Cerca nel blog

Loading

25 febbraio 2012

Robot subacquei per riparare i reattori di Fukushima


Una settimana piena di avvenimenti nella centrale di Fukushima a partire dalla seconda visita aperta ai giornalisti all'installazione di un piccolo inceneritore per lo smaltimento di rifiuti non contaminati, dai test preliminari per la deposizione di un fissante sul fondo del canale antistante ai reattori ad altri problemi per i termometri del reattore 2. Cerchiamo di analizzarli tutti a partire proprio dall'ultimo punto.

Non c'è pace per il reattore 2

Il titolo dell'aggiornamento della scorsa settimana recitava "Un sensore guasto per il reattore 2" e sembrava aver messo una pietra sopra al problema che si era scatenato all'inizio del mese con una delle sonde che misurano la temperatura della parte bassa del vessel di pressione che aveva fatto segnare prima un lieve aumento in contrasto con le sonde vicine che erano praticamente costanti per poi invece saltare a temperature superiori ai 300 gradi e infine precipitare sotto zero. TEPCO ha analizzato il sensore e lo ha giudicato rotto. Il nostro commento è stato che evidentemente il sensore non poteva dare un'informazione fisica affidabile essendo in aperta contraddizione con le rivelazioni vicine.


Anche IAEA, si è espressa con la massima cautela a proposito di questo sensore nel loro rapporto mensile sulla situazione a Fukushima pubblicato il 23 febbraio.


IAEA comments on the temperature increase monitored inside Unit 2 

The TEPCO assessment concludes that the temperature increase observed at one point near the bottom of the RPV most probably results from an instrumentation failure. The IAEA Safety Assessment and Evaluation Team considers this conclusion likely to be correct.

Nevertheless, it is prudent to take into account the possibility that the temperature measurements at the bottom of the RPV may have been correct in the recent past. The most common thermocouple failure modes result in low readings. Furthermore, the RPV bottom head temperature is only one of several temperature measurements that began to behave differently on 27 January. These readings and their trends might reflect a modification in the cooling paths in the reactor. This possibility should be further monitored and investigated.

Upscale failures of thermocouples can result from environmental effects. Consequently, if the bottom head thermocouple failed, additional failures may be expected over time. Furthermore, some thermocouples already seem to be failing down scale. Therefore, the IAEA Safety Assessment and Evaluation Team recommends that alternative measures to confirm continued uniform cooling of core debris should be considered.

Finally, the TEPCO assessment concludes that there has been no re-criticality based on available measurements in gas samples taken from the Primary Containment Vessel (PCV).
The IAEA Safety Assessment and Evaluation Team agrees with this conclusion, but recommends that evaluating PCV gas samples be continuously taken and evaluated.


Un breve riassunto in italiano a favore di chi non conosce l'inglese: IAEA fa osservare che in generale le termocoppie si guastano fornendo un valore di temperatura nullo o molto basso. Inoltre la sonda incriminata è solo una di alcune che hanno iniziato a segnare valori strani a partire dal 27 gennaio e che quindi non si può escludere che gli andamenti riflettano cambiamenti nel modo e nell'efficienza con cui l'acqua raffredda il corio. IAEA aggiunge che guasti con letture verso l'alto sono in genere prodotti da cause ambientali, leggi umidità e radiazioni, quindi non è da escludere che altri sensori possano nel prossimo futuro presentare difetti simili e di fatto lasciare gli operatori della centrali privi di un parametro importante del reattore. Il messaggio si conclude con l'accordo degli esperti dell'agenzia che non ci sia stata criticità, e suggeriscono di continuare a monitorare i gas nobili, cosa che in effetti stanno facendo.

Nemmeno il tempo di presentare il rapporto IAEA, che la seconda sonda inizia a guadagnare qualche grado rispetto alle altre. L'aumento in sé di temperatura non era stato visto come un problema perché avendo iniziato a diminuire la portata del raffreddamento ci si aspettava un conseguente aumento di temperatura, ma l'aumento di quella sola sonda ha fatto destare sospetti.



Il grafico qui sopra, che si aggiornerà automaticamente appena ci saranno nuovi dati presenta le nuove misure. TEPCO ha ripreso immediatamente a pubblicare i dati con frequenza oraria. La linea rossa, con il suo massimo nella notte del 24/2 è appunto la sonda numero due installata sulla parte bassa del vessel di pressione. La curva blu scura (RPV_BOT_0) manca perché è quella del sensore guasto. Le curve denominate SKIRT sono quelle dei sensori posizionati sul supporto del vessel di pressione, approssimativamente ad 1.5 m più in basso rispetto ai sensori BOT. Notate come la curva verde sia molto più rumorosa delle altre ed è quella che è installata proprio in corrispondenza del sensore RPV_BOT_0.

TEPCO ha subito effettuato test elettrici sulla sonda RPV_BOT_135 riscontrando un aumento della resistenza rispetto alla precedente misurazione, ma il sensore è al momento da considerarsi buono e le misure affidabili.

Questa mattina (25/2) non sono stati presentati ancora i dati con frequenza oraria, nemmeno sulla versione giapponese del sito. L'unico aggiornamento che abbiamo trovato è una richiesta di informazioni da parte di NISA a riguardo a cui TEPCO a risposto solo in Giapponese. Al momento in cui scriviamo la situazione è interlocutoria, visto che la curva rossa tende a scendere, vedremo se andrà a normalizzarsi come le altre nelle prossime ore. Se così fosse, allora sarebbe la prova evidente di quanto messo in luce anche dall'agenzia di Vienna ovvero dei differenti percorsi dell'acqua di raffreddamento.

Bloccare il fondo del mare

L'altro aspetto di cui vogliamo occuparci oggi è l'inizio delle attività preposte alla stesura di uno strato di contenimento sul fondo del mare nella zona interna al canale dei reattori dall'1 al 4 e di fronte al 5 e al 6 più a Nord.

L'idea è la seguente: visto che ci sono stati due grossi sversamenti di acqua contaminata in passato (guarda tabella con le quantità nell'aggiornamento del 22 maggio 2011), un'importante quantità di cesio e stronzio radioattivo si è concentrata all'interno del canale. Con il passare del tempo, i contaminanti sono precipitati sul fondale e ora l'acqua si è pulita rispetto al fondo (dati di oggi e archivio). C'è però il rischio che a causa dei lavori che sono in corso e che diventeranno sempre più importanti per la costruzione del muro a protezione del mare, questi contaminanti possano tornare in sospensione in acqua e in parte uscire in mare.

Lo scopo verrà raggiunto con una speciale imbarcazione che depositerà due differenti strati di materiali di contenimento. Il primo più simile alla sabbia servirà proprio a fissare gli elementi sul fondo, mentre il secondo, più spesso e più simile al cemento bloccherà il tutto in modo permanente. In settimana è avvenuta la posa su una superficie di prova per verificare l'effettiva tenuta, sperimentata solamente in laboratorio per il momento, per poi procedere su larga scala a partire dal canale 1-4.

Nella discussione nei commenti dei nostri lettori innescata dalla pubblicazione di questo piano dell'opera sono emerse perplessità riguardanti l'utilità di questa copertura e anche del muro a protezione dell'acqua. Quello che è certo è evitare ulteriori immissioni di contaminanti nel sistema marino.

Robot per riparare i contenimenti

Parliamo ora un po' al futuro. Nel giro di dieci anni, stando al piano del medio e lungo termine si dovranno iniziare le operazioni di rimozione del combustibile fuso dai reattori, ma il primo passo necessario è quello di poter allagare PCV e RPV. Quest'ultima operazione potrebbe risultare impossibile se non si riuscirà prima a chiudere le perdite che causano la fuoriuscita di acqua dal contenimento primario verso l'edificio del reattore e di quello turbine.  TEPCO sta seriamente valutando la possibilità di utilizzare dei robot subacquei da impegnare nell'ispezione dei locali interrati per individuare le perdite. Lo stesso robot, dotato di strumenti telescopici potrebbe anche ispezionare all'interno del contenimento primario.

La situazione dell'acqua contaminata

Concludiamo l'aggiornamento di questa settimana, con la consueta tabella riassuntiva della situazione dell'acqua stoccata. Il margine di miglioramento rispetto alla scorsa settimana è stato molto risicato anche a causa della portata elevata al reattore 2 e la previsione parecchio sbagliata.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine76 85077 08078 20076 800
Acqua nello stoccaggio15 95014 03014 41013 740
Totale 92 80091 110 92 61090 540


Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

272 commenti:

  1. Anche la curva del pilone SKIRT_UPP_0 sembra mediamente salire, però.

    RispondiElimina
  2. certo, il fatto di salire non mi preoccupa più di tanto. Il sensore a parte essere molto rumoroso (vedi anche su questo altro intervallo di tempo) ha un andamento simile agli altri. 

    Mi lascia più perplesso lo SKIRT_UPP_270 che ha avuto anche lui un "kink" il 23 febbraio.

    Invece mi da parecchia noia il fatto che oggi non abbiano ancora pubblicato nulla. Nemmeno una riga. E' vero che dai due bollettini (delle 6 e dell 12) la temperatura sembra rientrata nella norma, ma avrei gradito continuassero per qualche giorno a monitorare e pubblicare. 

    RispondiElimina
  3. Da NHK:

      "People who are planning to decontaminate their houses by themselves can seek advice from experts."

      Ottimo!!! Ci mancava solo la decontaminazione fai da te... :-(

    RispondiElimina
  4. Ho trovato il file con i dati di oggi. Li cercano nel posto sbagliato, mannaggia a me e alla teutonica organizzazione del sito tepco. Come potete vedere nel grafico live in mezzo al post, sembra che la curva rossa si stia stabilizzando. Speriamo di vedere delle belle righe piatte o al più in discesa a partire da domani.

    RispondiElimina
  5. AnonimaFrancese25 febbraio 2012 15:12

    ciao a tutti .: ritorna la famosa storia delle polvere nera : potete tradurre i sottotitoli dove e segnato CC 
    http://www.youtube.com/watch?v=9Ko_KE37vyI&feature=player_embedded#!

