Cerca nel blog

Loading

14 aprile 2012

Fukushima: rapporto sulla contaminazione alimentare del 14/04/2012


Nuovi limiti per i livelli di cesio radioattivo
Con l'entrata in vigore dei nuovi limiti di legge parecchi alimenti che fino al rapporto scorso erano considerati con contaminazione "moderata" sono passati improvvisamente al di sopra dei limiti di legge e con il tempo questa categoria scomparirà definitivamente, in quanto i nuovi limiti si pongono esattamente all'inizio della fascia che unico-lab denota con "moderata", ovvero 100 Bq/kg. La diversa proporzione degli alimenti nelle varie categorie non è pertanto da attribuire ad una rinnovata contaminazione, ma all'effetto dell'abbassamento drastico dei limiti stabiliti dalla legge per la commercializzazione dei prodotti. Questi limiti, lo ricordiamo, sono stati imposti a partire da aprile 2012 per le categorie di alimenti "non trattati" e per quelli "trattati" e di importazione, con lo scopo dichiarato di ridurre la dose media che può essere assunta mangiando cibo contaminato da 5 mSv/anno a 1 mSv/anno.
Ricordiamo che i nuovi limiti per il riso, la carne bovina e prodotti derivati entreranno in vigore da ottobre 2012, mentre per i semi di soia e prodotti derivati a partire dal gennaio 2013.
Qui troverete il documento esplicativo del MHLW sui nuovi limiti.


Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge.
77 alimenti compaiono ormai in questa categoria. La maggior parte di queste misure riguardano, in ordine decrescente:
  • Funghi shitake, principalmente nella prefettura di Tochigi, altre misure soprattutto nelle prefetture di Miyagi e Ibaraki. I valori riscontrati sono spesso al di sotto dei 500 Bq/kg di cesio totale, il vecchio limite legale;
  • Germogli di Bamboo, divisi fra le prefetture di Chiba, Ibaraki e Fukushima. Una sola misura a 920 Bq/kg di cesio totale (area di Iwaki-shi), le altre inferiori ai 500 Bq/kg e parecchie addirittura al di sotto di 300 Bq/kg di cesio totale.
  • 6 misure di farfaraccio, di cui 5 nella prefettura di Fukushima e una nella prefettura di Chiba, tutte al di sotto di 300 Bq/kg di cesio totale.
  • diversi prodotti ittici, nella prefettura di Fukushima e Ibaraki principalmente, valori variabili fra i 110 e i 840 Bq/kg di cesio totale
Naturalmente, questi alimenti non sono in commercio, con la sola eccezione di alcuni funghi shitake prelevati in zona non comunicata e con valori mediamente bassi.

Lista degli alimenti con contaminazione importante.
Solo 21 misure in questa categoria che fa segnalare solo prodotti ittici. I prodotti riguardano prevalentemente la prefettura di Fukushima, con 2 misure nella prefettura di Chiba e Miyagi. Nessun prodotto di questi è in commercio.

Alimenti riportati con contaminazione lieve o nulla.
Cereali, mais e derivati
Nessuna misura di grano, orzo e mais da comunicare.
5 misure di riso, 2 nella prefettura di Niigata, 2 nella prefettura di Akita e 1 nella prefettura di Yamagata. Quest'ultima ha fatto registrare 3.8 Bq/kg di cesio totale e tutte sono in commercio.

