Cerca nel blog

Loading

21 settembre 2013

Fukushima: rapporto sulla contaminazione alimentare del 2013-09-21

Questi rapporti rappresentano un riassunto delle misure pubblicate nel periodo trascorso fra un rapporto e l'altro. L'idea è quella di dare un quadro veloce della situazione nelle varie prefetture in particolare per quello che riguarda i prodotti che contengono cesio, per questo non riteniamo utile riportare misure che si riferiscono a "prefetture sconosciute" o a "aree non comunicate", né presentare una lunga lista di aree e misure che non presentano alcuna contaminazione. Gli interessati possono naturalmente sempre trovare tutti i particolari delle misure complete consultando la WebApp a questo link.

Ecco le statistiche generali dei controlli pubblicati nel periodo di riferimento di questo rapporto:

Misure totaliContam. assenteContam. lieveContam. sopra i limitiContam. sopra i valori raccomandati dal Codex Alimentarius
3018 2904 (96.22%) 112 (3.71%) 2 ( 0.07%) 0 ( 0.00%)




Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge ordinati per contaminazione decrescente

Questo elenco permette di individuare rapidamente quali e dove sono gli alimenti che hanno superato i limiti di legge, insieme con il valore medio e quello massimo misurato. La lista contiene tutti gli alimenti al di sopra dei limiti mettendo per primi quelli più contaminati.
  • Salmone del pacifico (sakuramasu), prefettura di Fukushima (valore di cesio totale su 1 misura: 300 Bq/kg)
  • pesce della famiglia Hexagrammidae, prefettura di Fukushima (valore di cesio totale su 1 misura: 110 Bq/kg)



Statistiche sulle categorie principali di alimenti con contaminazione inferiore ai limiti di legge

Siccome sono disponibili molte misure ben distribuite sul territorio, in queste categorie riportiamo in dettaglio solo le misurazioni che hanno fatto registrare un contenuto di cesio totale diverso da zero e il numero di misure totali per prefettura. Di conseguenza, dove non indicato esplicitamente i campioni sono da ritenersi puliti. Potete trovare naturalmente tutti i dettagli delle misure consultando la WebApp, il cui link è riportato all'inizio del rapporto.

Cereali, mais e derivati
Grano e prodotti derivati
  • Prefettura di Fukushima, area di Motomiya-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Fukushima, area di Shirakawa-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Miyagi, area di Misato-machi: 0.00 Bq/kg su 3 misure
  • Prefettura di Miyagi, area di Osaki-shi: 0.00 Bq/kg su 7 misure
  • Prefettura di Miyagi, area di Wakuya-cho: 0.00 Bq/kg su 2 misure

Orzo e prodotti derivati
Nessuna misura di orzo comunicata in questi rapporti.

Mais e prodotti derivati
  • Prefettura di Fukushima, area di Tamura-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura

Riso e prodotti derivati
  • Prefettura di Ibaraki, area di Daigo-machi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Ibaraki, area di Hitachi-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Ibaraki, area di Hokota-shi: 0.00 Bq/kg su 9 misure
  • Prefettura di Ibaraki, area di Oarai-machi: 0.00 Bq/kg su 4 misure
  • Prefettura di Iwate, area di Shiwa-cho: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Miyagi, area di Kakuda-shi: 0.00 Bq/kg su 3 misure
  • Prefettura di Miyagi, area di Misato-machi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Miyagi, area di Natori-shi: 0.00 Bq/kg su 6 misure
  • Prefettura di Miyagi, area di Osaki-shi: 0.00 Bq/kg su 4 misure
  • Prefettura di Niigata, area di Izumozaki-machi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Niigata, area di Mitsuke-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Niigata, area di Nagaoka-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Niigata, area di Ojiya-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Niigata, area di Sado-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Niigata, area di Tsunan-machi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Tochigi, area di Mibu-machi: 0.00 Bq/kg su 3 misure
  • Prefettura di Tochigi, area di Nasu-machi: 0.00 Bq/kg su 3 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Kahoku-cho: 0.00 Bq/kg su 4 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Mikawa-machi: 0.00 Bq/kg su 3 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Shirataka-machi: 0.00 Bq/kg su 6 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Shonai-machi: 0.00 Bq/kg su 7 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Tendo-shi: 0.00 Bq/kg su 8 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Tsuruoka-shi: 0.00 Bq/kg su 20 misure
  • Prefettura di Yamagata, area di Yamagata-shi: 0.00 Bq/kg su 16 misure
  • Prefettura di Yamanashi, area di Hokuto-shi: 0.00 Bq/kg su 7 misure
  • Prefettura di Yamanashi, area di Kai-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Yamanashi, area di Nirasaki-shi: 0.00 Bq/kg su 6 misure