    RispondiElimina
  6. AnonimaFrancese25 febbraio 2012 15:44

    il che significherebbe che non è rotto ne guasto  suppongo? 

    RispondiElimina
  7. la sensazione è quella. Diventa quindi più sensato e importante che mai il consiglio di IAEA di valutare l'impatto che nuovi percorsi del raffreddamento non riescano a portar via efficacemente il calore. E speriamo che le sonde tengano, quella verde non appare certo in salute. 

    Volete sapere una cosa? mi piacerebbe vedere queste sei curve anche per gli altri 3 reattori. 

    RispondiElimina
  8.  La cementificazione del fondale e` dovuta al fatto che per portare via le barre delle piscine, in un paio di anni, useranno navi che in manovra con le eliche rimescolerebbero tutto il fondale.

    Domandina: ma avevano capito per che condotta e` passata l`acqua radioattiva che ha raggiunto il 5 e 6?
    Grasssie

    RispondiElimina
  9. Ah ecco, quella delle navi non la sapevo. 

    L'acqua del 5 e il 6 confrontata con quella degli altri reattori è praticamente potabile. Verosimilmente si tratta di acqua dello tsunami e che ancora sta filtrando nel terreno. La lieve contaminazione deriva dal fatto che l'acqua ha lavato l'importante fall-out. Almeno questo è quello che ci hanno detto quando hanno presentato la proposta di innaffiare le piante con l'acqua trattata proveniente dal 5 e il 6.
    Era spiegato in fondo a questo articolo: 
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/10/verso-il-cold-shutdown.html 

    RispondiElimina
  10.  Certo che.... sale, è rotto, ridiscende è buono. Non sono certamente in malafede, ma un po' pirla mi sa di si :-)
    L'unico consiglio sensato alla fine è proprio quello di IAEA (ovvero il nostro per interposta persona)

    RispondiElimina
  11. Grazie toto, e super rapido.
    Devo dire che, ai tempi, devo aver letto una tabella sbagliata perche` i 5 e 6 me li ricordato con valori piu` elevati.
    Ed ora vediamo se  ti meriti la santificazione: sai trovare i primi dati dell`acqua del 2/3 con iodio sparito o quasi sparito.
    Ma la risposta trovala con molta calma che sono le 2 zzzzzzzzzzzzz

    RispondiElimina
  12. occhio che quei valori sono dopo il trattamento :)

    per l'altra domanda, le misure dell'acqua nei locali turbine non sono molto frequenti, ma se ti accontenti dello iodio nell'acqua del canale allora guarda questo aggiornamento del 5 agosto 
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/08/fukushima-aggiornamento-dalla-centrale_05.html 

    c'è un grafico con l'acqua nei vari punti di prelievo nel canale e direi che si vede iodio fino all'inizio di agosto e poi più. Ovviamente la scomparsa non è così brusca, è che lo iodio è sceso sotto il livello di sensibilità dello strumento, avessero cambiato geometria o strumento avrebbero potuto continuare a leggerlo per un po'.

    santo io? no google... da quando ho messo il motore di ricerca personalizzato in cima al blog ritrovare le notizie è diventato facilissimo. Ci puoi accedere anche direttamente a questo indirizzo: http://search.unico-lab.tk/blog.html

    RispondiElimina
  13. AnonimaFrancese25 febbraio 2012 19:53

    Va beh........che uno dei giornalisti entrato in centrale soffra di diarrea severa quest'oggi............qui  faro la mia "robertmeiher" ma nemmeno io ci posso credere ;.)))) Accidenti  è chi è? un fulmine questo qui....
    http://fukushima-diary.com/2012/02/japanese-journalist-suffers-from-severe-diarrhea-after-visiting-fukushima-plant/

    RispondiElimina
  14. Ecco, vedi che minimizzi i danni delle radiazioni e copri le malefatte del governo giapponese anche tu??!!
    :)
    SM

    P.S. piacente, settimana prox sono qui, viaggetto rimandato

    RispondiElimina
  15. mi sa che è stato il sushi, cosa diciValerianoB ?

    RispondiElimina
  16. AnonimaFrancese25 febbraio 2012 20:07

    rettifico sul diario delle vacanze ....mhhhh ecco fatto ...segnato....;.) in compenso non ci sono  io per un paio di giorni ;.))) LA_VO_RO SM  non pensare subito alla vendetta ;.) 

    RispondiElimina
  17. Questa delle eliche mi sembra una str...a megagalattica. Voglio dire, non mi riferisco a te che hai riportato la notizia. Riesci a linkarmi dove l'hai letta?

    Grazie
    SM

    P.S. questi japans non finiscono mai di stupirmi

    RispondiElimina
  18. Non mi ha stupito quando l`ho letta perche` un volta l`ho vista la manovra in spazi stretti e fondale basso (proporzionalmente alla nave): attacchi una cima alla nave ed una ad una bitta o qualche punto resistente sulla costa e mandi i motori al massimo.
    Come disegnare un cerchio perfetto alla vecchia lavagna con un gessetto ed un filo.
    Quella volta hanno tirato su il mondo dal fondale ed all`interno del porticciolo di F1 non mi sembra ci siano 200m di fondale.

    E comunque, qualunque sia stata la scusa per la cementificazione, non mi dispiace.

    Il link lo cerco ma non ho idea su quale sito/pc/browser l`ho letto :)
    Piu` che guardare tutte le history mi sa che lo devo cercare.

    RispondiElimina
  19. Al solito i link NHK spariscono in fretta, era questo:
    www3.nhk.or.jp/daily/english/20120222_01.html

    Ma, ai tempi, lo avevo copiato sul notepad:
    Seabed near nuke plant to be covered with cement
    Tokyo Electric Power Company will begin cementing the seabed near the Fukushima Daiichi nuclear plant to prevent radioactive materials from spreading at sea.
    On Wednesday, the utility plans to start pouring cement and clay over a 70,000-square meter area near the water intakes of the plant's 6 reactors. The seabed is about 6 meters deep.
    The company says a 60-centimeter layer on the seabed will prevent the spread of contaminated mud and sand for about 50 years.
    Extremely high levels of radioactive cesium have been detected in the area. The cesium mainly came from melted nuclear fuel rods from 3 of the reactors and contaminated water that leaked into the sea.
    There is growing concern that ships will scatter the contaminated sand when work begins to retrieve the fuel rods in several years' time.
    Tokyo Electric will start full-scale application of the cement in late February and hopes to complete the task in 4 months.
    Wednesday, February 22, 2012 06:07 +0900 (JST)

    6 metri di profondita`... e navi che dovendo trasportare e raffreddare il contenuto delle piscine non avranno poco pescaggio.

    Se anche fosse una pazzia dovrebbero farlo altrimenti li crocificerebbero per non averlo fatto.
    Ricordi il seguente dialogo?
    tepco: riteniamo (come lo riteneva da settimane chi leggeva i valori orari del sensore e gli altri 5 a pochi metri di distanza) il sensore guasto.
    giornalista: allora perche` avete aumentato la portata?
    Fossi stato in tepco avrei detto: per farvi contenti altrimenti ci avreste detto che nascondiamo le notizie (che peraltro postiamo sul nostro sito) e vogliamo sterminare la popolazione giapponese.

    RispondiElimina
  20. Mi chiedo per quale motivo debbano fare certe operazioni con navi di appoggio visto che hannno ampio spazio di manovra su terra. Inoltre non mi ero mai posto il problema dell'allontanamento dei cask con il combustibile danneggiato dando per scontato un trasporto speciale su gomma.
    Io la bonifica di quella zona di porticciolo l'avrei fatta in modo diverso, chiudendo l'accesso e pavimentando tutta la superficie interna per immobilizzare il sedimento contaminato, comunque ...
    SM

    RispondiElimina
  21. Per il momento non ci sono i valori orari della temperatura della parte inferiore di R2, ma nei due bollettini tradizionali i valori sembrano essere in linea con le aspettative (grafico). 

    Ieri hanno sospeso SARRY perché c'era una perdita. Roba piccola, ma hanno fermato almeno metà del sistema per un po' di tempo. 
    http://www.tepco.co.jp/tepconews/pressroom/110311/images/120225_01.jpg 

    RispondiElimina
  22. Buongiorno a voi!  
    Ma questo nuovo è un aggiornamento fiume!

    Da Nikkei 24/2Japanese government and Tepco have started publicly seeking technology to decommission nuclear reactors such as decontamination of the reactor buildings and remote controlling robot.
    They will accept offers until 3/9/2012.
    Toshiba, Hitachi GE nuclear energy and Mitsubishi heavy industries are already supported by the government to develop the decommissioning technology, but they are still needing related technology from small and middle sized companies.Tepco and Japanese government are planning to fix the container vissels by 2014 ~ 2012, and start picking up the melted fuel. However, they have turned out to have no technology to realize the plan.Nuclear Experts Examine Japan's Lax Safety Culturehttp://online.wsj.com/article/SB10001424052970203918304577244810322327428.html e' curioso notare che si tratta della stessa conferenza di ieri segnalata da NHK, ma sembrano due notizie diverse  http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20120226_02.html 

    RispondiElimina
  23. Radiazioni ancora alte intorno a Fukushima 
    Bisognerà ridefinire le zone di esclusione ed evacuazione
    Ridotta a 3 km la no fly zone sopra lo stabilimento

    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20120225p2g00m0dm015000c.html 

    RispondiElimina
  24. Due articoletti interessanti su Asahi
    I concimi ricchi di potassio possono ridurre il cesio nel suolohttp://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201202260003 

    Acquisto terreni per discariche radioattive
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201202250043 

    http://dwqovw6qi0vie.cloudfront.net/article-imgs/en/2012/02/25/AJ201202250043/AJ201202250044M.jpg

    RispondiElimina
  25. giusto una chiarificazione circa le discariche radioattive che nell'articolo non mi sembra molto cristallina. Si dice che verranno costruite in zone dove la dose annua è di 50 milliSv o maggiore. Ma questa dose non arriva dalla discarica, ma dall'esterno. 

