Cerca nel blog

Loading

7 aprile 2012

Fukushima: rapporto sulla contaminazione alimentare del 07/04/2012


Lo staff della contaminazione alimentare coglie l'occasione di questo rapporto per augurare

BUONA PASQUA!!!

 E non dimenticate:

Passiamo ora alle notizie dal Giappone.

Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge.
Un solo alimento è risultato al di sopra dei limiti di legge in questi rapporti. Si tratta funghi shiitake della prefettura di Iwatte (Rikuzentakata-shi) coltivati su tronco di piante, con 512 Bq/kg di cesio totale.


Lista degli alimenti con contaminazione importante.
I 14 alimenti che ricadono in questa categoria sono i soliti funghi shiitake nella prefettura di Iwate e Ibaraki, salmone nella prefettura di Tochigi e Miyagi, pochi altri prodotti ittici.
Segnaliamo invece il gambo di taro essiccato e la carne di cinghiale nella prefettura di Fukushima (Date-shi) e rafano giapponese sempre nella prefettura di Fukushima (Nihonmatsu-shi).


Alimenti riportati con contaminazione lieve o nulla.
Cereali, mais e derivati
Giusto due misure di grano saraceno, entrambe pulite, prelevate nella prefettura di Fukushima (Bandai-machi, Kitakata,shi).
Nessuna misura di orzo comunicata.
Due misure di mais (Fukushima, Kitakata-shi e Hokkaido, Obihiro-shi) sono risultate pulite.
18 misure di riso e prodotti relativi nelle prefetture di Akita (Ogata-mura), Chiba (Noda-shi), Fukushima (Kitakata-shi, Nihonmatsu-shi, Shimogo-machi) e Hokkaido. Solo una misura nella prefettura di Fukushima (Nihonmatsu-shi) ha presentato una lieve contaminazione (8,6 Bq/kg), il prodotto non è tuttavia in commercio.

Latte, uova e derivati
42 misure di latte e prodotti collegati, così ripartiti fra le differenti prefetture:
  • Prefettura di Akita, Yokote-shi Cooler Station
  • Prefettura di Chiba, area di Yachiyo-shi
  • Prefettura di Fukushima, aree di Iwaki-shi, Aizubange-machi, Motomiya-shi, Fukushima-shi, Minamiaizu-machi
  • Prefettura di Hokkaido, area non comunicata
  • Prefettura di Iwate, Tono-shi Cooler Station, Kuzumaki-machi Cooler Station, Ichinohe-machi Cooler Station, Shizukuishi-cho Cooler Station, Nishiwaga-machi Cooler Station, Ofunato-shi Cooler Station, Iwaizumi-cho Cooler Station, Ninohe-shi Cooler Station, Hirono-cho Cooler Station, Hachimantai-shi Cooler Station, Kanegasaki-cho Cooler Station, Ichinoseki-shi Cooler Station
  • Prefettura di Kanagawa, area di Yokohama-shi
  • Prefettura di Miyagi, Shiroishi-shi Cooler Station, Osaki-shi Cooler Station, Tome-shi Cooler Station, Minamiminowa-mura Cooler Station
  • Prefettura di Nagano, Nammoku-mura Cooler Station
  • Prefettura di Saitama, Saitama Central Cooler Station (Saitama-shi, Gyoda-shi, Tokorozawa-shi, Hanno-shi, Kazo-shi, Hanyu-shi, Iruma-shi, Asaka-shi, Shiki-shi, Fujimi-shi, Matsubushi-machi)
  • Prefettura di Saitama, Kawagoe Cooler Station (Chichibu-shi, Honjo-shi, Fukaya-shi, Sakado-shi, Hidaka-shi, Moroyama-machi, Tokigawa-machi, Kamisato-machi, Yorii-machi)
Di queste misure, solo due sono risultate appena lievemente contaminate: Hachimantai-shi e Tono-shi Cooler Station (Iwate),rispettivamente con 4,9 e 3,6 Bq/kg di cesio totale. Nessuno dei due è in commercio.
4 misure di uova (più 2 riconducibili a una prefettura non definita), tutte risultate pulite. Si tratta di misure effettuate nella prefettura di Aomori, Chiba (Sosa-shi), Iwate (Morioka-shi), Kanagawa (Yokohama-shi).

