Cerca nel blog

Loading

18 febbraio 2012

Un sensore guasto nel reattore 2


E' stato indubbiamente il protagonista assoluto di questa settimana. Il repentino e inaspettato aumento della temperatura letta da uno strumento posizionato sul fondo del vessel di pressione del reattore 2 ha fatto aumentare i livelli di guardia all'interno della centrale di Fukushima Daiichi. Ricordiamo che oltre a rappresentare un parametro fondamentale per la definizione di stato di spegnimento a freddo, la temperatura del fondo del vessel è uno degli indicatori importanti per lo stato di salute del reattore.

A circa un anno di distanza dall'avvenuto meltdown degli elementi di combustibile, il calore di calore di decadimento residuo è al di sotto della soglia minima per mantenere il corio, ovvero la miscela di combustibile nucleare, zirconio, barre di controllo e acciaio, in uno stato sufficientemente fluido da potersi muovere. E' molto più simile alla lava solidificata che continua sprigionare un'importante quantità di calore. Calore che potrebbe provocare ulteriori danni alle strutture metalliche e rendere ancora più difficoltose le operazioni di rimozione.

Breve punto della situazione

Alla fine del mese di gennaio, in corrispondenza con una serie di lavori sulla sostituzione delle tubazioni temporanee con altre maggiormente affidabili, si era proceduto ad una diminuzione della portata del sistema di Core Spray (CS) compensata da un aumento della portata attraverso il circuito principale dell'acqua. Vedete nel grafico qui a fianco che la portata totale (linea blu) è rimasta praticamente invariata fino al 4 febbraio. In quel momento si è iniziato a verificare un aumento della temperatura nella parte inferiore del RPV come evidenziato da questo secondo grafico.
Va fatto notare che per il reattore  numero 2 ci sono 3 termocoppie (sensori di temperatura) disponibili a quel livello del vessel e all'incirca equispaziati lungo la circonferenza. Gli altri due sensori hanno continuato a misurare una temperatura nella norma, senza variazioni di rilievo.
TEPCO ha applicato le contromisure necessarie per far fronte ad un aumento localizzato della temperatura.
Come prima cosa ha iniziato ad aumentare la portata dell'acqua in modo da poter verificare se l'aumento della temperatura risentisse dell'aumentato raffreddamento.
Il secondo passo è stato quello di iniettare acido borico in modo da escludere possibili criticità localizzate del combustibile causate dall'aumento della portata d'acqua (l'acqua essendo un moderatore per neutroni, può favorire criticità accidentali).
Ha aumentato il monitoraggio del sistema fornendo su base oraria le misure di temperatura della sonda incriminata, quelle delle altre due sullo stesso livello e anche quelle delle altre tre sonde posizionate all'incirca 1.5 metri al di sotto delle precedenti. Inoltre ha provveduto ad analizzare su base giornaliera i gas contenuti nel PCV ed utilizzati come indicatori di criticità accidentali.

Non avendo osservato nessuna reazione del sensore rispetto all'aumentata portata di raffreddamento, sono stati eseguiti dei test elettrici sulla sonda, che ricordiamo si trova all'interno del contenimento primario e difficilmente raggiungibile per i prossimi anni, con risultati che hanno fatto propendere per dichiarare guasto il sensore. A confermare l'ipotesi di guasto vi è stato anche il repentino aumento che in meno di un'ora avrebbe portato la temperatura da circa 100 a 300 gradi, per poi scendere addirittura sotto lo zero due giorni dopo.

Nella giornata di ieri, 17 febbraio, TEPCO ha dichiarato il sensore ufficialmente rotto e inaffidabile e verranno presentate come riferimento le misure di temperatura effettuate dalla sonda numero due posizionata sullo stesso livello.

Commenti e osservazioni

Un reattore nucleare è un grande sistema termodinamico, in altre parole è un sistema in cui è nota la quantità di calore che viene prodotta al suo interno dal calore di decadimento e quanto di questo calore viene rimosso dal refrigerante che viene iniettato al suo interno. Fare una previsione localizzata sulla temperatura in un punto specifico è praticamente impossibile perché non si conosce l'esatta collocazione del corio. Grazie alla presenza di sensori multipli e ridondanti è però possibile giudicare, come è stato fatto in questo caso, anomalo il comportamento di uno dei sensori.

Perdere un sensore è allo stesso tempo una cosa piuttosto grave, senza sensori non abbiamo indicazioni sullo stato del reattore. Difficilmente questi sensori potranno essere riparati o sostituiti, quindi è necessario mantenerne in funzione il maggior numero possibile.

Situazione dell'acqua

Una delle conseguenze di questo sensore rotto è stata l'aumento della portata del raffreddamento che ha sì prodotto una generalizzata diminuzione della temperatura e delle emissioni, ma anche un aumento dell'acqua contaminata da trattare. Nella tavola qui sotto vediamo il riassunto stringato della situazione dell'acqua. La previsione della settimana scorsa è stata mancata di 720 metri cubi e a nostro parere è un po' troppo ottimistica anche quella della prossima settimana.

Se sarà necessario continuare con queste portate di raffreddamento è necessario aumentare il fattore di utilizzazione degli impianti di decontaminazione ed eventualmente l'installazione di nuove linee.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine76 50076 06076 85077 080
Acqua nello stoccaggio17 03014 92015 95014 030
Totale 93 53092 080 92 80091 110


Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

293 commenti:

  1. AnonimaFrancese18 febbraio 2012 10:36

    sembrerebbe che ci sia stato un problema a Monju 
    http://www.gen4.fr/blog/2012/02/gen4-un-nouveau-probl%C3%A8me-de-s%C3%A9curit%C3%A9-a-affect%C3%A9-ce-jour-le-r%C3%A9acteur-%C3%A0-neutrons-rapides-de-monju.html

    RispondiElimina
  2. troppo francese per il sabato mattina... facci un riassunto...

    RispondiElimina
  3. AnonimaFrancese18 febbraio 2012 10:54

    faccio una parte veloce toto che devo scappare:   la JAEA ha annunciato che l'insieme dei rivelatori  di fuga di sodio liquido e stato messo fuori servizio per 6 ore sul sito di Monju. questo sito sperimentale viene chiamato anche "la bella addormentata"  perché le istallazioni sono state operazionali  per poco tempo durante la sua pur lunga carriera. l'insieme dei 10 rilevatori è andato in panne il pomeriggio del 16 senza capire l' origine del problema.-  nessuna fuga per ora è stata segnalata. 

    RispondiElimina
  4.  ... anche perché ce ne saremmo accorti per bene :-)

    RispondiElimina
  5. Spero per loro non ci sia acqua nei paraggi dove è contenuto il sodio...

    RispondiElimina
  6. avremmo visto una bella fumata! 

    RispondiElimina
  7. Ecco cosa dice Kan in un'intervista circa la crisi. 
    http://www.japantimes.co.jp/text/nn20120218x2.html
    In effetti si doveva essere più preparati, speriamo serva da lezione. 

    RispondiElimina
  8.  Beh, non c`era l`ultima volta che hanno rotto le condutture, qua invece la signora delle pulizie ha tolto la corrente ai sensori anziche` alle luci :)

    RispondiElimina
  9. TOTO, complimenti all`aggiustata dei dati. Di norna la tepco aggiusta retroattivamente, lo fara`?
    Secondo voi (sempre la tepco) cambiera` finalmente quello che usa per i numeri del "CRD Housing
    Upper Part" che in 11 mesi ha dato uscita nulla per 3 mesi?
    Ed infine la domanda piu` importante: la splendida bimba e` tanto peperina quanto bella?
    Dalle foto sembra una furbacchiona che ti rigira come vuole :)
    Se fossemia figlia lo farebbe ogni volta.

    RispondiElimina
  10. ti rispondo con la principessa in braccio che vuole la mia assoluta attenzione...

    Sono contento che ti piaccia, sarebbe stato bello aggiungere un grafico "inset" con i dati del sensore broken, ma per evitare troppa confusione ho messo i dati disponibili in un nuovo grafico http://unico-short.tk/r2broken

    Ti confermo che TEPCO aggiorna retroattivamente i dati pubblicati, lo sa per esperienza @Ste che sta compilando i dati da maggio ad agosto e per comodità aveva stampato tutti i bollettini, ma alcuni numeri sono stati corretti e deve controllare sempre la versione online. 

    Non so cosa farà del sensore del CRD, quello che TEPCO potrebbe fare sarebbe mettere online tutti questi dati, anzi mi offrirei volontario io di farlo per loro, farei una versione semplice come quella che abbiamo già con un numero minimo di parametri per reattore, e una versione avanzata in cui si possono vedere tutti i parametri disponibili. Ovviamente lo farei gratis...

    RispondiElimina
  11. AnonimaFrancese18 febbraio 2012 14:29

    per il numero 2: 
    http://www.yomiuri.co.jp/dy/national/T120209007089.htm

    a ma aspettate credo parlino di Daini anche qui e dunque anche sopra? http://ex-skf.blogspot.com/2012/01/japanese-expert-says-fukushima-ii-not-i.html

    RispondiElimina
  12. ti confermo che si riferisce a Fukushima Daini.

    RispondiElimina
  13. Effettivamente mi chiedevo la stessa cosa, cioe` perche` non mettere TUTTI i dati anziche` ritrovarci al prossimo sensore bizzoso con lo stesso ambaradan che c`e` stato per questo?
    Da cui una proposta di sondaggio tepco che faro` :)
    A proposito, come il link con le due terne di sensori che mi hai dato l`altro giorno, non ce ne sono altri?
    E per te il codice sarebbe semplice perche` ti limiti a triplicare le righe, bestemmierebbe solo chi deve fare la trasposizione dei dati. Ma veramente tepco non fornisce i CSV?

    RispondiElimina
  14. TEPCO fornisce alcuni CSV che però non contengono tutti i sensori. Guarda qui per esempio: 
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/images/csv_temp_data_2u-e.csv

    Capisco la loro scelta di pubblicare solo un numero ridotto di parametri, per evitare che la gente possa andare in confusione inutilmente, però mettere i dati dei sensori rotti è altrettanto fuorviante. 

    Se contatti TEPCO, proponi unico-lab come gestore dei loro dati. Prendo due giorni di permesso e mettiamo su l'ambaradan...

