Cerca nel blog

Loading

10 marzo 2012

Impianti elettrici mobili per evitare incidenti


Nella settimana che segna il primo anniversario (leggi editoriale) del grande terremoto e tsunami che hanno causato l'incidente nucleare, nella centrale di Fukushima Daiichi sono proseguiti i lavori di ripristino e oggi ci concentreremo sul completamento della rimozione dei detriti e dei macchinari pesanti dal quinto piano del reattore 4 e dalla preparazione di impianti elettrici di emergenza montati su camion.

Reattore 4 ripulito

Il primo passo per la costruzione di una copertura per il reattore numero 4, è la rimozione di tutte le macerie, i calcinacci, interi pezzi di struttura portante, le guide dei carroponti ed altro ancora. In questo modo sarà possibile muoversi con maggior agio sulla superficie del quinto piano e procedere con l'installazione delle nuove strutture che saranno necessarie per la rimozione del combustibile esausto attualmente conservato nella piscina.

Le immagini sono davvero impressionanti: con queste strutture giganti quando comparate alla grandezza degli operatori che si muovono tra le macerie con tute e maschere protettive. Trovate tutte le immagini in questo PDF.


Ricordiamo brevemente quali saranno i prossimi passi per il reattore 4 che a differenza degli altri ha il vessel vuoto e il combustibile nucleare si trova esclusivamente nella piscina. L'assenza di combustibile nel nocciolo e il fatto che quello in piscina sia coperto da un buon schermo d'acqua permettono di lavorare senza esporre a livelli di radiazioni troppo elevate i tecnici. Nei prossimi mesi si procederà con l'installazione di un nuovo carroponte che permetterà di spostare gli elementi di combustibile dai loro cestelli nella piscina in appositi contenitori per poi essere trasportati verso altra sede. Sarà necessario costruire una struttura protettiva simile a quella del reattore 1, se non ancora più massiccia in modo da proteggere tutte queste operazioni piuttosto delicate.


Un lavoro simile è in programma anche per il reattore 3. Era stato presentato contestualmente con quello per l'unità 4, ma visto gli alti livelli di radioattività nei pressi del numero 3 si dovrà ricorrere pesantemente all'utilizzo di mezzi a controllo remoto.


Impianti elettrici mobili

Una delle difficoltà incontrata durante i primissimi giorni dell'emergenza, un anno fa, fu il guasto agli impianti elettrici, quadri, trasformatori e unità di distribuzione. Sono iniziati con questa settimana i lavori per installare in posizioni strategiche elementi mobili, da essere utilizzati in caso di emergenza. Trovate qui i dettagli delle installazioni che avverranno a partire dai prossimi giorni.

E' un ulteriore passo in avanti verso la stabilizzazione dell'impianto e la ricostituzione della linea di difesa in profondità in caso di altro incidente. Non dimentichiamoci, che il sito di Daiichi deve rimanere operativo per almeno altri 30 anni.

La situazione dell'acqua e la piscina 1

Nell'ultimo mese e mezzo circa, la temperatura dell'acqua della piscina dell'unità è andata via via aumentando come vedete nel grafico qui a fianco. Dalla fine del mese di gennaio, la temperatura è andata via via aumentando fino agli attuali valori vicino ai 30 gradi. Questo aumento della temperatura è correlato con l'arresto dello scambiatore acqua/aria del circuito secondario. L'acqua viene comunque fatta circolare e l'attuale temperatura esterna è tale da mantenere quella dell'acqua della vasca ai livelli attuali. TEPCO ha settato come limite di operabilità proprio 30 gradi, quindi ci aspettiamo che nelle prossime settimane verrà attivato lo scambiatore di riserva oppure ultimata la riparazione di quello attualmente guasto.

La situazione dell'acqua contaminata non può certo essere rosea con tutti i sistemi di rimozione del cesio al momento in arresto causa manutenzione. SARRY sarà riattivato a partire da oggi (10/3), mentre bisognerà aspettare fino al 15 per Kurion. Nell'immagine qui a lato vedete il sommario della situazione aggiornato al 6 marzo scorso. Vedete come i volumi di acqua contaminata sono andati aumentando, ma la riserva è di acqua già decontaminata di oltre 7000 metri cubi sarà sufficiente per coprire questa settimana. Qui sotto il riassunto in tabella.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine77 20078 00078 20078 800
Acqua nello stoccaggio15 50017 56019 48022 520
Totale 92 70095 560 97 680101 320

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

116 commenti:

  1. AnonimaFrancese10 marzo 2012 12:38

    Ad un anno di distanza sempre il rischio  sismico  maggiore permane: 
    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/french/top/news04.html

    RispondiElimina
  2. AnonimaFrancese10 marzo 2012 12:52

    Come no augurare un buon week- end...a Roberto con i suoi carrrrrissssimi amici di merenda ? ;-))) 
    http://www.swissinfo.ch/fre/societe/Fukushima:_une_tragedie_humaine_.html?cid=32246556

    e dunque Roberto tu sei pure padre? (leggevo altro post di la ma ora non lo trovo piu) ......cielo...........c'e un mini peakoil in giro ;.( chiamo il telefono azurro per lui) ....peakoilino...sta sereno....ti proteggeremo noi...se ci leggi facci un fischio!!!!  
    :-)

    RispondiElimina
  3. Insomma voglio dire il rischio sismico in Giappone c'è da quando c'è il Giappone e ci sarà ancora quando voleremo tra le stelle.
    Cos'è tutto questo gridare ai 4 venti che c'è rischio sismico in Giappone. E' come dire che c'è acqua nel mare. Suvvia!
    SM

    RispondiElimina
  4. AnonimaFrancese10 marzo 2012 13:09

    hai ragione ,..e specie che stamattina non trovo  altro tranne questa ricerca fatta,..;.( si parla ovunque di questo
    per il resto hai ragione ; ma qui insistono sulla città di Tokyo e non sul Giappone in generale

    RispondiElimina
  5. AnonimaFrancese10 marzo 2012 13:11

    ohhhhhhhhh e con questo vi faccio venire un travaso di bile...........come di ce il saggio: e ora scatenatevi ;.)))
    http://www.lexpress.fr/actualite/societe/l-explosion-de-la-centrale-de-fukushima-est-encore-possible_1091606.html 

    RispondiElimina
  6. troppo sonno per leggere dal francese... ah non ve l'ho detto: questa notte che dovevo recuperare il sonno perso, la Giulia Petta ha avuto la febbre!!! Così ad occhio direi "sesta malattia" in arrivo. 

