Cerca nel blog

Loading

6 aprile 2013

Intoppi, guasti e perdite a Fukushima


La scorsa settimana avevamo discusso di alcuni grossi cantieri in procinto di iniziare presso la centrale di Fukushima Daiichi, mentre questa settimana ci concentreremo maggiormente su alcuni piccolo guasti e incidenti avvenuti e a cui si sta ponendo rimedio. Iniziamo proprio dal sistema di rimozione multi-isotopo dall'acqua contaminata di cui abbiamo già parlato e di cui è iniziato il test a caldo sul primo dei tre sistemi identici lo scorso sabato 30 marzo (annuncio). Il sistema stava trattando acqua contaminata proveniente dai rifiuti dell'attuale impianto di decontaminazione - stando allo schema sembra stiano utilizzato l'acqua di scarto del sistema ad osmosi inversa - quando è andato automaticamente in blocco nella mattina del 4 aprile (annuncio). Al termine di un sopralluogo dei tecnici che non ha riscontrato alcun problema o malfunzionamento, il sistema è stato fatto ripartire per ultimare il trattamento dell'acqua che era già stata caricata.

Le prime indagini circa l'interruzione hanno identificato la causa in un'errata selezione da parte dell'operatore di sala controllo, che a causa di un pannello touch screen troppo sensibile e una penna troppo ingombrante, ha selezionato un comando che non poteva essere eseguito e di conseguenza il sistema è andato in protezione, interrompendo il suo ciclo di funzionamento (link).  Se da un lato la scelta dell'interfaccia evidentemente non è stata particolarmente indovinata ed è subito stata sostituita con un più tradizionale mouse, dall'altro la progettazione dei sistemi di sicurezza si è rivelata efficace nell'impedire l'esecuzione di un comando invalido.

Prima di riprendere il test a caldo, TEPCO prevede di modificare l'interfaccia aggiungendo delle richieste di conferma e formando tutto il personale incaricato adeguatamente.

Perdita da cisterna interrata

E' stata riscontrata una perdita da una (la numero 2) delle cisterne interrate utilizzate come riserva d'acqua. Si tratta di un invaso isolato da un triplice strato di materiale isolante. L'annuncio dato il 5 aprile è stato seguito da una serie di aggiornamenti (il più recente) in cui si è cercato di valutare la quantità di acqua che possa essere fuoriuscita (120 tonnellate delle oltre 13000 stoccate in questa cisterna) e le misure preventive applicate. E' subito iniziato il trasferimento verso la cisterna numero 1 grazie alla pompa già presente e ad altre prontamente installate. La concentrazione di radioattività nell'acqua è di 1.5 Bq/cm3 di gamma emettitori (cesio in modo principale) e 5900 Bq/cm3 di beta emettitori. Confrontando questi valori con quelli presentati in questa tabella dove sono misurati i livelli di radioattività in tutte le fasi della decontaminazione, si direbbe che quest'acqua è quella prodotta dal sistema ad osmosi inversa.

Questa nuova perdita mette ancora più in evidenza l'importanza della messa in funzione del sistema ALPS che dovrebbe abbattere queste grandi quantità di liquidi contaminati.

Update sulla perdita

La situazione si sta evolvendo velocemente e non senza confusione. I bollettini ad hoc di TEPCO si susseguono rapidamente e parlano di un possibile coinvolgimento anche della cisterna 3, che è costruita adiacente al lato orientale della 2. TEPCO ha fornito i dati relativi alla contaminazione misurata nell'acqua pescata dai pozzi di controllo intorno alla vasca 2 e ha individuato come luogo più probabile della perdita (maggiore concentrazione di radionuclidi) il lato a nord-est (documento).

TEPCO ha annunciato che ci potrebbe essere una perdita anche dalla cisterna numero 3, nonostante non si sia ancora vista una diminuzione del livello di acqua contenuta. Cosa che invece è evidente nel caso della cisterna 2 come testimoniato da questo grafico.

Esistono due punti di accesso (documento), uno all'esterno della vasca, mentre un secondo all'interno degli strati di isolamento delle pareti in modo da essere in grado di individuare per tempo le perdite. Questo schema con la tabella mostra la situazione attuale delle vasche 2 e 3.


La colonna con il titolo in blu si riferisce all'acqua delle vasca, la seconda (verde) al liquido prelevato dall'intercapedine della parete, mentre l'ultima in rosso al pozzetto di controllo all'esterno della vasca.  Le due righe in giallo si riferiscono alla cisterna due, di cui la prima riporta i valori della concentrazione di ioni cloro in parti per milioni, mentre la seconda la concentrazione in Bq/cm3 dei beta emettitori totali. Le righe in verde invece sono per la numero 3, dove si vede che per il momento la radioattività non è arrivata ancora all'esterno, ma la presenza di beta-emettitori nell'intercapedine è più che sufficiente per correre ai ripari.

Monitoraggio polveri radioattive e nuovo blackout

Un altro piccolo guaio ha coinvolto il sistema di monitoraggio del particolato radioattivo, in particolare quello installato presso l'ingresso principale. Questo monitore permette un monitoraggio in continuo dell'attività volumetrica sia per radiazione alfa sia per beta. Grazie ad una pompa con portata fino a 50 litri al minuto, (elemento in basso sotto la scritta) l'aria viene fatta passare attraverso un filtro di carta alloggiato nel contenitore stagno a destra della colonnina luminosa. Un rivelatore a stato solido misura l'attività concentrata sul filtro e in base alla misura del flusso di aria calcola l'attività per ogni metro cubo.

Il 3 aprile (annuncio), lo strumento è andato in allarme e come conseguenza è stato chiesto al personale nelle vicinanze di indossare la maschera pieno-facciale. Non essendoci stati eventi anomali e letture alte da altri monitori, si è proceduto con un'analisi del filtro con un altro strumento e, quando si è appurato trattarsi di un falso allarme, la situazione è rientrata nella normalità e lo strumento sostituito con un secondo identico (link). Certo che a vedere l'immagine, l'installazione dei monitori è tutt'altro che professionale e anche i tubi corrugati non sono esattamente appropriati per il campionamento del particolato.