Latte, uova e derivati
61 misure di latte, di cui 18 provenienti da zona sconosciuta, così ripartite:
  • Prefettura di Aomori, aree di Hirosaki-shi, Tohoku-machi
  • Prefettura di Chiba, Cooler Station (Ichihara-shi, Sodegaura-shi, Shirako-machi, Chonan-machi), Cooler Station (Togane-shi, Oamishirasato-machi, Nagara-machi, Mutsuzawa-machi, Chonan-machi, Chosei-mura), Noda-shi Cooler Station (Noda-shi), Tako-machi Cooler Station (Tako-machi)
  • Prefettura di Fukushima, aree di Aizubange-machi, Fukushima-shi, Iwaki-shi, Izumizaki-mura, Koriyama-shi, Minamiaizu-machi, Motomiya-shi, Ono-machi
  • Prefettura di Gunma, Cooler Station (Annaka-shi), Cooler Station (Maebashi-shi, Shibukawa-shi), Cooler Station (Midori-shi, Isesaki-shi, Ota-shi)
  • Prefettura di Hokkaido, area non comunicata
  • Prefettura di Ibaraki, Hitachiota-shi Cooler Station (Hitachi-shi, Hitachiota-shi, Takahagi-shi, Kitaibaraki-shi, Hitachiomiya-shi, Daigo-machi), Joso-shi Cooler Station (Miho-mura, Ami-cho, Inashiki-shi, Ryugasaki-shi, Toride-shi, Ushiku-shi, Tsukuba-shi, Moriya-shi, Tsukubamirai-shi, Sakuragawa-shi, Koga-shi, Yuki-shi, Shimotsuma-shi, Joso-shi, Chikusei-shi, Bando-shi, Yachiyo-machi, Goka-machi, Sakai-machi), Kasama-shi Cooler Station (Hitachiomiya-shi, Mito-shi, Kasama-shi, Hitachinaka-shi, Naka-shi, Omitama-shi, Ibaraki-machi, Oarai-machi, Shirosato-machi, Hokota-shi, Namegata-shi, Tsuchiura-shi, Ishioka-shi, Kasumigaura-shi, Sakuragawa-shi, Itako-shi, Kashima-shi, Kamisu-shi, Inashiki-shi, Kawauchi-machi, Tone-machi)
  • Prefettura di Iwate, aree di Ichinoseki-shi, Iwaizumi-cho, Kanegasaki-cho, Nishiwaga-machi, Ofunato-shi, Tono-shi
  • Prefettura di Kanagawa, aree di Hiratsuka-shi, Isehara-shi
  • Prefettura di Miyagi, Osaki-shi Cooler Station, Shiroishi-shi Cooler Station, Tome-shi Cooler Station
  • Prefettura di Niigata, aree di Niigata-shi, Tsubame-shi
  • Prefettura di Saitama, Kawagoe Cooler Station (Saitama-shi, Gyoda-shi, Tokorozawa-shi, Hanno-shi, Kazo-shi, Hanyu-shi, Iruma-shi, Matsubushi-machi), Kumagaya Cooler Station (Kumagaya-shi, Chichibu-shi, Honjo-shi, Fukaya-shi, Ogano-machi, Kamikawa-machi, Yorii-machi)
  • Prefettura di Tochigi, Nasushiobara-shi Cooler Station, Utsunomiya-shi Cooler Station
di queste misure, solo due hanno presentato appena tracce di cesio radioattivo, si tratta di una misura nella prefettura di Ibaraki (Joso-shi cooler station, 1.1 Bq/kg di cesio totale) e di una nella prefettura di Miyagi (Osaki-shi cooler station, 0.52 Bq/kg di cesio totale). Entrambi non sono in commercio. Una misura associata a "area non conosciuta", che ha riportato 0.6 Bq/kg di cesio totale è invece in commercio. Sottolineaiamo tuttavia ancora una volta come valori così bassi siano da considerarsi assolutamente innocui e sono rivelabili solo grazie a una strumentazione raffinata.

Tre misure di uova, nelle prefetture di Ibaraki (Itako-shi), Kanagawa (Yokosuka-shi) e Niigata (Uonuma-shi), tutte risultate pulite.

Frutta e verdura
Solo 18 misure in questa categoria, di cui una misura di patata americana nella prefettura di Ibaraki ha fatto registrare 4.1 Bq/kg di cesio totale, una di spinaci coltivati all'aperto nella prefettura di Miyagi (Ogawara-machi) con 57 Bq/kg e una misura di alga wakame nella prefettura di Ibaraki (Hitachi-shi) con 2 Bq/kg di cesio totale. Di queste tre, solo la patata americana è in commercio.

Altre carni (pollame e suini)
3 misure di pollo, due nella prefettura di Fukushima (Fukushima-shi, Shimogo-machi) e una nella prefettura di Tochigi (Yaita-shi), tutte risultate pulite.
2 le misure di carne suina, una nella prefettura di Miyagi (Tome-shi) e l'altra nella prefettura di Tochigi (Ohtawara-shi), entrambe risultate pulite.

Qui potete trovare i link ai rapporti completi, ma consigliamo più che mai la consultazione della WebApp che sarà costantemente aggiornata sui nuovi limiti in tempo reale:
--- Clicca qui per il più recente aggiornamento sulla contaminazione alimentare

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

29 commenti:

  1. Ci sono dei link da qualche parte sulle metodologie di analisi che stanno seguendo nel fare le misure? Oppure non ci sono informazioni e ciascun laboratorio giapponese fa a modo suo? Te le chiedo dopo aver visto alcune sensibilità raggiunte nelle misure stesse e per la dicitura "latte, uova e derivati" che suppongo essere "latte e derivati, uova".