Latte e uova
Nessuna misura di latte su 19 in totale è risultata contaminata

uova
Nessuna misura di uova su 3 in totale è risultata contaminata

Quadro riassuntivo del the
Questo elenco presenta un quadro riassuntivo delle misure di the, ordinate per prefettura, con riportato il valore medio misurato di cesio totale e tra parentesi il valore massimo registrato.
  • prefettura di Kyoto, 0 Bq/kg (0 Bq/kg) su 1 misura

Frutta e verdura
Nessuna misura di frutta e verdura ha fatto registare valori superiori a 50 Bq/kg di cesio totale in questi rapporti.

Altre carni: pollo e suino
pollo
  • Prefettura di Iwate, area di Ichinoseki-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Iwate, area di Shiwa-cho: 0.00 Bq/kg su 1 misura

suino
  • Prefettura di Tochigi, area di Moka-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Tochigi, area di Sakura-shi: 0.00 Bq/kg su 1 misura
  • Prefettura di Yamagata, area di Iide-machi Okitama area: 0.00 Bq/kg su 1 misura


Quadro riassuntivo della carne di manzo
Questo elenco presenta un quadro riassuntivo delle misure relative alla carne di manzo con contaminazione non nulla, ordinate per prefettura, con riportato il valore medio misurato di cesio totale e tra parentesi il valore massimo registrato.
  • prefettura di Fukushima, 14 Bq/kg (21 Bq/kg) su 2 misure
  • prefettura di Iwate, 14 Bq/kg (16 Bq/kg) su 5 misure

Prodotti ittici
In questa lista riportiamo i prodotti ittici risultati con contaminazione media superiore a 100 Bq/kg di cesio totale ordinati in modo decrescente per contenuto di cesio. Questo elenco risulta utile per individuare i prodotti più colpiti a prescindere dalle singole prefetture.
  • Salmone del pacifico (sakuramasu), 300.00 Bq/kg su 1 misura
  • pesce della famiglia Hexagrammidae, 110.00 Bq/kg su 1 misura
Nella tabella seguente riportiamo invece le statistiche dei prodotti ittici relative al periodo in esame, ripartite per prefettura. Questo elenco risulta utile per individuare le prefetture più colpite dalla contaminazione marina.

PrefetturaMedia cesio totale (Bq/kg)% Sopra limiteNumero misureCampioni in commercio
0.00 0.00 %1
Aomori 0.00 0.00 %2
Chiba 3.33 0.00 %6
Fukui 0.00 0.00 %1
Fukuoka 0.00 0.00 %1
Fukushima 7.45 1.16 %172
Hokkaido 0.53 0.00 %40
Ibaraki 4.29 0.00 %34
Ishikawa 0.00 0.00 %1
Iwate 0.00 0.00 %5
Kagawa 0.00 0.00 %1
Kyoto 0.00 0.00 %2
Mie 0.00 0.00 %2
Miyagi 3.67 0.00 %18
Niigata 0.00 0.00 %2
Not known 0.00 0.00 %1
Osaka 0.00 0.00 %1
Tochigi 5.66 0.00 %18
Tokyo 2.57 0.00 %18
Wakayama 0.00 0.00 %2
Yamagata 0.00 0.00 %1


Qui sotto potete trovare i link ai rapporti originali pubblicati dal Ministero della Salute giapponese:
Clicca qui per il più recente aggiornamento sulla contaminazione alimentare

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

57 commenti:

  1. Russia: resta in vigore il divieto di importazione di pesce da 242 aziende giapponesi.

    http://voiceofrussia.com/news/2013_09_20/Ban-on-Japanese-fish-remains-in-place-due-to-Fukushima-accident-oversight-service-5812/

    RispondiElimina
  2. Sì però manchi sempre quando c'è bisogno di te...per esempio nell'aggiornamento precedente:(

    RispondiElimina
  3. Mai contenta!
    Ho guardato l'aggiornamento precedente, non mi sembra proprio che ci fosse bisogno di me.
    SM

    RispondiElimina
  4. Anche i koreani per ripicca.