    RispondiElimina
  7. Sono d'accordissimo con te Bubo Bubo, guarda cosa pubblica Yomiuri
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120309006889.htm  Il Prof. Naoshi Hirata of the university's Earthquake Research Center dice che "hanno scoperto" che guarda caso ci potrebbe essere un forte terremoto nella baia di Tokyo.Ma come,  sono anni che stanno aspettando il sisma nella baia di Tokyo mentre erano assolutamente sicuri che non si sarebbe verificato sulla costa est e lo sai perchè? Perché i loro studi approssimativi sulle frequenze storiche li avevano convinti che un sisma catastrofico da quelle parti avveniva ogni mille anni. Poi hanno chiesto scusa e si sono ricreduti suggerendo una frequenza di 440 anni  http://japan-world.info/archives/2595 e per farla finita diciamolo la previsione dei terremoti è una scienza inesatta tanto varrebbe guardare nella sfera di cristallohttp://www.yomiuri.co.jp/dy/photo/DY20120310103318951L0.jpg

    RispondiElimina
  8. AnonimaFrancese10 marzo 2012 16:08

    ahia ;.( certo che nemmeno loro hanno pace in questi mesi ;.( poveri ;.(

    RispondiElimina
  9. Divieto di coltivazione del riso in 10,500 ettari a nord ovest di Fukushima
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201203100046 

    La NISA approva la richiesta Tepco di permettere il ritorno di lavoratrici nella centrale
    http://ex-skf.blogspot.com/2012/03/nisa-approves-tepcos-request-to-have.html 

    I 3 robot che hanno sfidato Fukushimahttp://www.popularmechanics.com/technology/engineering/robots/3-robots-that-braved-fukushima-7223185?click=pm_news#slide-1 

    RispondiElimina
  10.  Quando passa @Roberto avvisami, che vi lascio tranquilli ;-)

    RispondiElimina
  11. AnonimaFrancese10 marzo 2012 20:50

    NO NO;.) non sia mai ;.) poi come diciamo noi Galli ;.) "plus on est de fous plus on se marre" ;.))))

    RispondiElimina
  12. Il sonno perso è perso, inutile provare a recuperarlo. Tanto vale lavorare un po' :)
    SM

    RispondiElimina
  13. In realtà i terremoti si prevedono benissimo, ci mancherebbe. Se un posto ha rischio sismico, li il terremoto c'è stato e ci sarà ancora. Quello che questa scienza non può soddisfare sono i capricci umani per i quali sarebbe cosa gradita sapere il giorno e possibilmente l'ora del sisma, così da organizzare "in tempo" una bella evacuazione o altre misure simili di protezione della popolazione.

    Balle!

    In zona sismica si deve progettare e costruire come se il sisma capitasse domani mattina. Altrimenti lasci perdere e vai a vivere da un'altra parte.

    Io penso che tutto questo rifiorire di previsioni su terremoti a Tokio riguardi il fatto che l'anniversario del sisma di Thokau di un anno fa è oggi. Chissamai che qualche ministero in Giappone si spaventi delle previsioni e sblocchi quei famosi finanziamenti promessi per un nuovo laboratorio o centro di studi e che poi non si sono visti ...

    Tra una settimana torneranno a parlare di altro.
    SM

    RispondiElimina
  14. In merito al ritorno all'utilizzo di donne sull'impianto io ritengo che la normativa di tutela che le riguarda in realtà le discrimina. Quel vincolo stretto di dose (in particolare all'addome per donne fertili) fa si che anche in Italia e in Europa chi deve assumere un lavoratore per certe mansioni assume un uomo e lascia a casa una donna.
    SM

    RispondiElimina
  15. Esatto.
    E vale anche la pena ricordare che parliamo tanto della centrale perché siamo interessati alla fisica, ma i veri danni sono stati causati dal sisma e dallo tsunami.
    Pensiamo però anche che tutto sarebbe stato lo stesso, che ci fossimo incontrati su questo blog o no, e che niente è dipeso o dipende da noi: è stata l'occasione creata dal Fato (Ἀνάγκη, per Egiovanna ) per conoscere molte persone uniche.

    RispondiElimina
  16. Buongiorno a voi. Propongo le foto sotto per ricordare l'evento.

    Altre foto, molto forti queste, per chi avesse dimenticato l'indicibile forza devastante della natura
    http://www.telegraph.co.uk/news/picturegalleries/worldnews/9131914/Japan-earthquake-and-tsunami-anniversary-30-powerful-images-of-the-disaster.html?frame=2162733 

    http://english.kyodonews.jp/photos/assets/201203/0311004-thumb450x.jpg
    Gente prega per le vittime dello tsunami sulla costa di Iwaki, prefettura di Fukushima, alle 5:56 am 11 marzo 2012, il primo anniversario 

    http://mainichi.jp/select/weathernews/20110311/news/images/20120309k0000e040155000p_size5.jpg
    Bambini di un asilo a Kamahishi, Iwate, liberano nel cielo palloncini con messaggi di speranza. 

    RispondiElimina
  17. Attento, se continui così rischi l'aureola :)))

    http://us.123rf.com/400wm/400/400/yayayoy/yayayoy1008/yayayoy100800010/7513463-angel-emoticon.jpg

    RispondiElimina
  18. Io per davvero ho incontrato persone uniche su questo blog, e poi quante cose  sconosciute e misteriose mi avete rivelato! Ricordo  con piacere anche lo humor irresistibile di Claudio Porcellana e il rigore morale di Fabrizio Castellana. Il fato o il caso? Io sono convinta che tutto nella nostra vita e nell'universo sia frutto di una irrazionale casualità.
    PS.
    Vale, mi costringi di nuovo al ruolo della "professorina" ( vedrai che Rob mi aspetta al varco con qualche alabarda)
    Allora  Ανάγκη  ( ananghi) è la necessità, invece  η Μοίρα (oggi si pronuncia "mira") è il fato, il destino. Nella mitologia greca le tre Moire , le Parche insomma, erano la personificazione del destino, Cloto, Lachesi e Atropo, quest'ultima da evitare assolutamente perché recideva il filo della vita.

    RispondiElimina
  19. Io sono convinta che tutto nella nostra vita e nell'universo sia frutto di una irrazionale casualità.
    Sfondi una porta aperta su questo.
    Ma era più poetica l'altra versione, devi ammetterlo.

    RispondiElimina
  20. Si, sono foto molto forti. La sensazione è che siamo qui a parlare di FD anche perchè è l'unica cosa rimasta in piedi.
    La foto n. 13 è quella che impressiona di più.
    SM

    RispondiElimina
  21. e la 24? gli orologi fermi a testimonianza di un evento mi lasciano sempre un groppo in gola.

    RispondiElimina
  22. Fai un giro alla stazione di Bologna, è ancora là ...

    RispondiElimina
  23. era l'altro che avevo in mente...

    RispondiElimina
  24. Quasi cinquanta pagine, ma assolutamente da leggere. Il rapporto conclusivo dell'American Nuclear Society.
    http://www.box.com/s/yllio4vg40rod7ofnfxd

    RispondiElimina
  25. mamoru_giappopazzie11 marzo 2012 13:47

     ma la 08 e' mica daini?

    RispondiElimina
  26. è sicuramente daini. E' sbagliata la didascalia. Non ti sfugge nulla! 

