Cerca nel blog

Loading

19 gennaio 2013

Fukushima: primo piano della copertura 4 ultimato


Ci siamo lasciati la scorsa settimana con la foto della posa di due grosse travi d'acciaio sul lato dell'edificio del reattore 4 e in otto giorni hanno completato interamente il primo livello della struttura come testimoniato da questa foto. Mica male! Se i Giapponesi riusciranno a tenere questo ritmo, ammesso che sia nei loro piani operativi, potrebbero ultimare la struttura esterna in soli due mesi.

Oltre alla posa delle colonne, però, si dovrà procedere all'installazione dei servizi e del carroponte che è il motivo principale per cui si sta procedendo con questo lavoro.



La situazione dell'acqua

Chiudiamo questo brevissimo post con il consueto aggiornamento della situazione dell'acqua contaminata come è stato fotografato dal più recente bollettino del 15 gennaio 2013. Nessuna diminuzione questa settimana, anzi un aumento di 500 metri cubi di acqua accumulata, e la situazione potrebbe peggiorare la prossima settimana con previsioni che ci riportano vicini ai 100 mila metri cubi a causa del simultaneo arresto di entrambi i sistemi per la rimozione del cesio a causa di interventi di manutenzione programmata. Ancora nessuna notizia circa il nuovo sistema per la rimozione multi-isotopo e nemmeno per il sistema Areva la cui riparazione era stata ultimata settimane addietro.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine75 30075 30076 10078 100
Acqua nello stoccaggio17 35017 16017 05019 550
Totale 92 65092 46093 15097 650

Questa settimana abbiamo anche i risultati delle analisi spettrometriche dell'acqua pescata dagli edifici turbine dei reattori 1 e 2.  Mediamente parlando l'acqua dell'unità 2 contiene circa 10 volte più cesio rispetto all'1. In generale questi valori sono scesi di molto rispetto ai valori di inizio incidente, sono infatti da 100 a 1000 volte inferiori. Peccato per la mancanza dei limiti inferiori di rivelabilità per gli altri nuclidi.

Sempre riguardo all'acqua, anche se non propriamente una notizia tecnica, TEPCO ha reso noto i risultati di contaminazione di alcuni pesci presi all'interno del porto della centrale. I valori ovviamente solo elevatissimi, nemmeno comparabili con quelli che andiamo a pubblicare settimanalmente nel post sulla situazione alimentare. Le due cose non sono in contraddizione, stiamo parlando di pesce che proviene dalla centrale dove i livelli di contaminanti in acqua e sul fondale sono molto più elevati rispetto a quelli delle acque aperte dove la diluizione ha potuto abbassare le concentrazioni.

Questo pesce non è nemmeno la prova che ci sono nuove perdite, piuttosto si può dire che c'è un forte accumulo in quell'acqua che deve essere confinato per evitare che possa disperdersi.

A questo indirizzo potete trovare tutti i pesci analizzati e il loro luogo di origine.

Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

61 commenti:

  1. Una prima osservazione/richiesta. Settimana scorsa la nostra AF ci ha fatto notare che le temperature basse invernali possono costituire un problema per i km di tubazioni all'aperto. C'è notizia di un qualche provvedimento in questo senso da parte di Tepco?
    Grazie SM

    RispondiElimina
  2. Nuclidi indagati nella tabella.
    I-131, Cs-134, Cs-137, Y-91, Mo-99-Tc-99m, Te-129m, Te-132, I-132, Cs-136, Ba-La-140

    Visto che sono passati quasi 2 anni dall'incidente suggerirei a Tepco la seguente più interessante lista:
    Cs-134, Cs-137, Sr-90, Tc-99, I-129

    Mi rendo conto che con circa 5.4 MBq/kg di acqua andare ad indagare gli ultimi 3 nuclidi che propongo non sia una passeggiata, però ci si può provare rimuovendo il Cesio dalla soluzione. A questo punto non servono tanto i markers di nuove impossibili criticità (iodi-telluri veloci) che sono zero per definizione. Serve sapere qualcosa di più sul danneggiamento dei pellet con misure sui metalli un po' meno mobili e volatili.


