Cerca nel blog

Loading

1 settembre 2013

La difficile gestione dell'acqua di Fukushima


Fukushima torna sulla pagine dei giornali e nei titoli di testa dei TG. A fare notizia è l'incidente nell'incidente, ovvero la perdita d'acqua contaminata di cui stiamo parlando da settimane. Le autorità giapponesi hanno deciso di classificare l'evento come incidente di livello 3 sulla scala INES scorporandolo dal livello 7 complessivo che è il triplo meltdown di Fukushima Daiichi. La scelta, approvata anche dall'IAEA, ha forse lo scopo di spronare TEPCO ad affrontare più vigorosamente la gestione dell'acqua che sta sempre più degenerando. Forse può anche essere utilizzato come presupposto per imporre a TEPCO di accettare aiuti esterni, magari anche internazionali.


Cercare di riassumere la situazione è parecchio difficile perché tutte le fonti sono piuttosto confuse e TEPCO ci da alcuni numeri, non tutti però, e quelli che ci consegna vengono mal interpretati dalla stampa. Quello che sappiamo è che una cisterna da 1000 tonnellate ha perso circa 300 tonnellate di acqua parzialmente trattata, ovvero con una concentrazione di cesio molto bassa al contrario di quella dei beta emettitori che invece resta elevata. Parte di questa acqua è stata contenuta nelle vasche di contenimento, mentre altra è uscita fissandosi nel terreno. TEPCO ha misurato i radioisotopi nell'acqua ripescata e nel terreno, ma non quelli nella cisterna; l'acqua ripescata, infatti, potrebbe aver una concentrazione superiore di radioisotopi essendo in parte evaporata.

Aperto l'incidente, TEPCO ha indagato nei sui archivi e ha scoperto che la cisterna incriminata, insieme ad altre, era stata montata inizialmente in un altro luogo, ma dopo un test di riempimento si era osservato uno sprofondamento del terreno. Hanno smontato la cisterna, rinforzato il basamento e inviato la cisterna dal produttore per controlli, il quale ha dichiarato che la cisterna poteva essere utilizzata e così l'hanno rimontata nella sua posizione finale.

Non c'è motivo di pensare che lo sprofondamento possa inficiare sulla tenuta, ma forse lo smontaggio e il rimontaggio possono aver deformato le strutture a tenuta stagna, da cui la strategia di TEPCO è quella di trasferire il contenuto di queste cisterne altrove.

Nel frattempo hanno iniziato una campagna di monitoraggio di tutti i bulloni di serraggio e una dettagliata cartografia radiologica dell'area nel tentativo di individuare altri punti in cui ci possono essere delle perdite. Sono stati individuati altri punti, alcuni con ratei di dose molto elevati, fino a 1800 milliSv/h di dose beta/gamma. I mezzi di informazione hanno subito tradotto questi numeri, erroneamente, nel tempo necessario (4 ore) per uccidere un uomo. La dose proveniente da queste cisterne / hot-spot è importante per un lavoratore professionalmente esposto, ma non certo lo porterà alla morte in poche ore. La ragione è che la radiazione beta, frazione quasi totalitaria di quei 1800 milliSv/h, è poco penetrante e il suo effetto andrà ad incidere solo sulla dose equivalente alle estremità (mani e piedi), ma non come dose efficace al corpo intero. TEPCO ha cercato di rispondere a questa incomprensione, ma oramai la frittata è fatta.

Parallelamente TEPCO sta continuando nella realizzazione della barriera "chimica" a protezione della falda. E' stato ultimato il muro a lato mare, mentre è in corso di realizzazione quello lato monti. Ripetiamo che a quest'opera deve essere affiancato anche un abbassamento dell'acqua di falda da effettuare con i pozzi di prelievo già realizzati.

La situazione dell'acqua

Concludiamo con i numeri dell'acqua contaminata fotografati nel bollettino emesso il 28 agosto.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine76 00075 60076 20075 000
Acqua nello stoccaggio17 28016 60016 27017 810
Totale 93 28092 20092 47092 810

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

151 commenti:

  1. Luca Bertagnolio1 settembre 2013 22:43

    Io nel mio piccolo mi sto divertendo un modo a rispondere ai tanti messaggi molto confusi ed impauriti che piovono sui tanti articoli che il Corriere.it ha messo online nei giorni scorsi. L'ultimo e' quello di oggi, in cui ho cercato di fare chiarezza sulla questione dei 1800 mSv/h, citando anche io quando ha scritto TEPCO, che ho visto hai linkato anche tu, Toto.

    Qui l'articolo del Corriere.it con in fondo i tanti messaggi:
    http://www.corriere.it/ambiente/13_settembre_01/fukushima-giappone-radiazioni-aumentate_ccb714ee-12e0-11e3-b29f-7fb8749168ea.shtml

    L'altro utente che scrive ogni tanto, morodivenezia, e' un ricercatore dell'INFN di Frascati esperto di radioprotezione che ora e' al CERN, e lavora su un esperimento di LHCb di cui ora mi sfugge il nome. Ieri ero con lui e le nostre famiglie a visitare la centrale di Goesgen, che ha un bellissimo visitor center. Molto bello vedere che dopo il cambio di generatore ora la centrale fornisce 1040 MW alla rete... la centrale e' tornata online solamente venerdi' 23 agosto, fresca fresca di restart!

    RispondiElimina
  2. Hai una bella pazienza! Mi è piaciuto il punto Torno a chiedere, chiamiamo Superman o i Fantastici 4?

    RispondiElimina
  3. @Pippo

    Adoro la tua ansiolitica capacità di sintesi :)

    RispondiElimina
  4. Dimostro anche io di imparare qualcosa di nuovo. Infatti questa mattina prima ho bevuto il caffé e poi ho cominciato a leggere gli aggiornamenti :)
    SM

    RispondiElimina
  5. In merito alla prima fotografia in alto, secondo me non avere una passerella tecnica (con un minimo di schermatura metallica) per le ispezioni di queste cisterne è un indubbio episodio di dose indebita al personale che effettua il monitoraggio. Non si tratta di ottimizzare un'esposizione, si tratta di ridurla quasi completamente. Possibile nessuno ci abbia pensato? Eppure altrove passerelle o coperture metalliche ne abbiamo già viste.

    SM

    RispondiElimina
  6. Perché non vedo i commenti?

    RispondiElimina
  7. Luca Bertagnolio2 settembre 2013 12:48

    Talvolta sono un po' lenti ad apparire, ma in genere con un refresh la cosa si sistema. Prova di nuovo.

    RispondiElimina
  8. boh, mi da proprio "0 contributi"...

    RispondiElimina
  9. Un risvolto interessante sulla vicenda della chiusura delle centrali: a quanto pare in Germania i gestori dell'energia nucleare vogliono chiedere un risarcimento danni allo stato per mancati introiti sui prossimi 20 anni, anche se non sembrano sulla via di riceverli....

    http://www.focus.de/finanzen/news/unternehmen/energiewende-folgen-doch-nicht-so-schlimm-boersenstrompreis-sinkt-akw-betreiber-chancen-auf-schadenersatz-schwinden_aid_1088204.html

    RispondiElimina
  10. Devi ritrovarmi l`articolo dell`industria che si e` dovuta riempire di batterie per operare nonostante gli sbalzi di tensione :)
    PER FAVORE

    RispondiElimina
  11. Netto miglioramento, manca il secondo passo: smettere di leggere chi inventa le notizie.
    Al che tu mi dirai: e cosa leggo?


    BTW qualcuno ha trovato il fantomatico commento tepchiano scitto sul corriere degli avvinazzati "misuravamo di meno perche` eravamo in fuoriscala"?

    RispondiElimina
  12. e chi lo ritrova più.... più che fare una ricerca per parola chiave sul blog non saprei.