    RispondiElimina
  26. Che tradotto in intensità di dose fanno circa 6-7 microSv/h (considerata permanenza fissa di 8000 ore/anno) oppure 20-25 microSv/h considerata permanenza 2000 ore/anno.

    E' abbastanza ovvio che il Potassio scaccia il Cesio, la chimica è quasi uguale. Ben venga che ne abbiano testato l'efficienza di sostituzione. Non bisogna dimenticare però che il Potassio si porta a dietro il K-40 che è radioattivo anche se "nature". Inoltre per produrre concimi ricchi di Potassio ci vuole un qualche ciclo chimico industriale che genera rifiuti di tipo chimico da qualche altra parte. Il gioco vale la candela?

    Ad esempio i fertilizzanti fosfatici vanno molto bene per l'agricoltura intensiva, ma dissolvere rocce (le fosforiti) in acido solforico su scala industriale è molto inquinante e genera milioni di metri cubi di subprodotto di scarto (incidentalmente radioattivo per Ra-226) che si chiama fosfogesso.

    Ho lavorato 2 anni in Sicilia sulla Messa in Sicurezza Permanente (50000 anni) di 6 milioni di metri cubi di fosfogesso contenenti circa 220-250 Curie di Ra-226 e vi assicuro che non è stato un lavoretto da poco.

    SM

    RispondiElimina
  27. la cenere da combustione di legna è ricca di potassio ed è il motivo per cui la uso come concime. Certo produco un sacco di CO2 :)

    RispondiElimina
  28. Hanno rilasciato i dati su base oraria di oggi. Direi che il rosso e il giallo (i due termometri sullo stesso livello) stanno seguendo lo stesso andamento. Continua la salita l'azzurro. Mah... 

    RispondiElimina
  29. AnonimaFrancese26 febbraio 2012 11:29

    Pure MEXT si aggiorna : 
    http://radioactivity.mext.go.jp/en/

    RispondiElimina
  30. La moglie non voleva andarci a letto e gli ha dato pesce vecchio con troppa salsa di soia per non fargli sentire l`odore del marcio :)
    Effetto garantito!

    RispondiElimina
  31. Per la prima parte FORSE perche` gliela processa Areva.
    Ma qui ogn`uno puo` dire la sua tanto sono ipotesi :)
    Ma non e` una ipotesi che per diversi reattori giapponesi il ciclo completo del carburante lo faccia Areva.

    Per la seconda.
    Il tuo metodo, sebbene certamente possibile e molti lo farebbero, e` un metodo alla Chernobyl che il governo non puo` permettersi.
    Se mostrasse di rinunciare anche ad un metro di costa a priori si rovina la possibilita` di mantenere e soprattutto aumentare la percentuale di nucleare in futuro.
    Certamente la prefettura di Fukushima non gli fara` mai riavviare F2, ma se rinunciano a recuperare F1, anche mettendoci un secolo, si giocano una bella fetta del paese.
    Questo e` il kuma pensiero :)

    RispondiElimina
  32. qui i grafici: 
    http://grafici-reattori.tk/index.php?react=r2&par=TempBottomDetail&vis=graph&startTime=2012-02-19

    qui la tabella: http://grafici-reattori.tk/index.php?react=r2&par=TempBottomDetail&vis=table&startTime=2012-02-19

    e qui la fonte:
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/images/2u_temp4-e.pdf

    RispondiElimina
  33. Ed un sacco di potassio40!
    Ma come? Rinunciamo alla distruzione da nucleare col referendum e tu copri di cenere radioattiva tutto il nord? ASSASSINO! Ti denuncio a Forum!

    RispondiElimina
  34. Nel senso che proponi tu il nuovo metodo estrarre tutto?

    RispondiElimina
  35. Grasssie, per linkino intendevo la fonte tepco, le tue elaborazioni sono gia` sulla barra del browser ;)

    RispondiElimina
  36. :) tanto abbiamo un po' di tempo, vero? 

    RispondiElimina
  37. Acciderbolina!
    Ma io non so contare fino a 3!

    RispondiElimina
  38. Mah, secondo me vogliono vedere una bozza entro il 3 marzo per poi presentarlo al pubblico l`11.
    Non chiedermi di quale anno.

    RispondiElimina
  39. Caro Sergio:

      interessante, e sicuramente poco conosciuta, la faccenda del fosfogesso in Sicilia... non e' che per caso hai/avete pubblicato qualcosa in proposito?... o hai delle referenze su progetti simili?

      Grazie.

         Roberto

    RispondiElimina
  40. Ciao Isabella! O Anna? Angela? Agnese?
    Il tizio usa un "AIR COUNTER", nemmeno ha un tubicino geiger dentro, ha direttamente un chippino al silicio (che risente delle onde elettromagnetiche) nella stazione con piu` antenne per cellulari e wifi al mondo.
    Comunque puo` benissimo essere vero ed essere un micro hotspot.
    Peccato che quando chiami il "comune" arrivano subito a controllare che la zona non superi 1mSv/anno, e se necessario decontaminano.
    A destra sembra ci sia il simbolo del monte, quindi potrebbe essere sulla yamanote line, magari ci faccio un salto nei prossimi giorni e vediamo se mi viene la diarrea che non viene a chi lavora da un anno (ed oltre) a Fuku1 :)

    RispondiElimina
  41. riprese aeree della centrale dall'elicottero della NHK
    per la prima volta dopo l'incidente, notevole

    http://www3.nhk.or.jp/news/genpatsu-fukushima/top/index.html 

    RispondiElimina
  42. hai visto quante cisterne? impressionante...

    RispondiElimina
  43. Un altro metodo di rimozione cesio (anche se non ho capito bene il dettaglio havy oil per il forno)
     
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20120224p2a00m0na022000c.html 

     foto aerea
    http://mainichi.jp/select/wadai/news/images/20120227k0000m040081000p_size5.jpg

    RispondiElimina
  44. Il governo chiederà le dimissioni dei  17 membri del consiglio Tepco
    http://www.nuclearpowerdaily.com/reports/Japan_wants_to_replace_TEPCO_board_report_999.html

    Aquila calva batte turbina eolica ( per SM e quelli della Lipu)

    http://www.winddaily.com/reports/Wind_farm_on_hold_over_bald_eagle_concerns_999.html 

    RispondiElimina
  45. Il dettaglio della nafta (o come si chiama in italiano questa frazione pesante del petrolio) serve per dare un'idea del costo di esercizio. Ti dice che bruciando nafta trattare una tonnellata di terreno costerà al più 60 kYen, tipo 550 euro. Che mi sembra un costo ragionevole. 

    Bisogna vedere quanto costa il set di filtri e il composto di calcio. Quest'ultimo può essere estremamente a buon mercato o terribilmente costoso, dipende da cosa sia di preciso. 

    RispondiElimina
  46.  Prova a sterminare agli americani il simbolo nazionale e poi vedi cosa ti fanno...

    RispondiElimina
  47. ehi, vero, non ci avevo pensato!

    RispondiElimina
  48. Beh,  visto che c'ero...
    La fratturazione idraulica non provoca l'inquinamento delle falde acquifere
    http://www.energy-daily.com/reports/New_study_shows_no_evidence_of_groundwater_contamination_from_hydraulic_fracturing_999.html La fratturazione idraulica  provoca l'inquinamento delle falde acquiferehttp://www.guardian.co.uk/world/2011/dec/09/epa-reports-fracking-groundwater-pollution?newsfeed=true(inconfutabile e certo è il fracking di scatole )

    RispondiElimina
  49. Mi sa che e` FRACKing nel senso dato in "Battlestar Galactica".
    Buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
  50. Posso mailarti un estratto dei conti che ho fatto e qualche articolo. Non abbiamo pubblicato niente perchè è stato un lavoro "delicato". Toto ha la mia mail.

    Ciao SM

    P.S. i fosfogessi non sono così poco conosciuti come pensi.

    RispondiElimina
  51. Come tutte le ceneri, la combustione concentra alcune specie chimiche tra cui il Potassio ma anche il Cesio (vedi Pellet radioattivo!!)
    SM

    RispondiElimina
  52. volete essere messi in contatto diretto, oppure devo fare da tramite? Non voglio rompere la privacy di nessuno :)

    RispondiElimina
  53. :)))))))))))))))))))))))))
    Evvai!
    SM

    RispondiElimina
  54. Scaldare a 1300 °C a mescolare il terreno favorisce l'evaporazione del Cesio (che ha un punto di ebollizione relativamente basso) che se ne va in forma di aerosol sino al filtro dell'altoforno. Qui viene trattenuto e concentrato e poi smaltito come rifiuto.

    Un conto è fare un provino con pochi grammi di terreno, un conto è la sostenibilità di questo metodo con migliaia di metri cubi di terreno contaminato. Costa. Amalgamare ed usare come materiale di edilizia profonda (dighe, supporti per strade e ponti) è senza dubbio più economico.
    1000 anni dovrebbero essere sufficienti per autosmaltimento per decadimento.

    SM

    RispondiElimina
  55. Se vuoi passare qualche ora a leggere pure tu, giraci le mail in copia :) Relazioni e articoli li ho in ufficio, faccio girare domani :)
    Adesso devo stirare :(
    SM

    RispondiElimina
  56. Scusa SM, iparli dei fosfogessi di Gela?

    RispondiElimina
  57. Oh certo, secolo più secolo meno....

    RispondiElimina
  58. Toto, ti pre avverto che la tua prima reazione sara` di mandarmi...
    Ma perche` non fare un tentativo di capire se il "gonnellino superiore zero" da` di matto o l`acqua un po` scende da una parte ed un po` scende da un`altra?
    Magari graficando i dati con un valor medio delle 12 o 24 ore e lo chiami "skirt_upp_0_medio".

    RispondiElimina
  59.  Grazie Sergio: la mia e-mail e' peakoil2010@hotmail.com, se mi mandi il pacchetto ti bonifico direttamente sul conto corrente... ok? :-)

      Ciao, e grazie.