    RispondiElimina
  15. Tornando all`intervista di Kan mi permetterei di aggiungere un paio di cose.
    Intanto, quando si leggono le sue parole, ricordarsi che era politicamente morto non dopo Fukushima1 ma almeno da ottobre 2011. E da Fuku1 in poi ha cercato di cavalcare l`onda delle "fonti rinnovabili" per rimanere vivo "politicamente".
    A proposito, ma si chiamano "fonti rinnovabili" perche` si costruiscono finche` si "rinnovano le fonti di denaro a fondo perduto"?
    Su cio` a cui era impreparato il Giappone vi e` stato sia l`impreparabile a priori che errori che ti fanno cascare le...
    Tra l`impreparabile ci metterei, oltre al piu` grande terremoto della storia del Giappne, il fatto (consequenziale) che per la prima volta si sono trovati con 3 regioni senza luce, senza cellulari, senza linee di terra assieme ad essere SENZA STRADE E FERROVIE.
    Solo elicotteri.
    Tra le cose che fanno cadere le scatole: tutte le centrali hanno un centro di controllo-coordinamento, stile protezione civile, ad una decina di km (non ricordo la distanza esatta) con due telefoni satellitari e linee di terra.
    Sapete cosa e` successo?
    Dopo un paio di giorni hanno scoperto che la palazzina aveva filtri per emissioni chimiche ma non nucleari e sono dovuti scappare di corsa.
    Andando sul fotovoltaico, voi quanti pannelli installereste in un paese monsonico?

    RispondiElimina
  16.  Ti dico dopo cosa suggerirei a tepco se gli scrivessi.

    RispondiElimina
  17. Proposta di sondaggio: Chi cambierebbe i portavoce tepco? (Cioe` la mia proposta a tepco).
    Le prime motivazioni che mi vengono in mente sono:
    1- Quando hanno dato in mano ai giornalisti i dati del plutonio trovato entro entro 500metri dai reattori (con scritto quanto se ne era trovato e quanto era il valore medio sul suolo giapponese 40 anni fa) e non gli hanno urlato nelle orecchie che voleva dire che nei loro giardini ce n`era di piu`, e sappiamo cosa e` successo.
    2- Quando sono venuti fuori con l`acqua 2milioni di volte piu` radioattiva di quella potabile (che poi erano conti sbagliati) e non hanno chiarito che fosse acqua all`interno della centrale, e sappiamo cosa e` successo.
    3- Quando hanno messo dei sensori piu` sensibili per analizzare il gas trovando qualche Bq/litro di xeno, senza spiegare che fosse normale (secondo me non sapevano nemmeno cosa fosse lo xeno), e sappiamo cosa e` successo.
    4- Ogni giorno in cui continuano a scegliere tra 3 sensori solo quello che non fuziona, e sappiamo cosa e` successo e succedera` di nuovo.
    5- Non pubblicano sul sito tepco i testi di unicolab, e sappiamo cosa e` successo e succedera`.
    Bastano come motivi?
    Aggiungete voi gli altri, ora devo andare in letargo ZZZZZZZZZZZZZ
    P.S. domani domanda fotovolaica agli altri lazzaroni all`estero (si prega rispondere).

    RispondiElimina
  18. Buon riposo! Gli addetti stampa di TEPCO non si sono mai rivelati dei grandi falchi della rupe. Questo è sicuramente un ambito in cui non erano preparati (per rifarci all'intervista a Kan). Con i giornalisti bisogna saper parlare e dare informazioni giuste, comprensibili e trasparenti. Purtroppo i tecnici che lavorano nella centrale e che stanno affrontando l'emergenza si preoccupano di tutt'altro che di spiegare le cose come stanno ai giornalisti, senza purtroppo rendersi conto delle conseguenze, a volte disastrose, che questo comportamento può avere. 

    Ma non sono solo i portavoce di TEPCO e i traduttori Giapponese / inglese che andrebbero licenziati. Ma anche alcune decisioni prese dai Ministeri Giapponesi mi lasciano perplesso. Abbassare il limite legale sulla contaminazione degli alimenti avrà l'effetto di boomerang: sarei io il primo a dire: fino ad ieri mi hanno detto che mangiare 500 Bq/kg di cesio era da considerarsi sicuro, oggi mi dicono che il limite è a 100 o 200 Bq/kg. Ovvero mi hanno avvelenato per legge per oltre un anno. Noi sappiamo che la situazione è ben diversa, ma questo è quanto verrà percepito, secondo me. 

    Ci sono stati sicuramente dei progressi nella gestione mediatica dell'incidente rispetto a Chernobyl, dove ricordiamolo, furono gli Svedesi a dare l'allarme convinti di avere un incidente in corso in una loro centrale, ma restano ampi margini di miglioramento.

    RispondiElimina
  19. C'è stata una scossa di 5.1 nei pressi di Ibaraki circa un'ora fa. 
    http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/recenteqsww/Maps/degree10/140_35.php 

    Tepco ha inviato un tweet dicendo che non ci sono conseguenze
    https://twitter.com/#!/TEPCO_English/status/171121311983222785 

    Tornando ai nostri grafici. Con il reattore 2 continuano ad essere generosi e a buttare oltre 17 metri cubi all'ora, per il 3 invece puntano al risparmio (7 metri cubi ora). Per non parlare dell'1 che siamo a 6 m3/h
    http://www.grafici-reattori.tk/index.php?react=all&par=Flux&vis=graph&startTime=2012-01-19&endTime=2012-02-19 

    RispondiElimina
  20. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 10:37

    non ci sono conseguenze.....;-( certo che tutto sto bataclan di movimenti sotterranei bene alle strutture gia daneggiate non fa ....e poi sempre li eh ;.( che p.....e !!!!! 

    RispondiElimina
  21. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 10:45

    se questa notizia , (per Roberto: presa da sito comunista, propagandista, ecc ecc ) è vera ossia che il pilone di trasmissione di corrente è caduto perché il tubo di drenaggio non è mai stato istallato è veramente da darsi le chiodate sulle palle e da elementari  (scusate la metafora ;.) ))  ) 
    http://bistrobarblog.blogspot.com/2012/02/japon-18-fevrier-2012.html  sarebbe news presa da qui ma la sto cercando 
    http://www.jiji.com/

    RispondiElimina
  22. Chi non dice sciocchezze? Ex-skf? In quantita' industriale.

    RispondiElimina
  23. è vero che i piloni e le linee di trasmissione dovevano essere più protette, ma bisogna anche vedere se c'era corrente su quel pilone. Era sicuramente meglio mettere in sicurezza i generatori diesel

    RispondiElimina
  24. mamoru_giappopazzie19 febbraio 2012 11:23

    il pilone era alimentato, ma se fosse rimasto in piedi non e' detto che la stazione di trasformazione da cui prendeva alimentazione fosse in grado di funzionare. Sulle linee 1-4 (a memoria) il guasto e' stato a 20km di distanza dalla centrale per via di isolatori rotti, trasformatori dislocati e cortocircuiti sulle linee di media e alta tensione...

    Quel pilone era slavinato assieme a mezza costa di collina se non ricordo male.
    Era comunque nel report di tepco rilasciato nei primi mesi dell'incidente.

    RispondiElimina
  25. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 11:28

    l'uno non impediva l'altro e due mani che lavano i piatti son meglio di una.....

    RispondiElimina
  26. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 11:33

    Ti farei notare che di solito cita solo e riporta fonti 

    RispondiElimina
  27. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 11:34

    2 su 54 
    http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20120218p2g00m0dm012000c.html

    RispondiElimina
  28. no, un momento, aspetta... ne parlavamo con Giovanna.

    di solito cita fonti, mette traduzioni attendibili di documenti in Giapponese e fino a qui tutto bene. Sono le conclusioni a cui arriva che di solito sono poco sensate. A volte mette in evidenza particolari di poca importanza per supportare tesi che sono poco "ortodosse" diciamo così. 

    ma come traduzione e velocità di riportare le notizie è una buona fonte. 

    RispondiElimina
  29. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 11:43

    e ciò che conta toto...e poi se vuole è libero di esprime al meglio cio che vuole...ma intanto ha una velocità impressionate nel trovare e sniffare le notizie ...

    RispondiElimina
  30. ma proprio perché lui è libero di ricamare sopra i suoi pensieri, @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328 è altrettanto dire che sono sciocchezze!

    RispondiElimina
  31. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 11:50

    ripsondio qui che sotto è gia occupato..............toto cosi andremmo all'infinito ;.) e poi per partito preso io remo contro Robertmeiher.................ormai si sà ;.)))

    RispondiElimina
  32. mamoru_giappopazzie19 febbraio 2012 12:02

    Riassunto delle puntate precedenti (X, documenti da vedere per primi):

    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e16.pdf  X
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e17.pdf  X
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e18.pdf
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e19.pdf  X
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e20.pdf  X
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e21.pdf
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e22.pdf
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e23.pdf   X
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e24.pdf
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e25.pdf
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/betu11_e/images/110516e26.pdf

    Le linee comunque erano di pertinenza della societa' Tohoku EPCO.

    RispondiElimina
  33. E ricordo, non a te che non serve, che gia` i 500Bq/kg nipponici erano la meta` dei 1000Bq/kg del "Codex Alimentarius", gia` sicuri.
    Tanto che il governo italiano, per dimostrare di fare qualcosa ha abbassato di corsa il limite eurpeo da 1000 a 500 perche` non potevano essere inferiori/superiori (dipende da cosa intendete ;)  ) dei nipponici.
    E gli USA hanno detto, ma che fate? Noi ci teniamo i 1000.Tra l`altro non mi lamenterei nemmeno dei 6000Bq/kg del rafano giapponese che hai messo nella lista nera dell`ultimo aggiornamento cibo, perche` quando ai maestri di sushi gli scivola un microgrammo di wasabi di troppo nel mio adorato sushi (scusate la ripetizione) rischio di piangere per qualche secondo!Motivo percui sarebbe da ridere come pazzi nella scena del film "Wasabi" con Jean Reno quando si mangia... wasabi come fosse nutella.

