID? Il 23 ottobre hanno chiuso i battenti...
    http://irid.or.jp/cw.

    RispondiElimina
  95. mamoru_giappopazzie31 ottobre 2013 09:27

    Note that ALPS is currently being repaired and will restart around the
    latter half of September. As for new high-performance multi-nuclide removal equipment, a public request for proposals has been announced.


    Ma soprattutto che diavolo vuol dire TRITIUM REMOVAL TECHNIQUES?? oh ma ce l'hanno con ste povero trizio al punto di incasinarsi a oltranza...

    RispondiElimina
  96. Questo commento di un lettore è interessante:
    The falsification of records and documents has reached epidemic proportions in Japan and is extremely commonplace within Japanese institutions and organizations, including businesses and the legal system. This is made possible by, and facilitated by, the insularity and lack of transparency of these organizations.
    As an American business person who’s been living in Japan for over a decade, I have witnessed firsthand the prevalence and ease with which some Japanese forge, falsify, manufacture and misrepresent documents and their contents. I find this highly disturbing, since most Westerners tend to associate these things with China, and not Japan.
    Experience in Japan has taught me to be extremely vigalent against falsified records, documents and data, to the point that I have unfortunately developed a general distrust of much information eminating from The Japanese government and institutions.



    Un parere dei lettori in Giappone è il benvenuto, ma questo commento stimola necessariamente una domanda che riguarda anche noi: in fondo, quanta affidabilità c'è veramente nelle pubblicazioni ufficiali della TEPCO e degli altri enti giapponesi?

    RispondiElimina
  97. @toto
    Leggi il mio commento all'altro articolo di @AnonimaFrancese .
    Penso sia una questione importante.

    RispondiElimina
  98. Il requisito fondamentale
    Tritium contained in water after treated through the ALPS (approx. 1~5×106Bq/l) need to be removed to a level less than the concentration limit set in the public notice (6×104Bq/l).

    RispondiElimina
  99. In genere le testimonianze dei familiari a favore sono semplicemente ignorate (almeno nei processi penali...)

    Siamo passati ora al fatto che le testimonianze a favore ribaltano la sentenza?
    Yuppi, great country!

    RispondiElimina
  100. Infatti per me è stato dall'inizio il grande interrogativo. Risposta: NON abbiamo altri dati all'infuori di quelli. Che facciamo? Ci crediamo in parte , diciamo per 2/3 o anche per metà.

    RispondiElimina
  101. Beh, la mia insistenza per misurare suoli e matrici alimentari forniti attraverso "amici e conoscenti" aveva anche lo scopo di confermare parecchie cose e devo dire che avendo analizzato una trentina di campioni giapponesi provenienti da una decina di prefetture non ho visto cose diverse da quanto contenuto nei report ufficiali del MHLW.
    Diciamo che è un piccolo passo avanti. Non denigriamo tutto e tutti.
    SM

    RispondiElimina
  102. La questione è spinosa, e non di secondaria importanza. Se fossimo veri giornalisti avremmo un serio problema.


    I dati all'infuori degli enti giapponesi mi pare esistano, ma probabilmente sono troppo pochi per fare testo. Ci si deve basare sulla verosimiglianza e la ragionevolezza di quello che pubblicano e la corrispondenza con le poche altre misure.



    l'IAEA, l'NRC, l'IRSN, loro si fidano di quello che pubblicano i giapponesi, ufficialmente e via canali riservati?

    RispondiElimina
  103. Pensavo anche alle tue misure infatti.
    E se non ricordo male, anche GP aveva all'inizio fatto qualche misura sul pescato al largo di Fukushima in sostanziale accordo con i dati pubblicati.
    D'altronde, SM, la tua è proprio la risposta che do a tutti quelli che mi chiedono se ci si puo' fidare dei dati che pubblicano.

    Il commento del tizio è pero' quantomeno... tranchant come dicono dalle mie parti.

    RispondiElimina
  104. mamoru_giappopazzie31 ottobre 2013 10:53

    ricordiamoci anche quelli del DOE americano con l'elicotterino...


    Il problema e' che i giapponesi sono degli insabbiatori allucinanti, ma stavolta l'hanno combinata troppo grossa per nascondere tutto sotto al tappeto.

    RispondiElimina
  105. Dovresti saperlo meglio di me Vale, prendendo il rapporto OMS ad esempio
    http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/78218/1/9789241505130_eng.pdf
    si legge For the Fukushima Daiichi NPP workers, dose estimates were provided by the Government of Japan and by TEPCO.
    Per il resto parla di un HRA Expert Group che collabora with the Government of Japan and relevant Japanese institutions.

    Per la ricaduta di radionuclidi ad esempio adotta due approcci uno basato sui dati giapponesi del Ministry of Education e l'altro approccio sui dati IRSN i quali però bisogna andare a vedere su che cosa sono basati.