    RispondiElimina
  13. 2- I geni, anziche` usare squadre di saldatori per sigillare le piastre
    delle cistrerne hanno usato del sigillante [per semplificare immaginate
    gomma] che viene bombardata costantemente da BETA. [foto sotto]



    Fare le saldature avrebbe richiesto parecchio tempo, ma la soluzione a gomma si sarebbe dovuta vedere come temporanea nell'attesa di completare - appunto - tutte le saldature...

    Non so pero' se si sarebbero potute fare a cisterne già riempite.

    RispondiElimina
  14. se non azzeri il tuo browser inizi a scrivere il nome del sito crukko dove era probabile che fosse stato e tra i "completamenti automatici" vai di "freccia giu`" fino a quando lo trovi [se e` ancora nella cache l`indirizzo].
    Preghero con te in ginocchio per il ritrovamento.

    RispondiElimina
  15. Le cisterne le costruisci ad anelli successivi e non le riempi fino a quando non hai chiuso il coperchio, quindi tempo c`era prima di usarle.
    Chiudiamo, saldandoli, gli anelli che costituiscono i reparti dei sommergibili nucleari che devono operare il profondita ed hanno una certa probabilita` di resistere ad un siluro [2 proprio no]...
    Torniamo all`espressione che un tempo fece cadere BOB dalla sedia: Basta soluzioni alla CDC!!!

    RispondiElimina
  16. quale browser di quale computer, è la prima domanda... mi nel frattempo mi sono connesso da almeno 5 PC, di cui 2 ormai irraggiungibili....
    Vedro' che posso fare...

    RispondiElimina
  17. Pregherai in ginocchio vuol dire che sarai alto solo 1 e 70? :-)


    R.

    RispondiElimina
  18. Naaah!... saldare roba radioattiva e' l'ultima cosa che consigliano di fare... avrebbero semplicemente dovuto utilizzare un altro tipo di cisterna... magari le prime di quel tipo, perche' c'era l'emergenza, ma da un certo momento in poi avrebbero dovuto cambiare... e' CERTO che sapevano che le guarnizioni di gomma e i beta vanno daccordo come gli alligatori con i neonati...


    R.

    RispondiElimina
  19. Leggete un po' qua:

    http://www.world-nuclear-news.org/RS_Fear_and_Fukushima_0309131.html

    RispondiElimina
  20. AnonimaFrancese4 settembre 2013 00:42

    questo fgira da bestia ovvunque sul Web ....se andate qui leggete anche i deliziosi commenti : https://www.facebook.com/greenme.it (andare al 2 settmebre ) altrimenti articolo qui : http://www.greenme.it/informarsi/11175 Rob .........prenditi un valium in supposta per resistere :-)

    RispondiElimina
  21. Ciao ragazzi. Tutti bene? Ogni tanto rispunto, incostante come le migliori e più desiderate fanciulle. Finalmente la Kyodo (Nikkei) dà un breve quadro panoramico. Niente di nuovo, ma ve lo incollo. Per quanto riguarda l'impegno del governo sul versante acqua sono sicuro che tra pochi minuti egiovanna vi seppelirà di link per cui lascio campo a lei. Invece ho un articolo che fa un quadro generale sui costi. Verifico che non ci siano doppioni con le notizie che riporterete oggi e vi faccio un riassunto, ok?

    Buongiorno a tutti! "Deliziosa è la giornata pane burro e marmellataaa", come cantavano Qui Quo e Qua in una storia dei Grandi Classiciper calmare i nervi infragiliti di Zio Paperone.

    3 Separate Water Problems Beset Fukushima Plant

    TOKYO (Nikkei)--The government and Tokyo Electric Power Co. have to simultaneously deal with the vast quantities of groundwater flowing into the Fukushima Daiichi nuclear plant from the mountain side, the contaminated water leaking from several storage tanks and the highly radioactive water that is being absorbed into the ground.

    The government has decided to spend 32 billion yen to create a "frozen wall" in the ground around the nuclear facilities to prevent groundwater from seeping into reactor buildings. It accelerated the construction plan so that the barrier will be completed in March 2015.

    Every day, 400 tons of groundwater flows into the reactor buildings through cracks in the walls formed by the March 2011 earthquake. As a result, the amount of water containing radioactive substances has continued to grow, and plant operator Tepco has been precariously managing the situation by setting up water storage tanks.

    Building a frozen wall around the buildings would stem the flow of groundwater into them. But freezing soil on such a large scale and for a long period is uncharted territory from a technological point of view, and the cost will also be huge. The Agency for Natural Resources and Energy acknowledges that the project is experimental.

    Water leaks have been found at several of the storage tanks. The cause is believed to be the use of bolts to connect sections of the tanks together, instead of welding them, to save time and money. The government's nuclear crisis headquarters asked Tepco on Tuesday to switch to tanks with welded sections. And the government has decided to spend 15 billion yen on equipment to purify water going into the tanks -- a move that would reduce the damage should water leak from the tanks later on.

    The biggest challenge is the problem of highly radioactive water that has soaked into the ground near the coastline. Plans call for installing several layers of barriers in the ground and in the sea to prevent radioactive water from leaking into the ocean. However, building these walls could cause groundwater to flow in an unexpected direction, expanding the area that is contaminated.

    (The Nikkei, Sept. 4 morning edition)

    [torna

    RispondiElimina
  22. È un bel sunto. Io insisto con il fatto che l'abbassamento della falda gioverebbe parecchio, ma sembra essere andato dimenticato da tutti.

    RispondiElimina
  23. Ciao Navarco! Finalmente! Ti si era incagliata la flotta?

    RispondiElimina
  24. Niente paura, ci ha pensato Simplynfo, che propone, oltre al mura congelato, un grande sistema di pozzi e tubi per la deviazione a monte delle acque e, visto che non si può immagazzinare per 40 anni acqua contaminata sul sito, propone di spostarla tramite "acquedotto" a Rokkasho.

    http://www.fukuleaks.org/web/?p=11237

    RispondiElimina
  25. Come preannunciato da Lys, il governo ha deciso di spendere, 470 milioni di dollari cioè circa il valore di mezzo punto IVA in Italia, mi sembra una cifra ragionevole.

    Un solo link, esauriente però

    http://abcnews.go.com/International/wireStory/japan-fund-ice-wall-stop-reactor-leaks-20140055

    RispondiElimina
  26. Questa la mettiamo negli annali:
    "le guarnizioni di gomma e i beta vanno daccordo come gli alligatori con i neonati"

    RispondiElimina
  27. Vabbeh, dai, visto il terremoto di oggi fatemi dire che anche questo e` Giappone:
    http://www.japantoday.com/category/national/view/bird-poop-disables-25000-traffic-signals-in-nagano

    RispondiElimina
  28. ASSOLUTAMENTE NO!! se si tratta di saldare dove l'acqua bagna, com in un a falla, cioè saldare dell'acciaio (non importa se al carbonio o inox) con l'acqua è una fregnaccia che non farebbe nemmeno un saldatore di cancelli e ringhiere, per il semplice fatto che l'acqua diventerevbbe immediatamente vapore e la saldatura sarebbe piena di "soffiature". Per fare un lavoro come Dio comanda, bisogna

    a) svuotare il serbatoio, almeno al livello in cui c'è la perdita
    b) essiccare perfettamente la cricca e magari aprirle la cricca stessa per poter fare una buona saldatura passante con prima passata in tig e poi con elettrodo o filo
    c) fare un controllo radiografico, o ultrasonoro se lo sanno fare bene .... e se si può (lfare gli US sull'acciaio inox è impossibile)


    Capite che con l'acqua contaminata dentro anche le condizioni di lavoro di questi operai ("a perdere", diceva un saldatore con il suo sopirito macabro)non sono certo ideali, o meglio io non ci andrei per tutto l'oro del mondo!

