Cerca nel blog

Loading

9 marzo 2014

Tre anni dopo Fukushima in un'intervista particolare


In questi giorni in molti mi chiedono se scriverò qualcosa nel terzo anniversario dell'incidente di Fukushima e io, impegnatissimo sia sul fronte professionale sia personale, mi trovo a rispondere che farò il possibile per non deludere le loro aspettative. E così ho deciso di pubblicare un'intervista un po' particolare, un'intervista a me. Tranquilli non mi sono montato la testa al punto di "cantarmela e suonarmela da solo", ovvero di prepararmi le domande per cui conosco le risposte, ma in un momento di completa assenza di ispirazione voglio riportarvi sotto forma di domande e risposte le discussioni che nascono con amici e colleghi sul tema. Quindi, spero che non vi dispiaccia se iniziamo con la prima domanda.

Adesso che sono passati tre anni e la situazione sembra più tranquilla, ci dici cosa è successo a Fukushima? Tre anni fa un evento naturale dalla portata spropositata, la combinazione mortale di un terremoto e di uno tsunami, ha messo in luce la fragilità di molte opere dell'uomo, inclusa una tecnologia, quella nucleare, che era ritenuta dai suoi progettisti infallibile. Nel complesso le centrali nucleari del Giappone orientale, particolarmente esposte alla catastrofe, hanno resistito piuttosto bene, molto meglio di altri impianti industriali che sono andati completamente distrutti. Ma...


Ma allora cosa è andato storto a Fukushima? Una cosa sola, semplice a parole, ma forse non altrettanto nei fatti. Sono mancati i paletti, quel recinto che un ente di controllo deve piazzare intorno alle smanie di guadagno di un'impresa come può essere TEPCO. Così da una parte l'impresa ha puntato al risparmio e al guadagno facile e dall'altra chi doveva controllare non ha fatto a pieno il suo dovere. Il risultato è quello che abbiamo visto. Certo se l'evento naturale non fosse stato così potente, se l'onda di tsunami fosse stata più bassa, magari la situazione non sarebbe stata così grave, ma sarebbe stata solo fortuna e il sistema marcio sarebbe semplicemente andato avanti nell'ombra peggiorando giorno dopo giorno.

In tre righe ci racconti cosa è successo dal punto di vista tecnico? In tre righe è impossibile, facciamo qualcuna di più e per chi vuole ancora più dettagli li trova a questo link in italiano. C'erano tre reattori in funzione (l'1, il 2 e il 3) durante il terremoto dell'11 marzo 2011 e fu proprio il sisma a mandarli in arresto rapido di emergenza. Fino a qui nulla di strano, se non fosse che anche altre centrali, nucleari e non, nelle vicinanze si sono arrestate lasciando di fatto la centrale al buio. Questo è un problema, perché, anche se la reazione nucleare a catena viene arrestata, è comunque necessario continuare a raffreddare il combustibile e per questo serve energia; per prevenire questa evenienza ogni centrale è dotata di batterie tampone e generatori diesel di emergenza. Ed è proprio a questo punto che arriva la prima onda di tsunami che allaga i generatori e i locali batterie che non solo non sono stagni, ma sono sotto il piano di campagna anziché essere in collina, e spazza via le cisterne con il gasolio. In quel momento la situazione diventa critica: una centrale senza energia elettrica (interna ed esterna) ha le ore contate, il combustibile nucleare, se non raffreddato si surriscalderà fino a fondere le barriere che lo contengono. E' inesorabile.

E così che sono arrivate le esplosioni in diretta TV? Esatto. A causa del riscaldamento del nocciolo il livello dell'acqua è andato velocemente ad abbassarsi lasciando scoperta parte delle barre di combustibile. Calore e vapore acqueo hanno reagito con le guaine del combustibile realizzate in una lega di zirconio producendo altro calore e idrogeno. Gli operatori hanno cercato di far sfogare questa sovrappressione, pur sapendo che avrebbero anche rilasciato una grande quantità di radioattività (in particolare gas nobili, iodio e cesio che sono tra i prodotti di fissione quelli più volatili), ma l'idrogeno, anziché scappare in atmosfera si è accumulato negli edifici dei reattori (altro errore di chi ha progettato e di chi non ha controllato) provocando quelle esplosioni che abbiamo visto in diretta trattenendo il respiro.

Ma oggi come è la situazione nella centrale? Oggi la radioattività si trova in due ambiti particolari: negli elementi di combustibile danneggiati contenuti nei noccioli dei tre reattori che allora erano in funzione e nella acqua contaminata presente sul sito e prodotta dal raffreddamento senza ricircolo dei reattori. Nel primo ambito, la radioattività è contenuta abbastanza bene da quel che resta delle barriere di protezione, ma la sua messa in sicurezza definitiva richiederà tempo, soldi e tanta, tantissima ricerca per inventarsi di volta in volta le soluzioni adeguate per i nuovi problemi che si presenteranno. Diametralmente opposta la situazione dell'acqua: rimuovere la contaminazione radioattiva dall'acqua è tecnicamente fattibile, non c'è niente da inventare, ma a Fukushima il problema è la quantità e la logistica. Infatti non è tanto la decontaminazione ad essere il problema, ma il fatto che per far fronte ai volumi che è necessario trattare giornalmente gli impianti di trattamento devono essere di dimensioni titaniche causando frequenti perdite e problemi di gestione. E poi c'è la mancanza di decisione del nuovo ente di controllo giapponese: infatti non è pensabile che TEPCO continui a stoccare sul sito anche l'acqua già trattata, quella che, se non fosse per il trizio, il cui impatto ambientale e sulla salute è assolutamente trascurabile, potrebbe essere definita potabile in base agli standard internazionali. L'ente di controllo deve prendere la decisione di autorizzare il rilascio di quest'acqua, perché altrimenti la situazione potrà solo peggiorare.

