Cerca nel blog

Loading

23 marzo 2013

Il topo e il blackout a Fukushima


Le notizie che sono arrivate questa settimana dalla centrale di Fukushima sono state tutte o quasi incentrate su un incidente, senza conseguenze, che ha causato un blackout elettrico ad alcuni impianti non vitali della centrale. Tra le funzionalità che si sono arrestate ricordiamo il raffreddamento delle piscine per il combustibile esausto dei reattori e il sistema per la rimozione del cesio dall'acqua contaminata. La causa scatenante del guasto è stato un cortocircuito in un quadro di distribuzione dell'energia elettrica per questi sottosistemi generato da un roditore che intrufolatosi dentro il quadro è passato sopra i due elettrodi.

Dicevamo che il blackout non ha avuto conseguenze, perché i sistemi andati in arresto non sono vitali per il mantenimento della stabilità della centrale. Le piscine con il combustibile esausto sono molto fredde (tra 10 e 20 gradi) e il tempo necessario perché la loro temperatura possa tornare ad essere rilevante (> 65 gradi) è di parecchie ore, più che sufficienti per ristabilire la distribuzione di energia elettrica.

Questo non toglie, che per il futuro sarà meglio assicurare sistemi di riserva pronti ad intervenire in caso di guasto come è stato fatto per i sistemi vitali, quali il raffreddamento dei reattori dove i tempi di intervento sono molto più stretti e le conseguenze potrebbero essere ben più gravi.

A questo indirizzo trovate l'intera timeline dell'incidente, con i riferimenti precisi di quando ogni sistema è stato rimesso in funzione.

Domani secondo buco nella sala toro dell'unità 2

Probabilmente vi ricorderete del tentativo di monitorare permanentemente la situazione all'interno della sala toro effettuato a fine gennaio. L'idea era di fare un buco nel pavimento del piano terreno in modo da avere accesso alla sala toro sottostante e inserire tutti gli strumenti necessari incluso un sistema per il campionamento dell'acqua come era stato fatto anche per il reattore 1.

Il primo tentativo non è andato a buon fine a causa di alcuni ostacoli inattesi in corrispondenza del buco. Per questo secondo tentativo, oltre a confrontarsi con le planimetrie più aggiornate disponibili sono state utilizzate anche le immagini acquisite durante le ispezioni della scorsa settimana.

L'inizio dei lavori è previsto per domani 24 marzo.

Altre immagini da dentro il PCV di R2

Passata forse un po' in sordina, questa terza ispezione all'interno del contenimento primario (prima seconda) non è stata particolarmente un successo. Il piano molto ambizioso prevedeva tre fasi: l'ispezione visiva fino all'interno del piedistallo del vessel di pressione, il campionamento dell'acqua sul fondo e l'installazione di strumentazione di monitoraggio permanente.

Purtroppo solo la prima fase è stata parzialmente portata a termine. L'idea era di inserire una videocamera attraverso la penetrazione X-53 già utilizzata nelle precedenti ispezioni, verificare la presenza di una guida sottostante utilizzata per la manutenzione dei sistemi delle barre di controllo e quindi inserire gli strumenti per eseguire il resto dell'ispezione attraverso la penetrazione X-6, direttamente collegata a questa guida.

Durante la fase esplorativa, non è stato possibile individuare la guida e di conseguenza è stata annullata la seconda e più importante fase. A complicare maggiormente l'esito di questa ispezione, i tecnici non sono riusciti a rimuovere la guida inserita attraverso X-53, cosa che speriamo non comprometta la possibilità di utilizzare questa penetrazione per future indagini.

Tra i risultati di questa indagine vale la pena citare il fatto che la temperatura atmosferica misurata è perfettamente compatibile con quella riportata dagli strumenti installati. E' stata effettuata anche una misura di dose con valori dell'ordine del Sv/h, estremamente elevati per gli effetti biologici, ma normali per un'area di un reattore nucleare dove non è prevista la presenza di personale umano.