    RispondiElimina
  29. Anche a me era capitata una perdita in un radiatore e il "saldatore" ha voluto che lo svuotassimo (non senza fatica) prima di brasare,

    RispondiElimina
  30. Ragazzi, si vede che non avete avuto la mia fortuna di appendere un attaccapanni in bagno e forare un tubo dell'acqua :/
    Si imparano un sacco di cose:
    - mettere i panni da un'altra parte
    - gettare il trapano fuori dalla finestra
    - vedere con quale velocità arrivano i VVF a casa tua
    - avere il piacere di ripioastrellare il bagno
    - ...

    RispondiElimina
  31. PER essere chiari [ se mi rileggete] ho detto che siccome si aggiungevano anello su anello e l`acqua comunque non veniva iniettata fino a quando non vi fosse stato aggiunto il coperchio [o quale sia il termine specifico] si poteva saldare appunto prima dell`immissione del liquido in "tranquillita`" coi vincoli di radiazione della zona.
    Tra l`altro, a naso, non vedo motivi affinche` il lavoro di saldatura non sia perfettamente scalabile, cioe` se un operaio impiega 20 ore a fare un anello, 20 impiegheranno 1 ora.
    Ho sbagliato?
    E comunque la domanda sorge spontanea: ma pensavano che le resine resistessero 40 anni sotto bombardamento beta?

    RispondiElimina
  32. E vedere la notifica dei danni dall`avvocato di quello del piano di sotto no?

    RispondiElimina
  33. MA TEEEEEE?
    Ti si vede solo ad ogni terremoto?
    http://www.youtube.com/watch?v=XaQI2U2fHkc&feature=player_detailpage#t=163

    RispondiElimina
  34. Ciao, credo possa essere questo:

    http://www.spiegel.de/international/germany/instability-in-power-grid-comes-at-high-cost-for-german-industry-a-850419.html


    comunque mmolto istruttivo. E' passato un anno, ma la situazione non è migliorata.. anzi..


    leo offgrid

    RispondiElimina
  35. A complemento di informazione, allora, parliamo di dindi.
    La TEPCO ha ammesso (il verbo preferito dai giornalisti di tutto il mondo, ma quando lo iniziano ad usare anche in alcuni giornali giapponesi di rigore, non ho problemi a replicarlo) di non avere abbastanza fondi per fare fronte al problema dell'acqua.
    Per decomissionare i reattori e decontaminare l'acqua ha previsto 9,6 miliardi di dollari, ma le centinaia che dovrebbero servire alla creazione del muro di fango ghiacciato, proprio sono fuori bilancio. Oberata dai costi dei rimborsi e delle partite di combustibile fossile e gassoso da acquistare per mandare avanti la baracca, non ce la fa nemmeno a rimediare a taniche strette con i bulloni, il che costituiva una soluzione d'emergenza.
    E allora la palla passa allo stato.Cosa nuova, perché fino ad ora, lo Stato, a parte 50.000.000 dollari di aiuti alla ricerca per un robot capace di andare alla ricerca del corio, era interventuo solo a sostenere l'azienda per i rimborsi, lasciando la TEPCO responsabile unica - anche economica - per le questioni tecniche.
    A gennaio erano strati stanziati 850 ml di dollari per la creazione di un istituto di ricerca per la decommissione, che sommandosi al provedimento portano l'impegno del governo a c.a. 1,4 mld di dollari. A questi pero potrebbero aggiungersi i 100 ml necessari alla sostituzione di tutte le taniche d'acqua, spesa che il METI, il ministero di economia e industria, ha annunciato di voler mettere la vaglio.
    E a questo si aggiungono le spese dei rimborsi, cui accennavo sopra.
    L'organismo creato dal governo a suo tempo (settembre 2011) ha stanziato un fondo di Titoli di stato immediatamente monetizzabili (all'occorrenza) per 50 miliardi di dollari. Di questi ne sono stati già usati 38, in teoria da restituire, parte con gli introiti della TEPCO parte dall'associazione dei produttori di energia elettrica nucleare (27 pagati effettivamente dalla TEPCO agli incidentati). Poi ha la possibilità di garantire fino a 40 miliardi di dollari i prestiti dei vari istituti finanziari, nonché di prestare direttamente alla TEPCO (lo ha già fatto per 10 mld). Mi fermo qua, va', non mi viene in mente una formula interessante di presentarvi questi dati, vi annoio e mi annoio anch'io. A presto!
    Egiovanna, non è che abbia perso la bussola, è che sono entrato in uno di quei lunghi periodi in cui la mia capacità di gestire il tempo a disposizione, mentalmente dico, è andata a farsi benedire. Per un po' (come se poi si facesse altro) mi tocca inseguire la vita, ma di gran carriera!

    RispondiElimina
  36. Salve a tutti. è dall'11 marzo 2011 che seguo attentamente ogni notizia riguardante Fukushima. Dal mare di commenti, dai più catastrofici, e dalle notizie apocalittiche in qualche modo è giunto il momento di dire anche la mia (mi riconosco peccatore di superbia).
    Vivo in Giappone, a Yokohama, dove mangio, consumo, utilizzo prodotti giapponesi, e ogni volta, stando alle notizie più nere, accumulo radiazioni. Ma penso che questo sia solo nell'immaginario di qualche catastrofista. Inutile negarlo il problema esiste, ma non è affatto così esagerato. Tralasciando le notizie sui controlli che vengono effettuati e rilievi ambientali, sono fermo dell'idea che il problema reale è quello nelle zone vicino alla centrale (volgiamo dire raggio 40 km?). La bonifica, pur essa impresa titatnica, può essere eseguita come la volontà di fare bene le cose. Qualche volta la Tepco fa delle cappelle assurde rilasciando acqua contaminata, ma siamo lontani dal "sarà tutto radiattivo". A questo punto penso che il problema "radiazioni" sia al pari di qualsiasi altro inquinante ambientale (vedi metalli pesanti, diossine, PCB, ftalati...) e di certo l'Italia non brilla in sicurezza.

    Il vero problema è che manca una sincera ed accurata informazione alle masse, sempre più preoccupate. Chiunque può dire la sua, giustamente, ma chiunque può scrivere delle immani cavolate come delle sincere verità. Mi auspico che il Giappone finalmente prenda con fermezza questo problema e aiuti la popolazione ad essere coscente ed informata. E spero che le Olimpiadi non vengano date a Tokyo, ma non perchè è pericoloso ma solo perchè quei soldi possono essere deviati sul problema Nucleare ed aiutare la tante persone ancora in difficoltà.
    Ps: complimenti a tutti per le vostre ricerche

    RispondiElimina
  37. E a guardare bene la scala leggi.... fra 1 e 10 Bq/m^3!

    ROTFL.
    Si, i colori fanno fico, ma poi alla resa dei numeri...

    RispondiElimina
  38. mettere i panni da un'altra parte
    ecco, soprattutto. :-)
    Mia moglie si ostina a appenderli sulle porte...

    RispondiElimina
  39. Un mio amico, erplantigrado, ha postato il seguente testo, passera`?

    Aho, mallavete letto er documento?
    Ce sta` scritto che arrivano 10-20Bq de cesio137 pe` metrocubbo, so` 0.01beccherelle ppe` litro!
    Cioe` nu` 500esimo de quello che`cciavevate nel latte [5Bq/litro] che bevevate pochi lustri fa e ve ffa paura farce er bagno dentro?
    Sta a scherza`?

    RispondiElimina
  40. Ciao @Fabio ti do con piacere il benvenuto tra le nostre pagine. Le testimonianze delle persone che in prima persona (intendo in vivono in Giappone) sono sempre molto interessanti, e le tue considerazioni sono perfettamente sensate!

    RispondiElimina
  41. CARISSIMO LEO!
    Grazie infinite, proprio quello :)


    Gia` che ci sei, e se ti avanza tempo, ci dai anche gli aggiornamenti?
    E come viene spiegato il meraviglioso ciclo energia-idrogeno-energia che ha una perdita di almeno il 65% dell`energia?

    Danke


    p.s. come avrai notato hai fatto male a rispondermi perche` nei prossimi secoli avro` [e penso avremo] diverse domande per chi vive la "rivoluzione verde-carbone" in Germania.