Ma quindi cosa stanno facendo nella centrale? A prima vista, sembra nulla. Apparentemente la situazione sembra congelata, ma non è così e bisogna portare pazienza. C'è un piano della durata minima di trent'anni, quindi non possiamo aspettarci risultati concreti e passi in avanti ogni giorno. Una buona parte della forza lavoro è impegnata nella gestione dell'acqua di cui vi ho già detto prima, altri lavorano intorno ai reattori e altri ancora si stanno occupando della piscina del reattore 4 che sta venendo progressivamente svuotata dal combustibile esausto. Se vogliamo questo è l'esempio più evidente che qualcosa si sta muovendo, anche se di fatto non si tratta di un'operazione estremamente complicata. Più complesso, e lento, è il lavoro svolto per gli altri reattori. Si tenta di abbassare la dose all'interno pulendo e decontaminando le superfici e al tempo stesso si stanno cercando le perdite attraverso le quali l'acqua utilizzata per raffreddare i reattori esce e si accumula nei locali adiacenti. Il passo successivo sarà capire come fare per toppare queste perdite e riempire il più possibile il contenimento con acqua in modo da schermare le radiazioni e poter aprire il reattore dall'alto e rimuovere il combustibile. Tutte queste fasi andranno studiate man mano che verranno a chiarirsi i dettagli. Non è per niente facile, è davvero una sfida che richiederà la collaborazioni di tutti. I Giapponesi l'hanno capito e dopo un iniziale chiusura, hanno chiesto al mondo intero un aiuto attraverso la creazione di IRID, un istituto di ricerca dedicato alla disattivazione degli impianti nucleari. Infatti la messa in sicurezza del combustibile danneggiato di Fukushima porterà allo sviluppo di tecniche importanti per le fasi di decommissiong anche delle altre centrali in giro per il mondo non incidentate.

Sì, ma intanto la gente muore. Ecco sfatiamo questo luogo comune. Tutti gli studi internazionali fatti fino ad oggi dimostrano che i livelli radiazioni ricevuti dalla popolazione, sia direttamente, sia attraverso l'assunzione di cibo contaminato, sono estremamente bassi. E non stiamo parlando di chi era a Osaka o anche a Tokyo. La dose prodotta dall'incidente sommata al fondo naturale nelle regioni più colpite (molto basso) risulta essere inferiore al fondo naturale di molte città italiane. Sarà quindi estremamente difficile andare a discriminare quei pochi casi di insorgenza di cancro conseguenza dell'incidente rispetto alla grossa fetta della popolazione che, per altri motivi, è destinata ad ammalarsi. Eppure Fukushima ha fatto, fa e farà vittime (non necessariamente morti); la causa di queste vite infelici però non sono tanto i danni biologici delle radiazioni, ma le conseguenze psicologiche e biologiche della paura delle radiazioni e dello stress di vivere nel dubbio e nell'incertezza. La responsabilità di queste vite distrutte non è solo di chi ha progettato la centrale e di chi non ha controllato come questa venisse operata, ma anche di chi non si è preoccupato della formazione della popolazione e di chi ha generato paura con una cattiva informazione. Questo errore non è solo del Giappone; basti pensare che dopo l'11 marzo 2011 gli italiani sono corsi a votare per fermare la possibilità di ritornare al nucleare, ma nessuno - o quasi - ha manifestato perché si costruiscano opere edili secondo i moderni standard antisismici, come quelli che in Giappone hanno resistito ad un sisma del nono grado, praticamente senza morti, quando scosse molto meno violente fanno stragi nel Bel Paese. E' mancata, e purtroppo continua a mancare, la corretta contestualizzazione del rischio.

Però abbiamo imparato la lezione, i Paesi seri stanno spegnendo il nucleare. La lezione che dobbiamo imparare da Fukushima non è che il nucleare è cattivo e che tutte le centrali devono essere chiuse. La diversificazione delle fonti energetica deve occupare un ruolo chiave nella strategia energetica e di sviluppo di un Paese serio. Da Fukushima dobbiamo imparare due lezioni importanti: la prima è che ognuno deve fare bene il suo lavoro, in particolare chi ha il compito di controllare che vengano rispettate le regole deve compiere il suo dovere fino in fondo. La comunità internazionale si sta muovendo in questo senso e organismi internazionali si stanno impegnando in questa direzione, non solo per controllare i controllati, ma anche i controllori. La seconda lezione è che uno può progettare e costruire la centrale più sicura al mondo, ma se la gente continuerà ad aver paura anche un incidente senza conseguenze dirette farà vivere male le comunità locali. Informazione e formazione del pubblico devono essere il punto di partenza per (ri)costruire quel rapporto di fiducia che è venuto a mancare.

E con questo direi che possiamo concludere questa schizofrenica intervista e vorrei farlo con dei ringraziamenti, sicuramente non a me, ma a voi che ci seguite e leggete. Grazie di cuore!

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

469 commenti:

  1. Questo il documento da me prodotto qualche giorno dopo lo tsunami.
    http://renzoslabar.blogspot.it/2011/04/giappone-fukushima.html

    RispondiElimina
  2. kumachanTokyo10 marzo 2014 04:04

    Bravissimo Capo!

    E come disse SM...

    RispondiElimina
  3. Complimenti Toto per l'intervista!
    SM

    RispondiElimina
  4. AnonimaFrancese10 marzo 2014 23:36

    bravo toto :-) ciao ragazzi ..............sto trotterellando come una matta ma non vi dimentico affatto ...........quando avrò da questo periodo tra convegni ,post intervento, ricerca casa e cavoli vari prometto che torno a rompere le scatole come si deve :-)

    RispondiElimina
  5. L'articolo su Fukushima in prima pagina su 'la stampa' di oggi e' semplicemente vergognoso.
    Non lo linko nemmeno dal disgusto.
    Peccato. Pensavo fosse un quotidiano serio
    SM

    RispondiElimina
  6. Questo è un pezzo più interessante, NYT:
    http://www.nytimes.com/2014/03/10/business/after-fukushima-utilities-prepare-for-worst.html?_r=0

    A parte qualche ingenuità, almeno informativo.

    RispondiElimina
  7. Salve a tutti!


    Domanda veloce... qualcuno sa dirmi, cosi' su due piedi, l'inventario totale in Bq di tutta l'acqua contaminata che c'e' sul sito?
    E la concentrazione media dell'acqua che vorrebbero scaricare a mare?


    Grazie in anticipo.


    Roberto

    RispondiElimina
  8. su due piedi no, ci sono troppi tipi diversi di acqua da sommare per farlo a mente. se riesco ti procuro i dati, ok?

    RispondiElimina
  9. OK... grazie capo!


    R.

    RispondiElimina
  10. Sono interessato anche io ai dati, per lo meno in termini di % di inventario Cesio. Tieni presente che nei primi due mesi è stato espulso grossomodo il 3% del Cesio dei 3 impianti. Tra acqua e aria intendo.
    Non deve essere facile però mettere insieme questi numeri con l'acqua di sito. Confidiamo in Totus!
    SM

    RispondiElimina
  11. Allora, mi dispiace, ma non si riesce. Di fatto servono due informazioni: attività volumetriche e volumi! Ma i Giapponesi non ti forniscono le due sullo stesso documento. Così ho messo insieme tutti i documenti, ma hanno nominato in modo differente i volumi dalle attività e ogni tanto mischiano. Sarebbe tanto facile dire il volume dell'acqua tipo 1 è x e le analisi sono queste, invece complicano dando nomi diversi in documenti diversi e ogni tanto mischiano acqua con caratteristiche simili.