Frutta e verdura
Nessuna novità di rilievo per quanto riguarda la frutta e verdura. Da segnalare una misura di felce reale giapponese sotto sale con 17,1 bq/kg di cesio totale e una misura di gambo di taro essicato con 55 Bq/kg (Fukushima, Tamakawa-mura), una misura di germogli di bamboo con 18 Bq/kg di cesio totale (Tochigi, Tochigi-shi), kako essiccato con 44 Bq/kg di cesio totale (Fukushima, Ono-machi), 4 misure di rafano giapponese con valori fra i 12 e i 77 Bq/kg di cesio totale (Fukushima, Nihonmatsu-shi, Kitakata-shi, Tamakawa-mura). Infine, wasabi sott'aceto con 6,9 Bq/kg di cesio totale (Fukushima, Shirakawa-shi).
Questi alimenti non sono in commercio.

Altre carni (pollame e suini)
8 misure di pollo, tutte risultate pulite. Si tratta di misure effettuate nelle prefetture di Fukushima (Mishima-machi), Ibaraki (Bando-shi), Iwate (Kuji-shi, Karumai-machi, Ichinoseki-shi), Miyazaki.
11 misure di suino, anche queste tutte risultate pulite e prelevate nell'isola di Kyushu (maggiori dettagli assenti), e nelle prefetture di Chiba, Ibaraki, Iwate (Shiwa-cho), Kagoshima, Kanagawa, Saitama (Saitama-shi), Yamagata.

Qui potete trovare i link ai rapporti completi, consigliamo tuttavia di consultare la WebApp per questi rapporti:
--- Clicca qui per il più recente aggiornamento sulla contaminazione alimentare

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

33 commenti:

  1. Tanti tanti auguri anche a te, Valeriano e grazie di tutto!

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri anche a voi, e sempre grazie per il vostro lavoro!

    RispondiElimina
  3. http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20120407_12.html

    Funghi come Banane. 140 Bq/kg, capirai.

    Si lavora male, si misurano male, non si riesce a farci un po' di radiochimica seria che devi spaccare in 2 il Bq.
    Col thé turco di Chernnobyl era tutto più facile (70000 Bq/kg). Con i Mirtilli dell'Ucraina del 2003 idem (3500 Bq/kg)

    Mi consolo con le uova pasquali italiane. Buona Pasqua a tutto lo staff della contaminazione alimentare :))
    SM

    RispondiElimina
  4.  stai velatamente suggerendo di usare la BED come unità di misura della contaminazione alimentare? :-)
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. Nah, sto solo facendo presente che tanto strillano da mettere su una news della NHK una misura che è uguale in cesio al contenuto di potassio di un kg di banane e questo dovrebbe far riflettere sui nuovi limiti.

    Per altro ho visto un video di come fanno queste misure e non mi piace affatto. Vediamo se lo ritrovo lo linko qui.
    SM

    RispondiElimina
  6. Grazie per il pensiero :-) io mi tengo un glorioso Pripjat Poljaron, con il quale non pretendo di fare misure accurate, ma che almeno mi dà sempre dei valori di fondo che corrispondono a quelli pubblicati dall'IRSN per il fondo nella mia zona.

    Tra l'altro, ho già vomitato abbastanza :-) dopo essere capitato per caso su un sito dove uno dà delle interpretazioni a dir poco "eterodosse" dei principi fisici. Dico solo che afferma che un neutrone è fatto di un protone e di un elettrone.

    RispondiElimina
  7. calibrare per una geometria e poi usarne un'altra significa dire addio a risultati quantitativi. Al più puoi dire quali isotopi ci sono e in che proporzione.

    Perplesso.

    E una volta di più è vero quanto usa affermare mamoru, che per fare le misure non basta prendere delle scimmie e dargli gli strumenti.

    RispondiElimina
  8. "neutrone = protone + elettrone", ci manca giusto un anti neutrino e poi avrebbe spiegato in un colpo solo il decadimento beta :)

    RispondiElimina
  9. Scherzi?  Il neutrino serve solo per far quadrare la quantità di moto, è la legge che è applicata male :-)))
    Scherzi a parte, quello è proprio convinto della cosa. anzi, riporto testualmente:
    "Se poi consideriamo che il neutrone contiene sicuramente un protone ed
    un elettrone, possiamo, grosso modo, parlare solo di ELETTRONI e di
    PROTONI. [...] "Per carità, la mia visione non segue rigorosamente la fisica delle particele ... "
    Ometto il resto, visto che abbiamo mangiato tutti pesante a Pasqua e non vorrei provocare effetti collaterali.

    Fra l'altro sul blog di "appunti digitali", già elogiato dal SM  per l'articolo su Fukushima.