Un altro piccolo intoppo ha coinvolto la piscina del combustibile esausto del reattore 3 il cui raffreddamento è stato sospeso per un paio d'ore a causa di un nuovo blackout (news). Apparentemente l'origine del cortocircuito che ha portato all'arresto sarebbe da ricercare nelle attività in corso di svolgimento per evitare l'intrusione nei quadri elettrici di animali selvatici per evitare problemi ben più seri. Nessun problema per la piscina la cui temperatura (grafico) è sempre rimasta ben al di sotto del limite di 65 gradi.

Test a freddo con il primo cask a secco

Sempre durante questa movimentata settimana si è provveduto ad effettuare il primo test (link) a freddo di trasferimento di un contenitore a secco per il combustibile esausto dalla piscina comune alla installazione per la conservazione dei cask. Test a freddo significa che di fatto il contenitore non conteneva elementi di combustibile irraggiato.

Il test si è concluso con successo, quindi ci aspettiamo che potranno iniziare le operazioni di trasferimento dalla piscina comune in modo da liberare spazio per gli elementi provenienti dallo svuotamento della piscina del reattore 4.

La situazione dell'acqua

Chiudiamo questo post con il consueto aggiornamento della situazione dell'acqua contaminata come è stato fotografato dal più recente bollettino del 2 aprile 2013. Vi consiglio di prendere visione dello schema dell'impianto perché per la prima volta fa la sua comparsa il sistema ALPS. Per il momento non dobbiamo aspettarci una diminuzione dei valori in tabella a causa dell'entrata in funzione di ALPS perché questo per il momento si occuperà dell'acqua di scarto dei sistemi di decontaminazione che ammontano a oltre 240 mila tonnellate. Anche le 120 tonnellate perse in questo periodo non influiscono sui dati in tabella essendo la perdita originata altrove.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine74 30073 80073 50072 900
Acqua nello stoccaggio19 07019 38018 90019 210
Totale 93 37093 18092 40092 110

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

129 commenti:

  1. Il cantiere FD1 è così grande, complesso e pieno di attività nuove e diverse tra loro che ci si può aspettare tranquillamente una serie di intoppi, guasti e perdite, nonché incidenti convenzionali sul lavoro.
    La differenza con altri cantieri è la corsia diretta con cui gli intoppi finiscono sulle prime pagine dei giornali.
    SM

    RispondiElimina
  2. abbè, sì bè, mai che riferissero per sbaglio qualche progressino nei lavori, d'altra parte si vende bene solo il mostro in prima pagina no?

    RispondiElimina
  3. Lasciatelo dire capo, in questo periodo storico così instabile il tuo aggiornamento settimanale è tra le poche certezze che mi sono rimaste:)

    RispondiElimina
  4. Beh, l'altra certezza è l'aggiornamento quasi settimanale anche per gli alimenti.
    Con due certezze così si può uscire dalla crisi, un passettino per volta !


    Comunque anche io ho questa sensazione, soprattutto da quando mi hanno tolto X-files la domenica sera

    RispondiElimina
  5. OT
    Il miglior video in assoluto sulla meteora in Russia di un paio di mesi fa. Veramente bello!
    http://www.ctbto.org/videos/

    RispondiElimina
  6. Stoccare acqua con quella attività specifica di Sr-90 in vasche come questa, che in genere raccolgono percolati o semplici acque reflue, fornisce un'idea immediata di quanto la situazione dell'acqua a FD1 sia critica e di una criticità di lungo periodo.
    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/english/news/20130406_13.html
    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/english/news/20130406_21.html
    Possiamo dire che non ci piace?
    SM

    RispondiElimina
  7. Allora il nostro EXSKF, che sa sempre tutto, conferma che queste discariche a terra sono sette, che avrebbero dovuto contenere l'acqua trattata con ALPS, ma siccome l'impianto non è ancora funzionante, a febbraio hanno iniziato a memorizzarvi l'acqua di raffreddamento reattori e piscine dopo il trattamento osmosi inversa Sarry... e altro ancora

    ( tra l'altro pare che il nuovo portavoce Masayuki Ono, al contrario di Matsumoto- ciuffetto bianco per intenderci- dia spiegazioni abbastanza confuse)

    http://ex-skf.blogspot.gr/2013/04/fukushima-i-nuke-plant-at-least-120.html

    RispondiElimina
  8. certo che non ci piace.

    stanno arrivando i dati di contaminazione dell'acqua pescata dai pozzetti intorno alle vasche. mi sentirei di dire che il buco è piuttosto localizzato.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130406_01-e.pdf

    ma non è finita, perché anche per la cisterna 3 ci sarebbero delle possibili perdite anche se non hanno visto il livello scendere, i valori di contaminazione misurati all'esterno sono comparabili a quelli della cisterna 2.
    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/2013/1226154_5130.html

    potrebbe essere che l'acqua della 2 abbia sporcato anche quella dei pozzi di controllo della 3.



    ho aggiornato il link nel post all'annuncio più recente perché oltre ad essere in rapida evoluzione, la confusione regna sovrana.

    RispondiElimina
  9. c'è da dire che queste vasche sono state coperte da una colata di cemento, poi da uno strato di bentonite e poi da una geomembrana HDPE ad alta densità, ma la capacità di infiltrazione dell'acqua è tristemente nota

    http://www.gasparellafranceschini.it/prodotti/impermeabilizzazioni/posa/posa.html

    http://www.edilportale.com/prodotti/naue-geosystem/geomembrana-in-polietilene-ad-alta-densit%C3%A0-(hdpe)/carbofol_5234.html

    RispondiElimina
  10. Di per sé questi materiali sono idonei a garantire la impermeabilizzazione, ne ho usati parecchi e verificati anche a posteriori. Il problema è un altro. Una vasca così grande necessita la posa di molti settori di telo che poi vanno sovrapposti e saldati. Anche in assenza di un foro macroscopico, se non è stata fatta la verifica a posteriori delle saldature, l'acqua passa che è un piacere.

    Ci vuole un attimo a far cadere un macchinario, dai tondini di ferro, etc e compromettere l'integrità della vasca.