    E poi manca l'informazione più importante. Ovvero le analisi delle 62 mila tonnellate di acqua che sarebbero già pronte per il rilascio.


    Per non parlare poi del fatto che sull'acqua molto contaminata non fanno analisi di trizio.


    Insomma... mi spiace :)

    RispondiElimina
  12. Nel frattempo ho trovato questo...

    http://www.biogeosciences.net/10/5481/2013/bg-10-5481-2013.html

    ... che mi pare interessante e ben fatto.

    La tabella 1 era quello che cercavo... mostra come il trizio totale rigettato da FD-1 ammonti a 0,1~0,5 PBq, a fronte di un totale di 186MILA PBq immessi nell'ambiente dalle esplosioni nucleari in atmosfera. Di questo totale circa 8000 PBq erano ancora presenti nelle acque degli oceani e mari a fine 2010.

    R.

    RispondiElimina
  13. un gamma-drone:
    http://www.power-technology.com/features/featurebristol-octocopter-to-take-the-sting-out-of-fukushima-nuclear-radiation-monitoring/

    RispondiElimina
  14. Ciao a tutti, approfitto ancora delle vostre competenze per un'opinione sul tema "danni delle radiazioni ionizzanti a basse dosi".
    Che ne pensate di questo documento?
    http://dose-response.metapress.com/media/159rqgwrtp7qf3wn9h2m/contributions/g/3/7/1/g371w56515724pj0.pdf

    thx

    RispondiElimina
  15. E intanto un terzo della piscina 4 è stato trasferito!

    http://www.tepco.co.jp/en/decommision/index-e.html

    RispondiElimina
  16. No worries. Yes I'm sure it's there. I think the problem is that I am using the "dynamic views" mobile template - I can see disqus in other mobile templates but not this one. From browsing around, I see that this has been an issue with other people too. I wonder if blogger will allow disqus with dynamic views at some stage?

    RispondiElimina
  17. from my experience with blogger, I would not put too much hope in that. they are slow in adapting to changes :(

    RispondiElimina
  18. kumachanTokyo17 marzo 2014 17:16

    Se non ho sbagliato gli orari e` iniziata la conferenza ma non riesco a connettermi, che ci sia solo il mondo collegato?


    www.cfa.harvard.edu/news/news_conferences.html

    RispondiElimina
  19. forse anche qualcuno da fuori di questo mondo!

    anche io non riesco a collegarmi, ma trovi un sunto qui: http://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?release=2014-082

    RispondiElimina
  20. kumachanTokyo17 marzo 2014 17:24

    Danke, anche se mi hai tolto il mio aggiornamento del lunedi` sigh :)

    RispondiElimina
  21. kumachanTokyo17 marzo 2014 17:28

    Nota: sono le 1.28am in Giappone, per la conferenza volevo stare sveglio ma se gli vanno giu` i server mi tocca rinunciare :(

    RispondiElimina
  22. confermate impronte gravitazionali di Einstein! E bravo Alberto! Ci vorrebbe un altroi NOBEL!

    RispondiElimina
  23. @toto

    Ciao capo! Ma che bravo che sei! Hai usato la tecnica narrativa dell'intervista! Anzi auto intervista a scopo divulgativo! Ti proponiamo per cattedra in Scienze della comunicazione?

    http://www.ilritaglio.it/wp-content/uploads/2012/10/inter.jpg

    RispondiElimina
  24. Ciao Gio, che piacere sentirti! piu che di una cattedra, pensavo di aver bisogno di una seduta con un bravo terapeuta!


    E oggi prima gita scolastica del Giacomino nella nuova scuola!

    RispondiElimina
  25. belo, racconta, racconta!!

    RispondiElimina
  26. Per inciso, tu sicuramente saprai che Einstein non ha mai preso il nobel per la teoria della relatività, ma per il contributo fondamentale alla meccanica quantistica:
    "Über einen die Erzeugung und Verwandlung des Lichtes betreffenden heuristischen Gesichtspunkt", "Un punto di vista euristico relativo alla generazione e trasformazione della luce"


    ;-)

    RispondiElimina
  27. Già, è piuttosto ironico che dobbiamo ringraziarlo per..."La teoria fisica che spiega l'effetto fotoelettrico, del quale l'effetto fotovoltaico rappresenta una sottocategoria, fu pubblicata nel 1905 da Albert Einstein che per questo ricevette il Premio Nobel per la fisica nel 1921"

    RispondiElimina
  28. Pulciiino! Parlo di Giacomino...
    Quanto a te posso ben immaginare su quanti fronti sei chiamato a combattere, un periodo tosto con tanta carne al fuoco...Calma e niente terapeuta, hai già Unicolab, i terapeuti siamo noi -:)

    RispondiElimina
  29. Alps di nuovo in tilt e come se non bastasse non decontamina più
    Comunicato Tepco
    http://ex-skf.blogspot.gr/2014/03/fukushima-i-npp-all-three-lines-of-alps.html

    I robot subacquei che lavoreranno a Fukushima
    http://www.hitachi.com/New/cnews/140310e.html

    Una rinfrescatina sul tema robot
    http://www.smartplanet.com/blog/bulletin/meet-the-team-of-robots-who-will-dismantle-fukushima/

    RispondiElimina
  30. La sua partecipazione alla teoria quantistica è in genere messa in secondo piano rispetto alla relatività, e probabilmente a ragione, ma l'intuizione di Einstein nel campo quantistico (effetto fotoelettrico e calori specifici) è davvero notevole.

    Posso spingermi a dire che storicamente Einstein ha avuto più terreno sotto i piedi per la relatività che per la MQ, ma il discorso si fa lungo...

    RispondiElimina
  31. ho letto di quei robot su nuclear news, speriamo che inizino presto ad usarli intensamente negli scantinati e che abbiano luce a sufficienza per trovare le perdite.


    ho letto il comunicato su alps, non mi farei prendere dal panico, potrebbe essere che qualcosa sia andato storto nella coprecipitazione.

    RispondiElimina
  32. il primo fronte è che qui la vita inizia prima, inteso al mattino, così mi ritrovo alle 9 di sera ad essere stanco morto e anche se mi alzo alle 6:30 non ho più tempo come prima per fare le mie cosette.


    e poi sto andando ad una serie infinita di corsi; a parte quello di tedesco che è una mattina alla settimana, organizzano periodicamente lezioni di mezza giornata sul combustibile nucleare e tecniche di analisi... cosa che non perderei per nulla al mondo. e poi devo anche trovare il tempo di lavorare.