    RispondiElimina
  42. ...e parecchi interessati ;-)

    RispondiElimina
  43. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 13:36

    Ciao @Fabio


    ripescando un discorsetto che facevo settimana scorsa con @kumachanTokyo penso che il problema maggiore di Tepco sia trovare qualche figura in grado di fare da capi progetto. Essendo tecpo un a utility e' chiaro che non puo' avere (e non ha) alcuna competenza tecnica di decommissioning o gestione di una fase post incidente, per tale ragione l'unica cosa che dovrebbe fare e' il capo commessa che sceglie le figure necessarie ad analizzare i problemi, assume eventuali specialisti per individuare i task/contromisure e li divide tra subfornitori qualificati per poi controllarne i risultati.


    In tutto quello che sta accadendo io ci vedo confusione, cattiva selezione e mancato coordinamento delle risorse.
    Oltre ad una probabile ingerenza politica che chissa' come e quali decisioni sta influenzando.


    Penso poi che l'impiantistica giapponese non ci stia facendo una gran bella figura e ti posso dire che per quello che e' successo ultimamente siamo messi peggio dei cantinari che trovi in lombardia e che si spacciano per impiantisti, quando in realta' sono solo dei carpentieri cheap...


    Per quanto casinari siano in giapponesi qui mi sa che siamo un po' troppo oltre: gli manca almeno una figura di coordinamento che armonizzi la direzione dei lavori, qualcuno con le palle che abbia il coraggio di dare un indirizzo e delle direttive. Invece siamo ancora qui ad inventare la ruota, a ricordarsi di chiudere le valvole etc. Servono in primis figure tecniche, ma dubito che qualcuno ci voglia lavorare.



    Anche io sono combattutto sulle olimpiadi a Tokyo, per svariati motivi tra cui il fatto che il Tohoku a parte due dita negli occhi e tante promesse molti quattrini li deve ancora vedere e dubito che ne vedra' dai giochi.

    Poi vabbe adesso JR fa campagna per portarci la gente in vacanza, ma quelle sono briciole e non gli aiuti dello stato.

    RispondiElimina
  44. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 13:50

    Per fare un lavoro come Dio comanda, bisogna>


    FARGLI RIFARE TUTTA QUANTA LA CISTERNA:)


    secondo te fare un lining interno con dei fogli semirigidi in PVC e' comunque improponibile come come ulteriore misura oppure tanto vale farlo sulla vasca di contenimento esterna in calcestruzzo in modo che sia irradiato solo in caso di piccole perdite?

    RispondiElimina
  45. ma facciamoci assumere! io ci andrei :)

    RispondiElimina
  46. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 14:39

    mi facevano notare via twitter di un incidente su una gru da 600t

    本日(9月5日)午前9時15分頃、3号機原子炉建屋上部のガレキ撤去作業に使用している600トンクローラクレーンのジブ部(クレーンの腕部分)が伏せた状態となっており、主マストとの接合部材が損傷していることを当社社員が確認しました。

     現在、けが人の発生については確認されておらず、他設備の損傷についても確認されておりません。また3号機プラントパラメータ等に異常は確認されておりません。

     今後、詳細を調査してまいります。

    RispondiElimina
  47. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 14:49

    pare si sia rotto un componente alla base del braccio, ma la velocita' con cui si e' piegato il braccio nella direzione di folding della gru mi pare troppo lenta per un cedimento meccanico improvviso

    http://www.youtube.com/watch?v=J_SA3G1X7F4&feature=youtu.be

    RispondiElimina
  48. "E spero che le Olimpiadi non vengano date a Tokyo, ma non perchè è
    pericoloso ma solo perchè quei soldi possono essere deviati sul problema
    Nucleare ed aiutare la tante persone ancora in difficoltà."

    Ciao Fabio, e benvenuto sul blog.

    Mi associo al 100% sulla faccenda delle olimpiadi, spero le diano a Madrid. Ole'!

    R.

    RispondiElimina
  49. "penso che il problema maggiore di Tepco sia trovare qualche figura in grado di fare da capi progetto."


    Ciao: Io avrei un'idea... c'e' un paese europeo che sta decommissionando in questo momento TREDICI reattori... con buon successo. Lo stesso paese ospita l'utility elettrica piu' grande del mondo (58 reattori in funzione ed 1 in costruzione) e la societa' nucleare, ciclo completo dalla miniera al deposito di stoccaggio profondo, piu' grande del pianeta... io fossi nei nipponici ci penserei su un momento.


    R.

    RispondiElimina
  50. Ehi, Toto, hai dimenticato...


    ... " e se ci mandi delle bustine di te' o riso da analizzare te ne saremo riconoscenti in eterno".


    :-)

    RispondiElimina
  51. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 14:58

    piuttosto si fanno sparare i giapponesi, dopo vi racconto una cosa che vi fara- capire molte cose.

    RispondiElimina
  52. Salut ma belle, et merci pour avoir pense a moi... c'est bien apprecie... par contre le suppositoire je m'en passe volontier...
    Sarebbe bastato, sotto alle belle foto/simulazioni, riassumere il tutto con questa frase, inopinatamente relegata verso il fondo dell'articolo, in un punto nel quale il lettore si e' gia' fatto l'opinione sbagliata...


    "Secondo lo studio scientifico, però, la pericolosità di questa ondata
    radioattiva sarà bassa: due forti correnti marine che partono dalle
    coste giapponesi accelereranno il cammino dell'acqua radioattiva ma, allo stesso tempo, diluiranno il flusso abbassando la concentrazione di cesio.
    "


    ...il solo errore in questa frase e' l'aggettivo "bassa" che dovrebbe essere sostituito da "nulla".


    Merci et a+


    R.

    RispondiElimina
  53. Esato... fra 1 e 10 vs 12MILA di "naturale" K-40.


    IL problema e' che nell'universo dei "ogironalisti" "ambientalisti" la madre dell'imbecille e' sempre incinta... altro che i danni da radiazioni.


    R.

    RispondiElimina
  54. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 15:08

    Adesso vi spiego perche' in casinolandia fanno tutto il mescolotto di u.m. che ben consciamo. In pratica si tratta di una tara mentale loro e ne ho avuto la riprova recentemente in quanto ho potuto notare che il termine KILO in giapponese viene usato indifferentemente per:


    kg
    km
    km/h


    e ci aggiungerei anche il fattore 1000 generico che da il significato alla k da sola.
    E niente, nella lingua della strada si usa il termine キロ (kiro)....per tutto.

    Ecco adesso potete capire la stortura mentale, e mica potete pretendere metrologia sopraffina con queste premesse

    RispondiElimina
  55. "fare gli US sull'acciaio inox è impossibile"

    Scusa?

    "The applet below allows you to move the transducer on the surface of a stainless steel test block and see the reflected echoes as the would appear on an oscilloscope."

    http://www.ndt-ed.org/EducationResources/HighSchool/Sound/ultrasound.htm


    Io l'ho visto fare piu' volte con i miei occhi.

    R.

    RispondiElimina
  56. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 15:10

    li pero' ci pensera' Darwin... probema che si autorisolvera' speriamo senza troppi danni per gli altri

    RispondiElimina
  57. "ra l`altro, a naso, non vedo motivi affinche` il lavoro di saldatura non
    sia perfettamente scalabile, cioe` se un operaio impiega 20 ore a fare
    un anello, 20 impiegheranno 1 ora.

    Ho sbagliato?"


    Si. :-) ...



    Per una saldatura di un'ora mezz'ora parte per preparare la saldatura, preparare il macchinario, nel caso di Fukushima montare le scaffallature per arrivare a qualche metri di altezza dove c'e' la perdita, etc.... a meno che non ci siano due perdite a pochi decimetri di distanza direi che i tempi sono additivi.
    Lo vedo ogni giorno nel tunnel di LHC, dove devono aprire, riparare e risaldare migliaia di saldature... il tempo necessario non e' lineare col numero di saldatori... senno' avremmo gia' finito invece di doverci lavorare su ancora un anno intero.