    RispondiElimina
  27. avevamo usato la stessa foto nell'aggiornamento del 10 aprile: http://unico-lab.blogspot.com/2011/04/archivio-notizie-su-incidente-nucleare_14.html#20110410

    RispondiElimina
  28. C'è tanta propaganda in questo video di TEPCO ad un anno dall'incidente, ma alcuni aspetti sono ben evidenziati. Per esempio, quello del cambiamento della composizione chimica dell'acqua e come di conseguenza deve variare il sistema di trattamento. Ricordo un commento di SM che diceva queste cose rispetto alle iniezioni di acido borico.
    http://www.youtube.com/watch?v=UMVKiwJ4u_g

    Altra domanda. Nel video mostrano il sistema Areva, ma non è più in funzione da mesi. Chissà che intenzioni hanno. 

    RispondiElimina
  29.  Avevi in mente hiroshima?

       R.

    RispondiElimina
  30. no, proprio la stazione di Bologna, ma Hiroshima con le 8 e 15 è un altro esempio.

    RispondiElimina
  31. Incommentabile... e anche questi della CRIIRAD si dichiarano "esperti nucleari"... il problema e' che tirano su fondi come delle slot machine al casino'.

       Roberto

    RispondiElimina
  32.  Eggia', cara... il mini-peakoil2010 ha un metro e bovanta, e non ha finito di crescere, e sta per prendere la patente di guida... notti in bianco sto per fare, ma non a causa dei reattori di Tricastin che fanno il botto, fosse per quello dormirei nel generatore di vapore... ma immagini la prima volta che alle 8 di sera mi dice "prendo le chiavi della macchina, vado a fare un giro con amici"?

       Toto si crede santo perche' ha i bambini che lo tengono su la notte... ma aspetta che diventino un teenagers e simil-adulti e poi vedi... eh... eh... eh... :-)

       Roberto

    RispondiElimina
  33. no dai santo no... e poi conosco il vecchio adagio:

    figli piccoli, problemi piccoli, figli grandi, problemi grandi

    RispondiElimina
  34.  Salve: lungi da me spacciarmi per esperto, leggo ogni tanto articoli su Nature e Science sull'argomento, ma la tua frase

      " farla finita diciamolo la previsione dei terremoti è una scienza inesatta tanto varrebbe guardare nella sfera di cristallo"

      non e' vera in generale... lo stesso si poteva dire della previsione delle maree qualche secolo fa, poi arriva un tizio inglese che scopre come calcolare con precisione quasi assoluta le maree da qui ai prossimi 30 anni e piu'... diciamo che sono in via di sviluppo nuove tecniche "diagnostiche" e di misura che potrebbero permettere di avvertire in anticipo le avvisaglie di un terremoto, per cui io non me la sentirei di dire "e' impossibile"... da qui all'eternita'.
      Nel caso specifico, per quel che so, la distribuzione dei terremoti segue delle leggi fisiche ben precise, che governano i sistemi caotici, simili a quelle che descrivono l'intensita' dei venti (distribuzione di Kolomogorov), per cui le scosse di una certa intensita' hanno una frequenza di accadimento che varia secondo una certa potenza della loro intensita'... ma l'intervallo temporale fra una e l'altra e' assolutamente aleatorio... solo dopo una forte scossa si puo' prevedere con buona probabilita' di prenderci che ci saranno delle scosse di assestamento... nel caso Giapponese di adesso che tu citi e commenti mi pare di aver capito che dicono quello che dicono a seguito di misure, hanno trovato che una certa faglia si e' "caricata" e dovrebbe quindi scaricarsi rilasciando molta energia... e si tratterebbe della faglia non distante da Tokio...

       Roberto

    RispondiElimina
  35. mamoru_giappopazzie11 marzo 2012 16:35

    Visto che ci sono metto le serie della produzione energetica giapponese aggiornata al periodo 2005-2012.
    Come si era gia' notato si vede bene la stagionalita' dell'hydro e soprattutto come il termoelettrico sia di fatto l'unica alternativa percorribile al momento.

    Sull'eolico: tra fulmini, corrosione marina e scarsita' di vento....  installazioni in rosso e produzione al 40% del programmato.

    http://www3.nhk.or.jp/news/web_tokushu/0217.html

    RispondiElimina
  36. belli i grafici, in un secondo ti danno il senso della situazione. dal grafico a barre si capisce che la frazione di rinnovabile differente da idroelettrico, è drasticamente trascurabile. 

    RispondiElimina
  37. mamoru_giappopazzie11 marzo 2012 16:54

    in realta' le "fonti naturali e altro" le ho saltate, ma considera che sono una frazione dell'hydro.
    I big player sono le 3 fonti di cui sopra.

    Se ho tempo ci aggiungo la colonna rinnovabili cosi' ci facciamo 4 risate (o ci mettiamo a piangere dipendentemente dai punti di vista).

    RispondiElimina
  38. io sarei contento se fossero una frazione importante. ma temo che adesso non lo siano proprio...

    RispondiElimina
  39. Insisto, si possono fare solo previsioni probabilistiche, e poi lo dici tu stesso la frequenza è aleatoria, quindi?Allora non hai letto bene questo, che si sono sbagliati di 600 anni
    http://japan-world.info/archives/2595  ( dopo l'evento hanno cambiato la frequenza)

    e inoltre beccati questo
    http://www.terrascienza.it/index.php?option=com_content&view=article&id=173:non-si-possno-prevedere-i-terremoti-si-puo-solo-calcolarne-la-probabilita&catid=2:sismologia&Itemid= 

    RispondiElimina
  40. AnonimaFrancese11 marzo 2012 17:55

    In diretta di france inter radio stamattina..invasione di anti nuclearisti in onda :  
    http://www.minutebuzz.com/2012/03/11/prise-dantenne-par-des-anti-nucleaires-sur-france-inter/

    RispondiElimina
  41. AnonimaFrancese11 marzo 2012 18:09

    questo ragazzo ha memorizzato gli istanti della web di Tepco per un anno ed ecco la sua video in 4 minuti 
    http://www.youtube.com/watch?v=Qy3-fN-VKzg&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  42. Tra l'altro, a parte ovviamente le donne incinta, non dovrebbero avere le gonadi più protette essendo interne al contrario dei maschi?
    So che in generale addome e torace sono le zone più sensibili alle radiazioni, ma prendendo in esame appunto solo le gonadi la mia ipotesi ha senso?

    RispondiElimina
  43. mamoru_giappopazzie11 marzo 2012 20:52

    OT, qualcuno mi spiega per bene la faccenda del ciclo del mox e delle obiezioni che pongono in merito alla proliferazione etc. (online trovo SOLO quelle guarnite da accuse di menzogne verso l'industria nucleare ovviamente) . Mi sa che ne aveva parlato @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328 una volta, ma non trovo piu' la cosa

    RispondiElimina
  44. abbozzo una risposta, che però spero venga completata da qualcuno più esperto.

    lo scopo primario per cui in passato si è prodotto plutonio è la realizzazione di ordigni bellici. Credo sia uno dei pochi, se non l'unico isotopo artificiale che sia stato prodotto in tonnellate. 

    il plutonio "weapon grade" deve avere una precisa composizione isotopica, praticamente tutto Pu-239 e quasi niente del 240. Il motivo è che il secondo ha un rateo di fissione spontaneo molto alto (si comporta come una sorgente di neutroni) e potrebbe provocare la predetonazione della bomba con conseguenze piuttosto imbarazzanti... 