         Roberto

    RispondiElimina
  60.  ... SM... freaking discus ha completamente cambiato il mio e-mail... possibile che non possa farsi i caxxi suoi e lasciare che la gente scriva quello che vuole?...

      peakoil2010"@"hotmail.com

     Roberto

    RispondiElimina
  61. Ti ho mandato una mail con domanda. Se non rispondi giusto non ti mando niente!! Procedura di sicurezza!
    SM

    RispondiElimina
  62. AnonimaFrancese27 febbraio 2012 17:26

    Si chiamerà tua cugina Isabella :-))))))

    RispondiElimina
  63. OT, ma importante:
    Una splendida congiunzione di luna, giove e venere, da non perdere, in questo momento!

    RispondiElimina
  64.  Menage a trois? Pervertito! :-)

    RispondiElimina
  65.  soprattutto... venere! :-)

    RispondiElimina
  66. ho fatto una fotina, ma avevo solo il cellulare e adesso il cielo si è un po' annuvolato. 

    Ma vi avevo dato il link delle foto che ho fatto venerdì scorso?
    http://flic.kr/s/aHsjypH6KE

    RispondiElimina
  67. Questa è quella con il cellulare di questa sera... di cui mi vergogno un po'

    RispondiElimina
  68. tranquillo, sono abituato a gente che mi chiede le cose più strane... una media è una passeggiata, in confronto. Intanto oggi non hanno più messo le misure orarie, si saranno accontentati di quello che hanno visto fino ad oggi. 

    domani vedo cosa riesco a fare. :)

    RispondiElimina
  69. Roberto, hai ricevuto la mia mail all'indirizzo sotto?
    'notte
    SM

    RispondiElimina
  70. Questi della commissione sono fuori come dei balconi

    http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20120227_09.html

    The commission says Fukushima Medical University Hospital, which is a
    core care facility for radiation exposure, was too busy dealing with
    patients injured in the earthquake and tsunami to properly treat
    radiation victims.


    Scusa, quali vittime delle radiazioni?
    SM

    RispondiElimina
  71. Mi piacerebbe sapere cosa dice la versione in giapponese nella speranza sia un'altra cattiva traduzione.

    Ricordo che durante l'evacuazione i cittadini erano controllati per contaminazione esterna, e che solo qualcuno era risultato positivo; forse si poteva pensare ad un miglioramento di questo servizio insieme al monitoraggio della dose in tiroide si dai primi giorni.

    RispondiElimina
  72. AnonimaFrancese27 febbraio 2012 23:16

    non vi si puo lasciare soli un secondo........peggio dei pupi che fate casciara ....:-))) (opss non so come si scrive ) ...ciao a tutti....ecco alcune foto centrale e zone della prefettura (so che Giovanna le ha già messe ma credo che le sue fossero solo della centrale..invece qui son anche attorno)
    http://mdn.mainichi.jp/photospecials/graph/20120226/8.html

    Ps : per Egiovanna non è che ti togli il capellino di lana Giovanna che ti vien la varicella cosi coperta ,.))))

    RispondiElimina
  73. fanno loro direttamente la media sulla giornata :)

    RispondiElimina
  74.  Roberto, ti avevo mandato una mail, non l`hai ancora letta oppure avevo scritto una fesseria?

    RispondiElimina
  75. Scherzi Anonima? Ieri c'è stata un'altra spolveratina di neve a quota 600 metri e  ho ancora la tosse...:(((
    PS. In ogni caso ho un debole per i berretti, al limite per Pasqua potrei passare ad uno di cotone:)

    RispondiElimina
  76. Grazie per  Un anno di Fukushima ! Di' un po', [ valido come attestato di frequenza? :))

    RispondiElimina
  77. L'ho letta ma non ho avuto tempo di rispondere, ero in viaggio d'affari... affari miei, sia chiaro... senza laptop, e rispondere dal telefonino mi fa andare fuori di testa, basta che sposto un dito un po' a destra o sinistra e lui parte in automatico con altre pagine... costi della benzina in svizzera, foto di figli... di tutto e di piu'... ho deciso che da telefonino leggo e basta, non rispondo piu'... cerco di farlo oggi, se riesco, scusa.

       Roberto

    RispondiElimina
  78. forse quest'articolo può aiutare a capire la confusione che si è creata subito dopo l'incidente
    Risulta che venivano testate le persone che "potenzialmente" potevano aver ricevuto radiazioni  prima di mandarle nei centri di accoglienza ed è successo un casino con  i malati evacuati dagli ospedali più vicini alla centrale
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T111216005954.htm

    RispondiElimina
  79. bene bene bene... Speriamo diventino sempre più frequenti questi interventi di supervisione. Sarei anche curioso di vedere come e per quando stanno schedulando questi interventi con robot subacquei. 

    In genere sono sempre un po' scettico di fronte a queste proposte da fantascienza, ma nella soluzione di questo incidente i robot (non proprio intesi come droidi da guerre stellari) avranno un ruolo determinante. L'unico modo che si ha per tappare le perdite nel PCV è mandarci un robot, non vedo altre alternative. 

    Sono perplesso sullo strumento per la rimozione dello stronzio e degli altri emettitori. Gli evaporatori fanno già benissimo questo lavoro. Che abbiano rimesso in funzione AREVA? Stando a quello che ci dicono ieri http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120227_01-e.pdf direi di no. 

    RispondiElimina
  80. certo, così passi subito all'orale!

    RispondiElimina
  81. Me lo aspettavo, Petrus Maximus dev'essere un PURO

    RispondiElimina
  82. Roberto hai perfettamente ragione per il swipe to change post (ovvero l'azione che tu riporti) sto disperatamente cercando un modo di disabilitarla, ma non ci riesco! 

    RispondiElimina
  83.  Puro e duro, per la precisione.

      R.

    RispondiElimina
  84. Hanno mandato Quince 2 nel reattore 2. Ci sono ben 6 video di cui una buona parte di scale! Tenere travelgum a portata di mano.

    Part 1: http://youtu.be/yTrHtBSOMIsPart 2: http://youtu.be/hfmYvX39ohoPart 3: http://youtu.be/EXQfeuXerhgPart 4: http://youtu.be/sKljU--2nPgPart 5: http://youtu.be/IbvOfOVHKxcPart 6: http://youtu.be/X7cC8vzJzr8

    Dettagli qui: http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120228_04-e.pdf

    Ha persino incontrato Quince 1, chiss+ cosa si sono detti!

    RispondiElimina
  85.  La mia non era una lamentela, era piu` un avviso di controllare la mail che leggi "non troppo spesso" :)

    RispondiElimina
  86. Ma da quando, con disqus, bisogna farsi diagrammi di flusso per capire chi risponde a chi?
    Oppure usano un server quantistico che esiste in piu` universi contemporaneamente e ti scrive la risposta prima della domanda?

    RispondiElimina
  87. il punto è la paginazione. quando i commenti superano i 40, allora si passa ad una nuova pagina. se tu stai visualizzando un commento che è una risposta di uno che non appartiene alla stessa pagina, allora si incricca tutto. A parziale soluzione puoi ordinare per più recenti, così dovresti risolvere il problema se le risposte sono a commenti nuovi.

    RispondiElimina
  88. Allora capo, per la rimozione dello stronzio et company, eccetto il trizio, rimando al seguente articolo dove si parla di nuove e non ben definite attrezzature da installare  a marzo
    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201201300001 

    Oggi un articolo del Mainichi conferma che secondo il Meti saranno introdotte apparecchiature di decontaminazione nel primo semestre del prossimo anno fiscale, (nell' ambito della riunione di emergenza del Meti sulle misure di smantellamento a medio e lungo termine del 27 febbraio)
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20120228p2a00m0na007000c.html 

    Sembra di capire che il fine ultimo dovrebbe essere di decontaminare il più possibile per disfarsi dell'acqua a mare.

    RispondiElimina
  89. E bravo Cotogno! Mi sapresti dire che cosa possiamo ammirare al 5 piano? E il foro per l'endoscopia ti ricordi a che piano  era ?
    Sai com'è sto buttando giù un progetto di salvataggio personale e mi manca qualche dettaglio tecnico per procedere. ( Tanto per cominciare per individuare e tappare le falle un bel tuffo nello scantinato in uno scafandro di piombo ed la faccenda è risolta. Niente Cotogni.)

    RispondiElimina
  90. Oppure potresti cercare la risposta nel concetto di mutamento dello Stagirita :)))

    RispondiElimina
  91. Dialogo tra Quince1 (detto Vincent) e Quince2 (detto Mr. Pizer).
    Q2: "Vince, ti vedo moribondo".
    Q1: "Mr. Pizer, una latta da una una pinta non puo` tenere un quarto (di gallone, NdK), se tiene una pinta fa del suo meglio. Non e` colpa mia se i geni del centro di robotica di Chiba mi hanno progettato con una batteria da due ore in piano e 20 minuti a salire le scale".
    Al primo che coglie la citazione in meno di un millesimo di secondo (lo riconoscerete dal sorriso sul muso con un velo di nostalgia) un pelacarote in ceramica. :)
    P.S. NO, non so come si siano persi il primo.

    RispondiElimina
  92. al quinto piano ci sono le due vasche, quella per il combustibile e quella utilizzata per mettere la testa del RPV durante la manutenzione e poi c'è la struttura che copre la testa del reattore. 

    La penetrazione endoscopica era dal piano 1 (quello che noi chiameremmo pian terreno. 

    Un tuffo con lo scafandro di piombo non lo faccio proprio...

    RispondiElimina
  93. Si è incastrato

    RispondiElimina
  94.  Mi riferisco a quando A scrive, B risponde e C risponde ad A e B e viene messo prima di B.
    Se 2 ripsondono allo stesso livello, chi posta per ultimo viene per primo.
    (IO) Sono gia` in ordine temporale inverso :)

    RispondiElimina
  95. Beh, si sottintende che  sarebbe un lavoro da Duri e Puri...

    RispondiElimina
  96. Grazie!
    Non ti e` venuto un sorrisino piccino piccio`?