    RispondiElimina
  5. Troppo magra per i miei gusti... passo! :-)


    R.

    RispondiElimina
  6. Carissimi, è da un paio di giorni che il sito TEPCO mi risulta lentissimo... avete anche voi lo stesso problema? sarà un complotto per nasconderci la verità?

    RispondiElimina
  7. Se pensavate che qua ci fermassimo a terremoti e tsunami vi sbagliate, controlliamo anche le ceneri dei vulcani, e se non ne troviamo abbastanza da farci un`idea blocchiamo i reattori. Tafazzi era un porello in confronto.

    Volcanoes may hamper nuclear plant restart
    Japan's nuclear regulator has urged an operator of a nuclear plant on the northern main island of Hokkaido to look further into possible effects of volcanoes.
    Officials at the Nuclear Regulation Authority have been examining the safety of 6 nuclear power plants around the country. Utilities are hoping to get them operational again.
    On Wednesday, officials from the NRA discussed the possible volcanic effects on these plants based on stricter rules implemented after the 2011 nuclear disaster in Fukushima.
    The operator of the Tomari nuclear plant explained that it surveyed 39 volcanoes in a 160 kilometer radius around the plant.
    It said even a large eruption would not affect the plant.
    But the regulators pointed out that the utility's data is not sufficient and said it should conduct its own survey instead of relying on published research.
    They urged Hokkaido Electric officials to study ground movement that accompanies volcanic activity as well as the spread of volcanic ash from past eruptions.
    Two of the three reactors at the Tomari plant had already been excluded from the NRA's deliberation due to lack of data. The safety check of the plant could take much longer than the operator expected.
    Sep. 25, 2013 - Updated 20:32 UTC

    RispondiElimina
  8. Cambia provider, anzi, cambia la rete italiana :)

    RispondiElimina
  9. Allora ti va bene quella rosa con macchina rosa piu` in alto presumo.
    Io mi tengo quella piu` in basso delle http://www.goodsmileracing.com/team.html
    che si chiama pure Sena.

    RispondiElimina
  10. E se non lo faccio io lo fanno gli spagnoli

    RispondiElimina
  11. Non mi sembra una precauzione tanto gratuita, Tomari si trova nella penisola di Hokkaido a circa 100 chilometri da Sapporo. Ecco la mappa dei 20 vulcani della zona, in genere sono a nanna, dormienti - colore verde - ma si registrano anomalie alla caldera dello Shikotsu .
    Quello che mi sembra strano invece è che ci si affidi al gestore della centrale per valutare i rischi.
    I vulcani di Hokkaido
    http://www.volcanodiscovery.com/hokkaido.html
    P.S.

    Il Sakurajima, ricordate, quello di Kagoshima, la Napoli del Giappone , in questi giorni ha sbuffato un bel pennacchio fino a 3 km di altezza
    http://www.volcanodiscovery.com/sakurajima/news/37448/Sakurajima-volcano-Kyushu-Japan-activity-update.html

    Tra l'altro il vulcanologo non ha niente a che fare con il sismologo, sa prevedere benissimo un'eruzione, in quanto i vulcani danno chiarissimi segnali di attività imminente.

    RispondiElimina
  12. Carroponti all'interno del 4
    http://www.fukuleaks.org/web/?p=11486

    Continua la saga dei bulloni, che non sono slentati, ma ci sarebbe un GAP tra il bullone e il fondo.
    Tepco si interroga, ma dài!, se non sia il caso di traferire l'acqua in cisterne saldate:))) Ci sono circa 300 bulloni che tengono insieme 5 lastre di acciaio
    http://jen.jiji.com/jc/eng?g=eco&k=2013092500929
    Iori spiega come è avvenuta l'ispezione
    http://fukushima-diary.com/2013/09/300m3-leakage-tepco-found-2-leaking-bolts-in-the-tank-the-bolts-are-not-loosened/

    Alta concentrazione di trizio in campioni raccolti il 24-9 nella famosa zona H4
    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/f1/smp/2013/images/south_discharge_130925-3-j.pdf

    Cioè i valori sono aumentati rispetto ai campioni raccolti il 23-9
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/smp/2013/images/south_discharge_130925-2-e.pdf

    RispondiElimina
  13. Infatti e` questo il COMICISSIMO, la NRA che dice "non ci fidiamo degli studi fatti da terzi ed esperti nel campo, vogliamo gli studi fatti direttamente dai vostri addetti alle turbine".
    Il mondo va alla rovescia.