La situazione dell'acqua

Chiudiamo questo post con il consueto aggiornamento della situazione dell'acqua contaminata come è stato fotografato dal più recente bollettino del 19 marzo 2013.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine75 10075 20074 30075 300
Acqua nello stoccaggio19 03019 24019 31019 860
Totale 94 13094 44093 61095 160

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

37 commenti:

  1. Ottimo aggiornamento Toto, anche se le notizie che vorremmo sapere in merito al Toro dell'unità 2 ancora non ce le stanno dando.
    Mentre aspettiamo possiamo sempre riaprire il dibattito "buco o foro" :))
    SM

    RispondiElimina
  2. In attesa che qualcuno cominci a diffondere i risultati sulle misure dei campioni prelevati dalla salma di Yasser Arafat (caso del presunto avvelenamento Polonio-210), misure che per quanto accurate e ripetute dovrebbero ormai già essere nero su bianco, vi segnalo un altro possibile caso di studio.

    Poi, per chi volesse leggersi panzanate sul caso Arafat invece segnalo questo delirante articoletto:
    http://www.linkiesta.it/blogs/kahlunnia/arafat-avvelenato-col-polonio-una-superbufala-ecco-perche



    Stamattina ho leggiucchiato qua e là a partire da un twitt di Marco. In particolare direi questo articolo:
    http://sg.news.yahoo.com/chemical-radiation-experts-join-berezovsky-probe-010759590.html


    E' mio avviso che questo sia un non-caso, forse per scrupolo desiderano accertare ogni aspetto. Ma non si muore così per esposizione acuta a radiazioni ionizzanti, magari per qualche veleno si ma direi che in questo caso l'esperto del CERN si fa solo una vacanza gratis.
    SM

    RispondiElimina
  3. Me lo aspettavo! Dove si parla sia pure indirettamente di polonio piomba repentinamente il Bubo :))
    Altri particolari
    Secondo la rete russa Canale Uno, Berezovsky aveva subito un episodio cardiaco la scorsa settimana.
    Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto sul canale russo Vesti 24 che Berezovsky si aveva inviato una lettera manoscritta al Presidente Putin circa due mesi fa. Nella sua lettera, ammetteva di aver commesso degli errori e chiedeva scusa a Putin, pregandolo di aiutarlo a tornare in Russia.

    Ciao e buona domenica!

    RispondiElimina
  4. Brava Giovanna ero anch'io qui in silenzio ad aspettare che arrivasse Sergio. Non abbiamo sbagliato!

    RispondiElimina
  5. Berezovsky was one of handful of businessmen who became billionaires following the privatisation of Russian[...]He was a confidante of former president Boris Yeltsin but fell out with his successor, President Vladimir Putin, fleeing Russia in 2000
    just in time to escape arrest on fraud charges.

    Insomma, uno dei ladri che ha approfittatto della caduta del comunismo che Putin voleva rimettere in riga. E ovviamente, guarda caso:
    In London, Berezovsky became one of the Kremlin's most outspoken critics

    Detto questo, ci saranno ovviamente insinuazioni "occidentali" sul ruolo di Putin nella faccenda.

    RispondiElimina
  6. AnonimaFrancese24 marzo 2013 22:45

    video ---------sempre molto toccante vedere quei luoghi pietrificati nel tempo video ---------http://www.dailymotion.com/video/xycem2_fukushima-maintenant-mars-2013_news?start=38#.UU9x5Rc3bhc

    RispondiElimina
  7. AnonimaFrancese24 marzo 2013 22:51

    rateo di dose http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/f1/images/f1-sv3-20130322-j.pdf

    RispondiElimina
  8. Caspita hanno mappato davvero tutto. Tornerà utile!

    RispondiElimina
  9. AnonimaFrancese25 marzo 2013 12:39

    pronti tutti per meroledi ? :-)

    RispondiElimina
  10. kumachanTokyo25 marzo 2013 16:39

    VIVA VALERIARIANOBerlusconi !

    RispondiElimina
  11. kumachanTokyo25 marzo 2013 16:43

    Ma da quando i krukki si sono malati di italianismo?