    R.

    RispondiElimina
  58. ... un vicino stufo del suo capo ha preso mezza giornata di ferie ed e' partito dopo la pausa pranzo... al primo incrocio ha tamponato una macchina... sceso in velocita' dal veicolo per constatare i danni (bestemmiando in 7 olingue) ha fatto cadere il cellulare che si e' sfasciato... ciliegina sulla torta, mentre riempiva il modulo per l'assicurazione scrivendo sul cofano dell'auto, un piccione di passaggio gli ha cacato sulla testa e sul modulo... che ha dovuto riscrivere.


    Come vedi, caro Sergio, al peggio non c'e' limite!...



    R.

    RispondiElimina
  59. Martedi' sera hanno fatto un servizio, su Arte a proposito della fan-ta-sti-ca Energiewende tedesca, la rivoluzione energetica che sta facendo solo che danni al continente intero... un'altra perla dell'Energiewende e' che il CEO di E.On, la piu' grande societa' energetica dei mangiacrauti ha detto che stanno considerando seriamente di smontare e delocalizzare in Turchia la centrale a gas piu' efficiente del mondo che hanno messo in funzione da pochissimi anni in Baviera... dato che FV e eolico incentivati stanno mandando fuori mercato le centrali a gas... aprendo la strada al "sano" carbone e alla ancor piu' "sana" lignite... nei primi mesi del 2013 hanno battuto il record degli analoghi mesi del 2012 per consumo di tali combustibili...


    Energiewende, la marcia in piu'... la retromarcia.



    R.

    RispondiElimina
  60. Quel ciclo non e' nulla rispetto al ciclo che Audi sta mettendo su... utilizzeranno "surplus d'energia" rinnovabile per generare bio-carburanti da utilizzare in specifici motori termici su A3 e altri modelli della casa tedesca... riusciranno in un solo colpo a sfruttare (al contrario, ovviamente) TUTTE le inefficienze del sistema.


    Ovviamente il tutto e' stato applaudito con standing ovation sui siti "ambientalisti" de noantri...


    R.

    RispondiElimina
  61. Grazie. Se scrivo è perchè ci sono persone che usano la ragione rendendo piacevole il confronto.

    RispondiElimina
  62. Chiedete e vi sarà dato. Se aggiungete "Vossignoria" al mio nome arriva un camion di riso:)

    RispondiElimina
  63. Condivido. è chiaro che aver dato la gestione dell'emergenza alla Tepco è stato un errore. Sono solo dei casinari incredibili.

    Se i Giapponesi abbassano questo loro orgoglio cazzaro e si facessero aiutare almeno un pochino (come scrive qui sotto @peakoil2010) saremo tutti a viaggiare con la JR

    RispondiElimina
  64. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 16:20

    il problema e' che stiamo parlando dei giapponesi.


    IMHO non e' solo tepco, e' una roba endemica che i casini di tepco sta portando alla luce.
    I panni sporchi di solito non sono cosi' esposti e dietro la crosta efficentista (che va benissimo sul manufacturing e sulle reti logistiche) ci sono di quei rattoppi paurosi che son roba da terzo mondo.



    Altrimenti non ti spieghi come mai in un paese cosi "avanzato" possa ancora saltare per aria le bancarelle o su come facciano spallucce per i serramenti monovetro o senza taglio termico (ho trovato in rete un pdf con l'analisi di alcune costruzioni tipo jp e i serramenti sono praticamente delle voragini nei muri) salvo poi prendersi la stufetta a kerosene da mettersi in stanza per evitare di morire congelati.


    O i tubi del gas di gomma senza scadenza stampigliata sopra o la roba qua sotto che in europa ti farebbe arrestare direttamente.
    Poi lasciamo stare le messe a terra random, le prese elettriche a soffitto o le lavatrici messe all'aperto. O ancora i piani cottura RESISTIVI che sembrano una roba da campeggio e ci son ancora case che li usano.



    Ecco, per me abbiamo un problema culturale di fondo: disciplina e controllo sociale da un lato e tanta voglia di arrabattamento dall'altra...

    RispondiElimina
  65. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 16:21

    notare la finezza dello sticker con la manina "non fatevi tranciare le ditina dall'impeller in movimento" LOL

    RispondiElimina
  66. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 16:25

    Nel frattempo TEPCO comunica che a fronte di 171kWh consumati abbiamo


    4723 Y da pagare di cui


    819 Y di tariffa base per utenza da 30A
    2266.80Y di primo scaglione energetico (fino a 120 kWh)
    1284.69Y oltre i 120kWh
    338.58Y di maggiorazione combustibili (grazi allo stop nucleare)
    67Y alle energie rinnovabili
    53Y sconto per modalita pagamento

    RispondiElimina
  67. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 16:29

    qua il simulatore https://www2.kakeibo.tepco.co.jp/ratesim/prical/prical/index/0;jsessionid=42C1F48749C3BD728107ADBA401D4BED

    e qua lo spiegone https://www4.tepco.co.jp/en/customer/guide/ratecalc-e.html

    https://www4.tepco.co.jp/en/customer/guide/images/02-06.jpg

    RispondiElimina
  68. se parlate di quelle del 2016 sono già andate... Rio de Janeiro.

    RispondiElimina
  69. L'hai inventata, vero? :-)

    RispondiElimina
  70. mamoru_giappopazzie5 settembre 2013 16:57

    2020 tra qualche giorno decidono

    RispondiElimina
  71. Tu lotto leattole, tu pagale calo!


    :-)

    RispondiElimina
  72. Perche` dici che ho sbagliato se mi dai ragione???
    HO DETTO CHE DEVONO SALDARE MENTRE AGGIUNGONO L`ANELLO SUCCESSIVO .
    Ergo devo ancora immettere acqua, ergo non possono ancora aver avuto la perdita d`acqua, ergo hanno ancora le strutture usate dai meravigliosi avvitatori.
    Te xe` teron eh? :P

    RispondiElimina
  73. Hai voluto la bicicletta?
    Pedala fino a Nakano e poi su fino a Nagano!
    :P

    RispondiElimina
  74. SHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!
    Ormai l`hai detto, quindi cercati l`indirizzo del LENA ed inizia a spedire.
    Destinatario: "Esperto Qualificato Sua Maesta`".


    BTW @SM , per diventare EQ sono 4 anni in fisica nucleare piu` 4 anni di specializzazione e 2 anni e mezzo in cui ti dicono sul drogatoquotidiano che sei un bambinello ignorante di certe cose nucleari?

    RispondiElimina
  75. 2020... figurati, chissà se siamo ancora là... :-))

    RispondiElimina
  76. Ciao,

    se posso, ben volentieri... fornire qualche news al leggendario unico-lab !!! :-)

    Qualche aggiornamento:
    1) Polonia e Rep.Ceca hanno iniziato a "separare" la loro grid da quella tedesca
    http://atlanticsentinel.com/2013/01/czechs-poles-to-keep-german-green-energy-out/

    2) il costo dell'energia elettrica in Germania sta diventando insostenibile per molte famiglie (gli italiani non si lamentino..)
    http://notrickszone.com/2012/05/01/germany-succeeds-making-energy-unaffordable-for-15-of-its-population-600000-households-disconnected-annually/

    3) e ormai il costo dell'energia elettrica è un problema politico:
    http://www.spiegel.de/international/germany/high-costs-and-errors-of-german-transition-to-renewable-energy-a-920288-3.html

    4) e più carbone per tutti!
    http://www.economist.com/news/briefing/21569039-europes-energy-policy-delivers-worst-all-possible-worlds-unwelcome-renaissance

    5) altre 1500 km di linee elettriche HV in arrivo per tentare di bilanciare meglio la grid
    http://news.engerati.com/2013/08/07/germanys_energiewende_is_destabilizing_the_grid/?utm_source=Newsletter%2009/04/2013utm_campaign=ba6f753a3a-Issue_32_08Aug2013&utm_term=0_63efbd591c-ba6f753a3a-58861993&utm_content=bufferdc8a0&utm_medium=twitter

    L'unica chance di miglioramento sarà incrementare lo storage: superbatterie a solfuro di sodio a bizzeffe e perchè no, anche P2G (power to GAS)... piuttosto che buttare via la maggior parte dell'energia prodotta dagli off-shore del baltico (molti girano
    a vuoto perchè non sono ancora collegati alla grid..).