    RispondiElimina
  14. naaah, fanno come le banche straniere arrivate in Italia che dovevano fornirci servizi da paesi nordici: spolpano l`italiano con servizi pessimi, "tanto ci sono abituati".

    RispondiElimina
  15. Questo e` quello che hanno installato dentro zittizitti?
    Come direbbe il nostro sommo profeta incavolato [giustamente] con Telecom:
    STICAZZI!
    http://www.fukuleaks.org/web/wp-content/uploads/2013/09/U4_defuelingbuildingcranes_130925_12.jpg

    RispondiElimina
  16. O Italiella, o Italià,
    O Italiella, o Italià...

    T'he fatto la vunnella talià,
    T'he fatto la vunnella talià...
    te l'è fatta de tre culure,
    e nuje simmo rimaste annure
    comme ce ha fatto mamma,
    scauze annure e muorte 'e famma.
    O Italiella, o Italià,
    O Italiella, o Italià...

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=uLF0jvUKiUI

    RispondiElimina
  17. Non vedo l'ora di conoscere i risultati di questa iniziativa. Dopo avere rotto i maroni all'infinto con il mantra "e' ora che TEPCO ed il Governo giapponese accettino l'aiuto della comunita' internazionale per risolvere i problemi di Fukushima-I", mi aspetto proposte e soluzioni a iosa.

    RispondiElimina
  18. che spettacolo di un lavoro. sembra un impianto nuovo. se solo avessero affrontato il problema dell'acqua con la stessa professionalità.

    RispondiElimina
  19. qui siamo alla follia ............eccone una http://www.opednews.com/articles/Humankind-s-Most-Dangerous-by-Harvey-Wasserman-Fukushima-Meltdown_Humanitarian-Crisis_Issues-Advocacy_Radiation-130921-90.html

    e vi diro anche che persone si stanno raggruppando per preghiere attorno alla centrale per evitare un dramma apocalittico !!!!!!!! faccio copia incolla :" A tutti gli amici.Da alcuni contatti in inglese giungono notizie allarmanti su ciò che potrebbe accadere all'unità 4 a Fukushima. Mi piacerebbe organizzare un cerchio di guarigione per inviare intenzioni positive con la preghiera, la meditazione, il reiki, le sequenze di Grabovoi per scongiurare avvenimenti catastrofici, e qualsiasi altro modo conosciamo. Fammi sapere se sei disponibile. Grazie!"

    RispondiElimina
  20. "It's clad in zirconium alloy which will spontaneously ignite when exposed to air".
    ..., ..., ...!

    RispondiElimina
  21. opsss perche questa qui ? http://enenews.com/reporter-theres-concerns-about-fukushima-ice-wall-increasing-risk-of-recriticality-bbc-professor-warns-it-could-work-as-a-neutron-reflector-video

    RispondiElimina
  22. Siamo gia` a 27972 adoratori di Wanna Marchi!
    http://petitions.moveon.org/sign/the-world-community-must

    RispondiElimina
  23. azzzzzzzzzzz corro ad iscrivermi :-)

    RispondiElimina
  24. 28061 and counting.

    RispondiElimina
  25. WOW [HEART ATTACK SPOILER: NON LEGGETE SE NON AVETE QUALCUNO CON UN DEFRIBILLATORE AL VOSTRO FIANCO]
    un professore giapponese della Kyoto Seika University, HOSOKAWA Komei, dice che l`acqua congelandosi diventera` uno specchio neutronico che fara` ritornare il blobbone in criticita` sterminando il mondo.
    Pubblicazioni scientifiche di Komei Hosokawa: "Cultura ed ambiente dell`acqua vivente", "Sociologia dell`ambiente: problemi e discriminazione", "usate la filosofia per ricercare la ricchezza dell`ambiente", "L`Australia che vuoi conoscere".
    A tempo perso e` il numero uno di grinpiss giappone.
    Kyoto Seika University ha ottimi corsi di: pittura giapponese, manga, creazione della vita, comunicazione del prodotto, musica, moda, cinema...