    RispondiElimina
  97. Kumachan purtroppo non ho colto la citazione, (e il pelacarote mi serviva proprio) mi spiace, aspetto che qualcuno ci riesca e me lo spieghi. Comunque il dialogo tra i Cotognini è carinissimo

    RispondiElimina
  98. Dubito che i programmatori di disqus si siano letti Aristotele...  ;)

    RispondiElimina
  99.  Purtroppo bisogna finire sui film Walt Disney di fantascienza, "The Blackhole" in questo caso.

    RispondiElimina
  100. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 15:51

    youahhhhhhhhhhhhhhhhhhh come siamo colti a Unico.lab ;.))))

    RispondiElimina
  101. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 15:54

    ma lo sai che sei simpatico Kumachan ;.) ma a tal proposito....o mi sono perso un pezzo oppure non ti sei presentato...ma posso cheiderti senza offesa chi diavolo sei ? ;.)))))))))))) sai qui la rete va sorvegliata...si infiltrano spie ;.) dobbiamo monitorare ;.))) chutttt ;.) 
    scherzi a parte...e vero che mi manca l pezzo forte del tuo deciso ingresso nel cuor cuore del blog unico ;.))) firmato : Samanta....con la H ;.))))) heehehehe

    RispondiElimina
  102. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 15:55

    stai in forma smagliante Gio... ;.))).......i rigori invernali ti donano dinamicità e vitalità ;.)))) 

    RispondiElimina
  103. Senti, ne dubito anch'io, ma a citare Aristotele non si sbaglia mai, credimi! per esempio rifletti su questa frase  Se c'e' soluzione perché ti preoccupi? Se non c'é soluzione perché ti preoccupi?
    Ce n'è quanto basta per pensarci su una vita, non ti pare?

    RispondiElimina
  104. Io direi che ce n`e` quanto basta per NON pensarci!
    Se c`e` la soluzione vuol dire che qualcuno ci ha gia` pensato e la ha trovata e fornita.
    Se so che non c`e` soluzione vuol dire che qualcuno ha gia` dimostrato che non ci sia e sia inutile cercarla.
    Quindi in entrambe i casi io non devo perdere tempo a pensarci su e posso andare avanti con altro :)
    Ed almeno questa volta lo genero un sorriso?

    RispondiElimina
  105.  Isabella, ad unicolab (beh, il sito non e` nostro, siamo in subappalto di TOTOro) sappiamo di non sapere!

    RispondiElimina
  106. Adesso la stampo e l'appendo sulla porta del mio ufficio. La prossima volta che arriva il mio capo tutto trafelato gli dico: STOP, fermati un attimo, respira e leggi il cartello!

    RispondiElimina
  107. Samanta con la H che scrive Samanta senza H?
    E non posso piu` chiamarti Isabella?
    Finisco in depressione!
    Comunque mezzanotte e 20 e quindi alla prossima volta la presentazione.
    Ma se, mentre dormo, rompi un po` ad SM e Roberto, vedrai che due parole sull`orsetto sanno dirtele.
    :)
    P.S. e volevo vedermi Gregory House prima di dormire, accidenti. 8x14 love is blind.

    RispondiElimina
  108. kumachanTokyo : quale, quello del 1979 con quella colonna sonora stupenda?

    RispondiElimina
  109. Sì , sembrerebbe banalmente definitivo, però tu ti fideresti di un pirla qualunque che ti dice che non c'è soluzione o faresti di tutto per dimostrare che sei meglio di lui  e che una soluzione per Dio puoi trovarla tu? Eh? Vedi che l'argomento non si chiude?
    Comunque ho fatto la  ricerchina sul film  da te citato
    Ecco Vincent
    http://orionrobots.co.uk/image107

    RispondiElimina
  110.  Ciao: curiosita'.... questa frase/massima l'ho trovata, in inglese, attribuita al Dalai Lama, tu stai dicendo che e' originariamente di Aristotele?...

       Roberto

    RispondiElimina
  111. Rob io l'ho sempre conosciuta come attribuita ad Aristotele, ma non ci metto la mano sul fuoco, voglio dire si dovrebbe vedere a che proposito e in quale punto della sua opera la dice. Comunque googlando si hanno 37.700 risultati associando la frase ad Aristotele , 2. 960 associandola al Dalai Lama. 

    RispondiElimina
  112. mamoru_giappopazzie28 febbraio 2012 18:25

     La piu' bella che ho letto finora recitava grossomodo cosi':

    "Diffidate delle citazioni che trovate su internet"
    (Giulio Cesare)


    :D

    RispondiElimina
  113. Ciao Toto,
    è un pezzo che non ci sentiamo! ho visto le tue foto della luna a barchetta e mi viene in mente che negli anni '80 sono stato più volte in Yemen (Hodeidah sul mar Rosso) dove abbiamo costruito una centrale piccolina con 5 gruppi da 30 Mw e avevo cercato spiegazioni per quella luna sempre "sentà" (seduta in dialetto veneto) : ho letto la spiegazione data da voi e, ovviamente non ho capito nulla, se non che li è molto più facile vederla che non da noi. 

    .... certi chiari di luna indimenticabili, con tutti gli espatriati (di ogni razza e nazionalità) che venivano da tutte le parti dello Yemen. 

    C'era gente che per venire ai raduni di questa comunità formatasi spontaneamente, faceva decine di ore di mulattiere delle montagne e/o dal deserto su strade da galera: venivano da noi perchè disponevamo di una mensa per 2000 persone (di cui solo 150 erano italiani) e dei cuochi che ci facevano delle cene memorabili, servite in un oasi da mille e una notte (molto vicina al nostro campo) in cui la luna  e i falò erano le sole luci. Cose indimenticabili!.
    vi seguo sempre
    ciao a tutta la comunità  

    RispondiElimina
  114. bravo Paolo, che sei passato di qui! Mi hai ricordato di caricare su dropbox le scansione del libro di cui ci hai omaggiato.

    Li sto caricando sulla parte pubblica del dropbox, poi vi mando il link.

    RispondiElimina
  115. I link sono questi:

    Parte 1: http://dl.dropbox.com/u/9893552/caorso-part1.pdf
    Parte 2: http://dl.dropbox.com/u/9893552/caorso-part2.pdf
    Parte 3: http://dl.dropbox.com/u/9893552/caorso-part3.pdf

    Ma ci vorrà un po' prima che saranno disponibili...

    RispondiElimina
  116. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 20:42

    giornale piu per Kumachan o mamoru  forse 
    http://rebuildjpn.org/news/998 

    RispondiElimina
  117. anzi, @c916585afcece0a2f1dde407112f42c4  , visto che sei passato, oggi abbiamo messo sul nostro canale youtube una serie di video ripresi dentro l'edificio del reattore 2http://unico-lab.blogspot.com/2012/02/robot-subacquei-per-riparare-i-reattori.html#comment-451162160

    Egiovanna  ci chiedeva lumi su cosa vedeva, forse tu puoi esserle d'aiuto! tieni conto che lo scopo era l'ispezione del 5 piano, quello che ospita le piscine. 

    RispondiElimina
  118. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 20:54

    ;.) molto carina l'idea di un  TOTOro  ;-) da cui siamo in subappalto ;.) bravo Kumachan ;.) 
    Genoveffa ;.) 

    RispondiElimina
  119. AnonimaFrancese28 febbraio 2012 20:54

    Ehi ma @Ste se lo è mangiato il dromedario????

    RispondiElimina
  120. Roberto, Massimo,
    ma come fate a partecipare attivamente ai commenti dello Strafatto Quotidiano sugli articoli che ad un anno dall'inizio della crisi si vanno infittendo? Dovete avere uno stomaco di ferro per dibattere con le persone che scrivono la. Che se fossero solo di parte sarebbe una disputa dialettica, ma sono proprio ignoranti nel senso letterale del termine.

    No guarda, io piuttosto mi sparo 2 ore di video col mal-di-mare tra quelli linkati da toto. E quando finisco i video ricomincio da capo sino a che la testa mi casca sulla tastiera.
    Speriamo che il delirio dell'anniversario passi rapidamente e si torni nel silenzio a seguire gli eventi. Come dev'essere.
    Ciao SM

    RispondiElimina
  121. mamoru_giappopazzie28 febbraio 2012 21:54

    Ne ha scritto anche il NYtimes con i soliti toni melodrammatici

    RispondiElimina
  122. Se quello che dice che non c`e` soluzione sono io o Doraemon o Doctor Who...
    Non c`e` soluzione.

    RispondiElimina
  123. Se hai link che non posso far tradurre a google passali direttamente a mamoru, io il giapponese lo sto imparando per osmosi.
    Col mio giapponese da battaglia vado quasi ovunque e compro di tutto, ma rimangono mooolti limiti.
    Forse imparo piu` velocemente se la prossima e` una giapponese che non parla inglese (e/o che non mi dice che si stressa a parlare giapponese con me).

    RispondiElimina
  124.  La domanda non era per me, ma...
    Io lo faccio/facevo perche` non sopporto tutte le vere e proprie frottole che si raccontano sin dall`inizio su quello che succede qui.
    Ne ho lette di cotte e di crude sia nei commenti che dai giornalisti e pure da "esperti".
    Gli aneddoti a riguardo sono tanti, alcuni postati sulle giappopazzie di mamoru.
    Repubblica che scrive che il limite della radioattivita` per il pesce e` stato triplicato, mentre non c`era proprio ed e` stato usato quello della carne, 500Bq/kg che e` la meta` di quello internazionale e di quello usato in Italia fino a quando il nostro governo non ha scoperto che quello nipponico fossela meta`.
    A tal proposito, il cambiamento italiano e` stato fatto per motivazioni scientifiche? No, puramente politiche del "facciamo finta di fare qualcosa".
    Poi c`e` stato un giornalista del corriere che descriveva la fuga da Tokyo... seduto ad Osaka.
    Poi il "super esperto americano", il bello e` che sulla carta lo e`, Michio Kaku che diceva che bisognava smettere di buttare acqua sui reattori e bombardarli di boro.
    Sara` un esperto, ma se non ha capito che prima di buttarci boro bisognava almeno andare sopra ed aprire CV e RPV, allora e` un bischero megagalattico.
    Poi, 4 mesi dopo i 20mila morti (di cui nessuno parla), gli esperti di aljazeera vengono fuori che bisogna evacuare Tokyo.
    Io sono a nord-est di Tokyo, la parte piu` contaminata, e sebbene non sia ancora precisa la conversione del mio geiger posso far proporzioni e dire che dove abito ora faccio 80/90CPM, la casa dei miei genitori in Italia fa 120CPM e le case di alcuni amici (sempre Italia, controllo durante le vacanze di Natale) fanno da 90 a 150CPM.
    Perche` ho preso il geiger? Per tranquillizzare il parentame (e magare zittire gli ...... [autocensura] che ne sparavano sui giornali una ogni 5 secondi).
    A me erano bastati i due viaggi degli esperti nucleari italiani che hanno confermato i dati giapponesi in mezzo giappone, oltre all`ARPA romagnola che ha controllato nelle vicinanze della motoGP a Tochigi.
    A proposito:
    http://www.fim-live.com/fileadmin/user_upload/medias/MotoGP/2011/Laguna_Seca/Relazione%20preliminare%20motoGP.pdf

    Con questo post forse soddisfo anche l`innominata Genevieve.

