Cerca nel blog

Loading

1 aprile 2012

Galeotta fu una costina

Grigliata
Immagine rubata da questa pagina Facebook,
solo per intenditori!
Stava per iniziare la grande grigliata in occasione dell'ultimo giorno di Jan, iniziamo con un brindisi e poi affosso i denti in una succulenta costoletta di maiale, grigliata alla perfezione dall'insuperabile Livio. Mi perdonino gli amici vegetariani, ma il sapore della carne grigliata è uno dei miei preferiti e così, mentre masticavo lentamente il boccone assaporandolo a 360 gradi sento qualcosa di duro tra i denti seguito da una fitta di dolore. La sensazione è quella di quando un ossicino si infila tra due denti, ma l'osso, purtroppo, non arrivava dalla costina.

Mi si era frantumato un dente, un molare inferiore dell'arcata destra per essere preciso. Apparentemente sano, non mi aveva mai dato fastidio, fino a quel momento. Non sapevo se piangere per il dente rotto o per il fatto di non poter continuare a mangiare la grigliata.

Oggi (ieri per chi legge) sono andato dal dentista. Erano anni che non ci andavo, perché ho una paura matta di tutti quegli aggeggi: trapani, mole, aspiratori, siringhe che ti infilano in bocca. E poi il rumore dei motori dei trapani ad alta frequenza, mi fa venire i brividi anche quando li uso io in laboratorio per scopi ben differenti dagli interventi dentistici.

La fase 1 della ricostruzione è fatta, rimosse le parti danneggiate e affilatissime che mi graffiavano la lingua, incisa la gengiva e riempito il buco con una specie di stucco. Nel momento in cui scrivo sta finalmente svanendo la sensazione di intorpidimento dovuta all'anestesia e per il momento non sento più male. Tra quindici giorni, seconda seduta con la ricostruzione definitiva e per me sarà un'altra ora di terrore!

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

8 commenti:

  1. AnonimaFrancese1 aprile 2012 12:28

    ma va la toto...........allora che dovrebbe dire il povero Luis che per la stessa ragione si e rotto un incisivo superiore peraltro sanissimo!! ha solo beccato , uno su 10 miliardi di volte...IL punto di rottura....e ora li devono fare un impianto e per 8 mesi ....come i vecchietti (poverino e mortificante veramente) mettere e togliere l'incisivo con la colla provvisoria che dopo poche ore si stacca per l'effetto saliva...;.(((  questo accade a fien dicembre e domani ...osso permettendo , prima tappa dell'impianto...trapanare l'osso...e poi altri 4 mesi e si spera si potra mettere il dente fissato..........;.(( 
    consolato dunque ;.)))) ma capisco che faccia male e crei paure andare il dentista..te lo dice una che e stata fidanzata 5 anni con un paradontologo e vedevo le facce spaventate dei pazienti nella sala d'attesa..!

    RispondiElimina
  2. in effetti è parecchio meglio un molare che un incisivo, almeno per l'aspetto estetico.

    RispondiElimina
  3. Ecco, stavo proprio per chiedertelo, come ti sei rotto il dente... Pensavo a  una caduta, una padellata della consorte, la mazza ferrata di Rob, macché,  pappando a quattro ganasce le costolette!!! ( Ma quelle di agnello non ti piacciono?)
    Coraggio, passerà...

    RispondiElimina
  4. ho rischiato anche la caduta, la scorsa settimana, stavo scavalcando una catena di recinzione e sono inciampato, ma ho tenuto i denti in bocca...

    Quelle di agnello mi piacciono, ma il mio motto è se è maiale è buono, se è fritto è meglio!

    RispondiElimina
  5. AnonimaFrancese2 aprile 2012 09:45

    hihiihhih la mazza ferrata di @Roberto  ;.))))))))

    RispondiElimina
  6. Solo per aggiornarvi che la fase 2 della ricostruzione è finita. Il dente è tornato come nuovo per 140 euro e un po' di fastidio.

    Mi sono fatto persino convincere a fare una visita generale per farmi valutare "la bocca". Inutile dire che me la sto già facendo sotto!

    RispondiElimina
  7. 140 Euro? Ma sono prezzi svizzeri? Perché il mio dentista a Bologna 140 Euro sono solo per il privilegio di sedersi sulla sua sedia, e il buongiorno lo paghi a parte :S

    Comunque siamo tutti fieri di te e del tuo coraggio da leone ;-)

    RispondiElimina
  8. No, no, clinica San Carlo di Paderno Dugnano (link).

    Ti fanno il preventivo prima di iniziare e paghi all'uscita e senza un euro di nero perché tutto viene fatturato. Ecco il mio dettaglio:

    40 euro la visita d'urgenza con radiografia
    30 euro taglio gengiva con elettrobisturi
    70 euro ricostruzione con resina polimerica fotoindurente (bianca)

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...