    RispondiElimina
  26. Spiacente i Franzosi sono morti:
    http://beforeitsnews.com/environment/2013/09/fukushima-doom-confirmed-france-hit-by-iodine-131-cloud-while-new-radiation-plume-expected-to-hit-west-coast-of-america-on-tuesday-2480476.html

    RispondiElimina
  27. ma non gli è venuto il dubbio che l'origine dello iodio potesse essere francese? non importa, tanto ormai sono tutti morti.

    RispondiElimina
  28. Non è francese. E' il solito posto. Ogni tanto lo vediamo anche in Italia. Per questo tutti morti anche qui.

    SM

    RispondiElimina
  29. http://www.slate.com/articles/health_and_science/science/2013/09/fukushima_disaster_new_information_about_worst_case_scenarios.single.html

    RispondiElimina
  30. ...eh!... e di postdocs non ne avete li?... falli spostare a loro, no? :-)



    R.

    RispondiElimina
  31. e purtroppo no, non nella mia unità. noi siamo operativi e niente ricerca. ma i tempi sono quasi maturi per il cambiamento!

    RispondiElimina
  32. Buona maturazione, allora!... :-)


    Novita' in vista o mi sono perso una puntata?... se non sono indiscreto, ovviamente...



    R.

    RispondiElimina
  33. Confermo,

    si sprecano le volte che anche io sposto blocchetti di piombo. Di solito non si trova molta gente disponibile in giro ...


    Io comunque lo aggiungerei alla tavola periodica come caratteristica intrinseca di questo metallo: "metallo maggiormente spostato a mano rispetto a tutti gli altri metalli, specie se son da salire scale" oppure "l'unico metallo ad avere masse quantizzate su livelli da 10kg in sù"
    SM

    RispondiElimina
  34. E` perche` non siete sindacalizzati!
    Se foste state segretarie della CGIL vi avrebbero fatto una legge che vieta di spostare risme di carta che pesino piu` di 2 chili senza un muletto.
    Lavorate schiavi!

    RispondiElimina
  35. uno dei miei colleghi, con molti più pozzetti di piombo sulle spalle di me, mi aveva suggerito tutta una serie di movimenti da non fare. Ma io... ecco oggi ho la schiena bloccata!

    RispondiElimina
  36. Dai BOB!
    C`e` un`altra Piata!
    Pero` qui dobbiamo fare una nuova regola di unicolab: "Il primo che vede un articolo sul drogato lo posta subito qui!".
    C`e` anche un nuovo "ingegnere nucleare" che puzza un po`!
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/27/fukushima-rischi-reali-e-bufale-nucleari-sulla-rete-e-non/724149/

    RispondiElimina
  37. Schiena dritta ed indietro!
    Avverti la mogliettina di massaggiarti per almeno 3 giorni.

    RispondiElimina
  38. Su unico mi sembra non dica niente, ma gia` su facciabuco sta seminando briciole di pane...
    Tenta con la mail privata!

    RispondiElimina
  39. Fabio Morbidelli29 settembre 2013 17:01

    Vi chiedo cortesemente il vostro aiuto. Il Teatro dell'Opera di Roma dovrà andare in Tournée a Tokio a maggio 2014 per 20 giorni. Ho potuto rilevare tra artisti e tecnici una VERA PSICOSI legata alla paura delle radiazioni. E' evidente che quello che è successo a Fukushima è una cosa grave, ma stare 20 gg a Tokio può costituire un RISCHIO REALE? Mi aiutate ad avere una risposta autorevole da girare ai miei colleghi. Ringrazio anticipatamente.

    RispondiElimina
  40. Luca Bertagnolio29 settembre 2013 17:47

    Salve Fabio, sembra che tra gli orchestrali ci sia proprio una fobia verso le cose che non si conoscono per nulla, eh! Prima il Maggio Fiorentino proprio quando ci fu il disastroso terremoto nel marzo 2011, poi la Scala, che e' appena tornata qualche giorno fa dal Giappone, con le polemiche sulle potenziali radiazioni di qualche mese fa, e ora sembra essere il turno dell'Opera di Roma.