    RispondiElimina
  34. Due domandine piccine piccio`.
    La prima e` quella preannunciata ieri sul fotovoltaico agli altri residenti all`estero (o che conoscano la situazione all`estero): anche nel vostro paese NON esiste la truffa italiana del pagare l`"autoconsumo" a chi ha un pannello sul tetto? Quanto dura l`incentivo a tariffa decuplicata?
    Per chi non conosce l`autoconsumo pagato ai proprietari di pannelli ve lo spiego con un raccontino: se il vostro vicino ha delle vacche FV e produce del latte FV potete andare da lui e comprarvi un litro di latte FV per 5euro, un po` caro ma fa chic, poi tornate a casa ed il vicino si auto-consuma 90 litri di latte tra cio` che beve e formaggi che produce oppure latte che magari butta giu` per il water, e voi gli pagate altri 368 euro senza che voi vediate ne` altro latte ne` formaggi (tantomeno cio` che ha buttato nel water ma ha comunque prodotto).
    In Giappone la tariffa dell`effettivamente venduto era "quasi" come quella italiana (almeno al cambio del momento in cui avevo controllato, non chiedetemi oggi), ma non esiste l`autoconsumo ed il contratto vale 10 anni e non 20.
    La seconda domanda e`: qualcuno sa dirmi perche` un secondo dopo che Fuku1 e` rimasta senza energia non hanno portato dei generatori con dei CH47 Chinook? Se non ce ne fossero stati in Giappone, potevano trasportarli in Giappone con dei C5 Galaxy in 24 ore (prendendosela comoda) da tutto il mondo.
    Scusate, la seconda domanda ce l`ho in testa dal 12 marzo.

    RispondiElimina
  35. il wasabi è troppo forte e non mi piace tanto, ma la salsa al rafano che fanno alla nostra mensa è deliziosa e anche se conosco l'effetto (pomeriggio difficile) non posso farne a meno. 

    Quando hanno scelto 500 come limite per il ritiro dal mercato (l'essere sicuro o meno è qualcosa che aggiungiamo noi, perché percepita, ma non è lo scopo della legge), poteva anche andare bene. Hanno fatto i loro conti, valutato ragionevole il bilancio dose impegnata / effetti psicologici / danni economici e va bene. Adesso ritoccare questi valori di parecchio e al ribasso è lo sbaglio. 

    RispondiElimina
  36. Sul FV sono completamente ignorante e poi abito ancora nel Bel Paese (o supposto tale) quindi mi astengo dal rispondere. 

    Sui diesel d'emergenza. In realtà pare che alcuni generatori diesel montati su camion siano arrivati alla centrale ma che non siano riusciti a collegarli. Ricordo di aver letto la notizia proprio durante i momenti concitati della crisi e quindi potrebbe non essere vera. 

    La cosa mi sembra ragionevole, perché se da un lato mancava la generazione di corrente, dall'altro con tutti i quadri inondati e che a più riprese hanno preso fuoco non sarebbe stato facile trovare un punto dove collegarsi in modo sicuro. Su tutto questo bisogna aggiungere il panico che certamente non ha giocato a favore anche se non può essere preso come una scusa. 

    RispondiElimina
  37. mamoru_giappopazzie19 febbraio 2012 17:05

    Secondo il mio modesto parere per diversi fattori.
    Nel caos del dopo sisma non era chiara la situazione reale sul sito, e questo copre le prime ore dell'emergenza.
    Successivamente si sono resi conto che le utenze elettriche (quadri di distribuzione, cunicoli cavi etc) erano completamente allagati e pertanto inservibili.

    Considera che le pompe di emergenza RHR, ossia quelle non alimentate da turbina a vapore (HPCI), sono roba che assorbe, a spanne, dai 100 ai 400 kW (vedi immagine sotto) dipendentemente dalla taglia del reattore e sono a 6m sotto terra all'altezza della suppression pool.
    I generatori di emergenza e (presumo) i relativi quadri di scambio con l'alimentazione da rete elettrica si trovavano fisicamente in locali  diversi dall'edificio reattore (alcuni nella piscina comune, altri negli interrati degli edifici turbine), anche qui dei giocattoli da >3MW cad raffreddati, in gran parte, acqua/acqua con pompe lato mare (distrutte)

    Tutte linee poi erano in media tensione, a 11kV mi pare.

    In questo contesto, mi pare che che potevano raffreddare col condensatore di
    emergenza su r1 (che pare abbiano erroneamente spento per evitare sbalzi
    di temperatura sull'RPV...) e nel frattempo gli rimase l'opzione di allestire delle motopompe esterne che pescassero
    acqua di mare, un sistema che hanno dovuto improvvisare e che
    verosimilmente ha rallentato l'intervento nelle prime (critiche) 48 ore.

    Il tutto, non dimentichiamolo, con i reattori che sbuffavano gas radioattivi e detriti dello tsunami ovunque.

    PS1 Un volo speciale con un motore elettrico o un alternatore che fecero vedere in tv me lo ricordo, ma non penso che se ne fecero molto.

    RispondiElimina
  38. mamoru_giappopazzie19 febbraio 2012 17:11

    A tal proposito avevo promesso a suo tempo pure la seconda parte dell'articoletto sulla faccenda dei generatori poi mi e' passata la voglia.... =)

    In ogni caso ho raccimolato parecchi dati in merito e ripensando oggi all'intervento che hanno fatto di pescare acqua di mare (verosimilmente dagli intake sulla costa), convogliarla fino agli edifici, allacciandosi alle tubazioni dei reattori  mi viene male...

    Chiaro che una componente di addestramento inadeguato e dello stress per l'evento sisma+tsunami hanno avuto un ruolo non indifferente. Pensiamo a un lavoratore della centrale come poteva sentirsi in un momento del genere con le reti cellulari semi collassate e i parenti irraggiungibili.

    RispondiElimina
  39. mamoru_giappopazzie19 febbraio 2012 19:03

    Ho ripescato il fatto che un trasporto di emergenza parti' il giorno 12/03/2011 attorno alle 21 dalla base di Komaki (pref. Aichi, zona Nagoya giappone centrale) con un C130 dell'aviazione giapponese verso l'aeroporto di Fukushima con alcuni "motori per il raffreddamento del reattore" forniti da Toshiba.

    Arrivo all'aeroporto di Fukushima verso le 22.00, notare il muletto ANA nella foto che scarica il C130: per chi non lo sapesse il materiale aviotrasportabile, se "sciolto", va pallettizzato su apposite slitte dotate di guide per i C rails dell'aeromobile (rotaie di guida e contenimento laterali) e viene spinto su dei rulli posti sul pavimento del veicolo.

    Per le operazioni di carico scarico si usano veicoli che si affacciano a livello del vano di carico o dei loader che sono mezzi aeroportuali speciali che facilitano le operazioni di presa per container dell'aeronautica. Al tempo mi ero documentato sulle specifiche del DoD per un progetto di generatori aviotrasportabili containerizzati per l'aeronautica militare (e adesso mi diranno che oltre da tepco son pagato pure dalla difesa LOL)..

    PS foto bonus con esempio di carico da dentro l'aeromobile.
    Problema: tenendo conto che il container in foto e' circa 2400 mm in larghezza, quanto grandi erano i 3 motori nelle gabbie di legno che si vedono nelle altre foto sul pallet?

    RispondiElimina
  40. Toto...controlla Maggio :)

    RispondiElimina
  41. Adesso sono io ad essere a letto con 38 di febbre. Domani mattina controllo.

    RispondiElimina
  42.  Ah, ma non sapevo niente... pensa a guarire!!

    RispondiElimina
  43. opporcocane..... 
    Ti sei preso la varicella ? :) 

    RispondiElimina
  44. Quella l'ho già fatta, ma oggi sono stato tutto il giorno fuori fase e stasera ho misurata la febbre per avere la cinema. Tachipirina, che domani mi aspetta una giornatina di quelle super.

    RispondiElimina
  45.  Esatto, infatti ora non ha più alcun senso modificare al ribasso i limiti. Avessero deciso 200 dal principio,ok, poteva stare bene. Era una stima molto conservativa (su questo tocca dire che i giapponesi sono stati larghi), ma era una scelta appunto e via.
    Ora ritoccare al ribasso, come abbiamo detto più volte, rischia di rivelarsi un bel boomerang di quelli seri: http://mrfizzix.com/boomerang/Australian_Aborigines.gif :-)

    RispondiElimina
  46. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 20:35

    toto...........accidenti .. pensi sia legato alla varicella di Jack oppure influenzona? 

    RispondiElimina
  47. Giacomo le sta facendo entrambe compreso un'infezione agli occhi che ha prontamente trasmesso alla sorella. Siamo un piccolo ospedale.

    RispondiElimina
  48. Appello
    Approfitto per chiedere a tutti i partecipanti: qualcuno si ritrova un documento dove viene fatta l'analisi tecnica dell'incidente, preferibilmente non in giapponese :-), a parte l'handouts 110728 04-e?

    RispondiElimina
  49. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 22:21

    sul sito dell'IRSN no ;.) 

    RispondiElimina
  50. AnonimaFrancese19 febbraio 2012 22:22

    "per avere la cinema"?  ;.) ormai è appurato..........sta delirando ;.)

    RispondiElimina
  51.  eh, pare facile se non hai un link diretto...

    RispondiElimina
  52. Grazie infinite Mamoru e Toto, mi avete dato i tasselli mancanti alle informazioni che avevo.
    Mi spiego meglio.Sapevo che un mese dopo l`incidente-tsunami-disgrazia gli altri reattori erano a posto perche` avevano gruppi elettrogeni di emergenza su camion posti sulle colline limitrofe nel caso gli tsunami andassero oltre le specifiche ed inondassero i locali.
    Da cui la conferma a cio` che ho pensato sin dal primo minuto: "ma perche` non hanno portato generatori a F1?".
    Naturalmente pensavo che non ne bastasse uno piccolo, del resto il 13esimo ed unico generatore superstite, grande come un miniappartamento, e` stato appena sufficiente a salvare il 5 e 6 che erano uno in cold-shutdown ed uno appena ricaricato pronto al test di pressione. Ma visto che circa un mese dopo la tepco ha comprato dei generatori portatili turbo gas della general electric da qualche MW, presumo che la potenza non fosse il problema principale.
    L`altro tassello era che con gli stress test hanno sotituito tutti i pannelli che sarebbero andati in corto finendo sott`acqua.
    Percui l`insieme del puzzle porta a concludere che a F1 l`anello debole, nonostante gli aiuti-mezzi portati, fosse mettere in funzione le pompe by-passando le centraline saltate.
    E quindi ripasso la palla a Mamoru "il manuale vivente" per conferme o sbugiardamenti.