    P.S. Quando e` uscita la storia del genitore che scappava da Tokyo perche` c`era troppa radioattivita` vicino al campo da baseball di Edogawa, ci ho fatto un salto e girato 3 volte intorno, oltre a vedere i liceali dell`Edogawa vincere. Da qualche parte ho le foto.

    RispondiElimina
  125.  Tornando all`OT "The black hole".
    Si`, mi riferisco al film del 1979.
    Si`, ha una colonna sonora meravigliosa di cui potete sentire la prima traccia "minacciosa" qui durante i titoli:
    http://www.youtube.com/watch?v=aGm-hoFk0Qg&feature=related

    Completo con altre simpatiche citazioni di V.I.N.CENT:
    V.I.N.CENT: There are three basic types, Mr. Pizer: the Wills, the Won'ts, and the Can'ts. The Wills accomplish everything, the Won'ts oppose everything, and the Can'ts won't try anything.

    V.I.N.CENT: To quote Cicero: rashness is the characteristic of youth, prudence that of mellowed age, and discretion the better part of valor.

    Lieutenant Charles Pizer: Vincent, were you programmed to bug me?
    V.I.N.CENT: No, sir, to educate you.

    Dan Holland: It's only dinner.
    V.I.N.CENT: Said the spider to the fly.

    V.I.N.CENT: I don't mean to sound superior, but I hate the company of robots.

    V.I.N.CENT: A wolf remains a wolf, even if it has not eaten your sheep.

    V.I.N.CENT: A pint can not hold a quart, Mr. Pizer. If it holds the pint. it's doing the best it can.

    Lieutenant Charles Pizer: You know what they say, Vincent, all work and no play...
    V.I.N.CENT: All sunshine makes a desert, so the Arabs say.

    V.I.N.CENT: If one dances, one must pay the piper.

    Kate McCrae: V.I.N.C.E.N.T (dopo aver rischiato di essere distrutto dal buconero) said there are old pilots, and there are bold pilots, but there are very few old, bold pilots!

    A TOTOro suggerisco invece, come frase da mettere sulla porta, quella che al momento uso su skype:
    "se non porti una soluzione, allora fai parte del problema".
    :)
    P.S. con l`arrivo di marzo mi aspettavo una temperatura primaverile ma sta nevicando!

    RispondiElimina
  126. tutto quanto dici è verissimo, ma di fegato ne ho uno solo e preferisco tenermelo sano evitando troppe discussioni in cui sono già che prenderei solo nervoso e basta. :)

    RispondiElimina
  127. parla di qualcosa di interessante? 

    RispondiElimina
  128. quando il mio capo arriva con una soluzione in genere equivale a premere il bottone dell'autodistruzione :)

    RispondiElimina
  129.  ... secondo me lurka...

    RispondiElimina
  130.  A quanto ho finalmente capito e` una relazione di un gruppo indipendente da cui si vede che nel governo si spendeva piu` tempo a scartabellare la legislazione in caso di incidenti nucleari che non i manuali.
    Senza contare che diversi manuali erano inutili poiche` nessuno prevedeva che vi fossero terremoto, tsunami e 3 giorni senza elettricita` contemporaneamente.
    Comunque e` spiegato che il governo ha ordinato di mandare da tutto il Giappone gruppi elettrogeni a F1 gia` nelle primissime ore e tepco non spiegava perche` non avessero ancora corrente.
    Tra le cose sballate: diversi ordini gli ha dati Kan anziche` il responsabile sul posto, tra questi l`ordine di ventilare o le dimensioni delle batterie da usare.
    Se penso che per azionare alcune elettrovalvole sono andati in parcheggio ed hanno prelevato tutte le batterie delle macchine :)
    Presumo nei prossimi giorni si capira` qualcosa di piu`.

    RispondiElimina
  131.  Sono i casi in cui gli suggerisci che cambiando l`1% della sua idea migliori del 20% e gli cambi il 99%.

    RispondiElimina
  132. Sai com'è per Chernobyl ci fu il fantomatico radioamatore indipendente di Kiev che parlava di centinaia di morti per le strade di Kiev ... no comments.

    Lascia perdere i CPM e i fattori di conversione del tuo GM, prendi 150g di terreno (eventualmente 1-2 campioni diversi) mettili in flaccone o sacchetto e mandali per posta a questo indirizzo:

    LENA - Via Aselli, 41 27100 Pavia Italy

    se fosse costosa per te la spedizione fai pure a carico del destinatario. Utilizza un imballo voluminoso e metti i campioni al centro. Così, in forma riservata, ti faccio avere i risultati delle misure.
    Ciao SM

    P.S. usa guanti e lavati le mani dopo il campionamento :)

    RispondiElimina
  133. Guarda, ti dirò che il fatto che in alcuni casi fosse Kan e non le agenzie deputate piuttosto che gli stessi operatori a dover confermare le decisioni, ha lasciato un po' perplesso anche me. 

    Il fatto della corrente mancante, nonostante fossero stati inviati i generatori su gomma viene spiegato anche nell'interim report, ma probabilmente nessuno vuole ascoltare. Avere disponibilità di corrente non significa aver risolto il problema, devi anche avere un quadro a cui attaccarti e se questo sta sott'acqua non è così banale. 

    Sempre nel report si dice che di fatto i manuali per la gestione dell'incidente gravi non erano adeguati alla circostanza perché in nessuno di essi veniva descritta una situazione così complessa in cui un failure multiplo di praticamente tutti i sistemi rendeva impossibile quasi ogni operazione. 

    Se vogliamo questa è una pecca del manuale e dell'addestramento in condizioni di emergenza. 

    RispondiElimina
  134. devo vederlo questo film prima o poi!

    RispondiElimina
  135. se non porti una soluzione, allora fai parte del problema
    Piuttosto abusata... preferisco di gran lunga il motto del grande D. Bianchi:
    Cattiva organizzazione dal tuo lato non significa emergenza dal mio.
    :-)

    RispondiElimina
  136. A proposito di video, parliamo un po' di cose serie. 

    Ieri sera li ho visti tutti e sei e credevo di vedere molte più scale, invece ce ne erano solo all'inizio del primo. Il Quince2 è praticamente stato due ore o quasi al 5 piano del reattore 2. E il lavoro principale che ha fatto è stata una mappa di dose ambientale del piano. Secondo il mio modesto parere, lo scopo di questa misura è quello di cercare di capire come agire per la futura rimozione del combustibile esausto dalla piscina, perché è lì che si dovrà lavorare e anche per parecchio tempo. 

    Ora, il reattore 2 è l'unico ad avere l'edificio intatto e l'esplosione, se c'è stata (!), è stata molto differente dalle altre. Tutto questo per dire che la dose su quel piano non credo possa essere causata in larga parte da fall-out, quindi non credo (è una mia opinione) che decontaminare i pavimenti possa migliorare di molto la situazione. Questa mia opinione è supportata dalla cartografia. Il cerchio verde rappresenta la posizione del tappo del PCV sotto il pavimento mobile del piano. Le misure di rateo di dose fatte nei punti 5, 6 e 7 sono di gran lunga superiori alle altre e i numeri sull'altro lato che sono le misure fatte nella precedente visita di Quince1 sono comparabili. Da dove arriva questa dose? La risposta è secondo me una sola, dal nocciolo che sta sotto e che non è schermato. In condizioni normali il combustibile è sommerso da acqua e quindi la dose è schermata, ora no. 

    Ammesso che con quei ratei di dose è piuttosto difficile pensare che si possa mandare uomini a lavorare per periodi di tempo sostenuti, un modo per schermare sarebbe allagare vessel, il che significa, tappare le perdite, oppure implementare il circuito "corto" di cui abbiamo già più volte parlato.

    Voi cosa ne dite?

    RispondiElimina
  137. Mi piacerebbe che qualcuno facesse il punto della situazione.
     Quince 2 ci ha detto che il rateo al 5 piano è molto alto e l'umidità al 70% , inavvicinabile per gli uomini.
    Per l'inserimento endoscopio al 1 piano si era misurato un rateo  di circa 25,71 millisievert / ora, gli operatori avevano lavorato per 7 minuti assorbendo una dose di 3.000 mSv.
    Come si muoverà la Tepco?
    I ratei riferiti in rosa ai diversi piani before October 20 sono stati rilevati da Quince 1 ?, prima di bloccarsi aveva fatto  il giro di tutti i piani? E perché before October, cosa è successo ad Ottobre?
    Mi riferisco a 
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120228_04-e.pdf 
    Per la storia
    From AP Tokyo (6/24/2011):The Quince robot, developed by Chiba Institute of Technology for nuclear and biological disaster relief activity, had ventured out into the Unit 2 reactor building to set up a gauge to measure the contaminated water pooling in the basement. Radioactivity inside the reactor buildings is too high for workers to take measurements there.The machine got stuck at a staircase landing and failed to go downstairs, TEPCO spokesman Junichi Matsumoto said. A cable that was supposed to drop a gauge into the basement also malfunctioned.The workers retrieved the robot and were going to make adjustments before sending it back in for another try, Matsumoto said. He did not elaborate.