    Il Pu-239 viene prodotto dall'uranio 238 che cattura un neutrone (U-239), decade in Np-239 e quindi in Pu-239. Questo vive a lungo, quindi se lo lasci in un reattore andrà ad acquisire un altro neutrone diventando il poco-desiderato 240. Per questo motivo è necessario irraggiare barre di uranio per un periodo piuttosto breve in modo da limitare la produzione di 240 (low burnup) 

    Il plutonio reactor grade, non è così complicato. Nei reattori a neutroni veloci ba bene qualsiasi cosa. In quelli con neutroni termici, ci vogliono gli isotopi dispari, quindi è meglio il 239 e il 241 rispetto al 240 e ancora peggio del 242 che è praticamente inservibile. 

    I punti dibattuti sono due: 
    1. se uno riesce a separare il plutonio dall'uranio esausto, ovvero se è padrone della tecnologia e possiede un centro di riprocessamento, allora può farlo sia per fare del MOX, sia per fare le bombe. 
    2. chi mi assicura che non si possa fare una bomba con il reactor grade? forse è al momento tecnicamente difficile o sconveniente, ma non si può escludere che in un futuro si possano superare questi limiti. Incidentalmente i reattori inglesi Magnox erano nati più o meno con questo scopo dichiarato: fare plutonio e  energia elettrica partendo da uranio non arricchito.

    RispondiElimina
  45. Per panirradiazione gamma esterna avere gli organi riproduttivi interno o esterno cambia poco, a FD cambia poco assumendo l'ambiente ricco di Cs-137/Cs-134 e medesime mansioni lavorative.

    Per entrambi i sessi l'apparato riproduttivo è molto radiosensibile, ma quello assolutamente da evitare è l'irradiazione dopo il concepimento. Mettere un vincolo stretto alle donne equivale a questo tipo di tutela, come se una donna fertile potesse concepire domani mattina (o domani notte :))

    La ICRP nelle sue raccomandazioni dice che non dovrebbero esserci differenze di sesso. Le gonadi hanno il medesimo valore di radiosensibilità per ambo i sessi. Normative di tipo diverso si inseriscono su queste raccomandazioni. Si tratto per lo più di normativa di igiene e salute del lavoro.
    SM

    RispondiElimina
  46. Toto sotto ti ha detto praticamente tutto. Io ti commento da un punto di vista diverso

    Il Plutonio si forma nel combustibile di Uranio causa l'irraggiamento passivo del'U-238. Mentre l'Uranio brucia nei reattori, brucia anche il Plutonio e come resa di potenza gli è imputabile circa il 20-25% per combustibile di Uranio arricchito al 4-5%. A fine ciclo il Plutonio rimasto sono scorie.

    L'idea del MOX è mettere quelle scorie nel combustibile già dall'inizio facendo un mix di ossidi U-Pu così si fa più combustibile a parità di Uranio e si riutilizzano le scorie. Trattasi proprio di riciclaggio. Uno degli svantaggi è che il punto di fusione del MOX è un po' più basso di quello di Ossido di Uranio da solo, un po' più a rischio in caso di meltdown. L'EPR di Areva prevede l'utilizzo di MOX

    Ovvio però che se mandi barre di MOX all'IRAN questi separano il Pu e ci fanno la bombetta. Potrebbe essere questo il senso del problema

    Quando però senti parlare di FD n.3 più pericoloso degli altri per via del Plutonio nel MOX è una minchiata perchè il Pu c'è anche negli altri. E' invece vero dire che il FD n.3 è più critico degli altri per via del punto di fusione più basso degli ossidi. Direi però che anche per gli altri due reattori hanno superato la soglia di fusione :(

    SM

    RispondiElimina
  47. Capisco. Forse vogliono pararsi il c**o nel caso in cui una dipendente non sapendo di essere incinta si ritrova a lavorare in ambienti contaminati.
    Per quanto discriminatoria è comunque comprensibile dal punto di vista dei datori di lavoro.

    Poi forse è stato considerato anche il diverso sviluppo dei gameti. C'è magari maggior rischio che un ovulo danneggiato venga fecondato piuttosto che uno spermatozoo danneggiato fecondi un ovulo.
    Visto il diverso tasso di ricambio e le diverse quantità in gioco (1 contro decine o centinaia di milioni).

    RispondiElimina
  48. Mi viene in mente il film di Woody Allen in cui lui fa lo spermatozoo e viene sparato ...

    RispondiElimina
  49. Secondo me però le polemiche sulla separazione del plutonio sono un po' esagerate. In pratica pochi Stati possono permettersi di costruire e gestire gli impianti per il riprocessamento e non sono comunque cose che passano inosservate dalle varie intelligence.
    Stati che comunque hanno già le loro scorte di plutonio weapon grade, senza la necessità di sporcarsi le mani con quello reactor grade.

    RispondiElimina
  50. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 06:53

    Bravo Toto! Ottimo articolo e immane lavoro!
    Mi ricordo ancora quando seppi del terremoto-tsunami-scoppio un anno fa. Ero in Italia e mia Moglie con mio Figlio erano ad 150 km dalla centrale. Leggendovi molte mie paure si sono ridimensionate. (Poi ho trovato anche un documento sulla sigmoide da 1 o 100 milliSievert, e penso di aver capito quello che SM scrive esplicitamente da qualche mese). Oggi che ho preso la residenza in Giappone e insegno italiano a Tokyo, quando mi sento chiedere da studenti giapponesi perché non scappo in Italia, io che posso, e perché non ho paura, rispondo ... ho studiato, e ... quando posso leggo unico-lab. ;-)P.S.Io sono arrivato tardivamente a scoprire che la mia vocazione era insegnare, anche se era la cosa che ho sempre fatto senza crederci troppo. Tu, caro Toto, quando realizzerai che sei nato per la divulgazione scientifica?

    Cari Saluti a tutti

    RispondiElimina
  51. Quello che dici è vero. Una cosa che non sapevo, è che non solo gli strumenti, come le ultra-centrifughe, sono poste sotto controllo dei safeguards, ma anche i cosidetti dual use. Per esempio, se tu compri una centrifuga, tipo quelle per l'arricchimento dell'uranio, stai certo che di lì a poco compare un ispettore IAEA a casa tua a domandarti che cosa fai di bello. 

    Un altro modo per arricchire l'uranio è attraverso la separazione laser (appena ho un minuto, vi spiego come funziona). Tu potresti acquistare un laser ad uso medicale e fare solo delle piccole modifiche per renderlo ad uso arricchimento. Anche tutti questi strumenti con doppio uso sono posti sotto vigilanza. 

    RispondiElimina
  52. Ieri mentre leggevo il commento di Tarkus mi sei venuto in mente! Sono contento di sentirti in forma e vicino alla tua famiglia che è la cosa più importante! 

    C'è tanta gente che vuole imparare l'italiano a Tokyo? 

    Magari un giorno metterò anche l'unico-lab sul mio curriculum! Per il momento oggi mi aspetta un gruppo di studenti da Oxford che vengono in visita in laboratorio e dovrò sfoderare il mio peggior accento! 