    RispondiElimina
  53. Totino, ma non hai nemmeno uno svizzerino che lavora con te per chiedergli che incentivi hanno col FV? :)

    RispondiElimina
  54. Io direi che dovresti mettere una virgola dopo "facile".

    A meno che tu non riesca a trovare una relazione seria e dettagliata in 2 secondi.
    Ma siccome la stai cercando...P.S. appoggio la tua mozione di richiesta.

    RispondiElimina
  55. toto san, (o san toto?) torna presto tra i vivi!

    RispondiElimina
  56. Anonima francese, scusa, sapresti dirmi gli aiuti per il fotovoltaico in Francia?
    Grazie tante

    RispondiElimina
  57. Mamoru, gurda che sappiamo che non lavori per il DoD ma per la NSA.

    RispondiElimina
  58. O e` piu` di la` che di qua, oppure ha preso per osmosi qualche modo di dire svizzero.

    RispondiElimina
  59.  Il bello è che ce l'avevo, ma poi a un certo momento ho fatto una fesseria e ho cancellato buona parte dei doc che avevo conservato.

    RispondiElimina
  60.  Non so se l'Anonima è in grado di risponderti, visto che di francese le è rimasto il nome ;-))
    Questa può essere una base di partenza: http://www.economiedenergie.fr/majic/pageServer/0d03000061/fr/Aides-financieres---installer-du-photovoltaique-chez-soi.html
    http://www.economiedenergie.fr/2e/3/doc/Textes_et_lois/loi_de_finances_rectificative_2008.pdf
    Personalmente, non ho letto la legge perché non me ne sono interessato, però la signora a fianco me li ha montati sul tetto e appena mi capita posso chiedere.
    Se hai problemi di francese, posso fare un riassuntino...grosso modo, puoi venere la corrente alla rete elettrica francese. Se ho capito bene, in Francia metropolitana sono 0.32 €/kWh di base e 0.28 €/kWh se integrati in un edificio. Le spese di installazione sono rimborsate fino al 50%, ma con un tetto massimo con parametri che dipendono dall'inizio dei lavori  e dal tipo di famiglia (sposato o no, numero di figli)

    RispondiElimina
  61. Ciao Valeriano/kumachan Tokio:

      quelli qui citati sono i valori per i pannelli che verranno installati d'ora in poi, per quelli passati gli "incentivi" (incentivi a delinquere, li chiamo io) erano molto piu' alti, attorno a 0.50 Euro/kWh.
      Lo so per certo perche' un mio vicino di Aix ha installato 2.8 kWp di pannelli sul tetto... lui gira in SUV (a Aix!) e di ecologia non gli potrebbe fregare di meno, semplicemente un "buon investimento"... la corrente che generano la rivende tutta, e la ricompra (anche mentre la sta vendendo alla rete) a prezzi normali.
      Vende i kWh a 50 cEuro e li ricompra a 10, un buon affare per lui ma non per quelli che devono pagarglielo il kWh.

       Il governo mese fa (6 o giu' di li) si e' accorto che era una follia, ed il perche' lo fosse e continuera' ad esserlo e' semplice: installare FV per "decarbonizzare" la produzione di elettricita' in Francia che e' gia' la piu' decarbonizzata che ci sia non ha senso!

      Tanto per darvi un'idea: in questo momento la Francia genera 79400 MW di potenza elettrica, di cui 52400 da nucleare, ed emette 6800 ton/ora di CO2,... la "verde" Spagna, con 6400 MW di eolico (potenza vera, installata e' molto piu' alta) e 7500 MW di nucleare, per un totale di 36235 MW emette 12217 ton/ora... stessa cosa se si vanno a vedere la produzione elettrica e le emissioni della Danimarca (23% annuale di elettricita' da eolico), o della Germania (24.8 GWp di fotovoltaico che in questo momento di consumo che sale verso il picco di 1/2 giorno genera la bellezza di... 1.7 GW)...

      Continuando a installare pannelli in Francia alla velocita' con cui li hanno installati quando gli incentivi erano alti (mezzo Euro/kWh e' scan-da-lo-so) gli incentivi stessi sarebbero costati quanto un EPR ogni anno... come sta gia' succedendo in Italia... a fine anno 2012 si sorpasseranno i 6 miliardi Euro/anno di incentivi per il FV.

       Roberto

    RispondiElimina
  62. DoD, NSA, .... no vi sbagliate di grosso. se ce lo dicesse poi dovrebbe ucciderci :)

    RispondiElimina
  63.  Cara mangiaspaghettiatradimento:

      guarda che i siti comunisti non mi danno alcun fastidio... io di comunisti in casa ne ho sempre avuti, ed i comunisti, storicamente, sono stati sempre favorevoli al nucleare.
      Il problema con questo sito che citi e' che, lo dice chiaramente, prende tutte le sue notizie sul giappone da ex-skf... quindi e' come se tu citassi ex-skf.
      Nota che io, personalmente, non ho nulla contro ex-skf, mi limito solo a far notare che il gestore del blog stesso ha detto piu' volte di non capire un assoluto nulla di tecnologia nucleare, il suo solo vantaggio e' che capisce il giapponese (e' giapponese) e scrive in un inglese che e' migliore di quello dei traduttori TEPCO (non che ci voglia molto, sia chiaro).
      Quanto al pilone, mi sa, come ti hanno spiegato gia' altri, se anche non fosse caduto non sarebbe servito a molto, perche' i danni alla rete di trasmissione creati dal terremoto sono stati immensi, quindi con tutta probabilita' da quella linea non sarebbe arrivato neanche 1 W.
      TI rifaccio notare, come hanno cercato di fare anche altri, che tutte queste cose cosi' mal gestite e progettate 50 anni prima da TEPCO/Westinghouse (o chi era) hanno dovuto "attendere" un terremoto mai visto a memoria d'uomo, seguito da uno tsunami forse battuto da un'altro nell'anno 869 d.C prima di essere messi in grossa difficolta'.
      I 19 mila cittadini giapponesi che abitavano nei paraggi e sono stati uccisi dallo tsunami avrebbero tutti voluto trovarsi nella sala controllo della centrale, di questo sono sicuro al 100%.

      Saluti, e attenta alle fobie irrazionali, perche' sono molto piu' pericolose delle radiazioni!

       Robertheimer

    RispondiElimina
  64.  Si!... quelli dell'IRSN sono amici miei, brava! :-)

      Anche l'NRC, la STUK, l'ASN, e tutti gli altri enti pubblici per la sicurezza nucleare.

      Gli amici tuoi, invece, ex-skf, la pasionaria giapponese con la mascherina, e tutti gli altri incompetenti deliranti di corio che sta andando verso il centro della terra (tanto per dirne una)... quelli no, non sono amici miei, perche' fin da bambino mi hanno inculcato il concetto che le cose irrazionali, magiche, occulte, non provabili con l'applicazione della logica non valgono un'acca.

      Relax. :-)

       Roberto

    RispondiElimina
  65. ragazzi stavo delirando davvero, perché non ricordo cosa volevo scrivere. Ho un po' di febbre ancora nonostante il paracetamolo, per fortuna che oggi vado dalla dottoressa.

    RispondiElimina
  66. hai provato a guardare qui:
    http://www.world-nuclear.org/info/fukushima_accident_inf129.html 

    RispondiElimina
  67. Svizzeri proprio no! Quando vedono la bandiera con le stelle gialle sul fondo blu hanno una reazione allergica! :)

    A parte gli scherzi, posso chiedere come funziona in Germania al mio capo, ma lui ci torna piuttosto raramente. Un altro collega (irlandese) li ha appena installati sul tetto di casa sua qui in Italia, ma non credo sia informato sulla situazione nel suo paese. Il mio collega Ceco, mi ha spiegato che in Rep. Ceca c'è stato un forte scandalo perché qualche furbo per mettere via qualche soldo visto che l'energia prodotta FV veniva pagata molto di più di quella consumata, metteva delle lampade alogene sopra i pannelli. Se ne sono accorti perché questi generavano fotovoltaico anche la notte. Su quest'ultima, però, vi chiedo il beneficio del dubbio, perché non vorrei che si trattasse del solito caso mediatico montato ad arte.

    RispondiElimina
  68. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:01

    no....................................!!!! Te proprio te che mi hai conosciuta quest' estate a Vence mi dici ciò? che mi è rimasto solo il nome????? ;.(((( potrei anche suicidarmi per molto meno.... siamo sciovinisti a morte ce non lo sai??? Invece per il foltovoltaico hai ragione che ne sai sicuramente piu tu di me....;.) kumachanTokyo  sono solo una piccola erborista io, sai ;.)))) 

    RispondiElimina
  69. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:02

    sei sempre piu somigliante a quella porta di prigione quest'oggi.....

    RispondiElimina
  70. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:03

    se non la trovi oggi proverò stasera se vuoi...se ritrovo materiale "invernale"

    RispondiElimina
  71. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:09

    "Cara mangiaspaghettiatradimento":................... questa è l'unica cosa simpatica che sei riuscito a dire...per il resto hai sicuramente ragione specie in una progettazione anni 50 appunto e una chiara idea di fare tutto in velocità e con ancora pochi dati, mezzi e nozione,..Ma uno fa fede appunto a volte sulla serietà di gestione e amministrativa, burocratica, organizzativa dei popoli poco corrotti .....ecco perché i dettagli a vole stupiscono, ecco perche uno osserva maggiormente proprio li, dove tutto dovrebbe essere molto ben gestito ;.)  mentre se fosse successo qui sarebbe stato purtroppo "normale" :-( e dico purtroppo.......................................  e al di la di tutto fattela una "sorrrisata" ogni tanto..costa poco e fa bene alle arterie...te lo dice un erborista ;.)))

    RispondiElimina
  72.  @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328 , lo sai che il FV è principalmente un business in questo momento!
    Fra l'altro, in Francia non mi pare abbiano assolutamente intenzione di sostituire il nucleare. D'altronde sarebbe molto difficile, se non impossibile, e le cifre che fornisci fanno effettivamente capire la portata della questione. Lo sanno tutti che qui circa il 77% (sparo un po' a caso in questo momento, ma l'ordine è quello).
    Visto anche che a quanto pare EDF continua ad assumere abbondantemente nel settore.