    BTW i rimborsi all'industria per i danni delle fluttuazioni della grid vengono pagati da tutti i cittadini...

    Leo

    RispondiElimina
  77. mamoru_giappopazzie6 settembre 2013 00:39

    lascia acceso il condizionatore tu, che piu' consumi e piu' soldi gli danno alle rinnovabili

    RispondiElimina
  78. "Leak" radioattivo nell'acqua sotterranea a monte dei reattori. Potrebbe complicare ulteriormente il piano di pompaggio per poi scaricarla a mare, se scoprono che anche l'acqua di falda è - seppur leggermente - contaminata. Toccherebbe trattare anche quella...


    Leaked toxic water at Fukushima plant may have mixed with groundwater

    TOKYO, Sept. 5, Kyodo

    Tokyo Electric Power Co. said Thursday it has detected 650 becquerels per liter of radioactive substances from groundwater near a leaky water storage tank at its crippled Fukushima Daiichi nuclear power plant.

    The detection of radioactive substances emitting strontium and other beta rays shows the possibility that toxic water from the tank may have reached the groundwater, the plant operator known as TEPCO said. About 300 tons of highly toxic water had leaked from the tank.

    The utility said it collected the groundwater Wednesday at a well dug more than a dozen meters south of the tank in the H4 area where the radioactive water had leaked.

    The radiation level of the groundwater, which has been found to be lower than that of the toxic water in the tank, may have been diluted by rain water, according to TEPCO.

    The utility believes that leaked toxic water mostly seeped into soil and partly flowed into the sea through a nearby drain ditch. The amount of flow into the sea is unknown.

    The government plans to use wells to pump up groundwater before it flows into reactor buildings for discharge into the sea in a bid to reduce about 400 tons of groundwater now seeping into reactor buildings every day. The construction of an ice wall is also planned to block off groundwater flow.

    With the latest detection of radioactive substances, however, the water in some of the wells is feared to be contaminated.

    ==Kyodo

    RispondiElimina
  79. Io continuo a ringraziare... tu continua con gli aggiornamenti quando ne hai :)

    RispondiElimina
  80. Da quanti mesi lo diciamo?

    RispondiElimina
  81. mamoru_giappopazzie6 settembre 2013 07:57

    @peakoil2010 prezzolato del nucleare che non ammette che la germania sta andando a rinnovabili.... lol



    http://cleantechnica.com/2013/07/30/facts-on-germanys-nuclear-fossil-fuel-renewable-electricity-generation-changes/

    RispondiElimina
  82. and coal was up 4.0 TWh. In contrast gas was down 4.6 TWh and wind 2.4 TW
    Ok... piu' o meno. L'aumento di carbone (contando anche la lignite) è 6 TWh.

    The decline of nuclear energy as a consequence of shutting down some
    plants after the Fukushima accident was in the order of 40 TWh

    WTF??? dal suo grafico vedo un +0.8 TWh. E il link che dà non funziona...


    Dunque, conclusione: da gas, solare e eolico si passa a carbone. Ovvero, invece delle alternative, si va a CO2.

    RispondiElimina
  83. 2 anni e mezzo in cui ti dicono sul drogatoquotidiano
    Quello è il tirocinio... :-)

    RispondiElimina
  84. Luca Bertagnolio6 settembre 2013 10:04

    Eh gia', ed il bello e' che questo Lenz e' diventato anti-nucleare, a detta sua, quando ha "capito" che i pro-nucleare sono in generale anti-rinnovabili.
    http://k.lenz.name/LB/?page_id=191



    Strano, perche' a me e' sempre sembrato vero il contrario... d'altronde i pro-nucleare si interessano poco di errori di arrotondamento, cioe' del contributo che le rinnovabili "green" danno alle reti moderne. Quando anche magari non le sbilanciano del tutto. Ahinoi.

    RispondiElimina
  85. Chissa' se e' tutto vero....
    http://www.physnews.com/nano-materials-news/cluster453407157/

    RispondiElimina
  86. Grazie del link, interessante... propongo di leggere anche questo sulla mi-ti-ca Energiewende (rivoluzione energetica) tedesca... un eye opener da far tremare le vene ai polsi...

    http://www.spiegel.de/international/germany/high-costs-and-errors-of-german-transition-to-renewable-energy-a-920288.html

    R.

    RispondiElimina
  87. speriamo bene...

    RispondiElimina
  88. "The decline of nuclear energy as a consequence of shutting down some
    plants after the Fukushima accident was in the order of 40 TWh
    WTF??? dal suo grafico vedo un +0.8 TWh. E il link che dà non funziona..."

    I -40 TWh li intende rispetto A PRIMA che gli 8 reattori (di cui 6 perfettamente funzionanti) fossero fermati dalla Merkel nel marzo 2011.

    Tutti i dati, veramente interessanti e aggiornati ogni mese con teutonica precisione si trovano qui

    http://www.ise.fraunhofer.de/en/renewable-energy-data



    ... sezione "Electricity production from solar and wind in Germany".

    Buona lettura,


    Si vede subito che i geni tedeschi hanno fermato i reattori e da allora producono valanghe di TWh con carbone e lignite che, ricordiamolo, ammazzano la gente al ritmo di 15-30 morti/TWh... nel 2012 di TWh ne hanno generati 250!... e quest'anno sono in corsa per produrne di piu'!!


    In particolare, guardando i dettagliati profili di produzione settimanali si vede che quando vento e sole producono molto, l'export e' l'immagine speculare della produzione combinata di queste due forme farlocche di produzione elettrica... cioe' esportano quello che esse producono.



    Se ci pensi un po', scopri che ci sono 2 possibilita', ugualmente demenziali:


    1) esportano la produzione di FV e eolico nel qual caso vendono sul mercato elettrico a 50-70 Euro/MWh quello che producono in casa, pagato dagli abbonati elettrici tedeschi, a 300 Euro/MWh..


    ... oppure...


    2) consumano la produzione di FV e eolico ed esportano la produzione di carbone e lignite... cioe' si fanno pagare 50-70 Euro/MWh per farsi ammazzare in casa 15-30 persone per ogni TWh... cioe' si fanno pagare ogni morto (scusate il termine, ma alla fine e' cosi') 50~70/15~30 milioni di Euro... cioe' fra 2 e 5 milioni di Euro l'uno... cioe' anche piu' del valore attuariale della "vita standard" citato negli studi di costi esterni... che e' di 3 milioni di Euro/persona... "un affare", tetro, come si dice... :-(
    Al di la' del costo attuariale della vita umana, rimane il fatto che dicono di aver fermato il nucleare a rischio di tsunami nella Ruhr per proteggere la vita dei cittadini tedeschi... ma accettano di ammazzarne 250x(15~30)=375~750/anno bruciando carbone/lignite... dove sarebbe la logica? Boh...



    R.

    RispondiElimina
  89. Ciao:


    leggo sul suo blog...

    "I am a German national and a professor of German Law, European Law and International Trade Law at Aoyama Gakuin University in Tokyo since 1995."*


    Un avvocato/professore di diritto che discute di energia?

    E' come mettere un cieco a fare il giudice di linea ad un torneo di tennis, e sperare che chiami gli "out" in maniera corretta. :-)



    R.

    RispondiElimina
  90. Ce la racconti o no???? Dai, che moriamo di curiosita'...


    R.