    RispondiElimina
  11. OT: qualcuno puo' confermare?
    https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/528393_498397063548883_1390671005_n.jpg

    RispondiElimina
  12. da noi, in dialetto, l'ideogramma di destra sarebbe quasi la traduzione di "mercato di Saronno". Infatti abbiamo il detto "quatar don fan ul merca da Saron", che tradotto significa "quattro donne fanno il mercato di Saranno".

    RispondiElimina
  13. Sinistra è donna. Quella di destra potrebbe essere rumorosi (ma scritto 姦しい) da solo non saprei, e comunque rumorosi non si dice in genere così.

    RispondiElimina
  14. Per dissetare la mia sete di curiosità sono andato a riprendere vecchi documenti fino a quando ho trovato lo schema che vi allego. C'è un'area indicata come cisterna sotterranea, ma potrebbe non essere quella la zona dell'attuale perdita.

    Certo che potrebbero anche fare uno straccio di schema per meglio descrivere la situazione attuale.

    RispondiElimina
  15. mamoru_giappopazzie7 aprile 2013 15:23

    女 (onna) a sx e' donna e li' non ci piove.

    Quello di destra lo ho visto usare solo per il termine legale "stupro" 強姦 (goukan)


    Probabilmente ha una origine legata alla confusione, ma dubito che sia di comune impiego ora.


    Piuttosto, se siamo in vena di ironia, abbiamo l;a parola 家内 (lett. "dentro casa") che viene usata per la propria moglie, oppure 安い (yasui) economico che viene rappresentato come la donna sotto al tetto (...che ovviamente non va a fare shopping).


    Perle di saggezza orientale. LOL

    RispondiElimina
  16. Eh sì, purtroppo tutta la roba nuova è in giapponese. Scusa se mi ripeto ma le 7 cisterne interrate sono indicate a pag 1
    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130407_02-j.pdf

    L'ultimo documento in giapponese non è neppure numerato, comunque all'ultima pagina c'è uno schemino , in traduzione mordor abbiamo
    ◆ punto di campionamento: un totale di 24 punti
    (pallino verde) Foro di scarico (14 punti)
    (pallino rosso)Foro di rilevamento di perdite (10 posizioni)
    ◆ frequenza campionamento/giorno: 2 volte
    (elissi viola) Perdite di acqua intorno alla zona, analisi del suolo
    (elissi verde) La qualità dell'acqua a valle della località perdite, analisi del suolo
    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130407_03-j.pdf

    RispondiElimina
  17. Ma lo avevi già pubblicato? Non hai idea di quanto ho cercato questo documento. Stasera lo guardo bene e ne estraggo un piccolo aggiornamento.
    Grazie mille

    RispondiElimina
  18. Insomma Gio! Proprio non leggono i tuoi links. Se fossi in te userei il frustino!


    Non con me però, l'avevo letto e meglio di pag1 è quello di pag20 dove si vedono le frecce degli spostamenti dell'acqua.
    SM

    RispondiElimina
  19. mi era proprio sfuggito il link. per farmi perdonare ho ampliato l'aggiornamento!

    RispondiElimina
  20. La realtà è che siete tutti talmente più bravi di me a snidare informazioni e link dalla TEPCO che da tempo ho lasciato perdere l'opzione di andarmeli a carcare da soli, per cui leggo semplicemente i vostri :)

    RispondiElimina
  21. Chissà quanto Sr-90 se ne va in aria con una superficie così vasta esposta alle intemperie. Voi non ci vrederete ma uno dei rischi maggiori per vasche come quelle è morirci affogati. Se un lavoratore ci cade dentro è assai arduo che ci esca e dalle foto non vedo bordi o protezioni

    RispondiElimina
  22. assolutamente vero!

    RispondiElimina
  23. Salve ragazzi/ragazze:

    domanda per SM (o chiunque possa/voglia rispondere)... quanto senso ha questa misura

    http://www.criirad.org/actualites/dossier2013/niger/ferrailles-areva.html

    ... quarta foto, 1874 cps di gamma che sarebbero stati contaminati dalle operazioni di estrazione dell'uranio.

    Grazie, e alla prossima.


    R.

    RispondiElimina
  24. @SergioManera:disqus avrà bisogno di traduzione... se il traduttore fosse troppo in lingua mordor non esitare a chiedere.

    RispondiElimina
  25. Scusa Bubo, ma mi sembra di aver capito che le vasche non rimangono a cielo aperto, il risultato finale è una superficie che sporge dal terreno direi ad occhio di circa un metro , sono riempite con questi Aquabrik di plastica che hanno una elevata porosità, si potrà efficacemente immagazzinare l'acqua piovana riducendo il terreno di scavo, migliorano la ritenzione idrica del suolo, formano uno stoccaggio compatto resistente a sollecitazioni verticali , dicono che sopra ci si possono costruire parcheggi, giardini e marciapiedi.

    http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&u=http://www.takiron.co.jp/product/product_02/aquabrick/index.html&prev=/search%3Fq%3D%25E3%2583%2597%25E3%2583%25A9%25E3%2582%25B9%25E3%2583%2581%25E3%2583%2583%25E3%2582%25AF%25E8%25A3%25BD%25E8%25B2%25AF%25E7%2595%2599%25E6%259D%2590%25E6%2596%2599%26hl%3Dit%26biw%3D1280%26bih%3D909&sa=X&ei=gXBiUYjUKMneOeO5geAB&ved=0CDIQ7gEwAA

    http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&u=http://www.maedaroad.co.jp/products/aqua/aqua.htm&prev=/search%3Fq%3D%25E3%2582%25A2%25E3%2582%25AF%25E3%2582%25A2%25E3%2583%2597%25E3%2583%25A9%25E5%25B7%25A5%25E6%25B3%2595%26hl%3Dit%26biw%3D1280%26bih%3D909&sa=X&ei=lHRiUeSOEIj6PLCngYgG&ved=0CDIQ7gEwAA

    http://3.bp.blogspot.com/-XOjV_X7r1aA/UWCvqagLXnI/AAAAAAAAFos/BuGbzzv81FA/s1600/ROwastewaterleak4-13-4.JPG

    RispondiElimina
  26. caspita non si finisce proprio mai di imparare. Grazie Gio! ero anch'io convinto che fossero dei semplici invasi vecchio stile.

    se è vero che da un lato eliminano il problema della pericolisità di caduta, dall'altro tutto quella plastica ad alta porosità andrà a finire come rifiuto radioattivo.