    RispondiElimina
  73.  AnonimaFrancese : guarda non chiedo che cercate per me. Pensavo che qualcuno avesse scaricato il documento e se lo ritrovasse prontamente sull'HD... Io mi ritrovo solo l'analisi (perché stampata all'epoca!) di Li-Chi Cliff Po, ma data al 25 marzo e diverse cose sono state chiarite nel frattempo.

    RispondiElimina
  74. toto : non possiamo aiutarti, perché "stasera ho misurata la febbre per avere la cinema" è veramente criptico :-D

    RispondiElimina
  75.  EDF ha annunciato la settimana scorsa l'apertura di 6000 nuovi posti di lavoro... e certo non di installatori di pannelli solari fatti in Cina sui tetti delle case francesi. :-)

       Roberto

    RispondiElimina
  76.  "somigliante a quella porta di prigione"????

      Ecchevvoddi?

      Roberto

    RispondiElimina
  77. mi sembra tutto ok. i dati sono giusti, non ho provato a fare un import nell'altro DB, ma non dovrebbero esserci problemi. 

    vai alla grande.

    RispondiElimina
  78.  Ciao:

      il documento al quale ti riferisci non riesco a trovarlo, ce l'ho di sicuro sul disco portatile ma non e' dove dovrebbe essere... ad ogni modo ho trovato questo, che forse puo' aiutarti, datato Maggio 2011.

      http://www.sfen.org/IMG/pdf/icapp2011_Omoto.pdf

      Se trovo altro te lo mando, OK?

      Roberto

    RispondiElimina
  79. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:28

    vorrdire che te l'ho gia detto :-)" essere simpatico quanto una porta di prigione".............secondo te una porta di prigione può essere mai  simpatica???? no eh??? e dunque??? la logica vuole che.................;.))))))

    RispondiElimina
  80. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 10:29

    che vuoi che controlli il totaccio ridotto com'e ??????????????? ;.))) 

    RispondiElimina
  81.  Certo che puo' essere simpatica, eccome! Il giorno che hai espiato la tua pena e si apre per farti uscire.
      Prova ad immaginare!

      1 a 0, ciapa e porta a casa! eh... eh... eh... :-)

      R.

    RispondiElimina
  82. Rispondo a te e toto qui: il documento e il link mi vanno perfettamente bene, non chiedo niente di più!
    Grazie

    RispondiElimina
  83. Beh ci sarebbe quello del Nei
    http://www.nei.org/resourcesandstats/documentlibrary/safetyandsecurity/reports/special-report-on-the-nuclear-accident-at-the-fukushima-daiichi-nuclear-power-station 
    e questo di due giapponesi
    http://www.shippai.org/images/html/news559/FukuAccSummary110819Final.pdf 

    RispondiElimina
  84. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 13:33

    evidentemente il sor toto sta meglio...ciacciola da solo su con articolo su blog ;-)))

    RispondiElimina
  85. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 13:53

    scimmie cavie a Fukushima 
    http://www.leparisien.fr/environnement/des-singes-cobayes-a-fukushima-20-02-2012-1869398.php

    RispondiElimina
  86. no capito io. sono andato dalla dottoressa, confermo che è influenza.

    RispondiElimina
  87. ti ricordi Egiovanna quando parlavamo dei cani?

    RispondiElimina
  88. ecco, adesso che hai raccolto una buona dose di materiale, potresti fare un post con tutti i link, anzi magari mettendo i pdf nella nostra dropbox, perché credo sia materiale interessante da tenere anche per il futuro.

    RispondiElimina
  89.  Dal link de Le Parisien:

      "Il est clair que, dans certaines zones très contaminées, la radioactivité ne s’effacera pas avant des siècles."

      quello e' vero! 6 Ci, cioe' 220 GBq per km2 di radioattivita' naturale, per millenni e millenni, non solo secoli.

      Roberto

    RispondiElimina
  90. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 14:49

    "no capito io" ??? 

    ragazzi  ci hanno clonato totino.....ma chi è costui che parla cosi, tra ieri e oggi ne dice di strafalcioni ;.))))) clone di toto.............esci da questo corpo!!!!!!!!!!!!!!!!!! ridaci il toto vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  91. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 14:50

    azz ma chi sei???? nu schiavista ??????????????

    RispondiElimina
  92. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 14:51

    Ma Egiovanna  che ci fai laggiù sola solina mentre su ci preoccupiamo di te?????

    RispondiElimina
  93. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 14:56

    Anche queste sono cag------------e  dunque??? 
    http://www.meteogiuliacci.it/oceani-serbatoi-di-calore_sn_978.html

    RispondiElimina
  94. Posso ricordare che da quelle parti il Giappone si e` spostato di 6 metri ed abbassato di 1?

    RispondiElimina
  95. Invece ce lo direbbe per sviare dal fatto che lavora per la NSA ma nell`area 51.

    RispondiElimina
  96. Potresti trovarmi il link della notizia per favore?

    Riguardo all`ultima parte direi che e` un`altra differenza col Giappone, gli italiani si comprano i pannelli cinesi, qui almeno si comprano quelli panasonic (in maggioranza) ed i soldi rimangono in casa.

    RispondiElimina
  97. Ciao Roberto (ma sei Mr. K ?),
    grazie tante delle info, ma dimmi almeno che anche i peggiori tangentomani francesi non sono stati in grado di inventarsi l`"autoconsumo" come hanno fatto gli italiani.
    6 miliardi/anno sono quasi 2 ABWR all`anno.
    In Italia a quanto siamo? 8miliardi/anno? Che per 20 anni fanno 160 miliardi.
    E per quanti anni gli incentivi? 10 come qui o 20 come l`Italia?

    RispondiElimina
  98.  Non ti seguo... giuro: gli oceani si scaldano... e quindi?... dove sarebbe il legame con quanto discutiamo qui?

      R.

    RispondiElimina
  99. ti do ragione ma...
    il tuo "su con articolo su blog" lo batte! ;)

    RispondiElimina
  100. Se questi siano numeri esatti non lo so, ma che gli oceani continueranno a scaldarsi per qualche milione di anni per poi raffreddarsi per qualche milione di anni in un ciclo infinito (beh, non proprio infinito) lo sanno anche i miei nipotini.

    Ma i numeri precisi li devi chiedere alla famiglia Angela :)Scusa, quale era il punto della domanda?
    Stavi per dire che si potrebbe sfruttare questo calore?
    Hai notato i numeri? Gli oceani, che hanno una superficie pari a 5 volte le terre emerse, hanno accumulato nei recenti anni tanto calore/anno quanta energia si consuma in 10 anni in Italia.
    Ci stanno 1200 Italie (301.340 km2) negli oceani (360.700.000 km2).
    Cioe` in un mare grande quando tutta l`Italia si e` accumulato un 120esimo, ma in calore, non in energia elettrica, di cio` che ci serve per sopravvivere.
    Forse dovresti considerare questa come prova del basso rendimento del Sole.

    RispondiElimina
  101.  Si, sono Mr K... boh... dico di si, ma nessuno mi ha mai chiamato cosi'... cosa intendi dire?

      A parte quello, l'autoconsumo lo praticano anche in Germania (la mi-ti-ca Germania, chiedo scusa... mai dimenticare mi-ti-ca), per quel che ne so... ma nonostante questo il loro mi--ti-co FV ha un'efficienza del 10%... non so se mi spiego.
      In Italia si arrivera' presto a 6 miliardi/anno di incentivi, a fine 2012 se le proiezioni sulle installazioni future sono corrette, ma 8 e' a seguire subito dopo... "the sky is the limit" nel campo del FV, non lo sai?
      Gli incentivi in Francia sono pagati, per quel che so, per 20 anni, come in Italia.

      La moda italiana sono, adesso, i pannelli sulle serre o su terreni agricoli: sono pannelli installati su strutture in alluminio alte 4 metri e piu', tanto da farci passare sotto un grande trattore senza problemi, con sistemi di tracking su 2 assi, tutta roba che rende un po' di piu' ma costa una cifra esorbitante... la manna per quelli del settore. Produzione fra le 7 di sera e le 7 di mattina di un qualsiasi giorno dell'anno? Praticamente zero.

      La migliore che ho visto recentemente e' un sistema di pannelli montato qui in Svizzera lungo i tralicci di un impianto di risalita da sci, uno skilift. Montato con un sistema di due cavi, molto resistenti, a qualche metro di distanza uno dall'altro, che permettono di orientare un po' i pannelli ed evitare, soprattutto, che in caso di nevicate cospique crollino sotto il peso della neve. Costo assurdo, produzione durante la stagione sciistica (praticamente) ZERO (punta di utilizzo durante i giorni piu' corti dell'anno...), eppure sui siti "ambientalisti" de noantri si sono bagnati le mutandine dall'eccitazione quando hanno trovato le prime foto... roba da far voltare lo stomaco.

       Roberto

    RispondiElimina
  102.  kumachanTokyo

      http://www.rfi.fr/france/20120121-6000-embauches-edf-france-2012

    RispondiElimina
  103. Ci sono a tratti e con toccata e fuga. Niente neve e niente barricate, quelli erano i soliti noti guidati dai servizi deviati che spuntano quando si deve votare qualcosa di importante per creare il caos  e seminare un'atmosfera di paura nella gente. I lavoratori, i disoccupati e i pensionati camminano ormai a testa bassa, umiliati e disperati.

    RispondiElimina
  104. Hai visto che non era un'idea peregrina?  In Giappone ci  sono  i macachi dalla faccia rossa che vivono circa trent'anni

    RispondiElimina
  105.  @efad7cb9df976cdb8526347154d2f328 sotto:
    "ils concernent pour les trois quarts des jeunes diplômés frais émoulus des écoles."
    E me ne so' accorto... :-(

    RispondiElimina
  106. Di sicuro l'avete letta tutti, ma non l'avete riportata, perciò
    C'è stato oggi un secondo tour di cronisti ammessi alla centrale 1 e sono anche scesi dal''autobus
    http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20120220_22.html 

    http://www.jiji.com/news/kiji_photos/20120220ax04b.jpg
    http://mdn.mainichi.jp/mai/ssi/images/01/02697.jpg
    http://mainichi.jp/select/jiken/news/images/20120221k0000m040049000p_size5.jpg

    RispondiElimina
  107. mi ha battuto sul tempo. ci ha appena scritto Pid d'Emilia inviando il rapporto comune che hanno scritto. Sto per pubblicarlo.