    RispondiElimina
  33. ormai dovrebbe essere di ritorno, ma i dettagli li saprò questa sera quando tornerò a casa. il tema di questo mese all'asilo è l'acqua e quindi sono andati in gita al parco acquatico di Speyer http://www.visitsealife.com/speyer/


    a Speyer c'è anche un altro enorme museo della scienza e della tecnica con addirittura un sommergibile e un aereo visitabili integralmente. quest'estate ci farò sicuramente una scappata.

    RispondiElimina
  34. Se non hai mai visto un sommergibile da dentro, non te lo perdere assolutamente!

    RispondiElimina
  35. A proposito: appena finisco di aggiornarlo, se ti interessa ti passo il "mio" corso di tedesco.
    In questo semestre ci sta dando dentro con la grammatica : Konjunktiv, Konditionalsätze, werden...

    RispondiElimina
  36. Allora, commento velocissimo, questa mattina ho visto un servizio di approfondimento sulla situazione in Crimea su Deutsche Welle (tv tedesca che trasmette anche in inglese). Tra le varie cose dette, il conduttore domanda ad una economista tedesca se i Russi hanno ancora la carta dell'arma energetica, ovvero se decidono di chiudere i rubinetti di gas e petrolio, cosa farà la Germania, riaccenderà i reattori? brucierà più carbone? andrà ancora più con le rinnovabili?


    lei risponde che in realtà la Germania non usa gas e petrolio per elettricità, ma solo per mobilità e riscaldamento. quindi se non ci sarà più gas russo bisognerà solo (!!!) trovare un altro modo per riscaldare le case, ma non certo ci sarà una mancanza di elettricità. anzi sarà una spinta verso la energiewende.


    e come pensa di riscaldare le case se non vuole bruciare gas? la risposta mi sembra scontata, corrente elettrica. e dove pensa di trovare tutta questa energia? mettendo pannelli solari anche sotto terra (qui nel sud della Germania, praticamente tutti i tetti hanno già i pannelli)?


    lei sottolinea che si tratta di un processo che avverrà nei prossimi decenni e che non dobbiamo preoccuparci, ma l'inverno verrà anche l'anno prossimo e il gas potrebbe mancare da subito.


    se ero il conduttore la rispedivo con i piedi per terra a calci nel sedere... certa gente vive decisamente su un altro pianeta.

    RispondiElimina
  37. Ma no dài, poverina, seguiva la linea Merkel la Germania mette le mani avanti chiarendo subito la sua indipendenza dalle forniture di gas russo che, nel caso venissero bloccate, assicura la cancelliera Angela Merkel durante una intervista con il quotidiano Passauer Neue Presse (PNP), non provocherebbe alcun danno al paese.
    “La nostra fornitura di gas è per il 35% russo, e ciò non ci rende dipendenti"

    Comunque c'è veramente da preoccuparsi (non dimentichiamo chi ha innescato i due conflitti mondiali) La Germania “si deve immischiare” nei conflitti in giro per il mondo: con questa frase Frank-Walter Steinmeier, in sintonia con la cancelliera Merkel e con la benedizione del presidente Gauck, ha annunciato a gennaio un cambio di rotta importante, per la Germania. Il neo interventismo tedesco...
    http://www.lastampa.it/2014/03/10/blogs/caffe-mondo/sullucraina-lue-ha-sbagliato-tutto-schroeder-attacca-ma-appoggia-merkel-QfDKZrTlu9fLY9bWICQFnN/pagina.html

    Hanno combinato un pasticcio per accelerare l'adesione dell'Ucraina all'Europa (il colpo di stato per allontanare Yanukovic) e adesso non sanno che pesci prendere.

    RispondiElimina
  38. Ah beh allora

    http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2012/08/red_bull-300x212.jpg

    RispondiElimina
  39. Sanzioni a Putin? Si, ma dubito che ad andarci peggio sia la Russia.
    L'unico interesse di Putin è la Crimea, per ragioni politiche. Poi tratterà con un governo stabile di Kiev. Una Ucraina in Europa in fin dei conti conviene a Putin.
    Ma l'occidente farà passare questa come "una grande vittoria delle democrazie", mentre in realtà stanno facendo l'ennesiam figura di cacca.
    Da non sottovalutare la Polonia, che spinge parecchio sullo scontro con Mosca.

    Ci sono manovre che portano a pensare che la Russia voglia liberarsi dei dollari.

    Ricordiamolo, Putin non ha fatto nulla che non gli fosse già permesso da trattati internazionali, e come ha ben detto ieri per il referendum... perché il Kossovo andava bene e la Crimea no?



    La Germania ha ancora le sue centrali nucleari e credo che quelle che restano non le chiuderà se davvero vuole evitare il gas russo. Ma la Russia non è solo gas (da chi si rifornirebbero poi? Dai paesi arabi?), è il primo mercato di esportazione dell'Europa, che pesa per il 30% per l'Italia.

    RispondiElimina
  40. Ritengo sia utile e formativo per certa gente passare qualche giorno al freddo d'inverno e aggiungervi anche qualche giorno di digiuno. Lo so che non è proprio un metodo democratico, ma educa.
    Noi invece in Italia stiamo alla grande. La nostra certezza di fornitura alternativa alla Russia si chiama Libia ... ah, beh, poi c'è l'Algeria ...
    2 anni fa per due settimane di fila di grande freddo (-17°C da me) siamo arrivati vicini al dunque e senza crisi in Russia. Capitasse oggi ce la caveremmo tranquillamente coi pannellini.
    SM

    RispondiElimina
  41. però mi fai sorridere.

    RispondiElimina
  42. non è vero

    RispondiElimina
  43. Lbyron se sei stato vicino alla politica come dici, avrai raccolto quanto basta per sapere che charlie (il nemico) ti ascolta sempre.
    oggi ascoltavo la zanzara, e francamente quanto ho sentito cruciani commentare che non si può andare contro lo stato (si riferiva ai no tav) che oltre all'esercito avrebbero dovuto mandarci anche l'aviazione beh se è così che la pensano è dura e preoccupante

    RispondiElimina
  44. ed ho quasi 99 anni...

    RispondiElimina
  45. Non importa, troverò la medicina che mi curerà da questa febbre, però avevo piacere a condividerla con te con il mio lbyron

    RispondiElimina
  46. ... naturale... ma ne ho sempre tanti.... quasi come il Ns. "Guru"...
    e come lui, nuoto benissimo ....