    RispondiElimina
  106. Argomento correlato... una collega che sta per finire la fellowship qui dove lavoro parte per un'intervista in Giappone dopodomani... la JAEA le offre un lavoro sullo studio di materiali adatti allo stoccaggio dei materiali della centrale... pare che la paga non sia male... anche se per l'alloggio le offrono uno studio di 27 metri quadrati (ha marito e figlio)!!, e forse trovano anche un posto per il marito che si occupa di fisica sanitaria.


    R.

    RispondiElimina
  107. Fate testimoniare le figlie del berlusca!... subito! :-)


    R.

    RispondiElimina
  108. Sul sito di World Nuclear News di oggi/ieri parlano di reattori in Giordania, Turchia e Bielorussia, e di stop al bando di estrazione di Uranio in Groenlandia... due reattori cinesi pronti a connettersi in rete, uno indiano l'ha fatto una settimana fa... in compenso ieri la societa' svizzera che gestisce la centrale di Muhleberg, ha deciso di fermare il reattore da 355 MWe con 3 anni d'anticipo, per evitare di dover spendere per metterlo a norma di sicurezza post-fukushima (si sa che gli tsunami sono frequentissimi nella zona di Berna).
    La parte nucleare dell'EPR di Olkiluoto e' completata, come quella di Flamanville... il reattore di David Besse ha, avra' nel 2014, una nuoa turbina... ci sono parecchie novita' anche se il tam tam "ambientalista" parla di dismissione mondiale del nucleare... ma meglio lasciarli sognare, almeno non fanno altri danni.


    Ah!... la societa' che gestisce Muhleberg ha assicurato i suoi clienti che anche dopo il 2019 le forniture elettriche saranno assicurate... da elettronucleare importato dalla Francia e da elettricita' da carbone importata dalla Germania!..


    What else? :-)


    R.

    RispondiElimina
  109. Non avrei discusso sul fatto che una testimonianza orale (comunque appoggiata da 5 raccomandate antecedenti i lavori) avesse un valore limitato, ma il giudice ha messo in sentenza che io avrei detto cose che nel verbale, scritto dallo stesso giudice, non ci sono ne' sono deducibili.
    Ce ne e' tanto ma tanto da dire, ma vorrebbe anche dire fornire un bel po' di caules propri :)
    E ricordate che abbassare le pensioni degli italiani e' costituzionale, ma abbassare quella dei giudici e' incostituzionale.

    RispondiElimina
  110. No, no non vogliamo sapere i caules propri :-)

    RispondiElimina
  111. Piu' che altro se non affonda e' inutile :)

    RispondiElimina
  112. Rileggi due volte l'accesso alla strada della proprieta' altrui, se vuoi puoi aggiungere che il cavo che arriva dalla centrale telecom arriva in strada fino al punto di contatto tra le due proprieta' che danno sulla stessa strada. Piu' chiaro ora?
    Peraltro abbiamo proposto un affitto e la risposta e' stata che ora che sono entrati da noi ci hanno espropriato una fetta della nostra proprieta' e non dobbiamo fiatare.
    Notare che un esproprio puo' solo essere fatto per sentenza e per interesse pubblico. Pubblico nel senso di utilita' alla Comunita' e non alla telecom.

    RispondiElimina
  113. Non te lo dira' mai ma @SM quando ti ha letto si e' messo i baffi finti ed ha riso!

    RispondiElimina
  114. Ai musicanti gli ho spiegato in 3.2 secondi netti che anziche' leggere questo:
    http://nationalreport.net/breaking-fukushima-disaster-leaves-hundreds-whales-beached/
    Avrebbero dovuto scavare un pelo e leggere le notizie del 2010 della CNN:
    http://edition.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/08/20/new.zealand.whales/
    Notare che e' la stessa foto a cui hanno tagliato i bambini verdi da radiazioni in bermuda.

    RispondiElimina
  115. la topologia si complica invece :-)
    In ogni caso, non c'è servitù di passaggio, né esproprio (che è per interesse nazionale, come ben dici).
    Beh, buona fortuna per l'appello, in Italia anche le "cause vinte" non si sa mai come finiscono.

    RispondiElimina
  116. E comunque un abbraccio e tre bacioni sulle guanciottine non sono sufficienti per ringraziarti :)

    RispondiElimina
  117. Scusa, stavo pensando ad avvelenamento da piombo a ZERO kJoule di energia cinetica quindi proprio l'avevo persa la battuta, ma ho riso ora :)

    RispondiElimina
  118. Chiedo scusa a SM che questa mattina mi aveva chiesto di linkarvi il testo integrale dell'articolo sul sistema di trattamento dell'acqua innovativo di cui ha partecipato allo sviluppo / test.

    Solo adesso sono riuscito a caricarlo.

    https://app.box.com/s/ho6z4kpv7qoqwm0yllvn

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...