    RispondiElimina
  53. Buongiorno a tutti! 

    Forse sarò io che ormai vedo derive ovunque, ma come vi spiegate questo aumento di pressione nel PCV del reattore 2? http://www.grafici-reattori.tk/index.php?startTime=2012-02-12&vis=graph&par=Press&react=r2

    Sarebbe importante sapere come sta funzionando il sistema di estrazione dei gas per giudicare, e i numeri assoluti non sono enormi, ma la tendenza è netta.

    RispondiElimina
  54. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 07:59

    Grazie per il pensiero. Io ti/vi leggo spesso, ma non avendo informazioni interessanti tendo a non commentare. In Giappone l'Italia e l'Italiano sono amati e sognati da una certa percentuale della popolazione (molte donne a dire il vero, attratte dalla "gentilezza" dei maschi italiani). Dalle prime esperienze mi sembra di capire che per un Giapponese seguire un corso di lingua italiana è come per un Italiano seguire un corso di arti marziali. Per gli studenti di Oxford ... in bocca al lupo ... e ricorda meglio essere meravigliosamente ciò che si è piuttosto che mediocremente ciò che non si è, ... non so se mi sono capito.

    RispondiElimina
  55. e questo
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201108177545 

    RispondiElimina
  56. Ciao Whilelm,ci mancano le tue ardue riflessioni filosofiche, passa ogni tanto a illuminarci!  Salutoni 



    wilhelm

    RispondiElimina
  57. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 08:47

    EhGiovanna ... ne avrei alcune sulla funzione "colpiscine una per educarne 100" riferibile alla Grecia, e sull'utilizzo dell'Italia come cavia economico-sociale per identificare il grado di sopportazione della popolazione all'operazione di taglio del welfare state ... ma non ti tedio oltre ;-). Meglio pensare alla Primavera incipiente che unifica il nostro emisfero. Saluti

    RispondiElimina
  58. Mi fa piacere che almeno una parte dei miei sforzi produca risultati. Guarda posso farti un elenco molto lungo di ingegneri, fisici e chimici che sono scappati dal Giappone per i motivi che dici. Penso tu gli stia dando una bella lezione "fuori programma".

    Interessante questa cosa delle donne giapponesi che dici sotto :)))

    SM

    RispondiElimina
  59. Bravo! Hai centrato il bersaglio in pieno! Proprio così, la Grecia è stata la cavia per misurare la sopportazione del popolo pecora.

    RispondiElimina
  60. Ieri sera ho seguito un programma su Rai 3, orribile in verità visto che  è partito da Fukushima per arrivare alle  case coibentate. Tant'è. Il punto è che le persone che provengono dalla zona di esclusione o nel raggio di 30 km si lamentavano di non aver ricevuto nessun risarcimento.  Ho fatto una piccola ricerca e ho trovato pochissimo
    Ho cercato di distinguere tra risarcimenti alle vittime dello tsunami, di responsabilità governativa, non ho trovato di meglio che questo
    http://blog.japantimes.co.jp/yen-for-living/let-them-rent-mansions-compensation-for-disaster-victims-will-barely-make-a-difference/#more-2425 

    dal risarcimento agli sfollati dalla zona di evacuazione, a quanto pare di responsabilità della Tepco. Pare che il Giappone sia uno dei tre soli Paesi al mondo che, per legge, considera un operatore d’impianto nucleare   interamente responsabile dei danni causati da un eventuale disastro.Ma naturallmente la Teepco i soldi non ce li ha e chiede aiuto al governo
    La Tokyo electric power company (Tepco)  , ha chiesto al governo aiuti supplementari per circa 700 miliardi di yen (7 miliardi di euro- quasi 9 miliardi di dollari) di finanziamenti governativi per poter risarcire le persone colpite dal disastro nucleare. La Tepco dice di aver bisogno di altri ingenti finanziamenti perché un gruppo di lavoro governativo ha stabilito che anche le persone che sono andate via volontariamente dalle aree a rischio radioattivo devono essere risarcite, ( infatti c'era stato un tentativo di escludere dal risarcimento gli evacuati volontari http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201108065357)
    Detto ciò la Tepco risarcirà solo chi si trova in aree dove la quantità di radiazioni è superiore a 50 millisievert all'anno.
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120306005516.htm
    Ne deduco che i risarcimenti non sono ancora iniziati.
    La situazione della zona colpita dopo un anno in numeri
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120311004134.htm 

    Il limbo degli evacuati
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120311003908.htm 

    Capisco che chi vive a Tokyo o in zone "altre" viva secondo una indifferente quotidianità, ciononostante  se i nostri italogiappo  sanno qualcosa di più o di diverso gradirei essere smentita.

    RispondiElimina
  61. Ottimo approfondimento. Molto interessante i sondaggi a distanza di tempo. Ho notato una cosa dall'ultima torta. I rilocati temporaneamente che non vogliono rientrare vogliono stare dove si trovano, il che lascerebbe pensare che hanno sistemazioni valide.
    La mente va all'Aquila dove le cose sono andate diversamente.
    SM

    RispondiElimina
  62. E' salito il livello dell'acqua nel 2?

    RispondiElimina
  63. Approfitto di questi grafici di Mamoru, che ringrazio, e del tuo commento per far notare il distacco fra realta' e fantasie "ambientaliste"... ieri su un giornale locale, il Dauphine Libere, di Grenoble, c'era una serie di interviste a leaders "ambientalisti", fra i quali la famosa pasionaria fondatrice della CRIIRAD e CRIIRAM (Matercard e Visa in basso a destra), Mme Rivasi, (n)eurodeputata dei verdi francesi... che durante l'intervista diceva che anche la Francia potrebbe/dovrebbe accelerare i piani di abbandono del nucleare perche' "dopotutto si e' visto che il Giappone ha fermato 52 reattori su 54 senza alcun problema, senza che i giapponesi abbiano dovuto cambiare il loro modo/tenore di vita"... che dirti/dirvi di piu'?... se non e' fuori un commento come questo non so cosa lo sia.

       Roberto

    RispondiElimina
  64.  Ne hanno accennato ieri sera durante il pessimo servizio di PresaDiretta (ma poteva essere peggio, devo ammetterlo)... ma molte persone vogliono lasciare quell'area anche perche' non ci sono possibilita' di impiego... non tanto per la contaminazione in se.

       Roberto

    RispondiElimina
  65.  Ehi, ma non c'e' problema... non avete visto ieri sera a PresaDiretta? Hanno detto che bastera' passare al FV e all'eolico ("con tutto il vento che abbiamo" ha detto Jacona... quando notoriamente siamo uno dei paesi Europei con MENO vento.... mah...) e l'incubo Greco non si ripetera'... bastera' abbattere una decina di milioni di case/condomini mal coibentati e tirar su al loro posto delle casette "ecologiche", come ha fatto il buon meteorologo Mercalli... bastano 15 mila Euro per una batteria di pannelli FV, pannelli solari termici, caldaia nuova ipertecnologica e riscaldamento al suolo (deve avere uno sconto speciale, perche' fino a 2 anni fa costavano 15 mila Euro solo 3 kWp di FV....)... e, soprattutto, lui produce piu' energia elettrica di quella che consuma, addirittura a Novembre a mezzogiorno produceva 2 kW di potenza... bastera' bloccare il sole allo zenith... Legambiente/GreenPiss hanno messo i loro "esperti nucleari" al lavoro, tempo un paio di mesi e troveranno come farlo... forse qualcuno gli spieghera' un giorno che i consumi domestici sono 1/4 dei consumi elettrici del paese... mah... la mente vacilla quando vedo/sento certe VACCATE... pardon my french...