    Germany to reconsider nuclear waste site
    The German government is reconsidering the only candidate site in the country for building a permanent high-level nuclear waste storage facility. The review is to be conducted until 2015.
    The proposed location of the facility is in the district of Gorleben in northern Germany. But the plan has faced strong protests by local citizens who are concerned about groundwater contamination.
    Environment Minister Peter Altmaier told reporters on Sunday that the government will form a panel made up of 24 people from environment groups and religious organizations. The panel will review the plan and determine guidelines for the selection of a candidate site by the end of 2015.
    He also disclosed that the panel will discuss from scratch Gorleben as a candidate site.
    Germany decided to abolish all nuclear reactors following the accident at Japan's Fukushima Daiichi nuclear power plant in 2011.
    NHK's correspondent in Berlin says it is likely to take some years before a storage site for nuclear waste is decided.
    Mar. 25, 2013 - Updated 04:34 UTC (13:34 JST)


    24 esperti di religione e notav che devono dire al governo doichlandese dove mettere un deposito nucleare...

    RispondiElimina
  12. passi per gli ambientalisti anche se avrei di gran lunga preferito dei geologi... ma i religiosi cosa avranno da dire?

    RispondiElimina
  13. kumachanTokyo25 marzo 2013 17:38

    Dirci se nei prossimi 12mila anni avremo l`invasione delle zanzare, delle cavallette e le morti dei primogeniti per cancro alla tiroide.

    RispondiElimina
  14. AnonimaFrancese25 marzo 2013 22:17

    ah Kukucoso............cambia nome la sopra ..........non se ne puo piu di sentire parlare di quello li !

    RispondiElimina
  15. kumachanTokyo26 marzo 2013 00:09

    hahahahahaha
    se bersanovskji continua cosi` mi sa che berlusca te lo tieni altri 40 anni.
    p.s. e non offendere Valeriano!

    RispondiElimina
  16. @AnonimaFrancese:disqus ma ti si è rotta la webcam? non hai visto che hanno praticamente finito un altro piano della copertura del reattore 4?

    RispondiElimina
  17. Certo di fare cosa gradita agli unico-labbers, posto l'abstract di un seminario che si terra' qui dove lavoro la prossima settimana, sono notizie piuttosto buone direi... :-)

    -------------

    Speaker: Prof. Dr. Ryugo S. Hayano / Physics Department, The University of Tokyo

    Title: Fukushima-Daiichi NPP accident - Internal & external exposure of Fukushima citizens


    Abstract:
    The Fukushima Daiichi NPP accident of March 2011 heavily contaminated the Fukushima soils by radioactive cesium.

    Past experience shows that people living in such regions become internally contaminated due to cesium ingestion, and hence we must take all necessary measures to reduce the risks to people.

    In order to clarify the situation, I proposed in the summer of 2011 to measure the cesium concentrations of school lunch. The project is now funded by the ministry of education, and has shown that school lunch served in Fukushima (and elsewhere) is practically cesium free.

    I am also helping several hospitals in Fukushima in assessing the 134Cs & 137Cs body burdens with whole-body counters. We have so far measured some 50,000 people, and have shown (quite surprisingly) that >99% of Fukushima citizens have no detectable-level of radioactive cesium in their bodies.

    In the seminar, I will briefly discuss the sequence of events following the earthquake, various monitoring results food screening procedures and results, followed by a preliminary estimate of radiation doses to the public.

    RispondiElimina
  18. Niente, hanno da fare... e' che i tedeschi hanno deciso di darsi la mazzuola negli zebedei per i prossimi 20 anni almeno... tutto li'.
    Gli "ambientalisti" tedeschi non hanno alcun interesse a trovare un sito, perche' trovarlo e cominciare a scavare ed un giorno metterci dentro le prime scorie vorrebbe dire far cadere il loro castello farlocco di carte che recita che le scorie sono "pericolosissime", perfino piu' del gia' pericolisissimo plutonio che "un microgrammo uccide una persona"... se gli chiedi di spiegarti come mai le stimate 6 tonnellate di Pu che girano per l'atmosfera terrestre dagli anni 50-60 non ci hanno ancora sterminato tutti cambiano discorso.


    Voila' la spiegazione... sulla Germania si puo' mettere una X sopra, sono ideologizzati fino all'osso... bisogna lasciarli cuocere nel loro brodo finche' non sbatteranno il naso contro al muro della realta'.


    Ugh, ho detto!


    R.