    RispondiElimina
  91. ... grazie del link... Ma l'ho letto solo adesso... non ha capito un tubo di nulla sto cleantechnica!... si e' "dimenticato" dei 22 TWh di export e dell'aumento delle emissioni dal settore elettrico!


    Mah...


    R.

    RispondiElimina
  92. Al Tg5 hanno appena fatto un servizio su Fukushima e l'acqua contaminata e il pesce contaminato...


    non sono riuscito a sentire i dettagli perché l'atmosfera era un po' chiassosa con le due belve intorno. al termine hanno intervistato un rappresentante di GP, che ha detto cose moderate. Domanda: ma perché ogni tanto non intervistano anche qualcuno che se ne intende? Cioè perché non possono intervistare @SM, che oltre a dire cose moderate, sarebbero anche sensate?

    RispondiElimina
  93. AnonimaFrancese7 settembre 2013 01:27

    le gocce Roberto , prima le gocce : http://www.ecplanet.com/node/3980

    RispondiElimina
  94. AnonimaFrancese7 settembre 2013 01:36

    articolo del NYTimes del 3 settembre http://www.nytimes.com/2013/09/04/world/asia/errors-cast-doubt-on-japans-cleanup-of-nuclear-accident-site.html

    RispondiElimina
  95. Puffetta perfida, lo so che stai ridendo alla Fantomas, ma proprio non potevo non postargli [e lo cancelleranno]:


    Ma smettere con la Maria?
    Primo, il "villaggio" di Fukushima e` una bella citta`praticamente a
    meta` strada tra Mar del Giappone ed Oceano Atlantico, cioe` il punto
    piu` lontano possibile dal mare, nonche` circondata dai monti Ryoze,
    Hiyama, Adatara, HigashiAzuma e Kuriko.
    Secondo, non ci sono stati proprio spiaggiamenti nel NUCLEARE Giappone, perche` sono stati nella NON NUCLEARE NUOVA ZELANDA.
    "Rescuers attempt to refloat 15 stranded pilot whales at Karikari beach in the far north of New Zealand"
    http://edition.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/08/20/new.zealand.whales/index.html
    Secondo il vostro ragionamento dovremmo rilasciare rifiuti radioattivi in Nuova Zelanda per evitare questi spiaggiamenti.


    [foto dalla CNN]

    RispondiElimina
  96. Beh, ma nel suo grafico ("variazioni di energia elettrica: prima metà del 2013 vs prima metà del 2012") vedo un +0.8 TWh di energia nucleare.
    Avrebbe dovuto allora postare un grafico partente dal 2011, dove scommetto che i 40TWh si vedevano bene da adove uscivano.

    L'unica cosa che vedo da quello è uno spostamento da rinnovabili-gas verso carbone-nucleare dal 2012 al 2013.

    RispondiElimina
  97. Chissà perché mi è venuto subito in mente John McEnroe :-D

    RispondiElimina
  98. AnonimaFrancese7 settembre 2013 10:03

    Devi mettere il tuo comm sulla pagina orsus :-) io sulla,pagina non lo vedo :-(

    RispondiElimina
  99. L`ho messo 2 volte, piu` un terzo in cui chiedevo quando mi avrebbero postato il post della Fukushima neo zelandese.

    E poi e` divertentissimo leggere che in NUOVA ZELANDA "Il governo giapponese e gli altri governi mondiali ignorano la situazione abbastanza seria e grave. Due scienziati giapponesi intervenuti sulla spiaggia neozelandese dove si trovavano le balene morte, hanno detto che il governo è stato in silenzio".

    RispondiElimina
  100. AnonimaFrancese7 settembre 2013 10:32

    Continuo a non leggere il tuo commento ...maledetti :-)

    RispondiElimina
  101. AnonimaFrancese7 settembre 2013 11:24

    Ma super Gio nazionale nostra dove sta ?

    RispondiElimina
  102. A Fukushima a chiedere di raffreddare i reattori col sangue dei politici greci e di usare i loro corpi nel muro antitsunami.

    RispondiElimina
  103. 'mazza chebbo...dove l'hai trovata?... e' la versione meid in frrrrrrrans'?
    Indirizzo?
    Ah, no.. vedo che dietro c'ee un "chicken" scritto sul pannello pubblicitario, fosse stato frrrrrrancese avrebbero scritto "escargots ai ferri" o qualcosa del genere...


    :-)


    R.


    P.S.: mi associo... 'ndo sta la Giovanna?

    RispondiElimina
  104. 4o post solo per chiedere come mai l`immagine e` del 2010...

    RispondiElimina
  105. INteressante... fino a che sono arrivato a...

    "one of the latest efforts to avoid a deepening environmental disaster"


    ... deepening cosa? Per 24 TBq di piu' nell'oceano pacifico?


    Dritto nella poubelle.


    R.

    RispondiElimina
  106. No, era il film Supergirl, ergo ora la gnoccona ha la tua eta`...

    RispondiElimina
  107. Ciccio, SadoMaso non ci ha avvertiti che su "Ambiente e sterminio di massa" del drogatoquotidiano c`era roba divertente!
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/04/giappone-vuole-olimpiadi-2020-ma-dovrebbe-pensare-alla-catastrofe-di-fukushima/700327/

    RispondiElimina
  108. Le gocce? Per che cosa? Sono arrivato alla terza linea, dove scrivono...

    "... migliaia di tonnellate di rifiuti radioattivi sono stati scaricati verso
    l’Oceano Pacifico e questo ha causato un “ribollire dell’acqua”. "


    ... l'acqua che ribolle e cucina al dente le balene?


    Ahahahahahahaahahahah... i fratelli Grimm scrivevano favole piu' interessanti e meno farlocche.


    Next! :-)



    R.

    RispondiElimina
  109. MI-TI-CO!...
    Non ci crederai.. o forse si... ma l'impeto e il desiderio di rissa IMMEDIATA con arbitri e giudici di linea... e a volte pure con avversari che nulla gli avevano fatto se non giocare al meglio delle loro possibilita' e batterlo... mi ha sempre affascinato, di John McEnroe.
    Inoltre, ha avuto un post-carriera come host di un programma TV in seconda serata che non era male... commenti taglienti come i suoi ritorni di rovescio incrociati...



    Grazie per avermelo ricordato.


    R.

    RispondiElimina
  110. Che cul-tura cinematografica sopraffina che ha il nostro super-kuma!
    Alvaro Vitali anyone? :-)


    R.

    RispondiElimina
  111. "ECPlanet - L'altra informazione"...



    L'altra informazione... quella sbagliata.


    Da ricovero in neurodeliri.


    R.

    RispondiElimina
  112. Alvaro chi?
    Il Jean Todt de Roma?

    RispondiElimina
  113. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:11

    :-) ah ridate i cosckalunga

    RispondiElimina
  114. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:14

    Il bello e che queste news girano poi all impazzata :<

    RispondiElimina
  115. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:15

    Seeeeeeeee :-) come no

    RispondiElimina
  116. E sotto cosa ti trovo su facciabocca?

    RispondiElimina
  117. Mi moderano con l`accetta!

    RispondiElimina
  118. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:18

    Orso ti hanno risposto :-) http://www.ecplanet.com/node/3980

    RispondiElimina
  119. Ho ririsposto, ho ringraziato ed aggiunto:

    Comunque se cercate fra le misurazioni fatte da ogni ente
    oceanografico ed ogni centro universitario per quel che riguarda la
    contaminazione per terra e per mare scoprireste che non vi sono pericoli
    di alcun genere.
    Quindi non buttatevi a pesce sui primi risultati che ottenete cercando "disastro fukushima" perche` sebbene ci saranno risultati questi saranno basati sul nulla.
    Vi faccio un breve esempio: si sono testate 50mila persone per vedere quanto cesio avevano, il 99.9% era sotto il livello minimo della WBC [circa 5Bq/kg].
    Dopo Chernobyl i maschi Lapponi [presente quelli con le renne?] hanno avuto
    per un pezzo oltre 300Bq/kg e sono la popolazione europea con meno
    tumori.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  120. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:30

    Sono o non sono Anonima ? :-) chiedi a vale o toto che te lo dicono :-)

    RispondiElimina
  121. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:30

    Ti hanno risposto gentile lettore :-)

    RispondiElimina
  122. AnonimaFrancese7 settembre 2013 15:31

    Ecco così si fa :-)

    RispondiElimina
  123. Sei sotto il tuo nome vero? Pensavo ne avessi un altro per FB.