       Roberto

    RispondiElimina
  66. AnonimaFrancese12 marzo 2012 11:30

    nonché il tuo timbro di voce alla Gianni Morandi  :-) 

    RispondiElimina
  67. AnonimaFrancese12 marzo 2012 11:33

    Gughi-san..........:-)  che piacere risentirti ;.) cosi sei ormai Giap al 100%??? e non ci hai detto nulla? le ultime tue news mi dicevano che volavi da un aeroporto all'altro e ora ti ritroviamo a mille miglia di distanza;.) ma almeno lo potevi dire agli amichetti no? ;.) ci invieresti foto di mini-gughi? per vedere quanto è cresciuto? :-) baci

    RispondiElimina
  68. AnonimaFrancese12 marzo 2012 12:24

    video di Al Jazeera mandato in onda ieri  per l'anniversario di Fukushima 
    http://www.youtube.com/watch?v=lpWOeKk1GUo&feature=player_embedded#!

    il governo chiederà a tutte le prefetture di accettare i detriti dello tsunami http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/french/top/news02.html

    analisi del "nouvel observateur" http://leplus.nouvelobs.com/contribution/354935-fukushima-1-an-apres-les-japonais-ont-pris-les-choses-en-main.html

    L'industria nucleare crede nel proprio avvenire : articolo di Le Monde: http://www.lemonde.fr/planete/article/2012/03/10/l-industrie-nucleaire-croit-en-son-avenir_1655935_3244.html

    RispondiElimina
  69. AnonimaFrancese12 marzo 2012 12:26

    "il disastro si poteva evitare?" dal New York Tmes: 
    http://www.nytimes.com/2012/03/10/world/asia/critics-say-japan-ignored-warnings-of-nuclear-disaster.html?_r=2&pagewanted=all

    RispondiElimina
  70. Non ci credo! Ecco una mezza risposta alla domanda che avevo posto precedentemente, la gente che ne ha diritto è stata risarcita o no?
    Mezza risposta perché nel solito stile dico non dico anzi dico poco di NHK siamo informati
    1. La Tepco ha iniziato a versare gli indennizzi ad ottobre
    2. Solo il 40% degli aventi diritto ha fatto domanda
    3. Non fanno domanda perché il questionario è complicatissimo (ricordate le 60 pagine da compilare?)
    4. Piovono le denunce
    Non veniamo informati della cosa più importante
      questo 40% che ha fatto domanda in che percentuale è stato risarcito?

    RispondiElimina
  71. Andando sul tecnico e gli apparati mobili

    System, una combinazione di "MI-4A" assorbente di materiale radioattivo. Il farmaco è mescolato con suolo contaminato, piante e simili, e il miscuglio poi trattato termicamente a 400 gradi a 500 per rimuovere il materiale radioattivo. Può essere riutilizzato l'80% del suolo, assorbe il cesio e forse anche lo stronzio
    Dettagli in trd.excite, se li capite
    http://www.excite-webtl.jp/world/english/web/?wb_url=http%3A%2F%2Fwww.yomiuri.co.jp%2Fe-japan%2Fishikawa%2Fnews%2F20120310-OYT8T00059.htm&wb_lp=JAEN http://response.jp/imgs/zoom/418078.jpg

    RispondiElimina
  72. Brava Giovanna, questa mattina appena sono arrivato in ufficio ho trovato una mail che più o meno recitava così: trovata la soluzione al problema energetico mondiale, coibentare le case. Il riferimento è ovvio. 

    Proprio ieri, mentre mi avventuravo attraverso il nuovo sito di TEPCO (che in quanto a siti internet, è bravissima a fare rivoluzioni!) ho trovato questo documento che accenna ai risarcimenti.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120311_01-e.pdf 

    Bisognerebbe aggiungere anche qualche informazione riguardo ai risarcimenti per chi, pur non essendo evacuato, non può lavorare causa incidente nucleare, oltre ai contadini allevatori. Adesso provo a vedere se riesco a far intervenire sul tema qualcuno che vive da quelle parti. 

    RispondiElimina
  73. ti riferisci alla portata del raffreddamento 
    http://grafici-reattori.tk/index.php?startTime=2012-02-12&endTime=2012-03-12&vis=graph&par=Flux&react=r2 o al livello dell'acqua sul fondo? Nel secondo caso non so risponderti, ma potrebbe essere una cosa buona. 

    RispondiElimina
  74. Esatto, stavo pensando al livello dell'acqua sul fondo. Se fosse salito sino oltre i punti di uscita dell'acqua dal RPV potrebbe essere una spiegazione, altrimenti dovremmo rimetterci al solito vapore.
    SM

    RispondiElimina
  75. A parte la storia di Fujiwara, il resto ha l'aria di un ragionamento col senno di poi.
    Un tizio aveva detto nel 2004 che era possibile un terremoto di magnitudine 9 nel Giappone. D'accordo.
    Se io domani prevedo che è possibile un terremoto di magnitudine 10 nel mediterraneo, nessuno mi fila naturalmente. Ma se nei prossimi 10 anni succede davvero, qualche sedicente giornalista tirerà fuori la storia dicendo che "qualcuno l'aveva previsto ma non è stato ascoltato"?
    Risk assessment, questo sconosciuto...

    RispondiElimina
  76. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 14:39

    Caro Roberto, tanto tempo fa anche io mi infervoravo quando il "popolo bue" si faceva turlupinare dalle teorie di moda e snobbava il "sacro" metodo scientifico e la fredda semplicità dei numeri. Poi, cogli anni, mi sono accorto che qualsiasi cosa, anche quelle "sacre" sono più complicate di come appaiono. Col 10% di persone in Italia, che non lavora, ma che sarebbe disponibile a farlo, è ridicolo parlare di costi elevati per "riformare" le abitazioni, non credi? Prendi una persona che non lavora e che vuole mangiare, gli fai fare un panino, lo paghi per il lavoro, e con i soldi lui si compra il panino, finito, punto. Sono centinaia di milioni i disoccupati nel "primo mondo". Perché non vengono usati? Perché quella forza lavoro disoccupata e affamata, se non produce minimo il 20% di profitto, oltre alla merce necessaria, è meglio che resti a marcire. Il denaro va dove il profitto rende (preferibilmente dal 20% in su) ... vedi Cina-India-Brasile e fra poco, quando anche in Italia i salari saranno stati ridotti ulteriormente, magari anche da noi. GreenPiss è inventata e finanziata dagli stessi che investono in petrolio, carbone, uranio, cacca di mucca bioqualcosa, e tori, così hanno sia la mano destra che quella sinistra per prendere a sberle le persone. In nord Italia molti terreni sono stati acquistati da società che li usano per produrre "biomasse" e il grano alimentare è raddoppiato di prezzo scatenando le rivolte in nord Africa. Tu ti sei specializzato in alfa, beta, gamma, ebbene il Simbolo con la S maiuscola è la %, la vera pietra angolare di tutto il teatrino. L'energia abbonda su questo pianeta, come i disoccupati e la stupidità. Solo gli idrocarburi ti permettono di dare il 50% della torta allo Stato, il 25% ai produttori, e l'altro 25% alle royalties ... quindi facendo i conti a spanne se spendi 15 per "produrre" petrolio alla fine lo vendi a 100 ... il che significa un profitto del 666% ... hai capito? Sembra che il petrolio libico costi 1$ al barile alla produzione, pensa quanto si può guadagnare investendovici. Per questo il nucleare adesso non è centrale, con esso non si può guadagnare così tanto, e inoltre le nazioni che hanno messo le mani sui giacimenti non trovano convenienti gli investimenti "alternativi" perché non sono remunerativi. Dammi retta, pensa alla primavera e non te la prendere ;-)