    Se possibile e per completezza per i nostri lettori, oltre alla tabellina con i nuovi limiti che ho visto hai messo in alto, aggiungerei un metalink alla pubblicazione associata (ti ricordi quella presentazione nella quale spiegavano da dove erano stati ricavati questi numeri?)
    Il PDF lo si trova qui.
    http://www.mhlw.go.jp/english/topics/2011eq/dl/new_standard.pdf
    Inoltre aggiungerei, sempre in metalink (e sempre se non mi mandi al diavolo ...), il riferimento alla CODEX alimentarius che trovi ad esempio qui:
    http://www.fao.org/docrep/u5900t/u5900t08.htm

    In questo modo chi volesse approfondire l'argomento potrebbe farsi un'idea un po' più argomentata di quanto sta succedendo.

    Grazie SM

    P.S. me lo dicono sempre che sono esigente :)))

    RispondiElimina
  2.  Ehm... il link ai nuovi limiti c'è (non potevo trascurarlo ;-)), forse è poco visibile? E' nell'ultima linea del paragrafetto introduttivo.
    Quello al Codex Alimentarius mi sembra una buona idea e lo aggiungero' appena possibile, al più tardi stasera.
    Per il resto o toto sa già la risposta e in tal caso risponderà qui sotto o devo cercare.

    RispondiElimina
  3. Insieme ai nuovi limiti è stato emesso anche un nuovo protocollo in particolare per la gestione di quali alimenti vanno monitorati, con quale frequenza e quali sono le regole per la rimozione e il re-inserimento sul mercato. Questo è quanto è comparso sulla stampa in versione inglese.

    Quando avevo letto questa notizia, mi sembra segnalata da Giovanna, ero rimasto stupito che questo protocollo non ci fosse già.

    Nell'articolo in questione non si parlava di protocolli da laboratorio, forse perché di scarso interesse al di fuori di una cerchia ristretta, ma possiamo chiedere a mamoru o ad Alessandro di informarsi se esiste qualcosa in Giapponese.

    RispondiElimina
  4. Ops, non l'avevo visto   ^O-O^
    SM

    RispondiElimina
  5. Vuol dire che ho trovato cosa fare in questo mezzo pomeriggio di ferie :)
    SM

    RispondiElimina
  6. Ciao, puoi cominciare da qui
    http://www.japantimes.co.jp/text/nn20120314a1.html

    RispondiElimina
  7. Questo che ho trovato mi sembra interessante anche se non c'entra con quello che sto cercando e non riesco a trovare. E' una sintesi per categorie Sopra/Sotto limiti vecchi.
    3.4% su Fukushima
    0.9% sul Giappone
    SM

    RispondiElimina
  8. Ho aggiunto i dati del weekend. Niente di particolare, tutti o quasi i funghi shiitake sono sopra i limiti di legge, molti germogli di bamboo e anche buona parte dei pesci pescati nella prefettura di Fukushima.

    RispondiElimina
  9. Sob, Disqus si è mangiato un mio post con qualche link :/ ci riprovo

    http://www.mhlw.go.jp/english/topics/2011eq/dl/06Mar2012_Sum_up.pdf
    Sintesi di circa 1 anno di misure. Percentuale Sopra/Sotto i vecchi limiti:
    Fukushima 3.4%
    Giappone 0.9%

    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T111224002468.htm
    Confronto limiti nuovi, vecchi e altri paesi

    Provo a postare così, spero che regga ...
    SM

     

    RispondiElimina
  10. l'immagine con il confronto vecchi / nuovi e Japan / resto del mondo va pubblicata con il prossimo aggiornamento, cosa dici @Valeriano?

    RispondiElimina
  11. Grazie, sto cercando qualcosa di simile a questo per il Giappone :)
    http://www.fda.gov/newsevents/publichealthfocus/ucm247403.htm

    Doc
    www.fda.gov/downloads/ScienceResearch/FieldScience/LaboratoryManual/UCM248262.doc

    Gli americani sono famosi per le procedure
    SM

    RispondiElimina
  12. mi sembra la mail che ho ricevuto venerdì dal mio capo. Il soggetto diceva: "articolo molto interessante" e conteneva solo un pdf allegato. Lo apro ed è scritto in cirillico. Allora gli rispondo: "ma è in russo?" e lui: "no, è in Ucraino". Ah beh....

    RispondiElimina
  13.  eh beh, la differenza c'è eccome! :-)

    RispondiElimina
  14.  Manda, che poi magari è russo davvero...

    RispondiElimina
  15. yes, e magari qualche commento. Spero di ricordarmi! ;-)

    RispondiElimina
  16. nessuna vera novità quindi, a parte forse i germogli di bamboo che sono passati dalle categorie più basse alla categoria "sopra i limiti di legge"

    RispondiElimina
  17. adesso te lo mando in privato.