    RispondiElimina
  124. Ed anche un po` ruffiana.

    RispondiElimina
  125. CAPO, manda per posta privata che al momento ho trovato solo Mulot Sunset.

    RispondiElimina
  126. Fortissima la risposta... "Noi confidiamo sulla buona fede e sulla professionalità delle
    fonti e non possiamo certo perdere mezza giornata per verificare se le
    foto sono attinenti alla notizia stessa."


    ... come sarebbe a dire "non possiamo perdere mezza giornata..."??... DEVONO perdere mezza giornata, se serve, prima di scrivere bufal assurde!
    Il problema vero e' che a 'sta gente manca l'ETICA PROFESSIONALE... e' un&a cosa vergognosa... e alla fine e' colpa tua se li correggi!...
    Kuma!... vai di mazza ferrata!... falli neri! :-)



    R.

    RispondiElimina
  127. Ah!!!... il buon Pio d'Emilia!... corro a leggermelo DI CORSAAAAA!!!


    Grazie della dritta, Kuma...


    R.

    RispondiElimina
  128. .... fantastico!... comincia bene...

    "Quello che è successo sinora, compreso il dramma di oltre 170mila sfollati e oltre un milione di persone più o meno coinvolte, è nulla rispetto a quello che potrebbe ancora succedere."


    ... Pio d'Emilia DOC, da centellinare fino all'ultima goccia!



    R.

    RispondiElimina
  129. Mi sono accontentato della risposta sotto.

    RispondiElimina
  130. sempre della stessa fonte... tenetevi forte che si balla:

    http://www.ecplanet.com/node/3979

    RispondiElimina
  131. AnonimaFrancese7 settembre 2013 16:55

    Pensa robertimo :-) sono perfettamente d accordo con te :1)

    RispondiElimina
  132. Altri loro titoli:
    Trovata in Canada una cura per il cancro, ma le big pharma fanno finta di niente

    Terremoto in Giappone: un sisma artificiale?

    Forse molti di noi non sono veramente ammalati!! È il nuovo DNA la causa

    RispondiElimina
  133. Ah sì sì , grande rito purificatorio! «La poubelle è lo strumento per inserirmi in un'armonia, per rendermi armonico al mondo e rendere il mondo armonico a me». La poubelle agréée, dunque, ci spiega Calvino, non è solo un termine tecnico per indicare la pattumiera conforme ai regolamenti prefettizi, quella prescritta dalle leggi municipali affinché, di un certo uniforme colore (verde scuro), col coperchio ben chiuso e di plastica, non risulti di danno a nessuno dei sensi, vista, olfatto e udito. Questa poubelle finisce per essere gradita, cara, anche perché, a dispetto del suo contenuto, o forse proprio a causa di esso, permette di assolvere un compito di grande valore sociale.
    Un agreement con la città, sotto il quale sta la necessità non solo di liberarsi fisicamente di una mera quantità di scarti che impedirebbe alla vita di proseguire, ma anche di rapportarsi con quel processo di smaltimento dei rifiuti che risulta in qualche modo consustanziale alla vita stessa, in una sorta di tensione eraclitea tra vita e morte, nuovo e vecchio, tra ciò che si scarta e ciò che rimane.
    Il portare fuori la poubelle va dunque interpretato contemporaneamente (perché così lo vivo) sotto l'aspetto di contratto e sotto quello di rito […] rito di purificazione, abbandono delle scorie di me stesso, non importa se si tratta proprio di quelle scorie contenute nella poubelle o se quelle scorie rimandano a ogni altra possibile mia scoria, l'importante è che in questo mio gesto quotidiano io confermi la necessità di separarmi da una parte di ciò che era mio, la spoglia o crisalide o limone spremuto del vivere, perché ne resti la sostanza, perché domani io possa identificarmi per completo (senza residui) in ciò che sono e ho. Soltanto buttando via posso assicurarmi che qualcosa di me non è stato ancora buttato e forse non è né sarà da buttare

    Italo Calvino
    La poubelle agréée

    RispondiElimina
  134. Non riesco a trovare un'immagine dello knut

    knut Strumento di tortura usato in Russia dai tempi antichi fino al 1845. Era costituito da un manico di legno, alla cui estremità era unita una treccia di cuoio, terminante con un anello di rame; a questo facevano capo strisce di cuoio ruvido e arrotolato che terminavano con ganci o punte.

    RispondiElimina
  135. Senza pensarci 2 volte!

    RispondiElimina
  136. Trattasi di roba vecchia
    http://tuseiluce.altervista.org/blog/dove-va-lanima-dopo-la-morte/

    addirittura del 2009
    http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2009/08/28/una-foto-dell-anima-che-lascia-il-corpo.html

    Ma davvero è il direttore del Research Institute of Physical Culture di San Pietroburgo? Questo sarebbe io sito del Department of Physical Culture and Sports ma è solo in russo e google si rifiuta di tradurre, almeno in questo momento... VALEEEE!!
    http://sport.spbu.ru/main.php

    RispondiElimina
  137. Beh sì, potrebbe assomigliarmi...

    RispondiElimina
  138. ti prego dimmi che è stato un errore di battitura! se voi due siete d'accordo, non dobbiamo attenderci il peggio :)))

    RispondiElimina
  139. che classe questa donna. uno dice una parola un po' così e lei ti tira fuori questo pezzo. applauso a scena aperta

    RispondiElimina
  140. Anche la Turchia ha posto la sua bella candidatura alle Olimpiadi 2020 e contemporaneamente sta pestando i piedi dall'impazienza di entrare in guerra...

    RispondiElimina
  141. Terremoto magnitudo 11 in Giappone, sono morto!

    RispondiElimina
  142. AnonimaFrancese7 settembre 2013 19:36

    nessun errore pensa toto !!!!

    RispondiElimina
  143. AnonimaFrancese7 settembre 2013 19:38

    poi dice banalmente "POUBELLE" oltretutto :-) pensa quanto vola alto ! :-)

    RispondiElimina
  144. AnonimaFrancese7 settembre 2013 19:38

    mhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  145. non ho trovato niente sul site del Dipartimento di Cultura Fisica e Sport su Korotkov Konstantin. Altri Korotkov, ma non lui.
    D'altra parte, se consideri che l'ente più simile in Italia è l'ISEF, mi pare strano...

    RispondiElimina
  146. devi cercare sui siti russi... :-)

    http://kupisuvenir.com.ua/product/knut-iz-kozhi/
    http://www.kharkovforum.com/showthread.php?t=1803444

    RispondiElimina
  147. "SCIENZIATO RUSSO AFFERMA: «HO FOTOGRAFATO L’ANIMA»"

    Quantita' massicce di vodka fanno miracoli.

    RispondiElimina
  148. Non posso credere ai miei occhi! La mangiatrice di granouilles che e' daccordo con me... grazie di cuore!

    RispondiElimina
  149. Buongiorno, sono nuovo di qua.

    Ho visto che siete ottimi nelle "breaking news" di Fukushima
    Sul fattoquotidiano scrivono che ben TRE NOCCIOLI non sanno dove possano essere.
    Come fa un nocciolo a sparire nel nulla? Sindrome Cinese?

    O lo hanno spostato e alla redazione FQ non è arrivata la notizia?

    RispondiElimina
  150. Quello che immaginavo (o è nel vessel o nel "pavimento" del contenimento di cemento)
    Si trattava della solita superca**ola fattoquotidianesca :)

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...