    RispondiElimina
  108. Qui altre foto
    http://www.guardian.co.uk/environment/gallery/2012/feb/20/inside-fukushima-in-pictures#/?picture=386219692&index=1 

    Near turbine buildings. Near Reactor 3 turbine building, the radiation is 200 microsieverts/hour. TEPCO's PR person says there are locations nearby that measure 1500 microsieverts/hour. 

    RispondiElimina
  109. Giovanna, fammi un piacere, puoi ri-postare anche qui:
    http://unico-lab.blogspot.com/2012/02/giornalisti-per-la-seconda-volta-dentro.html

    così ci rimane più facile da trovare un domani

    RispondiElimina
  110. Già, cavie, ma dove dovrebbe vivere una scimmia se non nella foresta ?

    RispondiElimina
  111. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 19:59

    chissa come mai eh??? 

    RispondiElimina
  112. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 20:04

    Kumachan......in mezzo a tanti dati , fonti e quant'altro uno cerca di districarsi..........e di comprendere...ecco perche ho postato....penso che, a volte le cose le più elementari e a disposizione possano esserci di grande utilità e forse l uomo ci arriverà, oppure no....poi ora tu mi spieghi questo particolare............ e forse domani ce ne saranno altri...........ma mi piace pensare che si possano trovare altre soluzioni .....il  mio mestiere me lo insegna....sembrava finito in mezzo a tanta evoluzioni e tecnologia e invece evolve pure lui in parallelo con la ricerca fatta sulle piante officinali e i grandi risultati che riusciamo a trarre....,;-)  

    RispondiElimina
  113.  Aaaaahhhhh... ho capito, gli oceani sono "caldi" e quindi si puo' tirar fuori energia da essi... no, non si puo', ne' si potra' mai, garantito al 100%... un tuo connazionale, tale Sadi Carnot, ha "deciso" che non si puo'.
      Colpa tua, in parte... come al solito!... dannati frrrrancesi.... avevano ragione i romani/inglesi a invadervi.

       R.

    RispondiElimina
  114. ... che qui siamo sempre troppo seri... 'ndo e' finito Sergio? Perche' non lo si sente oggi?...

    OK, la tua influenza va bene, siamo sicuri che sei un uomo forte, non morirai di quella... ma dicci, piuttosto... la dottoressa?????? E' un caso o te la sei scelta apposta?...

     

    RispondiElimina
  115.  la leggo ora questa. Yessir, provvederò in tempi brevi!
    Dropbox o box.net, quale delle due è quella "ufficiale"? No, perché anche su box.net c'è un po' di roba.

    RispondiElimina
  116. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 20:23

    E noi  invece a preparare la pozione miracolosa di obelix per ridurvi a polpette ;.) ma Roberto che c'hai ? Ti si è conficcato un peperoncino da qualche parte per essere cosi ostico da due giorni a questa parte? ;.) 

    RispondiElimina
  117. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 20:24

    ;-((( brutta ma terribilmente realistica descrizione Egiovanna  ;.(

    RispondiElimina
  118. Conseguenze della decisione di non riavviare i reattori giapponesi in buona salute:

      "Japan posts largest-ever trade deficit in January


    Japan logged a record trade deficit in January due to exports
    slumps stemming from the European credit crisis and an increase in fuel
    imports after the nuclear disaster.


    The Finance Ministry said in a preliminary report on Monday that the
    nation's trade deficit was about 18.4 billion dollars last month,
    registering red for the 4th month in a row.



    Exports tumbled 9.3 percent from a year earlier in yen terms, on lower
    steel and electronic parts shipments to China and other Asian markets.



    Imports surged 9.8 percent, due largely to a rise in imports of
    liquefied natural gas and crude oil following the shutdown of nuclear
    plants after the Fukushima disaster.



    This resulted in a trade deficit of more than 12-billion-dollars with the Middle East.



    The finance ministry says high oil prices will increase the cost of Japanese imports further."

      12 miliardi di dollari di deficit supplementare in un solo mese!

      Roberto

    RispondiElimina
  119. Purissimo caso. Non so cosa sia successo a SM, magari influenza o magari vacanze!

    RispondiElimina
  120. Scegli tu quella che preferisci.

    RispondiElimina
  121. AnonimaFrancese20 febbraio 2012 22:49

    SM ???????????????????????????????? DOVE   SEIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ?  @SM 

    RispondiElimina
  122. Dai, non penso di averti dato una risposta cosi` perfida ;)
    Che si debba cercare anche altre fonti e` ovvio, ma bisogna andare avanti valutando i fatti e soprattutto i numeri.
    Avanti con la ricerca, ma non costruiamo l`inutile se non per motivi politici.
    Senza contare che stai scrivendo su un pc e l`energia per il tuo pc ti serve adesso e non quando ci sara` qualche nuova tecnologia e presumo non ti vada di metterti 45mila euro sul tetto per usare il tuo pc, a meno che qualcuno non ti dica che in 20 anni te ne restituiranno 120mila (aumentandoti la bolletta mentre ti pagano).
    Altra domanda: perche` le persone che dichiarano altre fonti inutili poiche` il FV tra 5 anni costera` un quinto non hanno aspettato 5 anni prima di buttarci sopra soldi che pagheremo (pagherete) per 20 anni?

    RispondiElimina
  123. Cattivo! non dovevi andare a letto prima di postarela comunicazione di Pio!
    Come sta ora tutta la famiglia cl miscuglio di virus che vi siete presi?

    RispondiElimina
  124. Cerco di spiegare per altro canale informatico e poi vediamo i risultati

    RispondiElimina
  125. Faccio notare che dopo che Kan ha ordinato di chiudere 3 reattori della Choubu, tra cui un gioiellino di ABWR perche` c`era un 80% di probabilita` di terremoto con grosso tsunami nei prossimi 30 anni, la Choubu ha fatto due conti: usando gas ed olio nelle proprie centrali termiche (gia` costruite quindi zero costi di costruzione nel bilancio) anziche` questi 3 reattori, perdevano 3 miliardi di dollari all`anno.
    Poi hanno fatto ALTRI due conti: quanto costa alzare il terrapieno, aggiungerci sopra un muro per un totale superiore a 25metri s.m., aggiungere un generatore ai primi piani, uno sul tetto, portare delle tubature di raffreddamento sino alla collina vicino e letteralmente raffreddare in remoto?
    1.2miliardi di dollari, cioe` quello che perdono a tenere fermi i reattori per 4 mesi.
    Queste erano le notizie di quasi 8 mesi fa.
    Di recente i maschiacci di questo blog hanno iniziato a discutere delle parole dei residenti non piu` cosi` felici di una definitiva chiusura dei reattori di Hamaoka.

    RispondiElimina
  126.  Secondo me l'idea e' di utilizzare piu' eolico che FV... il problema e' che l'eolico produce meno del 10% della potenza nominale per circa 1/3 del tempo... quindi dovrebbero tenere pronte, belle calde, delle centrali termiche per almeno il 90% della potenza nominale installata. Non occorre essere dei geni per capire che anche cosi' i sovra-costi sono enormi, perche' nessuna societa' elettrica si accollera' le spese supplementari dovute agli infiniti cicli di stop-and-go necessari per seguire le bizze del vento (e del sole), e alla fine ricaricheranno il MWh industriale ed il kWh domestico per benino...
      A questo bisogna aggiungere che le emissioni delle centrali termiche che non funzionano in regime termico stabile ottimale sono superiori, e di molto a quelle che potrebbero ottenere in modo di funzionamento normale.
      Dal punto di vista economico ha perfettamente senso investire anche miliardi di dollari/Euro per ogni centrale esistente, non c'e' dubbio... ma contro le paure ancestrali della radioattivita' non c'e' molto da fare... la gente preferisce schiattare di malattie polmonari a causa di polveri sottili e ossidi vari piuttosto che rischiare di respirare qualche Bq di Cs.
      Comunque vada, da tutta questa storia si imparera' qualcosa, che non e' male.

       Roberto

    RispondiElimina
  127. Ho una brutta notizia per SM :

    La diminuzione della portata nel reattore 3 si è fatta subito sentire in termini di temperatura e la sua bottiglia stappata per essere scesi sotto i 50 deve tornare in frigo perché proprio questa mattina abbiamo risuperato la soglia.
    http://grafici-reattori.tk/index.php?startTime=2012-01-21&endTime=2012-02-21&vis=graph&par=all&react=r3 

    Nel reattore 2, il nuovo termometro si comporta come deve e adesso che la portata è di circa 11 metri cubi / h sia la temperatura nella parte sotto sia in quella superiore stanno risalendo.
    http://grafici-reattori.tk/index.php?react=r2&par=all&vis=graph&startTime=2012-01-21&endTime=2012-02-21 

    RispondiElimina
  128. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 10:39

    Ricordate i famosi "50" ? 
    http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/asia/japan/9091069/The-aftershocks-still-hitting-Japan.html

    RispondiElimina
  129. Sono stato via un paio di giorni :)
    SM

    RispondiElimina
  130. Vado via un attimo e questi lasciano rialzare la temperatura dei RPV. Bah.

    Bottigli in frigorifero ne ho sempre, brinderò ancora. Però mi sembra gente che con un solo paio di scarpe vuole rispamiare sui km. Il trattamento acqua sta dominando ancora su tutto.
    Ciao SM

    RispondiElimina
  131. Su gen4: catastrofisti come al solito, dicono che la media mondiale di radioattivita' naturale sarebbe 0.44 mSv/anno... dubito fortemente, ad ogni modo la media Svizzera e' di 5,2 mSv/anno, cioe' 0.6 microSv/h, cioe' il doppio della media delle loro misure (fatte a 1 m da terra, tra l'altro?).

      Voto: 3-

      R.

    RispondiElimina
  132.  Oh... e la giustificazione? Siamo mica in vacanza qui... te ne vai senza dirci niente????

      :-)

      Roberto

    RispondiElimina
  133. Vedo 2 punti di misura su Tokio che è un'area grandina. Mi piacerebbe vederne un migliaio disposti su una griglia ed equidistanti uno dall'altro prima di poter commentare. Altrimenti ricadiamo nel solito problema degli hot-spot. E poi qual'è lo scopo di dire che il governo giapponese mente? Demolirne la credibilità? Far cadere il governo? Trovare consenso sul web a quale scopo?