    RispondiElimina
  47. .... ma cosa avrò mai scritto.... per aver suscitato tutto il tuo interesse.... dico sul serio consy.

    RispondiElimina
  48. Immaginavo più o meno, io un po meno ma per te sarò la donna senza tempo

    RispondiElimina
  49. e poi, sono anche brutto e cattivo....

    RispondiElimina
  50. pure, ma non è così che riuscirai a scoraggiarmi, ricordi la bella e la bestia?

    RispondiElimina
  51. quella è una bella favola... la realtà è altra cosa....
    anche se nella mia vita ho avuto solo gran belle e brave donne.....

    RispondiElimina
  52. Vicino?... ho ricoperto vari ruoli... ma è bene tacere.....per l'appunto.

    RispondiElimina
  53. Vanitoso! lo so che la realtà e un altra cosa.
    Ora sono offesa, non m'importa se erano belle mi sarei accontentata di brave.
    Non mi è mai mancato nulla, non ho motivi di cercare nulla, e non sono brutta, quanto accaduto è stato ….non lo so nemmeno io come definire, si legge che le persone in questo modo si conoscono e non ne ho mai pensato bene, tra l'altro

    RispondiElimina
  54. ...... hanno istituito un corpo speciale.... con licenza di arrestare chiunque senza dover rendere conto ...manco ai giudici..si chiama eurogendfor.... la politica intende prevenire sommosse.... etc..

    RispondiElimina
  55. Scusami, lascia perdere è tanto assurdo quanto vero.

    RispondiElimina
  56. .....No!, non si tratta di vanità.... mai stato.....
    a me .... non ha mai interessato l'aspetto esteriore ma ciò che trapela dai loro occhi....che come sai.... sono lo specchio dell'anima.

    RispondiElimina
  57. sei riuscito ad ascoltare la canzone, non so perché certe canzoni su queste maledette radio commerciali non si riesce a sentirle. Ti massacrano il cervello sempre con le stesse allo sfinimento

    RispondiElimina
  58. ....e ciò vale per entrambi i sessi.

    RispondiElimina
  59. ho letto anche questo

    RispondiElimina
  60. Beh almeno che la mia sia stata una cotta telematica di qualità, non certificata…però

    RispondiElimina
  61. Sei stanco ti lascio………..buonanotte mio lbyron :))

    RispondiElimina
  62. hahahaha!
    sei forte...... donna con le p.
    peccato.... chissà... nella vita mai porre limiti......

    RispondiElimina
  63. Buona notte dolce Consy...
    Sogni dorati e che la vita ti sorrida.
    :-)))))

    RispondiElimina
  64. che costanza....
    :D

    RispondiElimina
  65. .... che costanza.... e dedizione...

    RispondiElimina
  66. ...... il webb è pieno di personaggi, ....

    RispondiElimina
  67. chissenefrega

    RispondiElimina
  68. ........ ma consyyyy!
    cosa mi dici mi dici moiiiii!

    RispondiElimina
  69. e non ho capito allora cosa volevi dirmi, quali personaggi? sarà la stanchezza, come di ho scritto sopra non ho dormito veramente, era il mio subconscio a impedirmelo. A qualcuno dovevo pur raccontare di questa cosa, veramente sono turbata

    RispondiElimina
  70. Non sono stupida byron, ti percepisco come si esistessi, se il nostro corpo è fatto così io cosa ci posso fare. Mi passerà….

    RispondiElimina
  71. Ora augurami la buonanotte e me ne vado a far la nanna, stanotte credo crollerò

    RispondiElimina
  72. .... è l'anima, è il cuore.....

    RispondiElimina
  73. Buona notte e sogni dolci ..Consy...
    e che la vita ti sorrida... con tutto il cuore.
    lbyron

    RispondiElimina
  74. il programma si è rubato la tua buonanotte….buonanotte a te

    RispondiElimina
  75. OT (e quando mai?)
    Tanto per farvi sentire una campana diversa, a proposito dell’aereo malesiano qui è molto
    gettonata la versione Ustica. Tutti gli esperti ormai concordano che l’aereo ha continuato a volare per alcune ore e che se l’aereo fosse stato dirottato verso nord lo avrebbero localizzato i radar indiani. Quindi si è diretto a sud. A sud c’è la base americana Diego Garcia, un atollo sperduto nell’oceano indiano e punto di partenza per attacchi aerei durante la prima guerra del Golfo (1991), la guerra in Afghanistan, e la guerra in Iraq del 2003.Tirate voi le conclusioni. Se l’aereo ha avvicinato la base ( atto terroristico, probabile dico io, o no) non è peregrino ipotizzare l’abbattimento da parte americana. Tra l’altro effettivamente sarebbe stranissimo che gli americani non sappiano niente del movimento aereo da quelle parti, visto che la base si trova in un punto davvero strategico. Augh!

    http://sangam.org/2007/02/images/GS-3.gif

    http://www.star.gr/publishingimages/2014/03/200314070640_0104.jpg

    RispondiElimina
  76. Ritorno sul fatto che con la crisi libica l'Italia avrebbe potuto fare un gran colpaccio, e invece....

    Certo, prima tutti sul mar Caspio (Oleodotto Samsun Ceyhan, Baku-Tbilisi-Ceyhan) perché è bello, comodo, non dipendiamo dal maghreb, con la Russia siamoamici e poi di colpo... "non abbiamo bisogno della Russia".
    Ahah, molto credibile.

    Si sgonfia, si sgonfia l'Europa. Putin aspetta un governo ucraino stabile, preferibilmente in UE, per poi trattare alle sue condizioni.

    RispondiElimina
  77. La teoria postata da @kumachanTokyo è più interessante. Con le dovute modifiche, l'idea di base mi sembra molto più probabile.

    RispondiElimina
  78. Quale? Me la sono perduta...

    RispondiElimina
  79. ah, è su FB... in pausa pranzo riprendo il link e la posto.
    In due parole, ipotizzava un incendio a bordo e che l'aereo si fosse diretto verso un aeroporto che mi sfugge.

    RispondiElimina
  80. ecco : http://www.wired.com/autopia/2014/03/mh370-electrical-fire/

    RispondiElimina
  81. ho letto anch'io l'ipotesi del pilota e la trovo realistica. Ieri ad un certo punto è stata anche menzionata da un articolo sul corriere, ma tra i commenti gli veniva dato del pazzo bugiardo. Perché? Non lo so...


    adesso mi piacerebbe capire come si sposa questa spiegazione con l'eventuale ritrovamento di parti dell'aeromobile ad ovest dell'Australia.