    RispondiElimina
  18. Se sei francese magari te ne accorgi, ma se sei pakistano? :)

    RispondiElimina
  19.  Infatti, era quello che intendevo... sembrano uguali, ma se conosci una delle due vedi tutta la differenza :-)

    RispondiElimina
  20. Esatto, i germogli bambù sono fino ad ora le uniche vere vittime dei nuovi limiti.

    RispondiElimina
  21. purtroppo ha ragione :-( mi sa che ci caviamo poco. in compenso l'abstract alla fine è in inglese/russo.
    Piccola nota che ti permetterà di fare bella figura :-)  in un testo cirillico se vedi la "i" (ovvero proprio la i con il puntino) allora è ucraino.

    RispondiElimina
  22. Caricati anche oggi due rapporti. Stiamo pian pianino recuperando il tempo perso. Circa 800 alimenti. Importante contaminazione (20 kBq/kg) nel te Yacon in polvere venduto (era sul mercato) nella prefettura di Miyagi.

    RispondiElimina
  23. Osservazione.
    Mi stavo trastullando con i filtri dei dati food-contamination e ho scoperto una cosa strana, vediamo cosa ne pensate.
    Se provate a mettere i seguenti filtri:
    - > 1 aprile 2012
    - Prefettura = Fukushima
    - Cs-totale > 100 Bq/kg
    - nome alimento = spinaci

    Vengono fuori 36 voci (cioè 36 campioni di spinaci contaminati di provenienza Fukushima da aprile 2012 in avanti). Per la cronaca togliendo l'ultima voce i campioni sono 259 (13.9% contaminati) ma sarebbero solo 12 > 500 Bq/kg (4.6%).

    La cosa strana sono i valori che concorrono a creare la voce Cesio-totale e cioè evidentemente Cs-134 + Cs-137. Le somme sono giuste in moltissimi casi (direi a occhio fifty-fifty) il valore Cs-134 è maggiore del valore Cs-137 ?????

    Ora questo è impossibile per le seguenti motivazioni:
    - I rapporti Cs-137/Cs-134 di solito sono maggiori di 1 all'atto di un incidente. Sono circa 1 quando il combustibile ha un bel burn-up ma salgono quanto più il combustibile è fresco. Il motivo sta nella diversa origine dei due nuclidi (137 fissione, 134 attivazione neutronica). Per Chernobyl il rapporto 137/134 era abbastanza stabile tra 1.6 e 2.0.
    Dopo 11 mesi dall'11 marzo 2011 i rapporti teorici (nel caso di 1:1 iniziale) ci dicono che il 134 è circa il 69% del 137 e dunque non mi spiego le misurazioni.

    Opinioni?
    SM
     

    RispondiElimina
  24. SM, dove stai applicando i filtri? Nella webapp o direttamente sul database https://www.google.com/fusiontables/DataSource?snapid=S463167KA9R (cosa che consiglio per gli studi approfonditi)?

    Ti dico così, perché se applico i filtri che tu dici, trovo solo uno spinacio! Ti ricordo che per evitare problemi con il formato delle date inseriscile secondo lo stile MySQL, ovvero YYYY-MM-DD

    Potresti esportare il file excel e mandarmelo così confrontiamo?

    RispondiElimina
  25. Di solito uso questa
    https://www.google.com/fusiontables/DataSource?snapid=S314213e2Ih

    Ok, mi sembra la dimostrazione lampante che i formati di queste tabelle mi mandano in confusione. Tra l'altro io ho il settaggio del PC in Eng per cui per me il 1 aprile 2012 è 04/01/2012. Infatti mi accorgo adesso che tra quelle 36 misure ce ne sono alcune del 2011.
    Mi sa che è meglio se vedo le tabelle in PDF così non aggiungo del mio ....

    Comunque a voi che filtrate bene, diciamo così, è impossibile (anzi meglio scrivere very unlikely) trovare misure di Cs-134 > Cs-137 e se le trovate pf giratemele perchè ho le orecchie alzate.
    Inolte se passo il sabato pomeriggio ad andare in bicicletta faccio meglio per tutti :(

    SM

    RispondiElimina
  26. Questo spiega tutto. Per motivi di grandezza, abbiamo dovuto creare una nuova tabella per il 2012. Quelli che stavi guardando ero i dati del 2011!

    Adesso aggiorno anche la navigation bar.

    RispondiElimina
  27. A me piacciono molto questi formati :)))
    SM

    http://www.mhlw.go.jp/english/topics/2011eq/dl/17Apr2012.pdf

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...