    RispondiElimina
  27. Esagera! Certo che @mamoru_giappopazzie:disqus che se ne intende potrebbe darci qualche lume ogni tanto, si merita una tiratina di orecchi!

    RispondiElimina
  28. Lo Yomiuri Shimbun è ormai a pagamento, ho recuperato l'articolo per vie indirette, più che altro per il disegnino.

    https://the-japan-news-archives.s3-ap-northeast-1.amazonaws.com/preview/entries/1063/materials/2344/JN_I130407000063_20130407203830_C.jpg?AWSAccessKeyId=AKIAI7EPFDYX6SSPYKKQ&Expires=1365463250&Signature=bT7YDDmq97GZLEjeDCAJ5rcKlVQ%3D

    RispondiElimina
  29. @toto_unicolab:disqus
    Se non erro, da questo documento pubblicato da @Egiovanna:disqus sotto:

    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130406_05-j.pdf
    a pag. 19, mi pare proprio di capire che devono essere coperte.

    RispondiElimina
  30. molto comodo... faccio subito un'infrazione del copyright

    RispondiElimina
  31. Non solo ci sarà più rifiuto ma:
    - come le ispezionano?
    - come gestiscono ingresso-uscita di acqua?
    - hanno considerato che non sarà possibile stoccare l'acqua in quel modo ma dovranno recuperarla e trattarla? E se ci costruiscono sopra?


    Boh, non capisco. Fatta così sembrerebbe una messa in sicurezza definitiva.
    SM

    RispondiElimina
  32. Non saprei,
    1874 cps gamma sono una misura "indipendente" dai metodi di misura normali che avrebbero riportato una dose. Se vogliono dimostrare che attrezzature minerarie sono contaminate non è quello il modo.

    Leggendo la didascalia delle foto (quelle dove si vedono i fessi girare in magliettina in quel posto) si vede 9 e 2 volte il fondo, rispettivamente. Direi che lo scaler che stanno usando ha un fondo di 200 cps per cui mi sembra più un contaminametro a finestra sottile che un rateometro. Per altro anche scomodo da utilizzare in esterno.

    Dunque si tratta di misura con la parte terminale della schiena per come è fatta e per lo strumento che usano.
    Un fondo medio potrebbe essere 0.15 uSv/h per cui si avrebbe 1.4 uSv/h e 0.3 uSv/h nei due casi, niente di non compatibile con attività minerarie di Uranio. In Valseriana, anche senza le miniere o le attrezzature per l'estrazione, ci sono dosi 10 volte più alte.

    http://unico-lab.blogspot.it/2013/04/intoppi-guasti-e-perdite-fukushima.html

    SM

    RispondiElimina
  33. occhio che secondo me ti sei fatto trarre in inganno dal "molto poroso" di Giovanna. Per come la vedo io, questi water-brick sono una semplice impalcatura di plastica rigida e parecchio resistente, ma essenzialmente vuota. Immaginati un parallelepipedo di cui tieni solo gli spigoli, ma non le facce e vuoti, un po' come le cassette dell'acqua di una volta.


    in questo modo, l'invaso è "solido" e sopra ci puoi tranquillamente porre uno pavimento se tu volessi realizzare nel tuo giardino una cisterna per l'acqua piovana. Ma non è il caso di TEPCO che invece ci ha posto sopra un tappo rimovibile, calpestabile e poi ispezionare il dentro.


    Guardando le foto pubblicate sopra, nella torretta bianca che si vede ci hanno infilato dentro la pompa così posso rimuovere l'acqua.

    RispondiElimina
  34. Grazie per la spiegazione. Comunque continua a non piacermi.
    Guarda cosa ho trovato
    http://it.finance.yahoo.com/notizie/giappone-tepco-corto-di-spazio-per-acqua-contaminata-113817063--finance.html;_ylt=ArEdjNcrQy2SYRXEtmPXN6tC361G;_ylu=X3oDMTNyaTcxdTBhBG1pdANGUCBUb3AgU3RvcnkgTGVmdARwa2cDMmFlN2I3MDktZTUxNi0zM2U3LWI0Y2YtNjNhODk1NDkzNDdhBHBvcwMxBHNlYwN0b3Bfc3RvcnkEdmVyA2VhNDRiYTYwLWEwNDAtMTFlMi1hZDEzLTkyNGI4M2MzNWRmNg--;_ylg=X3oDMTFpdG41dW1oBGludGwDaXQEbGFuZwNpdC1pdARwc3RhaWQDBHBzdGNhdANob21lBHB0A3NlY3Rpb25z;_ylv=3
    SM

    RispondiElimina
  35. Grazie mille, amico mio! :-)


    R.

    RispondiElimina
  36. Nello schema potete trovare il piano dei travasi da una cisterna all'altra.

    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130408_03-e.pdf

    RispondiElimina
  37. Forse lo aveva già postato Anonima comunque qui trovate l'opinione dei francesi dell'irsn
    http://www.irsn.fr/FR/Actualites_presse/Actualites/Pages/20130408_fukushima-fuite-eau-radioactive.aspx

    RispondiElimina
  38. Ennesimo cambio di formato nei dati per i grafici dei reattori... mai rilassarsi troppo!

    RispondiElimina
  39. Ho scoperto che si chiamano "moduli di dispersione"
    (chiedetemi tutto quello che volevate sapere sui serbati interrati e non osavate chiedere, ormai mi sono super-informata)
    http://www.m2greenerlivingsolutions.com.au/assets/images/Atlantis/Atlantis%20Matrix%20Flo-Tank.jpg

    http://img.archiexpo.it/images_ae/photo-m/modulo-di-dispersione-60795-1525461.jpg

    RispondiElimina
  40. Qui ci vuole un OT
    ( vi consiglio assolutamente di guardare il SGTK or Super Great Toilet Keeper )
    http://japandailypress.com/japanese-robot-goalkeeper-beats-lionel-messi-0826600

    RispondiElimina
  41. lo sapevamo che @toto_unicolab:disqus aveva una catena di toilette in Giappone! :-)

    [...]Now we wonder how Messi will fare if he faces the S.G.T.K or Super Great Toilet Keeper, invented by toto,Japan’s largest toilet maker.[...]