    RispondiElimina
  82. Guardate il mio vicino che adesivo ha sulla macchina.

    http://www.antizensur.de/wp-content/uploads/2013/09/gr%C3%BCne-nein-danke.jpg

    RispondiElimina
  83. Grazie, speriamo che anche a Davide piaccia la foto del tuo cane, io ti avevo solo esternato parole ma non ti chiesto nulla. Complimenti e grazie anche x la "furbettina" . Ora si che non ho parole, ho cercato di cancellarmi ma mi hanno trasformata, chissà perché ?

    RispondiElimina
  84. Ciao Pasquina2014.... ex Consy....-ex Pasquina.... ex Guest....
    ora di nuovo Pasquina 2014 (avatar consy)............
    ???????
    Quale il prossimo nick?
    Io non ti conosco ancora.....Mentre Con Davide ed altri.......c'è
    rapporto consolidato da anni..... e poi, scusa tanto... ma non mi era mai capitato una cosa come questa.....sapevi e sai cosi poco di me! di noi attivisti del forum.
    Io sono attivista del M5S.....e faccio politica... da sempre per passione e per amore di cambiamento del mio amato Paese...
    Di te non so nulla...... sei appena comparsa sul ns. Forum...
    e mi parli di storia pazzesca.... quale storia?
    Ti ho detto che il webb... è ricco di personaggi (?)...ciascuno con proprie finalità..... (decifra bene ).
    Tra i miei 138....Foll...ho decine e decine di donne.... che mi hanno espresso apprezzamenti con commenti mirati e con m.p.apposti in calce agli stessi....Ma tu?
    Tu non hai mai replicato a nessun mio intervento..... non ti sei
    confrontata con me... mai espressa.....(anzi no! un m.p.l'hai messo proprio qui... ????)
    Non Trovi legittimo che tutto ciò possa alimentare seri dubbi?
    Io credo proprio di si!
    lbyron

    RispondiElimina
  85. Tu hai delle ragioni, ma perché condividerle in questo modo con Davide, ti ho solo chiesto consigli e ho confidato a una fredda tastiera qualcosa di assurdo, che cosa avrò fatto mai di male, quando ho visto la foto del cane, già ti avevo risposto e di corsa sono andata a cercare come fare a scoprire di risultare blindata per non permettere agli altri di leggere anche per non mettermi in difficoltà, se non ti conosco e sono così anonima che m'importerebbe di far sapere ad altrettanti anonime tastiere quello che ho detto a te

    RispondiElimina
  86. Guest figura nel momento in cui pensavo di cancellare i miei pensieri, ma qui rimane traccia anche quando cancelli, che t'importa se ho deciso di farlo.

    RispondiElimina
  87. Io non so dire quello che hai letto con parole diverse da quelle che ho usato. Quando la spieghi, la poesia diventa banale. Meglio delle spiegazioni, è l'esperienza diretta delle emozioni che può spiegare la poesia ad un animo disposto a comprenderla. (Pablo Neruda)

    RispondiElimina
  88. Noi facciamo seria e sana politica.....
    Io ho tutte le ragioni....sei tu che hai sbagliato percorso...
    Senza offesa....
    Chi sei realmente tu?
    Da Alcuni giorni, mi si blocca il PC...
    Non si sa più cosa pensare Consy....
    Lascia Stare neruda, la Poesia....
    Il Webb e nata cosa!

    RispondiElimina
  89. " cancellare i tuoi pensieri?" e perchè mai?
    Potevi semplicemente modificare il commento.... cliccando su modifica....
    Cosa c'entra l'account?

    RispondiElimina
  90. Neruda,non lo conosco......( ? )
    qui si naviga sul Webb!

    RispondiElimina
  91. Perché dai per scontate le cose, non ci capisco niente, ho imparato più in questi 15 giorni partendo da un presupposto di rifiuto a questa tecnologia, e pensa l'assurdo ascoltavo proprio Grillo quando diceva che i computer hanno un numero di tasti inutili per usarne solo tre

    RispondiElimina
  92. Va bene ho capito….devi solo ignorarmi non sono una stalking…scusa anche se non so di cosa….

    RispondiElimina
  93. Scusa ma i messaggi si sovrappongono, tu hai tutte le ragioni,..va bene, non mi offenderò. Ho avuto quel che mi meritavo giustamente di avere …è tutto per me così stupido, però ora basta non ne parliamo più per favore…..

    RispondiElimina
  94. ora mi vuoi parlare …..perchè

    RispondiElimina
  95. ti lascio una mail
    miland_1999@yahoo.it

    RispondiElimina
  96. quando hai preso nota posso modificare il messaggio e toglierla

    RispondiElimina
  97. si... dopo 1 minuto...

    RispondiElimina
  98. prima ti rispondo dalla mail

    RispondiElimina
  99. e allora non capisco

    RispondiElimina
  100. Nulla... fa nulla chiudiamola qui....
    Buona vita.

    RispondiElimina
  101. Si forse hai ragione…….

    RispondiElimina
  102. Ok Consy....
    se credi ora ... modifica i tuoi commenti....magari salva la pagina per ricordo......
    Di nuovo ...
    che la vita ti sorrida.
    lbyron

    RispondiElimina
  103. TE LO URLO ma perché mi rispondi in questo modo, continuo a dirti che non ti ho chiesto NIENTE. Io non ti ho chiesto se hai Skipe però stupidamente ti ho dato la mia mail, io non mi nascondo lbyron e questo nome non sembra essere molto adatto a te. Andrò a vedere Grillo il 7 aprile 2014 ore 21 I settore fila 10 posti 13 e 14, naturalmente tu sei impegnatissimo, ho aggiunto io la terza s, anch'io lo sono e quindi sarò accompagnata, ma gli amici 5 stelle volentieri si salutano tra di loro. Non trovi? Così avrai un volto da disprezzare in carne ed ossa. Non ho altro da aggiungere e che la vita continui a sorridere anche a te. E non sono Consy, è il forum che vorrebbe io sono Pasquina e sono una peccatrice, ti piace, molto romanzo rosa.

    RispondiElimina
  104. Ok, ...
    ma la cosa non m'interessa....
    e qui mi ci hai portato tu..... molto stranamente e ambiguamente.
    Chiuso.
    P.S... sopra ti ho augurato Buona vita.... che ti rinnovo qui.

    RispondiElimina
  105. "e come pensa di riscaldare le case se non vuole bruciare gas? la risposta mi sembra scontata, corrente elettrica. e dove pensa di trovare tutta questa energia? mettendo pannelli solari anche sotto terra (qui nel sud della Germania, praticamente tutti i tetti hanno già i pannelli)?"