    RispondiElimina
  19. Ottime notizie direi anche se avevamo già qualche dubbio che questo sarebbero stati i risultati

    RispondiElimina
  20. kumachanTokyo26 marzo 2013 16:34

    Dai il link al prode Valeriano che avra` una notizia in piu`domani, oltre al mio WBC nullo :)

    RispondiElimina
  21. AnonimaFrancese26 marzo 2013 23:38

    certo che ho visto :- )

    RispondiElimina
  22. kumachanTokyo26 marzo 2013 23:46

    Diciamo che ne avevamo la certezza piu` che il dubbio :)

    RispondiElimina
  23. Fatto il foro per raggiungere il locale tore del reattore 2. Per il momento tutto ok,
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130326_01-e.pdf nessun problema con la trivellazione e nessun ostacolo sulla via verso l'acqua.

    RispondiElimina
  24. Buone notizie sul fronte del pompaggio acqua di falda. Il documento per il momento è solo in giapponese, ma con l'aiuto del traduttore si capisce che hanno fatto grossi passi in avanti. speriamo lo attivino presto perché vogliamo vedere il livello dell'acqua nelle turbine scendere.

    http://www.tepco.co.jp/nu/fukushima-np/handouts/2013/images/handouts_130327_04-j.pdf

    RispondiElimina
  25. Ma, dalla figura di Pag.6 non mi sembra che il risultato di abbassamento della falda sia gran ché. Sarà perchè devono ancora attivare tutti gli altri pozzetti?

    Ci daranno la traduzione in una lingua umana?

    Perchè dici che vuoi vedere scendere il livello dell'acqua nelle turbine? Secondo me è essenziale che scenda nell'edificio reattore. E' più a monte quello e poi la parte turbine sarà sigillata prima o dopo ma l'edificio reattore potrebbe continuare a porre il problema dello scambio d'acqua con la falda.
    SM

    RispondiElimina
  26. se non ho sbagliato a capire (!) non ci sono al momento pompe in funzione, quindi non dovrebbe esserci nessun abbassamento di falda. durante i primi test avevano pompato acqua da un pozzo ad un altro solo per vedere se la portata delle pompe fosse sufficiente per abbassare il livello della quantità prevista.


    per il momento turbine e reattore sono allo stesso livello d'acqua e quindi spero in un abbassamento di entrami i livelli!

    RispondiElimina
  27. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:12

    illuminate le mie candele sul Co-60 trovato nel 4 di cui parla Gen4 ? http://gen4.fr/2013/03/fukushima-co-60-sfp4.html

    RispondiElimina
  28. Mi sa che mi hanno bannato da Gen4, non riesco ad aprire il link. Comunque cosa non ti quadra del cobalto-60?

    RispondiElimina
  29. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:22

    ma da quanto tempo dico io . da quanto tempo non si posta piu l'amico di vecchia data e nemmeno Gindersen ? eh? intanto beccatevi EXSF http://ex-skf.blogspot.co.uk/

    RispondiElimina
  30. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:30

    non è bloccato m ma da dieci minuti , prima no! dicevano che ne avevano trovato in grande quantità nel 4

    RispondiElimina
  31. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:33

    http://fukushima-diary.com/2013/03/where-from1-4-billion-bqkg-of-co-60-measured-from-debris-attached-to-the-new-fuel-in-sfp4-feels-like-grit/

    RispondiElimina
  32. Il cobalto 60 si trova con una certa facilità in tutti gli impianti nucleari. È un prodotto di attivazione, con vita relativamente breve.

    RispondiElimina
  33. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:37

    ora credo di avere capito.......e il risultato del prelievo di agosto 2019 prelevato nella piscina del 4 http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/images/handouts_120828_01-e.pdf

    RispondiElimina
  34. AnonimaFrancese29 marzo 2013 22:51

    http://www3.nhk.or.jp/news/genpatsu-fukushima/20130330/index.html

    RispondiElimina
  35. wow, il prelievo del 2019!!
    Senti, mi dai 4-5 numeri per il lotto della settimana prossima?
    :-)

    RispondiElimina
  36. AnonimaFrancese30 marzo 2013 15:26

    le 22 à Asnières :-)

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...