    RispondiElimina
  138. Ok Toto, è così, le ultime immagini trasmesse da Quince 1 risalgono al 20 Ottobre
    The first disaster relief robot made in Japan to be used at the Fukushima No. 1 nuclear power plant has been stranded in the No. 2 reactor building since Oct. 20. http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ2011102215456
    Complessivamente ha effettuato 6 missioni tra il 24-6-2011 e il 20-10- 2011. Così si spiega quella data di giugno.

    RispondiElimina
  139. NO GOOD, NO GOOD
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/national/archive/news/2012/02/29/20120229p2g00m0dm058000c.html 

    Se proprio lo volete... ( a propo,  sa nessuno  quanto MOX  c'è nel 3?)
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/national/archive/news/2012/02/29/20120229p2g00m0dm059000c.html 

    RispondiElimina
  140. Analisi impeccabile.

    RispondiElimina
  141. si era misurato un rateo  di circa 25,71 millisievert / ora, gli operatori avevano lavorato per 7 minuti assorbendo una dose di 3.000 mSv
    Attenta, sembra che hai scritto 3 000 (tremila) mSv... o le virgole o i punti decimali, almeno nella stessa frase :-)
    Sul momento mi sono detto "tremila????

    RispondiElimina
  142. mamoru_giappopazzie diffidate delle citazioni latine che trovate su internet. Senza il "latine" perde parecchio purtroppo.
    Anche tu bazzichi da quelle parti?

    RispondiElimina
  143.  Eh no, Giovanna... GOOD! GOOD!... altro che'!

      Leggi bene:

      "It remains unclear whether the cracks and the radiation leak were related."

      .... magari non c'entra nulla... ma dato che si parla di nucleare mettiamo li' la "notizia", i soliti gonzi ci cascheranno...
     
       ... e...

      "According to the NRC documents, Mitsubishi Heavy discovered a 5 inch
    (12.7 centimeter) long crack in the dissimilar metal weld between the
    divider plate and the channel head of the steam generator of the unit 3
    reactor during its routine visual inspection in March 2009."

       ... quindi, riassumendo: non c'e' stato alcun incidente, e si sono accorti del problema durante un'ispezione di routine. Non fanno altro che tagliare i tubi e/o saldarne di nuovi, i miei ex-colleghi di ITER mi hanno detto che e' un'intervento di routine, entri nel generatore di vapore con la tuta e in poche decine di minuti e' fatto.

      Roberto

    RispondiElimina
  144. Attenzione: l'accesso a internet puo' essere costoso... :-)

       http://pbadupws.nrc.gov/docs/ML1200/ML120090313.pdf

      R.

    RispondiElimina
  145. anche loro però... potevano mettere un firewall! :)

    RispondiElimina
  146. Sento molto odore di "commerciale" dietro queste segnalazioni e non conformità di pezzi o parti. Del pari commerciale è l'impiego del MOX. A questi prezzi dell'Uranio e con queste grosse disponibilità da parte dell'industria estrattiva non credo sia conveniente usare il MOX. Tutto fermo dunque.

    Articoli come questo sono illuminanti sulle azioni vere intrapprese da governi in materia di energia, al di là delle dichiarazioni dei politicanti di turno. Dal secondo link direi che per la scommessa mia e di Roberto, è lui a segnare il punto (per ora).

    Ciao SM

    RispondiElimina
  147. Cos'è good Roberto, che si consegnino generatori di vapore con le crepe tanto poi è facile aggiustarli? Scusa ma non vedo una coerenza logica nel tuo ragionamento.
    Certamente non c'è stato nessun incidente, non era questo il punto né il titolo dell'articolo, il punto erano le crepe in un generatore di vapore e un'abnormal attrition riscontrata in tubi di un altro generatore vapore sempre della Mitsubishi. Punto. Sarebbe stato bene non averli riscontrati.

    RispondiElimina
  148. OT
    A dicembre 490 miliardi come regalo di Natale
    oggi 530 miliardi, 
    oltre mille miliardi alle banche in 3 mesi ad un tasso dell'1%
    NO COMMENT
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/29/dalle-banche-richiesta-record-liquidita-quasi-miliardi-euro/194560/ 

    RispondiElimina
  149.  ... in compenso voi greci potrete ripagare il vostro debito con il IV reich in questo modo...

      http://qualenergia.it/articoli/20120229-helios-dettagli-progetto-fotovoltaico-anti_debito-della-grecia#comment-3498

      Notare la nascita di un nuovo concetto tecnologico: il trasferimento statistico dell'elettricita'... se non hanno la faccia come il cu.lo questi non so chi ce l'abbia... :-(

      Roberto

    RispondiElimina
  150.  Che li abbiano consegnati con le crepe lo dubito proprio, almeno non intenzionalmente, se non altro perche' prima di installare un generatore di vapore sicuramente la societa' che gestisce il reattore lo controlla al 100% (cioe' tutti i 9 mila e passa tubi, lo fa una macchina assistita da uno/due operatori).
      La perfezione non esiste, neanche in campo nucleare ne' aereonautico ne' aerospaziale, cioe' i campi dove i controlli sono maggiori... e il rischio zero non esiste.
      L'unica maniera per non correre rischi tecnologici e' di tornare alla preistoria, rischio zero di morire di Fukushima ma rischio 100% di morire entro il 30-esimo anno di vita.

      C'e' una scelta da fare, io so qual'e' quella giusta, tu no?

       Roberto

    RispondiElimina
  151. hai ragione, e credo che il commento all'articolo abbia centrato il senso di quello che volevano dire...

    RispondiElimina
  152. AnonimaFrancese29 febbraio 2012 20:12

    AHAHAH l'innominata Geneviève...;.) rido da sola ;.) 

    RispondiElimina
  153. AnonimaFrancese29 febbraio 2012 20:14

    Accidemberrbola ------,ma la laurea in fisica ad honorem ........... quando gliela data a Egiovanna  ??????

    RispondiElimina
  154. Pensa che qualcuno ancora "spera" che le banche mettano questi danari nella ripresa economica. Come dare il miele ad un orso sperando che lo vada a vendere al mercato e faccia beneficienza col ricavato.
    SM

    RispondiElimina
  155. Non ci sono parole, secondo me questa è truffa e plagio oppure circonvenzione di "indebitati".

    Sono solidale ai greci! Installerò una turbina eolica sul tetto di casa mia e 2-3 pannellini per quando non c'è vento.
    SM

    RispondiElimina
  156. Caro SM anche noto come Mr Pellets, c'è un lettore che ha bisogno del tuo conforto: http://disq.us/5qa681?imp=0dac4502-f96e-4637-a016-5586a22cc030&thread=299067163&zone=email_notification&event=shortener_click

    RispondiElimina
  157. AnonimaFrancese29 febbraio 2012 21:00

    su Arte il bilancio dell'IRSN nella persona del presidente generale di IRSN
     Jacques Repussard  , su Fukushima,  in video in fondo alla pagina e alcuni commenti : vi consiglio di guardarlo: 
    http://www.arte.tv/fr/Japon---Tokyo-en-danger-a-cause-de-Fukushima-/6437178.html

    RispondiElimina
  158. AnonimaFrancese29 febbraio 2012 21:41

    mhhhhhhhhhhh bizzarra massima firmata SM ;.)))) dare del miele ad un orso che lo vada a vendere al mercato e faccia beneficienza....,.))) mhhh dovro parlarne con un analista ferrato ;.)))

    RispondiElimina
  159.  ... manca l'orale ;-)

    RispondiElimina
  160. AnonimaFrancese29 febbraio 2012 22:46

    credo ci sia stata da poco un altra  scossetta non piacevole ;.( .....
    https://www.youtube.com/watch?v=GnttOEDsGyM&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  161. It is now essential for Europe to utilize Greece’s potential as a “Nabucco for the sun.” 
    https://ip-journal.dgap.org/en/ip-journal/regions/helios-rescue 

    Comunque esiste un elettrodotto sottomarino Italia-Grecia
    http://it.wikipedia.org/wiki/Elettrodotto_Italia-Grecia 

    Qui i dettagli in video
    http://videomapsitalia.blogspot.com/2010/06/mappa-del-percorso-dellelettrodotto-tra.html 

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=if67CeSOhzY

    RispondiElimina
  162. Eh sì, lì casca l'asino!

    RispondiElimina
  163.  Mi fischiano le orecchie, quindi rispondo... hai ragione, meno male che il commento finale su quello che SAREBBE POTUTO succedere se questo e se quest'altro si fosse verificato viene dal direttore dell'IRSN... di questo sono cosciente perfino io che non sono direttore neanche di me stesso, figurati... se i venti invece che verso l'oceano e, per soli pochi giorni, verso nord-ovest fossero stati fissi verso sud/sud-ovest, Tokyo sarebbe deserta in questo momento... e quindi?... affermazioni come questa sono ovvie ed evidenti, col senno di poi, il problema e' che il direttore di IRSN non dice le VACCATE che scrivono certi blogs, tipo "il corio e' uscito dal reattore e adesso sta sprofondando al centro della terra", oppure "ci sono centinaia di bambini ai quali sono gia' stati rilevati noduli alla tiroide", oppure "bisogna fermare la centrale di Fessenheim perche' e' a rischio di tsunami"... sono queste le cose che mi fanno andare in bestia, ma se preferisci che non dica niente posso farti contenta.

      Resta il fatto, incontestabile, che 40 anni di nucleare in Giappone hanno evitato decine di migliaia di morti da polveri sottili, metalli pesanti, piogge acide, e tutto il resto, cioe' cose che questo incidente non provochera' mai... se poi vuoi nascondere la testa sotto terra come gli struzzi e far finta di niente fallo pure.