    Eh!...toto... possono mettere i pannelli dove vogliono... gli manca e manchera' sempre la materia prima, la luce solare.

    I dati del Fraunhofer Institut ISE sono in linea...

    http://www.ise.fraunhofer.de/en/renewable-energy-data

    ... e come vedi in tutto il 2013 i 35 GWp di pannelli FV hanno generato la miseria di 29,7 TWh, meno del 6% del consumo elettrico del paese (596 TWh)... ma quel che conta e' che da novembre a febbraio, 4 mesi interi dell'anno, la produzione e' stata di TWh (pag.10) MENO di UN TWh/mese... cioe' unamedia del 3,5% scarso di fattore di capacita'... che e' semplicemente RIDICOLO!... quelli sono mesi in cui i consumi sono SUPERIORI a 40 TWh!...

    Adesso i geni "ambientalisti" teutonici hanno convinto il governo a "incentivare" anche l'accumulo... peccato che di accumulo da novembre a febbraio non ce ne sara' molto, dato che manca la materia prima per accumulare... in compenso da maggio a agosto potranno accumulare, ma non consumare dato che di luce a quelle latitudini ce n'e' per tantissime ore al giorno...

    In compenso, nonostante quasi SETTANTA GW di potenza nominale da FV e eolico combinati, le emissioni di CO2 del settore elettrico tedesco sono SALITE!... ahahaahah... che ganzi 'sti tedeschi, eh? ahaahahaah...

    http://www.world-nuclear-news.org/EE-Coal-taints-Germanys-energy-mix-1203141.html

    ... 12 MILIONI di tonnellate di CO2 in piu' rispetto al 2012... cioe' l'equivalente di 10 TWh di corrente elettrica generata da carbone/lignite (che, infatti, hanno battuto il record di produzione degli ultimi anni).

    Il FV e' la tecnologia di produzione dell'energia elettrica piu' farlocca che la mente umana abbia mai potuto concepire... e' evidente!
    Basare il futuro della produzione elettrica tedesca, e magari del continente intero, sulle rinnovabili intermittenti FV e eolico e' DA PAZZI FURIOSI!... dovrebbero metterli dentro tutti e buttar via la chiave!

    R.

    RispondiElimina
  106. ... hai ragione, ed e' anche piuttosto ironico anche che l'effetto fotoelettrico sia stato scoperto da Bequerel (quasi un secolo prima della formulazione teorica di Einstein) e che il Bequerel sia una unita' di misura delle radiazioni emesse (anche) dai terribili e pericolosissimi reattori nucleari che il farlocco fotovoltaico vorrebbe sostituire!

    :-)


    R.

    RispondiElimina
  107. Lo voglio :-)

    RispondiElimina
  108. E' esagerato... le rinnovabili ci vogliono, ma con la testa!

    RispondiElimina
  109. ...forse perchè alcuni degli argomenti riportati in questo articolo non sono poi inventati??

    http://www.linkedin.com/today/post/article/20140321133218-322580126-german-energy-policy-is-failing-the-poor-while-being-a-poor-way-to-help-the-climate

    "The German energy policy is an expensive way to achieve almost nothing."

    RispondiElimina
  110. mi sa che se ne stanno rendendo conto anche loro

    RispondiElimina
  111. Perchè i prodotti che vanno di moda in genere costano di più degli altri.
    SM

    RispondiElimina
  112. il processo di integrazione continua, per esempio adesso oltre a pagare il canone tv anche in Germania, finalmente riesco a vedere la tv tedesca!


    però (almeno per un bel po') loro rimarranno loro e noi noi. ;)

    RispondiElimina
  113. Beh, la cosa verrà col tempo.
    Mentalità abbastanza diversa, non lo ha pianificato coscientemente da tempo (credo) e non si è preparato anni prima.
    Ma appena avrà assaggiato il sistema tedesco, si integrerà eccome :-) :-)

    D'altronde, a quello che ho capito il toto non è un "vero" emigrato :-)

    RispondiElimina
  114. kumachanTokyo23 marzo 2014 15:25

    Chiariamo: le rinnovabili che NON vogliamo sono le FINTE rinnovabili come gli spechietti per le allodole e le pale per polli.
    Sono cosi` rinnovabili che l`UK ha gia` deciso che le pale a fine vita le interrano direttamente.
    L`idro va benissimo ma tutti i paesi lo hanno gia` sfruttato al 100%.
    Il Geotermico andrebbe benino ma ancora lo abbiamo gia` sfruttato ed ha una densita` energetica del cavolo.

    Per fare geotermico in Giappone il governo ha autorizzato la distruzione dei parchi naturali protetti per legge fino al 2011.

    Non tutti abbiamo pochi abitanti e poca industria e tutt`un fiordo come la Norvegia e noi siamo felicissimi che loro abbiano il 99% da idroelettrico, ma gia` la Svezia che condivide le stesse montagne ma non gli stessi fiordi ne` l`industria col cavolo che raggiunge il 99% da idro.

    Scusate, sparata di quasi mezzanotte, ulteriormente acidita dalla franzosa che raccoglie "articoli" complottisti sull`aereo schiantato e su cui sto per andare a scrivere 2 righe.
    Ebbene si`, questa sera sono un caso disperato :)

    RispondiElimina
  115. Tra l'altro, proprio la Svezia era nel nucleare, l'aveva bbandonato e ora è ritornata.

    Il problema delle rinnovabili, è bene sempre chiarirlo, è che non potranno formare mai - almeno nel futuro prossimo venturo - lo "zoccolo duro" energetico di un paese. A meno che il paese in questione non sia piccolo, relativamente poco industrializzato e con parecchie risorse naturali geotermiche e idroelettriche cui attingere.


    Il loro contributo indubbiamente aumentertà e sarà bene, ma il problema energetico è hic et nunc, mentre le rinnovabili (e penso soprattutto al solare, perché la fattoria che si fa il biogas conta quanto il due di picche) hanno parecchia strada da percorrere prima di diventare realmente utili.

    RispondiElimina
  116. Ahah, chiamato all'appello complottista? Attento che ne hai un'altro in agguato su quel post ;-)

    Io ho già dato, non credo che interverrò ancora.

    RispondiElimina
  117. @kumachanTokyo
    hai rinunciato? Visto il livello, mi sono già pentito di aver risposto la seconda volta....