    RispondiElimina
  42. Beh non ho voluto puntualizzare la coincidenza...ma vi ho indirizzati! LOL

    RispondiElimina
  43. toilette a parte :-), la tecnologia è notevole.

    RispondiElimina
  44. http://www.focus.de/wissen/technik/offshore-windraeder-bundesamt-unfertige-windparks-gefaehrden-schifffahrt_aid_946939.html

    I parchi eolici offshore aumentano i rischi per la navigazione (e quindi le spedizioni commerciali), soprattutto in fase di costruzione.

    RispondiElimina
  45. Ispezione congiunta FRIGO-MA - Packbot al 1 piano edificio reattore 1

    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130409_11-j.pdf

    Perdita anche alla cisterna interrata 1

    http://www.tepco.co.jp/en/press/corp-com/release/2013/1226246_5130.html

    Quanto spazio ci è rimasto?

    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130409_09-e.pdf

    (Se ho capito bene vengono destinati dei tanks all'acqua trattata in futuro con ALPS, quindi relativamente pulita, e la cisterne interrate a cosa?)

    RispondiElimina
  46. AnonimaFrancese9 aprile 2013 14:49

    e queste si che sono notizie di merda , anche perche a chi lo vanno a dire come stanno le cose veramente -----------http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/04/09/Terremoto-Iran-vicino-centrale-nucleare_8523771.html

    RispondiElimina
  47. AnonimaFrancese9 aprile 2013 14:49

    ahahaha :-)

    RispondiElimina
  48. AnonimaFrancese9 aprile 2013 14:50

    ma come le peschi queste news succulenti Gio? :-)

    RispondiElimina
  49. AnonimaFrancese9 aprile 2013 14:51

    e infatti --------------:-)gia messo allora :-)

    RispondiElimina
  50. Proprio tu me lo chiedi? Allora ti rispondo Anonima docet !

    RispondiElimina
  51. Direi che quel "centinaio di chilometri di distanza"sia abbastanza tranquillizzante, no?

    RispondiElimina
  52. AnonimaFrancese9 aprile 2013 15:12

    E speriamo :-) per ora danno 3 morti sulle testate libanesi.......di piu ne sapremo stasera penso :-)

    RispondiElimina
  53. Speriamo di non doverci occupare anche di Bushehr!! Già Fukushima ci da u bel po' di lavoro!
    ;-)

    RispondiElimina
  54. per ora dicono che la centrale è intatta.

    RispondiElimina
  55. @d19d881568d12633b4dbaed60dd9c214:disqus :
    ora che ci penso... ma leggi le testate libanesi??

    RispondiElimina
  56. Ora che ci penso... ma leggi le testate libanesi??

    RispondiElimina
  57. AnonimaFrancese9 aprile 2013 16:13

    mi capita :.)

    RispondiElimina
  58. AnonimaFrancese9 aprile 2013 16:13

    spiritoso ........facciamo un franchising? :.) Unico-lab & Co ?

    RispondiElimina
  59. mo' salta fuori che conosci il libanese? :-)

    RispondiElimina
  60. AnonimaFrancese9 aprile 2013 16:22

    confermato : http://www.lorientlejour.com/article/809216/seisme-en-iran-la-centrale-nucleaire-de-bouchehr-est-intacte.html

    RispondiElimina
  61. AnonimaFrancese9 aprile 2013 16:24

    Piccolo appunto di Asahi :http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201304080089

    RispondiElimina
  62. ...dagli iraniani.
    Ora aspettiamo le misure russe/turche ;-)

    RispondiElimina
  63. kumachanTokyo9 aprile 2013 17:43

    Beh, la franc-ese l`abbiamo...

    RispondiElimina
  64. AnonimaFrancese9 aprile 2013 17:55

    si ma senza chising non se ne fa nulla :-)

    RispondiElimina
  65. In Italia abbiamo la natura malefica e i pilastri assassini, sono sicuro perchè l'hanno detto al tiggi1


    Sono 3-4 mesi che ci sono sciametti sismici tra toscana ed emilia-marche. Se fossi della Commissione Grande Rischi, dopo le condanne dell'anno passato, darei indicazione di evacuare toscana, emilia, umbria e marche. In via cautelativa e a data da destinarsi per il rientro a casa, s'intende.

    RispondiElimina
  66. Quelli dello Strafatto Quotidiano ti direbbero che a 100km il terremoto è arrivato di grado 3 nella zona della centrale, ma si può?

    /shakehead

    RispondiElimina
  67. infatti... dopo gli ideogrammi passiamo direttamente alla grafia araba e quella persiana.

    RispondiElimina
  68. in effetti, il fatto che ce ne siano due, forse tre, di queste vasche con delle perdite mi fa pensare a qualcosa di sistematico più che una fatalità. E questo nonostante il progetto sembrava ben fatto.

    RispondiElimina
  69. Fatalità?
    Ti ricordi la reclame di quello sciampo antiforfora di una volta? "what's forfora? what's fatalità?"
    Prendi il numero di tubazioni, raccordi, vasche, giunti, strumentazioni inserite sulle linee, considera p la probabilità che uno di questi si guasti e 1-p la probabilità che non si guasti e comincia a calcolare la probabilità composta:
    (1-p1)*(1-p2)* (...) (1-pn) etc.
    Per quanto p sia piccolo, con n sufficientemente grande il prodotto tende a ZERO abbastanza rapidamente.
    Ecco, non è una fatalità, cvd :)
    SM

    RispondiElimina
  70. In effetti, è vero. Un libanese che conoscevo parlava anche francese :-)

    RispondiElimina
  71. fatalità.... un po' come un'orecchiabile canzonetta.

    http://youtu.be/KtGJTf9btAs

    RispondiElimina
  72. Nota che:
    1] Sono i tedeschi che lo dicono. Quelli che dovrebbero abbandonare il nucleare e buttarsi sul solare/eolico,
    2] Riportano comunque un incidente e febbraio, una collisione con le fondamenta di una turbina. Sembra che siano le segnalazioni non adeguate.

