Cerca nel blog

Loading

1 luglio 2012

Spagna campione d'Europa

Niente trombe e schiamazzi questa sera. Spagna campione
Hanno vinto, stravinto, meritato, decisamente surclassato e umiliato forse eccessivamente la squadra azzurra. Lo sapevamo erano i favoriti e noi gli outsider e così loro sollevano la coppa e noi prendiamo la medaglia di consolazione.

Non è stata una bella partita, o meglio non lo è stata se tifavi Italia. La Spagna ha giocato a modo suo, segnato dopo un quarto d'ora e messo in cassaforte la partita alla fine del primo tempo. Noi non siamo mai riusciti ad essere pericolosi, questa volta più che per demerito nostro soprattutto per il merito degli Iberici che hanno fatto la partita perfetta anche in difesa.

Il secondo tempo poteva riservarci un po' di speranza, ma loro non si sono affatto accontentati dei due gol e ne hanno aggiunti altri due al conto finale.

Siamo tristi del risultato, ma siamo anche onesti, viste le premesse il secondo posto è già un traguardo quasi insperato, quindi gioiamo di questo. Andrà meglio la prossima volta e ancora tanti complimenti agli Spagnoli.

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

13 commenti:

  1. Putroppo l'Italia ha giocato i primi 15 minuti, e poi è tornata ad essere il peggio che conosciamo.
    Sempre quello il problema azzurro: non c'è costanza.

    RispondiElimina
  2. sia chiaro non voglio cercare scuse, ma la Spagna era troppo forte questa sera, determinata e cinica. non certo quella che ha giocato contro il Portogallo.

    A consolarmi c'è il fatto che domani sono in ferie, quindi non sentirò i commenti degli spagnoli! a meno che adesso arrivino tutti sul blog!

    RispondiElimina
  3. Su su, non siate tristi
    Ieri è stata una giornata no per gli azzurri, sono entrati in campo svogliati, forse stanchi. Alcune palle goal che potevano andare a segno si sono rifiutate di farlo, Balotelli impreciso.
    Poi ci sono state le scelte sbagliate del coach. Insomma è andato tutto storto dall'inizio, a parte la bravura degli spagnoli.
    Però vi ricordo che i favoriti erano i tedeschi e chi ha battuto i tedeschi? EH?

    RispondiElimina
  4. No per carità, anche se la Spagna tende spesso a fare un tipo gioco che trovo poco sportivo.
    Il problema ieri era che l'Italia non c'era se non proprio all'inizio, se avesse giocato come con la Germania, forse non avrebbe vinto, ma qualche gol l'avrebbe messo a segno.
    Cose inspiegabili, ma sempre meglio della figura dei mondiali. Almeno in finale c'eravamo e nessuno onestamente poteva sperare tanto dopo le prime due partite.

    RispondiElimina
  5. sono entrati in campo svogliati, forse stanchi
    scelte sbagliate del coach

    Un riassunto perfetto.

    RispondiElimina
  6. Sono stati 4 giorni bellissimi lo stesso a Kiev. :)

    Peccato solo per quei 90 minuti allo stadio... Da me la breve intervista che è stata pubblicata su Ticino Libero. Kiev e Polipone. :P

    Ciao Toto e buone ferie. Fatti vivo. :)

    RispondiElimina
  7. ho letto subito questa mattina su ticinolibero e poi questa sera da te http://sfrenzychannel.blogspot.it/2012/07/intervista-sfrenzy-channel.html


    complimenti per il polipone! ma hai indovinato l'ultimo pronostico oppure no?

    RispondiElimina
  8. Forte della vittoria matematica ho giocato solo con il cuore... Quindi no, non ho indovinato. Avevo pronosticato 2-0 per gli azzurri. :P

    Ho osato troppo, quello che non ha fatto Prandelli.

    P.S.: dov'è sparito il tasto per loggarsi con l'ID del Blog?

    RispondiElimina
  9. è stato inglobato nel bottone di G+. In pratica utilizza il tuo account google.

    RispondiElimina
  10. Manuel Rocchi3 luglio 2012 22:26

    Capito. :)

    RispondiElimina
  11. in effetti non è proprio la stessa cosa, però mi sa che per il momento dobbiamo accontentarci.

    RispondiElimina
  12. Già... Nell'attesa usiamo l'account di Twitter. #BisognaAccontentarsi :D

    RispondiElimina
  13. così è decisamente meglio e puoi inviare direttamente il tweet!

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...