    RispondiElimina
  77. Molto interessante :D
    Notevole il fatto che sia stata un'azienda che produce deodoranti a creare il composto adsorbente, mentre quella che ha fornito l'apparato termico sembra esser famosa per una struttura relativa al sushi (mi sembra di capire qualcosa per farlo girare).

    RispondiElimina
  78. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 14:49

    Ciao Anonima Disvelata. I fatti hanno vita propria, se va bene la consapevolezza segue ad una certa distanza. Per il mini-gughi te ne mando una di un recente corso che ho tenuto a casa a cui il piccolo ha partecipato di gusto. ;-) Baci e Abbracci

    RispondiElimina
  79. dimmi che sono bucatini...

    bellissimo!

    RispondiElimina
  80. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 14:56

    Ciao SM, le tue sintesi sono geometricamente perfette. ... Però ti preferivo con la fotina meno torva. Questa mette una certa apprensione. ... Sai i Gufi sono predatori notturni e il gruppo di negoziatori internazionali di Clinton li aveva scelti come emblema da contrapporre alle Aquile e alle Colombe ... Sarei curioso di conoscere le tue prede .... hahaha ... scherzavo

    RispondiElimina
  81. Guglielmo Montoro12 marzo 2012 15:02

    Spaghetti Monsurrò (di Gragnano) la pasta più buona che ci sia. Erano 30 anni che non la trovavo più in Italia ... ed ecco che te la ritrovo quasi ovunque in Giappone ... (mica fessi).

    RispondiElimina
  82. Deodoranti XXYY: combatti anche tu i sudori radioattivi!

    RispondiElimina
  83. Io sono sempre stato uno smisurato amante degli uccelli. I rapaci notturni poi mi fanno sciogliere. Allo zoo di Berlino ho avuto uno scontro diretto con una civetta delle nevi - emozioni elettrizzanti. Dietro casa ho un boschetto e spesso sento gli allocchi dei quali so fischiare alla perfezione il richiamo amoroso ... eccoti svelate le mie conquiste notturne.

    Il gufo poi mi fa impazzire.
    SM

    P.S. manda manda che qui si lavora no-stop!

    RispondiElimina
  84. non sarà mica tutto ethernit quello che si vede sullo sfondo della foto vero?

    RispondiElimina
  85. Ragazzi sto preparando un post flash perché stanno per iniziare la pulizia all'interno della piscina 4 con un robot. Dettagli a breve nel nuovo post. 

    RispondiElimina
  86. Ecco il post con i dettagli...
    http://unico-lab.blogspot.com/2012/03/pronti-per-pulire-la-piscina-4-di.html 

    Lo so che questo post è ancora fresco fresco, continuate pure le discussioni già avviate in questo, ma quelle nuove forse conviene aprirle sul nuovo post. Mi spiace per il disagio :) 

    RispondiElimina
  87. AnonimaFrancese12 marzo 2012 22:30

    Mini-Gughi-San è di una bellezza imbarazzante ;.))) grazie per la foto ;.)))

    RispondiElimina
  88. AnonimaFrancese12 marzo 2012 22:38

    heuuuuuuuuu vorrei dire che la trovi al discount dico in Italia Gughi ;.)))) hihihihhi

    RispondiElimina
  89. AnonimaFrancese12 marzo 2012 22:40

    "dietro casa o un boschetto "

     ;.(((((((((((((((((( sto per svenire dall'invidia ........e dal rosicamento ;.) 

    RispondiElimina
  90.  Interessante... perquanto un po' troppo "tedesco"... ma con Google Translate si riesce a capire... confronto fra Chernobyl e Fukushima, emissioni e dosi alle popolazioni, con dati "veri", non inventati... nice! :-)

      http://www.zsr.uni-hannover.de/handouts/dunftf11.pdf

      R.

    RispondiElimina
  91. ... questo e' ancora meglio...

      http://www.zsr.uni-hannover.de/handouts/duvfsk12.pdf

      R.

    RispondiElimina
  92. belle entrambe, ma la seconda mi piace di più!

    RispondiElimina
  93.  Ehi! Anch'io ho il boschetto... e la vista sul Monte Bianco pure! :-)

      ... ma di rapace ci sono solo le agenzie immobiliari... :-(

      Roberto

    RispondiElimina
  94.  Guglielmo Montoro
     

    Ciao;

      "Col 10% di persone in Italia, che non lavora, ma che sarebbe disponibile
    a farlo, è ridicolo parlare di costi elevati per "riformare" le
    abitazioni, non credi?"

      A dire il vero no, non credo. Se stai allundendo a manodopera a basso costo, e disponibile, non ti seguo. Rifare, come si deve, la coibentazione di una casa, e' un lavoro per artigiani esperti, non puoi mettere il primo bricoleur e farglielo fare, il risultato sara' pessimo. Inoltre, l'inattuabilita' dell'opera in Italia e' dovuta al fatto che la maggior parte degli immobili e' non trasformabile, non puoi fare il retrofit a qualsiasi edificio, ci sono dei criteri ben precisi... tutti i palazzi del 19-esimo e inizio 20-esimo secolo, per non parlare di quelli piu' vecchi ancora dei centri storici... chi li tocca?... come gli aggiungi l'isolamento esterno che e' il metodo attuale di ridurre le perdite?

      Roberto

    RispondiElimina
  95. Per toto:

      scusa la domanda...  ma stavo cercando un articolo (pdf) che avevo citato qui (credo) qualche settimana fa, che trattava del fondo di radiazioni naturali in Svizzera... non mi riesce di trovarlo... non e' che l'hai per caso letto e salvato?
      Non c'e' fretta, ovviamente, cercalo con calma, se hai tempo, e se non hai tempo non farlo, OK?

      Roberto

    RispondiElimina
  96. Interessante... R.

    Editorial & news

    'Fukushima' special issueOne
    year after the Fukushima nuclear disaster, leading international
    experts in the field come together to form a timely special section in
    JRP based on presentations at the “International Expert Symposium in
    Fukushima: Radiation and Health Risks” (11–12 September 2011). The 22
    authoritative articles in the special section are free-to-read until the end of 2012.
     