    Faccio un esempio, un paio d'anni fa ho analizzato funghi raccolti sull'appennino marchigiano con ancora 20-25 Bq/kg del Cs di Chernobyl. Avrei dovuto dire: "Italia radioattiva?"
    Ciao SM

    RispondiElimina
  134. Se non stacco ogni tanto vado in brain-down pure io ...
    SM

    RispondiElimina
  135.  Ah...e noi ci preoccupavamo per te... e tu eri a funghi sull'appennino... bene! :-(

      Toto, le tiri tu le orecchie a questo qui o gli mandiamo la guardia della lobby nucleare a farlo?

      Roberto

    RispondiElimina
  136. 0.44 mSv/anno potrebbe essere la dose legata all'irraggiamento esterno. Mi spiego se prendo un radiometro e lo metto ad 1 metro da terra nel mio giardino, misura 0.10 - 0.20 microSv/h che tradotto in un anno fanno 0.876 - 1.752 milliSv/anno. In Giappone la radioattività ambientale è sempre stata molto bassa, più vicina agli 0.05 microSv/h. 

    però a questa bisogna sommare l'irraggiamento e la contaminazione interna in gran parte dovuti al contributo del gas radon, che ha una variabilità molto marcata da un posto e l'altro e può essere da 1 a 10 milliSv/anno. 

    Lo so che tu lo sai, ma magari è utile per altri, allego un'immagine con il breakdown dei vari contributi. 

    RispondiElimina
  137. dipende dalla quantità di funghi che ci spedisce a casa!!!

    RispondiElimina
  138. ed il costo di 1.2mld era il totale dei 3 reattori (5 per la precisone, 2 in dismissione).

    RispondiElimina
  139. Macché vacanze in Appennino, quelli me li aveva spediti un cliente ed è stato 2 anni fa!

    Comunque sì, i funghi erano buoni, ci ho fatto il risotto. Non buoni come la crostata di mirtilli ucraini di qualche anno fa, ma sempre deliziosi ...
    SM

    RispondiElimina
  140. Mancano quei 10-15mSv/anno (scusate non trovo piu` il link dei conti) che si inalano i fumatori di sigarette, i quali non andrebbero mai a Fukushima(citta`) perche` 1mSv/anno e` troppo.

    RispondiElimina
  141. sei sicuro che è così alto? mi sembrano tantini...

    RispondiElimina
  142. da dove vengono tutti quei mSv apposta per i fumatori?

    RispondiElimina
  143. In risposta a questo commento di ValerianoB :

    credo che kumachanTokyo si riferisse agli alfa emettitori contenuti nel tabacco. Però ripeto, mi sembra un po' altino come numero.

    RispondiElimina
  144. Io partirei che se anche fossero veri i 0.40uSv/h sarebbe meno della meta` di quello che si prende il "Santo Padre".
    Poi aggiungerei che il Soeks-01M (il geiger al centro della foto) come tutti i geiger russo/cinesi che si trovano qui sono sballati di partenza perche` la conversione da CPM a uSv/h e` tarata su Co-60 (quindi mostra piu` di cio` che e`), mentre la contaminazione qui e` solo di cesio.
    Infine con la sensibilita` del suo (Soeks-01M) tubo SBM-20, a quel livello di radiazione ha 1 CPS medio, che nella realta` sono da 1 impulso ogni qualche secondo a qualche impulso in un secondo, cioe` una precisione pessima.
    Il geiger a destra non ha nemmeno un tubo SBM-20.
    In realta` questa precisione basta ed avanza per sapere di essere in zona ultra sicura, ma la gente non si accontenta e vuole misurare i centesimi di microsievert per ora con un tubicino geiger.
    Se questi valori non fossero da considerarsi sicurissimi dovremmo evacuare tutte le citta` italiane e tutte le capitali europee (almeno).
    Ma se non volete dei valori da posti troppo lontanti dalle stazioni tra Tokyo e Kashiwa, potrei farci un salto col mio che e` molto piu` lungo e piu` grosso :)
    Il problema rimane la taratura per cesio, sigh.
    Ma posso confrontarlo con la casa dei miei genitori in Italia e col mio volo in aereo precisamente.

    Innominatafrancese, ti consiglio la lettura dello sterminio con radiazioni di milioni di taiwanesi, se ti stufi ti basta guardare le tabelle1, 2 e 3 ed il grafico 1 e capisci tutto:
    http://www.jpands.org/vol9no1/chen.pdf

    Dai, anonima sta male, ti chiamo Isabella.

    RispondiElimina
  145. TOTOne, in laboratorio non avete un tubo J306γβ cosi` mi dici la sensibilita` per il cesio? :)

    RispondiElimina
  146. Effettivamente mi fa che va dimezzato (senza contare che dipende dalla quantita` di sigarette), comunque superava la somma di radiazioni cosmiche, ingestione, radon, media esami medici.

    RispondiElimina
  147. Carissimi tutti, Pio d'Emilia sull'altro post (link) ci dice che forse (ripeto forse) martedì prossimo potrebbe andare a Fukushima Daiichi.

    Ci chiede se possiamo suggerirgli qualcosa da chiedere, guardare, curiosare. Insomma credo che sia un'occasione più unica che rara di avere, non dico delle risposte, ma dell'inquadrature da più vicino. Ci chiede di fargli avere le richieste in privato sul suo indirizzo email. Cosa dite se facciamo una proposta "unitaria"? 

    Messa giù così potrebbe sembrare una cosa solo per tecnici, ma credo che anche i non-tecnici potrebbero avere delle questioni da risolvere. 

    Se vi va, mandatemi la vostra adesione al nostro indirizzo del blog (il.gluistagmail.com), come sempre terrò i vostri indirizzi riservati, e poi cerco di mettere insieme qualcosa di comune che faccio circolare prima di mandare a Pio. 

    RispondiElimina
  148. Penso si riferisca al Po-210 sulle foglie di tabacco, vecchia storia ma dati altalenanti. Io ricordo si aggiravano sui 2-3 mSv/anno ma dipende da cosa ti fumi ...
    SM

    RispondiElimina
  149. Trovato qualcosa da fonte diversa da quella letta mesi fa: i fumatori si prendono dal Piombo-210 e Polonio-210 nelle sigarette 2.8mSv/anno. Ma non e` accompagnato dal numero di sigarette.
    http://www.doh.wa.gov/ehp/rp/factsheets/factsheets-htm/fs10bkvsman.htm

    RispondiElimina
  150. Sono strumentini della domenica, quelli per i radiometristi casual.
    Mi sembra strano che siano tarati sul Co-60, solo un deficiente lo farebbe con un GM perchè la curva energia risposta di questi strumentini è fatta apposta per leggere 1 all'energia del Cesio (661 keV) e di solito li tarano proprio sul Cs-137.
    Però non sono un esperto di strumentini cinesi.

    Ciao SM

    RispondiElimina
  151. riposto anche qui:
    Trovato qualcosa da fonte diversa da quella letta mesi fa: i fumatori si prendono dal Piombo-210 e Polonio-210 nelle sigarette 2.8mSv/anno. Ma non e` accompagnato dal numero di sigarette.http://www.doh.wa.gov/ehp/rp/f...Sempre il triplo di Fukushima (citta`) :) 

    RispondiElimina
  152. no purtroppo no. almeno non nel nostro laboratorio. noi abbiamo il teletector 6150 per le misure di rateo di dose, amichevolmente chiamato fucile per via della tracolla. Recentemente sono stati acquistati anche degli strumenti più piccini ( https://www.rkb.us/contentdetail.cfm?content_id=97114 ) che sono un po' limitati in range per le nostre "zone controllate", ma per misure su vasta area vanno benissimo. 

    RispondiElimina
  153. http://www.tabaccologia.org/PDF/4_2006/6_42006.pdf

    Non è tanto il quantitativo di Po-201 o di sigarette. Il gioco sta tutto nella penetrazione della barriera polmonare causa la alta temperatura di combustione. Di questo argomento se ne era parlato a lungo anni fa e ce n'è ampia letteratura se uno vuole farsi qualche letture.

    Vecchio argomento che sale e scende dall'attenzione generale, un po' come l'Uranio impoverito, il Be-7 o il BED.

    Ciao SM

    RispondiElimina
  154. Se potesse chiedere perchè si ostinano a misurare la radioattività dell'acqua in Bq/cm^3 quando tutto il mondo (anglosassoni esclusi) usa i Bq/litro. Inoltre assieme ai valori ci piacerebbe vedere le incertezze di misura e i quantitativi utilizzati per l'analisi. Grazie.
    SM

    RispondiElimina
  155. Tubi delle officine dell`esercito popolare cinese.
    Come vedi, solo dati per Co60. Li mortacci :)
    Da cui la mia taratura spannometrica del J306.
    I CPM sono quelli misurati dalla radiazione di fondo, la domanda sorge spontanea: ma radiazione di fondo di dove-cosa?
    O vi e` una definizione internazionale coerente di radiazione di fondo?

    http://www.buaapress.cn.net/csp/bnif261/produce/gm.htm

    RispondiElimina
  156. Cosi` fanno finta di avere livelli 1000 volte piu` bassi :)

    RispondiElimina
  157. ... and the answer is..... ....


    Health Physics:

    January 2007 - Volume 92 - Issue 1 - pp 58-63

    doi: 10.1097/01.HP.0000236597.72973.3c
    Paper


    210Po AND 210Pb INHALATION BY CIGARETTE SMOKING IN ITALY


    Desideri, Donatella; Meli, Maria Assunta; Feduzi, Laura; Roselli, Carla*











    Abstract





    210Po and its precursor 210Pb in cigarette smoke contribute a significant radiation dose to the lungs of smokers. In this work, the concentration of 210Po
    was determined in 17 of the most frequently smoked cigarette brands in
    Italy. Samples of tobacco, fresh filters, ash, and post-smoking filters
    were analyzed; 210Po was determined by alpha spectrometry
    after its spontaneous deposition on a silver disk. To verify the
    radioactive equilibrium between 210Po and 210Pb, lead was determined in one tobacco sample by counting the beta activity of its decay product 210Bi with a gas flow proportional detector after separation. The results of the present study show 210Po
    concentrations ranged from 6.84 to 17.49 mBq per cigarette. Based on
    these results, smokers who smoke 20 cigarettes per day inhale, on
    average, 79.53 ± 28.65 mBq d-1 of 210Po and 210Pb
    each. The mean value of the annual committed effective dose for Italian
    smokers, calculated by applying the dose conversion factor for adults
    of 4.3 μSv Bq-1 for 210Po and 5.6 μSv Bq-1 for 210Pb, was estimated to be 124.8 and 162.6 μSv y-1 for 210Po and 210Pb,
    respectively. The lung dose from inhalation of cigarette smoke is much
    higher than the lung dose from inhalation of atmospheric 210Po and 210Pb.