    RispondiElimina
  73. AnonimaFrancese9 aprile 2013 22:55

    ma che stai a dire Peakoil? costruire case antisismiche in Iran? :-) ma hai presente l'Iran si ? mi sa di no................li poi si parla di villaggi vecchi in vecchia pietra... .........http://fr.euronews.com/2013/04/09/web-iran-tremblement-de-terre-centrale-nucleaire-victimes-morts/ ti farei notare che la scossa si è sentita fino al Bahrein !

    RispondiElimina
  74. AnonimaFrancese9 aprile 2013 23:32

    http://www.lefigaro.fr/international/2013/04/09/01003-20130409ARTFIG00670-fukushima-tepco-avoue-ne-pas-savoir-d-o-viennent-les-fuites.php

    RispondiElimina
  75. Facciamo il punto:

    la numero 2 era la prima che ha iniziato a perdere e dove, oltre a tracce di contaminanti nei pozzi di controllo, si è visto anche un abbassamento di livello. quindi perdita importante.

    la numero 3 perde. ed ora anche la numero 1 è confermato perdere.

    A questa pagina trovate tutti i nuclidi trovati.

    RispondiElimina
  76. Buongiorno! Hai letto la notizia?

    Industry Minister Toshimitsu Motegi says he plans to have the operator of the troubled Fukushima Daiichi nuclear power plant halt the use of underground pools that have leaked large amounts of contaminated water. He says contaminated water in the leaked pools will be quickly transferred to steel tanks above ground.

    Motegi was speaking at a Lower House committee session on Wednesday. He expressed regret over Tokyo Electric Power Company's slow response to the problem.

    The minister said he will instruct TEPCO to accelerate the construction of additional above-ground storage tanks and complete them by the end of May. The new tanks are to accommodate contaminated water from the underground pools.

    http://www3.nhk.or.jp/nhkworld/english/news/20130410_18.html

    RispondiElimina
  77. e in vecchia pietra
    Sono già antisismici, allora :-)

    RispondiElimina
  78. Perchè parla il ministro? Non hanno una autorità di sicurezza nuova nuova per cazziare la TEPCO?


    Comunque quello che dice il Ministro, nello specifico, ci piace. Quelle vasche non ci piacciono. Vasconi in acciaio ci vogliono!

    RispondiElimina
  79. Ohohoh!!!... io sarei acido?... per aver scritto "se invece di farsi pippe mentali con le armi nucleari spendessero soldi
    per costruire case antisismiche le cose andrebbero meglio"???


    Ad ogni modo, cosa diavolo c'entrino le case di pietra con reattori nuovi di zecca solo dio lo sa.


    Boh...


    R.

    RispondiElimina
  80. http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201304100056

    Secondo TEPCO le vasche hanno perso perchè arrivate ad un livello troppo alto (90%) e intendono continuare ad usarle sino ad un livello più basso.

    Può essere, ma dovranno dimostrare che all'80% non ci sono perdite

    In merito alle tabelle di numeri e misure si legge questa importante nota a conferma di indicazioni numeriche di cui ho parlato anche sotto (MDA riportanti errata unità di misura con probabile errore in fase di traduzione all'inglese)
    The density specified by the Reactor Regulation is converted from Bq/cm3 to Bq/L


    SM

    RispondiElimina
  81. Sapevamo gia` ma possiamo sempre farci un sorriso in piu`...

    Fukushima schoolchildren clear of cesium
    Schoolchildren living near the Fukushima Daiichi nuclear plant have come up clear of radioactive cesium in internal-exposure screenings.
    Researchers led by the University of Tokyo examined roughly 1,400 elementary and junior high school children in Miharumachi, 50 kilometers from the crippled plant.
    They carried out the tests from September to November last year.
    Researchers said levels of cesium 137 in all tested children were below the detectable amount of 300 becquerels.
    The same researchers implemented similar tests between November 2011 and February 2012. They found then up to 1,300 becquerels of cesium 137 in 54 children.
    Researchers say the new results show that checks on food products have generally prevented children from ingesting radioactive material.
    University of Tokyo professor and team member Ryugo Hayano said the researchers will continue to gather data so Fukushima residents can feel safe.
    Researchers this time were able to test all schoolchildren in Miharumachi. Subjects of previous screenings took part on a voluntary basis, leading to doubts over the relevance of results.
    Apr. 11, 2013 - Updated 02:41 UTC


    Nota che spero Sergione confermera`: le misure non sono "per kg" [che infatti non e` scritto] ma sono "per corpo", quindi ipotizzando che abbiano almeno 35kg, nel lontano 2011 avevano trovato fino ad un massimo di 37Bq/kg di Cs.
    Fossi stato io il bambino avrei avuto mezzo Bq/kg.

    RispondiElimina
  82. mamoru_giappopazzie11 aprile 2013 06:53

    ottimo!

    ma vallo a dire sullo strafatto o a quelli di gp, al cineasta marchigiano o di dove diavolo stava o alle mamme sbroccate... mica ti credono.


    un poco come in italia con la questione staminali o vaccini, ti sei fatto una bella indigestione di ignoranza durante la tua permanenza sul patrio suolo?

    RispondiElimina
  83. mamoru_giappopazzie11 aprile 2013 06:57

    un ringraziamento a Ryugo Hayano, autore dell'indagine e "compagno di scrivania" di @peakoil2010:disqus :)

    RispondiElimina
  84. AnonimaFrancese11 aprile 2013 09:30

    Da capo a Bubo ne passa di acqua nelle cisterne Gio :-)

    RispondiElimina
  85. Comunque la cisterna 2 era piena solo al 50% pieno. quindi almeno in questo caso è certo che la perdita è vicino al fondo o ai lati , probabilmente dalle suture delle geomembrane. Le quali, tra l'altro , non sappiamo se sono resistenti ai nuclidi, dovrebbero essere di questo tipo, fino a 3 millimetri
    http://www.edilportale.com/prodotti/naue-geosystem/geomembrana-in-polietilene-ad-alta-densit%C3%A0-(hdpe)/carbofol_5234.html
    http://www.edilportale.com/upload/prodotti/prodotti-5234-cat02.pdf
    http://www.naue.com/en/products.html
    Fatto sta che la cosa purtroppo non ha funzionato.