    Other free-to-read articles of interest in relation to the accident at Fukushima, Japan:
    Epidemiological
    studies of Fukushima residents exposed to ionising radiation from the
    Fukushima Daiichi Nuclear Power Plant prefecture—a preliminary review of
    current plans
    Conclusions and recommendations of the International Expert Symposium in Fukushima: Radiation and Health Risks
    Radiation risks and radiation protection training for healthcare professionals: ICRP and the Fukushima experience
    And now, Fukushima
    The silver anniversary of the Chernobyl accident. Where are we now?

      http://iopscience.iop.org/0952-4746

    RispondiElimina
  97. ti riferisci a questo commento?
    http://unico-lab.blogspot.com/2012/03/robot-quince-torna-nel-reattore-2-di.html#comment-456024778

    ma non c'è nessun pdf...

    RispondiElimina
  98. Roberto, il link mi rimanda sulla pagina iniziale di IOP e non riesco a trovare la special issue. Non hai un link diretto? 

    ps. perché non ti trasferisci su uno dei nuovi aggiornamenti?
    piscina 4: http://unico-lab.blogspot.com/2012/03/pronti-per-pulire-la-piscina-4-di.html
    ispezione interrati 2 e 3 http://unico-lab.blogspot.com/2012/03/ispezioni-nei-piani-interrati-dei.html

    RispondiElimina
  99. Ciao Roby, la tua risposta collaterale mi fa ben sperare. Segno che la vecchia talpa scava ancora. Perlomeno nella coscienza. ;-) GM

    RispondiElimina
  100. My brother гecommended ӏ might likе thіs ωebsitе.
    Hе wаѕ еntirely гіght.
    Τhis post truly made my day. You can not imaginе ѕimply how muсh time I had spent for thіs info!
    Thanks!
    Also see my web page :: http://www.Prweb.com

    RispondiElimina
  101. Hoωdy! I could have sworn І've visited this website before but after looking at some of the articles I realized it'ѕ new to
    mе. Regaгdleѕs, I'm certainly pleased I stumbled upon it and I'll be book-marking
    it аnd chеcking bacκ frequentlу!



    Look at my blog pοst v2 cigs review

    RispondiElimina
  102. Why uѕers still make use оf tο гeaԁ news papers when in
    this technological glοbe all is existіng on web?


    Feel free to surf to my wеb ρagе just click the next web site

    RispondiElimina
  103. This post will asѕist thе internet viеweгs for setting up new website or even a
    ωeblog from stаrt to end.

    Feеl frеe to visit my blog рost http://ra.km.ua/index.php?do=/profile-2123/info/

    RispondiElimina
  104. ӏ lοѵе your blog.. verу nіce colors & thеme.
    Did you design this website yourself oг dіd you hiгe ѕοmeone to
    do it for you? Plz replу aѕ Ӏ'm looking to construct my own blog and would like to find out where u got this from. cheers

    Also visit my web site http://www.dftuoso.com/

    RispondiElimina
  105. Ιt's actually a cool and useful piece of info. I am glad that you just shared this useful info with us. Please stay us up to date like this. Thank you for sharing.

    Also visit my web blog: www.bio-informaticaleiden.nl

    RispondiElimina
  106. Whаt's up, I would like to subscribe for this website to obtain newest updates, thus where can i do it please help out.

    Here is my homepage: almshnwi.com

    RispondiElimina
  107. I am regular геaԁer, how are уοu evегybodу?

    Тhіs artіclе pοѕted at this wеb ρаge іs truly
    pleasаnt.

    My blog ροst: tsjechiewiki.nl

    RispondiElimina
  108. Undеniably imagine thаt that you saіd.
    Υour favοritе reaѕon ѕeemеd to
    be at the net the simplest thing to keeρ in mіnd of.
    I sаy to уou, I сertaіnly get irκeԁ ωhilst peοple think about conсeгnѕ that they juѕt don't realize about. You managed to hit the nail upon the top as smartly as defined out the whole thing with no need side-effects , other folks can take a signal. Will likely be again to get more. Thank you

    my web blog - Read This

    RispondiElimina
  109. Pleasе let mе know if you're looking for a author for your weblog. You have some really great posts and I believe I would be a good asset. If you ever want to take some of the load off, I'd absolutely love
    tο wгite ѕome artіcles for your blog
    in exchangе for a linκ back to mine.
    Pleaѕe blast mе an email if inteгestеd.
    Regards!

    Μy ωеb page - click the up coming internet site

    RispondiElimina
  110. Wгіte mоre, thats all Ι have to sаy.
    Liteгally, it sеems as though you relieԁ on the videо to make уоur point.
    Yοu сlearly know what уouгe talking about,
    ωhy wаste уour intellіgenсе оn just
    posting vіdeos tο your blog when you could be giving us something enlightеnіng
    to reaԁ?

    Here is my weblog; V2 Cigs Reviews

    RispondiElimina
  111. I cοmment when Ι apprеciate a article on a blοg or I have something
    to valuable to contrіbute to the conνersation.
    Uѕuаllу it is сaused by the fігe communicateԁ in the article I гead.
    Αnd on this article "Impianti elettrici mobili per evitare incidenti".
    I ωas actually moѵeԁ enough tο drop
    a commentа reѕponse :-P I do
    haνe some questіons for yоu іf it's okay. Is it just me or do some of the remarks appear like they are written by brain dead individuals? :-P And, if you are writing on other online sites, I'd like to κeеp up
    with everythіng new yоu havе to post.
    Would you list аll of all уour community ρages liκe yοur linkedin
    pгofile, Facеbook page or twіtter feed?


    Αlso viѕit my wеb-site; http://www.sfgate.com/

    RispondiElimina
  112. With havіn sο much content ԁo you ever run into anу prοblems
    of plagoriѕm or copyгight violatіοn?
    My webѕite has a lοt of еxclusive content I've either written myself or outsourced but it appears a lot of it is popping it up all over the internet without my agreement. Do you know any techniques to help stop content from being ripped off? I'd genuinеly appreciate it.


    Herе iѕ my ωeb-sitе :: aws1.fourtell-africa.com
    My web page: Http://minecraftworldexchange.com/

    RispondiElimina
  113. Тoday, I went to the beach with my κids. I fοund a sea
    shell and gavе it to my 4 year old daughter аnd said "You can hear the ocean if you put this to your ear." Ѕhe put the shell tο her eаr and screamеd.
    There was a heгmit crаb іnside anԁ
    it pincheԁ her ear. She nеvеr wants tо go back!
    LоL I know this is entіrelу off toрiс but I
    had to tеll somеone!

    Fеel frее tο surf to my blοg pοst:
    megavideos4u.com
    My web page - silk N sensepil

    RispondiElimina
  114. My famіly еverу time ѕay that I am ωаsting my timе here
    аt web, hοwever I knoω I am
    getting еxpeгiеnce eveгуdaу bу reaԁing such good artiсles.



    my homepagе: Http://Www.Asbbook.Com

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...