    Proprio i romani, poi, quelli che sono soggetti ad un quantitavo di radiazioni ben superiore se rimangono a casa invece che andare in Giappone a maggio 2014!

    Infatti, Roma ha un livello molto piu' elevato di radiazioni naturali rispetto a Tokio, che ha circa 1/3 della radioattivita' naturale di Roma.

    Le emissioni di radiazioni da parte dell'impianto di Fukushima sono terminate ormai da quasi due anni e mezzo, e tutte le notizie che hanno parlato di pericoli addirittura a livello planetario sono frutto di cattiva informazione che proviene da presunti "esperti", quelli che normalmente prevedono la fine del mondo ogni qualche mese o anno. Peccato che alla fine non capiti mai nulla...

    Per quanto riguarda il cibo, quello che si consuma in Giappone passa limiti che sono fino anche a 20 volte piu' restrittivi di quelli internazionali.

    Per cui e' molto probabile che ogni giorno in cui orchestrali e staff dell'Opera romana rimangono a casa loro a mangiare cibi comperati a Roma, essi siano esposti a dosi di radiazioni maggiori di quelle che troveranno in Giappone a maggio 2014.

    Certamente ci sono persone piu' autorevoli di me che possono confermare quanto da me affermato, persone che di lavoro si occupano di radioprotezione, ma ho come un'idea che non diranno granche' di diverso rispetto a quanto ho appena affermato io, che sono un semplice appassionato del campo delle radiazioni e del nucleare, un appassionato che pero' si informa a dovere!

    In buona sostanza, nessun problema! Ne' rimanendo a Roma, ne' andando in Giappone.

    Cordiali saluti, Luca Bertagnolio

    RispondiElimina
  41. Luca Bertagnolio29 settembre 2013 17:49

    Ma secondo voi in Giappone torneranno mai a limiti di dosi piu' ragionevoli dei limiti assurdamente bassi che hanno imposto dopo l'incidente? Che senso ha avere limiti ben piu' restrittivi ora come ora? Davvero non capisco...

    RispondiElimina
  42. Caro @Fabio Morbidelli innanzitutto benvenuto su unico-lab! La paura delle radiazioni è uno degli aspetti più pericolosi di questo incidente. La paura genera stress, lo stress non fa vivere bene e in molti casi fa ammalare per davvero, e anche senza una vera e propria esposizione alle radiazioni.


    La paura si vince solo con la formazione che deve essere il più possibile accurata e con un'informazione trasparente. Purtroppo la gente sembra accettare come vere le notizie da Fukushima solo se prevedono disastri, apocalissi o simili. Senza nemmeno cercare di capire e razionalizzare. Se dicono le cose come stanno, ovvero che la situazione è difficile, ma localizzata all'interno della centrale, allora è perché si sta mentendo e non si vuole dire tutta la verità.


    20 giorni a Tokyo nel 2014 saranno una splendida avventura. Se mi chiedi un parere autorevole ti rispondo con le precauzioni che terrei io se vi dovessi andare con i miei figli: eviterei il bagno nel porto della centrale, ma per il resto cercherei di vivere l'esperienza al massimo senza dar peso alle radiazioni, ma non perché sono uno sconsiderato senza coscienza, ma proprio perché non c'è niente da preoccuparsi.


    Però il maggio 2014 non è esattamente domani, forse c'è ancora tempo per organizzare uno o più incontri con voci autorevoli per fare un po' di sana formazione. Cosa ne dici?

    RispondiElimina
  43. Non credo. E' stata una mossa (fuori tempo massimo) per cercare di ristabilire il rapporto di fiducia tra governo e cittadini. Ma oramai la frittata era stata fatta...

    RispondiElimina
  44. Luca Bertagnolio29 settembre 2013 19:14

    Ecco che cosi' il capo si trova una buona scusa per una vacanza romana... ;) Occhio pero' che su Duolingo non c'e' mica ancora il corso di romanesco! :D

    Scherzi a parte, tranne gli eventi piu' ampi in cui persone che scrivono su Unico-Lab hanno partecipato direttamente rappresentando pero' l'ente per cui svolgono la loro attivita' professionale, sono mai stati organizzati eventi di educazione per il grande pubblico con il "brand" Unico-Lab?