    RispondiElimina
  10. Direi di più. Ieri mi sono trovato a fare il paragone con un bambino cui metti in mano una pistola carica e senza sicura.

    (scimmie? Un po' più acido del solito :-) )

    RispondiElimina
  11. Tenetevi forte... ecco la novità del giorno:
    per fronteggiare il periodo transitorio di applicazione dei nuovi limiti, ogni giorno avremo due rapporti, uno calcolato con i vecchi limiti e uno con i nuovi. E tutto questo assolutamente per la chiarezza!

    Sto modificando gli script e poi vi faccio sapere.

    RispondiElimina
  12. mamoru_giappopazzie9 aprile 2012 10:55

    per la chiarezza...

    RispondiElimina
  13. allora ho ancora il mal di pancia. Andate a questo link dove si trovano i rapporti in lingua inglese. Noterete che da qualche giorno ci sono i due rapporti.

    Primo problema: quelli con i nuovi limiti sono tutti sbagliati. Ovvero l'intestazione della colonna non corrisponde al contenuto della tabella. Qualcuno ha l'email del ministero che gli scrivo? (ho una grande faccia di tolla, quindi non mi pesa troppo scrivere al ministero o al papa).
    Secondo problema: ogni tanto si confondono anche loro e mettono i dati nei campi giusti anziché in quelli sbagliati. Così mi tocca modificare a mano la tabella.
    Terzo problema: mentre dichiarano che i nuovi limiti si applicano al radiocesio, sembra che loro applichino il colore grigio, che significa limite superato, solo in base al cs-137. In questo modo gli alimenti che io trovo essere sopra i limiti sono molti di più di quelli che il ministero trova.
    Quarto problema e sicuramente il più grosso. Prepariamoci ad una nuova ondata di articoli che gridano a nuove criticità e intensi rilasci di iodio. Infatti una buona parte degli alimenti trovati sopra i limiti per il cesio hanno anche alti valori di iodio-131. Fino ad oggi, lo iodio era sempre sotto i limiti di rivelabilità, mentre adesso è decisamente più importante. Chiederei a mamoru di controllare i rapporti in giapponese, perché non escluderei si possa trattare di un altro errore di impaginazione.
    Si veda per esempio da questo rapporto la riga 51 dove un fungo di Ibaraki trovato con oltre 500 Bq/kg di cesio totale, ha anche 140 Bq/kg di iodio-131. E sono misure fatte con un germanio quindi non ci credo che sia un problema di MDA.

    Comunicazione di servizio per Valeriano. Nella speranza di farti un piacere ho aggiunto una colonna alla tabella in modo che puoi discriminare se sono stati usati i limiti vecchi o quelli nuovi.

    RispondiElimina
  14. Andiamo con ordine. Dall'ultimo doc che alleghi è chiaramente uno sfasamento di tabelle. Laddove leggi I-131, Cs-134, Cs-137 si tratta di Cs-134, Cs-137, Cs-tot se fai le somme vedi che viene.

    Adesso guardo il resto

    RispondiElimina
  15. stolti loro, e pirla io che non ho subito guardato se poteva essere una somma. devo quindi presupporre che non ci sia più nella tabella una riga per lo iodio-131 che è cosa buona e giusta.

    sarebbe anche cosa buona e giusta aggiustare l'intestazione della tabella, ma quella è un'altra cosa. questo dovrebbe anche sistemare il problema del cs-tot cs-137.

    Quando ho letto la prima versione del tuo commento in cui citavi la colonna somma, mi sono detto: stai a vedere che fanno la somma pure delle MDA e infatti...

    RispondiElimina
  16.  Uff... lo dicevamo che facevano solo casino.
    Per il resto avete già detto tutto.

    RispondiElimina
  17. Mi ci è voluto un po' di più del previsto, perché come al solito le cose non sono poi così lineari come sembrano.

    Adesso le cose dovrebbero tornare di più. Se volete potete sempre confrontare la webapp http://www.contaminazione-alimentare.tk/

    RispondiElimina
  18. Alessandro Clementi9 aprile 2012 16:16

    Toto, dal blog del Casolino leggevo dei problemi di interpretazione dei rapporti. Leggo che Mamoru vi fa un ottimo servizio, ma se servissero mani in più, senza problemi, mi raccomando.

    RispondiElimina
  19. Grazie Alessandro, usando l'interpretazione di SM siamo riusciti a capire che non era iodio quello scritto nella casella dello iodio, ma cesio-134. Il cesio-134 sta nella colonna del cesio-137 e in quella del cesio-137 si trova la somma dei cesi radioattivi con una certa approssimazione se i due hanno valori decimali.