      Roberto

    RispondiElimina
  164.  La  matematica e' senza pieta': 130 miliardi di prestito, piu' i 20-25 che servirebbero per i 10 GWp di pannelli/centrali, e tralascio i svariati miliardi necessari per collegare GRE e DE e trasportare 10 GW di potenza di picco (che non sono mai 10, ma facciamo finta)... fanno 150 miliardi almeno... anche tralasciando gli interessi (me le vedo le banche che dicono... "rimborsateci solamente il capitale, gli interessi li offriamo noi...").... a 6 cEuro/kWh (valore piu' o meno di mercato del kWh) ci vorrebbero piu' di 140 anni per ripagare il prestito... anche supponendo che si valuti come "pregiato" il kWh FV e se ne raddoppi il valore, ci vorranno 70 anni... se non e' presa per i fondelli questa non so cosa lo sia.
     
      E lo chiamano "Helios, il progetto ANTI DEBITO della Grecia"!... spudorati.

       Roberto

    RispondiElimina
  165. Link no.1: economisti che parlano di energia... da evitare: non sanno la differenza fra TW e TWh...
      Voto: 3

    Link no.2: il cavo sottomarino c'e' gia', ma puo' trasportare al massimo 500 MW, qui vogliono trasportarne fino a 20 volte tanto, su una distanza di piu' di 1200 km, dalla Grecia fino a Venezia, per poi interrarlo attraverso parte del Veneto e del Friuli, passare l'Austria da sud a nord, ed arrivare in Baviera.\
      Tutto questo con perdite di almeno il 5-6% per ogni 1000 km di distanza (per i moderni cavi in corrente continua alta tensione)... a me sembra 'na strunzata... ma di quelle grosse.
      Voto: 2 - -

      Roberto

    RispondiElimina
  166. Che ne dici di un mazzafrusto a tre teste? Sarebbe molto appropriato al caso

    http://www.azlame.it/public/coltelli/images/dettagli/ag076.jpg

    RispondiElimina
  167. AnonimaFrancese1 marzo 2012 09:48

    marrronnaaaa come prendi di aceto subito Ro ;.)))) un po di tisana rilassante no eh??  ormai lo sai che per queste situazioni sei il mio bersaglio preferito....ma non lo faro piu se ti devi agitare cosi tanto ;.) per il resto hai ragione tu e ho ragione io....mettiamola cosi...diciamo che per i tuoi decine di migliaia di morti spalmati su decenni mi vien da pensare che qui si potevano avere morti a volontà per panico, caos, follia di quel che in quei momenti deve essere quasi impossibile da contenere come evacuare una Tokyo e prefetture adiacenti  e poi morti garantiti negli anni successivi per aria irrespirabile ed emissioni continue in caso di abbandono di una centrale composto da "qualche reattore" ? o sbaglio? oppure intravedevi una manina magica a fermare il tutto li? credo che è in questo che risiede la paura  di molte persone.... Detto cio nulla di tutto questo si è avverato grazie alla serietà di quei 50 che sono rimasti la dentro e di una struttura che poco a poco ma con fermezza, si è messa in moto in modo capace malgrado le centomila difficoltà reali, obiettive  ed emotive per ciò che accadeva la attorno a loro..... e meno male che eravamo in Giappone....!!! Pensa allo stesso in luoghi del pianete diversi e di lunga famosi per non essere cosi efficaci....? Personalmente una proposta io ce l'avrei: un reattore per centrale.....almeno nel caso di gravi incidenti,  non ci può essere un meccanismo di danni a catena .....dico una follia??? 

    RispondiElimina
  168. Cosi o avresti una centrale che rende poco (in termini di potenza elettrica) o dovresti avere un reattore solo che produca da solo la potenza di 4-5.
    Non dimentichiamo che una centrale non è un esercizio di fisica, ma deve rendere economicamente.
    D'altra parte né a Fukushima né a Chernobyl si sono avuti effetti a catena fra i reattori.

    RispondiElimina
  169.  Aceto? Tisana per rilassarmi? Ma io sono cal-mis-si-mo!... ti ho semplicemente risposto, cherie! :-)

      Comunque, visto tutto quello che hanno combinato, e che TEPCO combina ancora... dire che la tua frase sull'efficacia dei giapponesi te la potevi risparmiare... secondo me sarebbe successo lo stesso ovunque ci sia una centrale nucleare, la gente non scappa via, almeno non quelli che potrebbero fare qualcosa, mi rifiuto di crederlo... dopotutto hanno sempre famiglia e amici che abitano attorno alla centrale, quindi scappare sarebbe folle.
      Prova ne e' che non sono scappati a Three Mile Island, non sono scappati a Chernobyl, e non sono scappati a Fukushima... e non sono scappati a Tokai Mura, non sono scappati in altri casi di incidenti di criticalita', e' personale altamente qualificato e motivato, soprattutto.
      Sanno benissimo che i reattori nucleari NON scoppiano (in senso nucleare), e prima di avere veramente dei problemi grossi ci vogliono decine di ore o giorni, quindi il tempo di tentare qualcosa c'e' sempre.
     
      Truly yours,

        Roberto

    RispondiElimina
  170.  Ostia, bellissimo gadget, Giova'! :-)

      Si potrebbe colpire contemporaneamente fraulein Merkel, la mente malata che ha partorito il progetto Helios, e un attivista di GreenPiss... me lo fai provare?

       R.

    RispondiElimina
  171. AnonimaFrancese1 marzo 2012 13:40

    Allora Ste se l'e mangiato il dromedario e toto ? chi se l'è mangiato toto???? 

    RispondiElimina
  172. AnonimaFrancese1 marzo 2012 13:41

    le foto di Cryptome: 
    http://cryptome.org/2012-info/daiichi-022012/daiichi-022012.htm

    RispondiElimina
  173. AnonimaFrancese1 marzo 2012 13:51

    al di la dei siti che lo evocano e fin qui ok , ma mi spiegate pero di quale fumo denso potrebbe trattarsi ????
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=94jcjN5uK5M#%21

    RispondiElimina
  174. sono qui! e chimmesemangia amme! 

    RispondiElimina
  175. vuoi la mia opinione? è l'acqua che stanno spruzzando sugli alberi! 

    RispondiElimina
  176. Beh, a dire il vero sembrerebbe che il n. 3 abbia influenzato l'integrità dell'edificio di contenimento del n. 4 ed in effetti si tratta della prima volta che ciò accade. Sempre che l'ipotesi della circolazione dell'idrogeno dal 3 al 4 sia ancora attuale e non confutata.

    Per il resto sono d'accordo. Dubito che i guai della Costa Allegre siano in relazione ai guai della Costa Concordia, ma so che qualcuno ha avanzato e sostiene questa ipotesi.
    SM

    RispondiElimina
  177. Elettrodotti? Ma molta gente pensa che la corrente elettrica si materializzi nella presa di corrente di casa dove attacca il caricabatterie del cellulare, o al più in una pila condominiale.

    Secondo te se negli elettrodotti passano i verdissimi kW da FV l'elettrosmog sarà green oppure bio?
    SM

    RispondiElimina
  178. Dai però, era carino eh?

    RispondiElimina
  179. Ho messo un commento ma lo reputo inutile. Passate alcune settimane salterà fuori un altro che richiede la stessa cosa e non si andrà a cercare le risposte consolidate, le chiederà di nuovo.
    SM

    RispondiElimina
  180. AnonimaFrancese1 marzo 2012 14:08

    Alberi?????????ma scherzi toto?

    RispondiElimina
  181. Con oggi hanno finito le operazione di decontaminazione della piscina 3. Erano iniziate a metà gennaio. Aspettiamo i risultati delle analisi per vedere l'effetto 

    RispondiElimina
  182. è da ottobre che lo fanno! 
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/10/verso-il-cold-shutdown.html

    RispondiElimina
  183. AnonimaFrancese1 marzo 2012 14:23

    ma me lo ricordo bene e ne avevamo parlato a lungo anche con Egiovanna ...........ma qui non sembra un getto d'acqua o il suo vapore che dovrebbe essere limitato...se guardi da dove viene..li mica c'è la giungla...;.)(

    RispondiElimina
  184. bravo, anzi bravi. ho visto che avete risposto. settimana prossima torneremo a dare la risposta. anzi, nonostante tu abbia già fatto un ottimo lavoro e ci siano già disponibili dei riassuntini sul web, possiamo pensare di scrivere un articoletto a riguardo. 

    RispondiElimina
  185. AnonimaFrancese1 marzo 2012 14:24

    OT ; nella vecchia cantina del radiologo ;
    http://www.asn.fr/index.php/S-informer/Actualites/2012/Incident-radiologique-dans-un-immeuble-d-habitation-de-Lyon

    RispondiElimina
  186. tralascio di domandarti dove trovi tutta questa oggettistica :) 

    RispondiElimina
  187. tieni conto dello zoom che ti ammazza la prospettiva...

    hai chiesto un opinione: a me quello sembra proprio il getto di un idrante, specie per come cambia direzione :)

    RispondiElimina
  188. Non mi sembra affatto OT.
    In un blog dove si raccolgono le cappellate fatte dai giapponesi di Fukushima ritengo che le cappellate fatte dai signorini perfettini dell'IRSN siano assolutamente in tema.

    Attribuire ad un intervento maldestro su vecchi apparati radiogeni (presumibile ampolle con sali di Radio) mi sembra una spiegazione "molto probabile". Una volta mi è capitato di vedere una di queste "provette" molto vecchie letteralmente sbriciolarsi ad una presa leggera. Quella volta c'era una soluzione liquida. In caso di polvere è peggio.

    SM

    RispondiElimina
  189. In attesa dei numeri di questa piscina, qualche informazione sulle altre:

    Inizio rimozione dei sali dalla piscina 4 (21/ago)
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/08/il-reattore-1-scende-sotto-i-100-gradi.html 

    Contaminazione nelle quattro piscine prima di ogni opera di decontaminazione. (26/ago) 
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/08/fukushima-aggiornamento-centrale.html 

    Piscina 4 coperta di galleggianti (28/set)
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/09/le-conseguenze-di-roke-sullacqua.html 

    Rimozione dei contaminanti dalla piscina 2 (10/dec)
    http://unico-lab.blogspot.com/2011/12/fukushima-si-prepara-la-fase-3.html 

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...