      Quindi, riassumendo (perche' l'impaginazione dopo che avro' premuto "enter" sara' completamente diversa ed illeggibile...  non si puo' fare un affare wysiwyg?):

      Se fumi 20 sigarette al giorno alla fine inali una media di 80 +- 30 mBq/giorno di Pb e Po, per una dose effettiva dir 0.29 mSv/anno... la pericolosita', immagino, viene dal fatto che sono contaminazioni interne, non gamma esterni, giusto toto/valeriano/sergio?

      Roberto

    RispondiElimina
  158. Di solito un GM sovrastima del 30% sui 1332 keV rispetto ai 661 keV. Se hai una taratura certificata sul 1332 keV devi moltiplicare le letture per 1.3 e non sbagli di tanto.
    La radiazione di fondo non è standard, dipende dal luogo in cui ti trovi. E' il modo in cui la misuri che è standard e fa la differenza, non il valore assoluto. Di solito la si riporta in H*(10).

    Ciao.SM

    RispondiElimina
  159. No, la pericolosità sta nel fatto che la combustione ad alta temperatura genera vapori che passano la barriera polmonare, mentre il normale Pb/Po-210 nel pulviscolo atmosferico in genere si ferma sulla stessa.

    E' un discorso simile alle differenze tra polveri respirabili e polveri inalabili, frazioni diverse di PM (quelli che vedete sui giornali per le nostre città). Quando passano la barriera polmonare cominciano i guai.
    SM

    RispondiElimina
  160. Era ovvio che non lo aveste tra le cose serie :)
    Ma magari a qualcuno andava di giocare a testare quello che gira per il mondo, doppio :)

    RispondiElimina
  161.  Si, tanto...  ma questo fattore 10 fra l'articolo degli italiani che ho postato io e il valore citato sulla pagina web USA non lo capisco proprio... boh...

    RispondiElimina
  162. Insomma anche per il fumo ci sono studi che dicono cose diverse...
    O non dovremmo lamentarci perche` in fondo varia solo di un fattore 10?

    RispondiElimina
  163. ti rispondo solo per il wysiwyg, per il resto ti ha già risposto SM .

    No non si può fare, purtroppo. Se vuoi evitare problemi di impaginazione, copi l'abstract in Notepad (o altro editor di puro testo) e lo ricopi da lì prima di impastarlo nel commento. Così ti levi tutti gli \n che avevi inconsapevolmente copiato. Se poi vuoi fare il figo lo metti tra <blockquote> ... </blockquote>
    Leggi qui: http://unico-lab.blogspot.com/2012/01/come-rendere-i-propri-commenti-disqus.html

    Intanto però ti ho abilitato il pinch to zoom da mobile.

    RispondiElimina
  164. Seriamente:
    1- Che postino i dati orari di tutti e soli i sensori che diano valori costantemente diversi da zero.
    2- Dopo lo studio di quanto il core si e` immerso nel cemento, che presentino uno studio che ci dica se e` possibile che data una fusione totale del nucleo e mescolamento con 500 metri cubi di cemento si possa raggiungere una qualsiasi massa critica data la diluizione, cosi` la gente la smette di impaurirsi per 3Bq/litro di xeno.
    Ho detto la fesseria?
    Ditemelo gentilmente se l`ho detta.

    Ed ora letargo ZZZZZZZZZZ
    P.S. che indirizzo e` il.gluista@gmail:disqus.com?

    RispondiElimina
  165. è un indirizzo sbagliato... mannaggia disqus

    il.gluista[ AT ]gmail.com

    RispondiElimina
  166. Per barriera polmonare intendi che passano dagli alveoli al sangue?

    RispondiElimina
  167. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 20:37

    prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr (quello è per isabella ;.) ) ti pare che io abbia una faccia da Isabella...toto ti direbbe che sono una vipera ;.) non posso essere un Isabella....;.) grazie comunque per le tue risposte sempre molto chiare e animate ;.) un piacere ;.) Kumachan ;.) 

    RispondiElimina
  168. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 20:38

    voto 3-                                 sta sempre in cattedra....che tristezza infinita................;.(  curiamolo  :-))

    RispondiElimina
  169. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 20:39

    troppo ! ci sei mancato ;.) 

    RispondiElimina
  170. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 20:40

    Nuova direttiva : Gli unico-labisti , prima di andarsene a spasso o in vacanza sono tenuti a ufficializzare la cosa previo severe sanzioni ;.))))))))))) 

    RispondiElimina
  171. La barriera polmonare per me è un tratto di penna dove a sinistra c'è il polmone e a destra i sistemi sangue o linfatico. Perdonami, ma io ragiono con i modelli a compartimento, il resto te lo potrà argomentare al meglio un medico.
    SM

    RispondiElimina
  172.  Sei tu che approvi i piani ferie?? :-)

    RispondiElimina
  173. Ufficializzo, tra un paio di giorni sparisco per una settimana. Sono autorizzato?
    SM

    RispondiElimina
  174. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 21:20

    esatto ;.) 

    RispondiElimina
  175. AnonimaFrancese21 febbraio 2012 21:29

    Ancora? ma se sei appena partito /tornato? 
    prima domanda; donde vai? 
    seconda : a che scopo? 
    terzo : e cosa piacevole o lavorativa? 
    quarto: ti mancheremo? 

    RispondiElimina
  176.  toto
    "Intanto però ti ho abilitato il pinch to zoom da mobile. "

      ...se mi avessi detto che mi hai abilitato la sinterizzazione dei mesoni sarebbe stata la stessa cosa...

       ... cosa diavolo e' il pinch to zoom da mobile? Sul telefonino? Pincho cosa?

      Roberto

    RispondiElimina
  177. ma come mi hai chiesto tu di avere la possibilità di zoomare usando le dita dalla versione mobile? 

    RispondiElimina
  178. AnonimaFrancese  possiamo almeno ammalarci senza comunicarlo?Per due giorni ho avuto un febbrone da cavallo (39,5) e sospetto seriamente che il contagio sia venuto da Toto...

    RispondiElimina
  179. possibile... è da quando ero un bambino che non mi veniva la febbre così alta. e ho ancora tutte le ossa rotte.

    RispondiElimina
  180.  E' così facile entrare alla centrale? Quelli che sono andati in gruppo sono di seconda classe?

    RispondiElimina
  181. Taci, mi tremano le gambe!

    RispondiElimina
  182. Adesso arrabbiatevi pure, però il tipo si sa piazzare...
    http://www.american-reporter.com/ 

    RispondiElimina
  183. mancava solo il complotto internazionale e la NASA. No, aspetta, mancano ancora i rettiliani, il NWO e l'area 51. 

    RispondiElimina
  184. Non mi conosci se mi fai questa domanda. Io non sono mai via per ferie, lavoro anche in ferie. Sono via per lavoro ma è cosa riservata. Posso solo dirti che troverò -30°C per cui mi metto doppio cappellino!
    Ciao SM

    RispondiElimina
  185. Per misura di radiazione standard non intendevo che fosse uguale in tutto il mondo, ma ad esempio che si intendesse che era il numero di CPM della sonda testata ad una distanza X data una quantita` Y del radioisotopo Z. E che questa definizione standard fosse piu` o meno equivalente ad 1 o 2 m\sv/anno.
    Sai dirmi i uSv/h medi di un volo a 35,000 piedi?[ma che cavolo e` questa sottolineatura che discus mi piazza?, una novita` al giorno o fanno il solito subappalto di codice in India?]

    RispondiElimina
  186. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 09:27

    in tal caso sarai persino rimborsata per il danno arrecatoti (si dice? ) e subito .............toto sgnacia il pagnone, la grana, la fustella, il denaro o cio che vuoi ;.) hai contaminata Gio ;.) 

    RispondiElimina
  187. per la dose sui voli, guarda questo sito:
    http://www.helmholtz-muenchen.de/epcard/eng_fluginput.php

    metti i dati del tuo volo e ti calcola la dose. 

    E' lo strumento utilizzato dai piloti tedeschi che pur essendo lavoratori esposti non sono dotati di dosimetro perché la loro dose è facilmente calcolabile (almeno così mi hanno detto). 

    RispondiElimina
  188. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 09:42

    2 nuovi robotini quincy bis ..........
    http://www.yomiuri.co.jp/e-japan/chiba/news/20120221-OYT8T00073.htm

    RispondiElimina
  189. Fantastico, adesso abbiamo anche l'altezza in piedi!

    A 10000 metri ci sono circa 1-1.5 microSv/h, dipende dalla rotta e comunque comunque non è tanto la dose gamma ma le particelle cariche di alta energia, per cui non devi fare una misura con strumentino ma utilizzare un software apposito (da validare ovviamente).

    Ciao SM

    RispondiElimina
  190. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 09:48

    e questo toto? 
    http://atmc.jp/plant/atmosphere/?n=2

    RispondiElimina
  191. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 09:49

    nuove tracce di iodio 131  in giro  per l'Europa 
    http://www.asn.fr/index.php/S-informer/Actualites/2012/Nouvelle-detection-de-traces-d-iode-131

    RispondiElimina
  192. quel sensore è segnalato come "non affidabile" da mesi. la conferma della temperatura dell'aria nel PCV del numero 2 è arrivata quando è stata misurata direttamente dalla sonda entrata con la telecamera. 

    RispondiElimina
  193. guarda nella spalla twitter qui accanto :)

    RispondiElimina
  194. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 10:27

    ma ufffiiii ;.) 

    RispondiElimina
  195. AnonimaFrancese22 febbraio 2012 10:27

    non lo ricordavo questo sorry..........

    RispondiElimina
  196. Salutami la Russia! :-)

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...