    Ciao, Luca

    RispondiElimina
  45. ahahah... A Roma ho passato due anni di vita, quindi un po' di romanesco lo so... anzi forse è meglio del mio attuale tedesco imparato du Duolingo!


    Non abbiamo mai fatto un evento unico-lab. Cosa dici sarebbe da fare?

    RispondiElimina
  46. Fabio Morbidelli29 settembre 2013 19:24

    Grazie! Facendo un conto empirico e approssimativo direi che tra i miei colleghi il 10% la pensa come me e come te (cioè che è il caso di evitare di fare il bagno nel porto della centrale), mentre il 90% è terrorizzato al punto che ci sono persone terrorizzate dall'idea di farsi una doccia a Tokio. Penso che l'idea di organizzare degli incontri con persone competenti sia la cosa migliore. Chi potrebbero essere le "persone competent"i? Il problema più grosso è che i miei amici sul web leggono cose apeocalittiche, MA SOPRATTUTTO molti ritengono che chiunque dice che non c'è pericolo sia un fiancheggiatore prezzolato dal governo giapponese che ovviamente ha interesse a coprire il percolo reale.

    RispondiElimina
  47. Fabio Morbidelli29 settembre 2013 19:25

    Grazie cerco di far leggere ai miei colleghi.

    RispondiElimina
  48. Fabio Morbidelli29 settembre 2013 19:35

    Questo è il gruppo FB dell'Orcehstra del Teatro dell'Opera di Roma https://www.facebook.com/groups/314863437930/ tra i tanti il post che contiene le cose più "terrorizzanti" è quello del 23 settembre alle ore 17.33

    RispondiElimina
  49. Fabio, quell'articolo è girato e continua a girare in molteplici versioni, ma è un insieme di esagerazioni colossali che mirano ad attirare lettori sfruttando l'effetto che ti citavo sopra: "se è apocalittico allora è vero, se è uno studio indipendente allora è vero, se è un laboratorio accreditato allora è falso, se racconta una situazione difficile, ma non sciagurata, allora è falso".


    Per quanto riguarda la situazione tecnica abbiamo una serie di post settimanali (l'ultimo lo trovi sempre a questo indirizzo http://unico-short.tk/lasttech ) che cercano di inquadrare la situazione in modo pacato, senza risparmiare critiche a TEPCO & Co. quando se le meritano, ma senza annunciare ogni 2 x 2 l'imminente fine del mondo.


    Sotto a questi post raccogliamo, leggiamo e commentiamo i vari articoli che compaiono sulla stampa. Se vuoi invitare i tuoi colleghi musicisti ad unirsi, proponendo articoli e facendo domande, saranno i benvenuti!

    RispondiElimina
  50. Fabio Morbidelli1 ottobre 2013 10:34

    Chi è Arnie Gundersen che viene spesso citato dai miei colleghi più timorosi? E' vero che è uno dei massimi esperti di nucleare? http://www.libreidee.org/2013/09/fukushima-tokyo-ammette-il-rischio-apocalisse-e-adesso/

    RispondiElimina
  51. adesso vedi piovere fuoco! Gundy sta ai massimi esperti di nucleare come un cinquantino ad una moto gp.


    Da quando è scoppiato mediaticamente Fukushima, Gundy ha iniziato a spruzzare sulla rete le sue previsioni. Ne avesse indovinata una...


    Se cerchi sulla rete, trovi che ha la licenza per operare un piccolo reattore in vasca, che è un po' la differenza che corre tra chi sa cambiare una lampadina e chi dirige la centrale che produce la corrente che accende la lampadina. E' l'esperto nucleare dell'azienda Fairwinds di cui sua moglie è l'amministratore delegato e il totale dei dipendenti è due.


    Penso di averti inquadrato a sufficienza il personaggio.

    RispondiElimina
  52. @Fabio Morbidelli, ti lancio una proposta interessante. Il mio capo sarebbe a Roma questo fine settimana per una conferenza e se ti va potreste incontrarvi, magari per decidere se è il caso di organizzare qualche incontro con il resto della truppa musicale?


    Mi scrivi in privato (il.gluista@gmail.com) per i dettagli?

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...