    RispondiElimina
  86. INDOVINELLO


    Se la cisterna 5 e 7 sono vuote, come risulta dallo specchietto sotto
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130407_01-e.pdf

    perché viene rilevato per la prima chloride 5-7 ppm e per la seconda 6'10 ppm dai drain hole water?

    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/smp/2013/images/chosui_13041101-e.pdf

    RispondiElimina
  87. ??
    Cosa intendi per "non sappiamo se sono resistenti ai nuclidi"? La radioattività direi che non c'entra con la resistenza del materiale, per lo meno a quel livello di attività specifica. C'entra la chimica.
    SM

    RispondiElimina
  88. Lo stato delle vasche è aggiornato al 6 aprile, le misure al 10 aprile. Che le abbiano riempite un pochino in questi giorni?
    A parte questo non saprei risponderti :/
    SM

    RispondiElimina
  89. Scuusa SM, devo aver sparato qualcosa di enorme! che ne so io, era un'ideuzza...

    RispondiElimina
  90. No, non è enorme, solo grandicella. Problemi di resistenza dei materiali alle radiazioni non è che non ce ne siano, ad esempio la componentistica elettronica sui satelliti, plastiche speciali, etc. Banalmente pensa alle plastiche ingiallite dalla radiazione solare ... quella si che è nociva :))


    Quanto di materiali è vicino al corio sicuramente ha questi problemi, ma per un po' d'acqua contaminata direi di no. Semmai se il pH è acido, solventi, troppo pieno, operatore maldestro che cala il piccone sul geotessuto, etc. quelli si.

    RispondiElimina
  91. AnonimaFrancese11 aprile 2013 22:38

    http://www.tepco.co.jp/nu / Fukushima-... 30410_04-j. pdf per ora solo in Giapponese; a quanto ho capito da fonti varie , nella prima pagina,, prevedono di spostare tutta l'acqua di tutti i serbatoi interrati in vasche d'acciaio: L'area verde a pagina 2/20 è una nuova area in fase di studio in cui si prevede di installare altri serbatoi esterni,.I serbatoi a H8, G3, G4, G5, G6 e (viola) devono ancora essere installati. Il piano di installazione di serbatoi a G6 è spiegato nel diagramma a pagina 3/20, mostra in rosa la capacità di stoccaggio G6 .Il diagramma a pagina 7/20 spiega il piano per pompare l'acqua contaminata dal tubo e rimetterlo nel serbatoio -

    Tepco non avrà più serbatoi sotterranei http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201304110054

    ³ 0,11 Bq / cm di stronzio, ecc è stato trovato in un campione di acqua di falda prelevato il 9 aprile vicino al serbatoio n ° 1. http://www3.nhk.or.jp/news/genpatsu-fukushima/20130410/index.html

    di piu non so ...........:-)

    RispondiElimina
  92. AnonimaFrancese11 aprile 2013 22:46

    appunto :-)

    RispondiElimina
  93. AnonimaFrancese11 aprile 2013 22:47

    ma sei anticoooooooooooo :-) non ricordi nemmeno che adoroooooo prenderti in giro ...........che noia che barba ..............!

    RispondiElimina
  94. AnonimaFrancese11 aprile 2013 22:53

    la relazione di IRSN sulle perdite d'acqua dei serbatoi............http://www.irsn.fr/FR/Actualites_presse/Actualites/Documents/IRSN-NI_Fukushima-fuite-eau-radioactive_10042013.pdf

    RispondiElimina
  95. bella domanda... stando a tutti i loro aggiornamenti non dovrebbero aver trasferito nulla verso 5 e 7-

    RispondiElimina
  96. qui trovate la versione in inglese.

    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130410_08-e.pdf

    RispondiElimina
  97. prevedono di spostare tutta l'acqua di tutti i serbatoi interrati in vasche d'acciaio:

    Devono stare maledettamente attenti a fare queste cose, senno' fra qualche anno rischiano di trovarsi le vasche bucherellate...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Protezione_catodica

    RispondiElimina
  98. E' quella che si chiama in gergo: "contaminazione preventiva" da Cloro :))

    RispondiElimina
  99. pag 14...

    Continuous monitoring for contamination expansion to the sea side ... Boring

    ora, capisco che puo' essere un'attività non particolarmente interessante, ma scriverlo addirittura nel planning :-)))

    RispondiElimina
  100. voglio proprio sperare sia il secondo significato di "to bore"

    RispondiElimina
  101. Urca!

    Non vorrei fare il raffinato in grammatica che proprio non è il mio campo, ma ero convinto che boring fosse un "noun" e non sapevo ci fosse anche il verbo "to bore".

    Comuque sono i sondaggi/carotaggi

    RispondiElimina
  102. esiste esiste...

    http://www.merriam-webster.com/dictionary/bore

    RispondiElimina
  103. Grazie ho imparato una cosa nuova.
    Piuttosto, lo sapete che tornando a parlare di sondaggi, carotaggi, perforazioni, etc. si riapre la questione se son "fori o buchi"?
    :))
    SM

    RispondiElimina
  104. tra fori e buchi preferisco le carote!!!

    RispondiElimina
  105. nome, aggettivo, verbo... in inglese non si capisce niente, è tutto uguale.
    Mica come il russo ;-)

    RispondiElimina
  106. a proposito di vasche ...
    spero che a fuku le vasche non siano a cielo aperto come quelle di Saluggia...

    http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2012/09/eurex-saluggia-interna.jpg?adf349

    RispondiElimina
  107. @Egiovanna:disqus ci aveva ampiamente illuminato sulla questione, ma purtroppo non ricordo...

    RispondiElimina
  108. Se i buchi sono quelli dell'emmental, preferisco i buchi!!