    RispondiElimina
  118. kumachanTokyo23 marzo 2014 17:05

    piu` che rinunciato ho trattenuto bestemmie multiple quando stavo per postare e l`uccello di fuoco si e` schiantato!
    Sto finendo una versione breve o forse la finisco domani essendo ormai l`una qui.
    Ma quando la leggerai tornerai qui a ridere come un pazzo.

    RispondiElimina
  119. kumachanTokyo23 marzo 2014 17:33

    Vai e divertiti...
    ZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ

    RispondiElimina
  120. Sheamus Warior1 aprile 2014 13:06

    Fastidious blog you’ve got here. I’ve ever been seeing you just about many blogs recently.is bubblegum casting legitimate

    RispondiElimina
  121. var foo = 'bar';

    alert('foo');

    RispondiElimina
  122. Riporto una citazione dalla Divina Commedia come riportata sul sito
    Great Dante


    Nel mezzo del cammin di nostra vita
    mi ritrovai per una selva oscura
    ché la diritta via era smarrita.
    Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
    esta selva selvaggia e aspra e forte
    che nel pensier rinova la paura!

    RispondiElimina
  123. Non ricordo mai come si scrive in grassetto o in corsivo, provo,
    riprovo e correggo mille volte

    RispondiElimina
  124. Defines bold text

    RispondiElimina
  125. Defines a long quotation

    RispondiElimina
  126. Defines a table caption

    RispondiElimina
  127. Defines a citation

    RispondiElimina
  128. Defines italic text

    RispondiElimina
  129. Defines a paragraph

    RispondiElimina
  130. Defines a section in a document

    RispondiElimina
  131. Defines strikethrough text

    RispondiElimina
  132. Defines strikethrough text

    RispondiElimina
  133. Defines underlined text

    RispondiElimina
  134. I have
    never ever got this type of informative and easy contents yet I enjoyed
    reading these.
    bubblegum
    casting reviews

    RispondiElimina
  135. Chi ci segue da parecchio lo sa che non risparmiamo critiche al gestore della centrale incidentata di Fukushima quando prende

    RispondiElimina
  136. Albert einstien2 maggio 2014 08:22

    congratulations
    guys, quality information you have given!!!
    criminal
    lawyer ny

    RispondiElimina
  137. nonno gennaro4 maggio 2014 18:23

    POSSOSCRIVERE IN GROSSETTO , FINALMENTE

    RispondiElimina
  138. Hello,
    Do you know how to modify the Disqus "universal code" ?
    (to make Blogger Mobile working with Disqus)
    Thanks !







    /* * * CONFIGURATION VARIABLES: EDIT BEFORE PASTING INTO YOUR WEBPAGE * * */

    var disqus_shortname = 'website adress'; // required: replace example with your forum shortname

    /* * * DON'T EDIT BELOW THIS LINE * * */

    (function() {

    var dsq = document.createElement('script'); dsq.type = 'text/javascript'; dsq.async = true;

    dsq.src = '//' + disqus_shortname + '.disqus.com/embed.js';

    (document.getElementsByTagName('head')[0] || document.getElementsByTagName('body')[0]).appendChild(dsq);

    })();



    Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.

    comments powered by Disqus

    RispondiElimina
  139. alfredomantini30 giugno 2014 01:41

    come cambiare colore wordpress disqus link:
    nello style.css del tema wordpress
    sotto /*** Main ***/

    inserire:

    a {
    color: #1977ca;
    text-decoration: none;
    }

    a seconda del colore #.... cambiare il codice colore

    RispondiElimina
  140. Mostly website in the world not easy to neavigate but I love this website because its very easy to neavigation good work and keep continue provide friendly interface check out more website to provide friendly interface

    bollywood ringtones for iphone-iphone bollywood ringtones-mobiles ringtones-download free ringtones-free iphone ringtones-iphone ringtones-free funny ringtones-english ringtones-funny sms ringtones free-bollywood ringtones-mobile sms tones-funny sms tones-iphone ringtones free-mobile ringtones

    RispondiElimina
  141. rachellemadrigal23 agosto 2014 03:44

    Good article. I was really enjoyed reading your post. This is truly worthy to read. Good content and good information. God bless!

    John
    www.imarksweb.org

    RispondiElimina
  142. “Eocean is a leading Mobile Value added Services company that provides comptetitive edge to enterprises by blending the power of mobile communication technology with mobile/web applications..”http://www.eocean.pk/.

    RispondiElimina
  143. quick and easy...solved the problem like that..thank you!

    RispondiElimina
  144. non ho la minima esperienza su come funziona wordpress, l'importante è che tu possa scrivere da qualche parte nel css queste righe:

    RispondiElimina
  145. Quando scrivete un nuovo commento appare un'icona piccolina in basso a sinistra e se le cliccate potete caricare l'immagine da allegare al commento.

    RispondiElimina
  146. con questi ultimi aggiornamenti si è riuscito a capire come si potrebbe cambiare il colore del link

    RispondiElimina
  147. devi riprovare dall'inizio

    RispondiElimina
  148. Soluzione molto interessante

    RispondiElimina
  149. l'ho inserito ma non si vede ancora

    RispondiElimina
  150. porca miseria ma come diavolo è che non ci riesco

    RispondiElimina
  151. quando ci sei riuscito esci

    RispondiElimina
  152. mi si p bloccato aspetta

    RispondiElimina
  153. ogni tanto le sparo grosse

    RispondiElimina
  154. Costanza una mia amica

    RispondiElimina
  155. turbinata per meglio dire ma quanti nick fasulli confondono le carte

    RispondiElimina
  156. la pasta stracotta non è buona

    RispondiElimina
  157. non vorrai prendermi seriamente, è evidente che stiamo scherzando ma la tarda ora crea stati di allucinazione

    RispondiElimina
  158. porca miseria il cervello però sembra tenere bene, sai che stiamo scherzando

    RispondiElimina
  159. nel senso che non ho tempo per certi discorsi, la rete la rete,meglio la rete da pesca così cuciniamo che è meglio

    RispondiElimina
  160. no tranquillo mi hai già scoraggiato abbastanza, però non fare quello che risponde seriamente a un gran numero di stupidaggini

    RispondiElimina
  161. certo che sono stupidaggini sono d'accordo

    RispondiElimina
  162. meno male temevo mi prendessi sul serio c'è gente permalosa in circolazione che non sa stare allo scherzo

    RispondiElimina
  163. ma certo quattro chiacchiere, insomma più che chiacchiere abbiamo straparlato ahahhah

    RispondiElimina
  164. no per carità meglio di no

    RispondiElimina
  165. tutti siamo impegnati e senza problemi almeno noi, si scherza ogni tanto

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...