    Se riesci anche a tu a controllare dai documenti in giapponese che l'interpretazione in base alla nostra logica è corretta, sarebbe un'ottima cosa! Se apri questo documento, per esempio, noterai che il titolo delle colonne non sempre corrisponde al contenuto delle stesse. Se riesci a controllare negli originali giapponesi (riportati in un link ad inizio pagina), ci faresti un grosso piacere.

    RispondiElimina
  20. Alessandro Clementi9 aprile 2012 17:17

    Sì sì, assolutamente sì. Anche nell'originale giapponese le colonne sono come dite voi, il 134, il 137 e la somma dei due.

    RispondiElimina
  21. Alessandro Clementi9 aprile 2012 17:36

    Poi, per le tabelle, ci sono alcuni dati in più che nella versione inglese non compaiono. Mi balza agli occhi, dall'inizio il fatto che tutti i capi di bestiame siano sottoposti a test, la colonna degli istituti che conducono nei fatti i test (non sempre pubblici)...

    RispondiElimina
  22. E' possibile che ci leggano, ma di sicuro ci ascoltano! Grazie ad un lettore che non so se posso citare per nome (se si può lo farà lui direttamente), il ministero è stato avvisato delle tabelle scombussolate e sono state prontamente corrette.

    Una potenza! Grazie mille pubblicamente :)

    RispondiElimina
  23. In parole povere e per quanto di piccole dimensioni, Toto muove il mondo e si fa sentire sino al Giappone :)
    SM

    RispondiElimina
  24. non proprio il toto, ma qualcuno che ci legge sa dove sono i bottoni giusti per farsi ascoltare!

    RispondiElimina
  25. Si ma per leggerci deve esserci il blog che aggiorni!
    SM

    RispondiElimina
  26. Sono usciti i due rapporti di oggi. Ho caricato quello con i vecchi limiti, mentre devo modificare leggerlmente lo script per quello con i nuovi limiti, perché il ministero ha ascoltato un'altra nostra preghiera, ovvero quella di separare le note geografiche da quelle alimentari.

    A questo punto non ci resta che esprimere desideri per vederli realizzare, però non puntate troppo in alto, mi raccomando.

    RispondiElimina
  27. Tornare ai limiti precedenti :)
    SM

    RispondiElimina
  28. più che un desiderio è un miracolo... ma ci proviamo!

    RispondiElimina
  29. Alessandro Clementi11 aprile 2012 14:31

    Nessun mistero, Toto :)

    Nelle pagine in giapponese ci sono nomi e cognomi dei responsabili di ogni singolo documento, nonché numeri di telefono diretti delle loro scrivanie. Più facile di così! Sono tecnici, e non mordono di certo. Al limite possono essere un po' sbadatelli. Di conseguenza, ricordiamoci (e ricordiamogli) che è del tutto nel loro interesse. Non è ancora successo, ma nel caso basta mettere un po' di gente in CC, e la voglia di fare ritorna subito.

    RispondiElimina
  30. Lo so che mi odierai che probabilmente ti odieranno (io ho una gerarchia fatta da tedeschi teutonici con la stessa flessibilità di una putrella, quindi so cosa vuol dire rompere le scatole), ma nel rapporto di oggi si sono dimenticati di colorare di grigio gli alimenti sopra i limiti del ritiro dal mercato.

    non è un grosso problema, se anche domani si dimenticano, magari glielo ricordiamo!

    RispondiElimina
  31. I due aggiornamenti pubblicati oggi erano solo nella versione nuovi limiti. A parte un singolo alimento (fungo) che era stato processato prima del 1 aprile e che avendo 120 Bq/kg non è stato considerato sopra soglia.

    Comunque, hanno diminuito i limiti, ma di fatto, gli alimenti a cui prestare attenzione non sono cambiati: funghi, germogli di bamboo, selvaggina e pesci specie di fondale. Ovvio che ora l'incidenza è maggiore, ma per il momento è tutto lì.

    RispondiElimina
  32.  Quindi per quello che riguarda i nostri rapporti, per alcuni alimenti ci sono i nuovi limiti (niente più "contaminazione moderata" ma solo sotto/sopra 100 Bq/kg) e per altri invece abbiamo ancora la distinzione in tre fascie?
    A livello di DB funziona tutto uguale, cioé filtro tranquillamente per livello di contaminazione?

    RispondiElimina
  33. Esattamente. La categoria moderata dovrebbe sparire prossimamente...

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...