    RispondiElimina
  109. Queste sono vasche per l`acqua a bassa attivita` che viene immessa nella Dora Baltea.

    RispondiElimina
  110. Pre-nota: +4% sul totale e +17% sulla sola produzione di energia a fronte di un -5% di energia prodotta.

    Japan's greenhouse gas emissions rose 4% in FY2011
    Japan's Environment Ministry says the country's greenhouse gas emissions in fiscal 2011 rose 4 percent from the year before.
    The ministry said on Friday that Japan generated more than 1.3 billion tons of greenhouse gases in the year that began in April 2011. It said emissions from thermal power plants reached 65 million tons, up 17 percent from the year before.
    Northeastern Japan was hit by an earthquake, tsunami and nuclear disaster in March 2011.
    The ministry says the nuclear accident led to higher use of thermal power plants, causing emissions to rise despite a 5-percent drop in annual power usage.
    Environment Minister Nobuteru Ishihara said the figures show that emissions inevitably rise as a result of switching to fossil fuels. He said the ministry will keep working to reduce greenhouse gas emissions.
    Apr. 12, 2013 - Updated 08:37 UTC

    RispondiElimina
  111. mi verrebbe da dire ovvio... ;-)

    Il movimento intorno ai gas di scisto che si vede in questi ultimi tempi è interessante sotto questo punto di vista.

    RispondiElimina
  112. Ecco un ripassino:


    FORO, FORARE è usato particolarmente con accezioni tecniche, mentre
    nessuno direbbe mai che ha un foro nei calzini, o il foro della chiave parliamo invece di foro di colata o di foro ischiatico o foro di entrata di un proiettile e in genere si tratta di un buco fatto ad arte.

    Il senso di apertura tondeggiante che va da parte a parte ce l'hanno entrambi , ma FORO ha SOLO questo significato, mentre il BUCO può anche non averlo e indicare anche un avvallamento più o meno profondo.
    BUCO inoltre può avere il significato di INTERVALLO (ho un buco di due ore)di INIEZIONE DI DROGA ( farsi un buco) LUOGO ANGUSTO ( vive in un buco), è presente in molte LOCUZIONI ( cavare un ragno dal buco) , tutti significati che FORO non ha.
    Analogamente BUCARE può significare PENETRARE ( bucare lo schermo, la folla), FORARE no.
    Entrambi BUCARE E FORARE significano riportare una foratura ad una gomma ( auto, bici e moto).

    FORO= tecnico, apertura tondeggiante da parte a parte

    RispondiElimina
  113. la priorità attuale è lo svuotamento dei serbatoi con perdite in serbatoi di stoccaggio affidabili , operazione semplice ma che richiede la disponibilità di attrezzature adeguate ( serbatoi , pompe ..

    Ma che geniacci questi dell'IRSN! Noi non ci saremmo mai arrivati! :))

    RispondiElimina
  114. Infatti ricordo che uno di questi serbatoi metallici tempo fa perdeva da un bullone e certi "cattivoni "avevano detto che viti e bulloni non hanno più di 5 anni di vita in quelle condizioni, cioè con questi liquidi corrosivi dentro ed esposti alle intemperie...( correggimi)
    Il problema è che i tepchiani si sono messi a scavarsi le fosse di nascosto senza chiederci lumi, ( ho letto da qualche parte che hanno finito a dicembre e le hanno messe in funzione a febbraio), ed ora ne pagano le conseguenze. gli avremmo detto " Volete fare le buche? fatele, lo stoccaggio è di certo più semplice, ma fatele super corazzate e soprattutto, carini, prima di metterci l'acqua radioattiva, si fanno prima le prove ( pare che non siano state collaudate)

    RispondiElimina
  115. voilà! Ecco perché l'emmental hai buchi ma non i fori :-)

    RispondiElimina
  116. Oltre a quello che dici, il problema è anche che quando metti un contenitore metallico nel terreno, soprattutto se contiene ferro, si innescano delle reazioni chimiche (le stesse alla base delle pile) che tendono a corrodere il recipiente.
    Quindi, anche se il contenitore è perfetto meccanicamente, chimicamente te lo giochi dopo poco se non usi la tecnica dell'anodo sacrificale (che va pure cambiato nel tempo)

    RispondiElimina
  117. Nuova investigazione alla sala toro del 2 con campionamento acqua e sedimenti
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130412_08-e.pdf

    Foro rilevamento perdite nord-est del serbatoio 2
    No problem was found as a result of the investigation.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130412_07-e.pdf

    non ho capito invece il risultato dell'intervento di ieri . Un aiutino?
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130411_07-e.pdf

    RispondiElimina
  118. OT
    Se tutte le notizie fossero così!

    Trains slow down for cherry viewing in Miyagi
    East Japan Railway Company has launched a service in Miyagi Prefecture, northeastern Japan, to allow passengers to see about 1,200 blooming cherry trees.
    Trains on the Tohoku Line on Friday began reducing their speed by about half for around 700 meters along the Shiroishi River, one of the region's top cherry blossom viewing spots.
    Passengers stood as they passed by the trees now about 70% in bloom, and waved from windows.
    The service runs through April 21st on 25 trains on weekdays and 27 on weekends and holidays, except in early morning and evenings. NHK world

    VIDEOl girato l'anno scorso sullo stesso percorso ( da guardare prima di andare a nanna)

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=jumpMf0aQFI

    RispondiElimina
  119. AnonimaFrancese12 aprile 2013 16:17

    I Tepchiani :-) MDR

    RispondiElimina
  120. AnonimaFrancese12 aprile 2013 16:18

    le carote?

    RispondiElimina
  121. AnonimaFrancese12 aprile 2013 16:18

    personalmente prendo sia le carote che l'emmental e che non se ne parli più :-)

    RispondiElimina
  122. Poveretti dai, sono alla canna del gas.

    RispondiElimina
  123. @toto_unicolab:disqus : caricati i dati per domani?

    RispondiElimina
  124. sì, anche se purtroppo sono vecchi di dieci giorni. Non capisco come mai restino così indietro di questi tempi.

    RispondiElimina
  125. parlo un po' di tutte queste cose domani nell'aggiornamento del sabato.

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...