    Suvvia Tepco, fai i compiti a casa!
    SM

    RispondiElimina
  3. Ottima osservazione... aspettiamo conferma da parte di tepco della nuova revisione alle loro procedure operative

    RispondiElimina
  4. Il grosso degli interventi in tal senso sono già stati fatti lo scorso inverno, speriamo bene

    RispondiElimina
  5. Ottimo! Grazie di cuore ragazzi!

    RispondiElimina
  6. A te per la costanza nel leggerci

    RispondiElimina
  7. Lo sai che aspettano sempre i nostri post prima di fare qualcosa, ma almeno eseguono sempre entro 1/2 mesi.

    RispondiElimina
  8. http://en.wikipedia.org/wiki/Minamata_disease
    http://en.wikipedia.org/wiki/Four_Big_Pollution_Diseases_of_Japan
    Questo non è OT,
    è una interessante lettura su danni ambientali in Giappone legati al mercurio. Può valer la pena di ricordare che mentre il mercurio è tutto là, il cesio di Fukushima è già sceso sotto al 75% del quantitativo totale originariamente rilasciato. Molte volte si legge che il T_1/2 dei radionuclidi è un angosciante fattore di rischio. Vale la pena invece si soffermarsi a riflettere che il T_1/2 è nostro amico


    Buona lettura
    SM

    RispondiElimina
  9. http://www.world-nuclear-news.org/NP-Swiss_to_vote_on_phase_out_initiative-1801134.html

    Possibile nuovo referendum in Svizzera sul phase-out nel 2029. Ancora da decidere quando ci sarà la competizione.
    SM

    RispondiElimina
  10. nessuna notizia circa il nuovo sistema per la rimozione multi-isotopo e nemmeno per il sistema Areva

    Converrete con me che questo sistema Areva è stato sempre un punto interrogativo, nel senso che è stato sempre avvolto da un alone di mistero ( è in funzione, non lo è, si è fermato, è ripartito, quanta acqua riesce a trattare ecc. ecc). Non parliamo poi di Kurion.

    Fatto è che i signori della Veolia e quelli di Areva ci hanno guadagnato e ci guadagneranno bene, la Veolia adoperando Fukushima come rampa di lancio punta a più alte vette

    http://www.bloomberg.com/news/2013-01-15/veolia-draws-upon-fukushima-to-move-into-nuclear-dismantling-1-.html

    http://www.veolia.com/en/medias/press-releases/veolia-cea-nuclear-facility-remediation.htm

    RispondiElimina
  11. Sì, è proprio lui! Frederick Forsyth, l'autore degli indimenticabili Il quarto protocollo, Codice Odessa... Ha le idee molto chiare, a proposito di aria fritta

    http://www.express.co.uk/posts/view/371576/Our-energy-policy-is-a-load-of-hot-air

    RispondiElimina
  12. Nel frattempo sembra che quelli della Tepco siano stati di recente a Savannah river national laboratory a chiedere lumi sul clean up

    http://chronicle.augusta.com/news/metro/2013-01-15/fukushima-recovery-aided-srs-cleanup-technology

    RispondiElimina
  13. Nel leggere questa notizia mi sono sentita quasi in colpa, avendo definito in un mio vecchio post "fragili" questi templi di legno, mi spiace :((

    http://www.naharnet.com/stories/en/68829-fire-destroys-historic-temple-in-japan

    Consoliamoci con i colori e i falli del Colosseo

    http://roma.corriere.it/roma/notizie/arte_e_cultura/13_gennaio_9/colosseo-ritrovamento-decorazioni-2113474475046.shtml

    http://www.news.com.au/world/ancient-graffiti-discovered-at-colosseum/story-fndir2ev-1226557144521

    RispondiElimina
  14. ma non dicono come sono sicuri che il fallo risalga ai tempi romani...

    In ogni caso, tutto il mondo è paese, sempre :-)
    Presa in giro della relazione fra la regina Hatshepsut e Senenmut

    RispondiElimina
  15. mamoru_giappopazzie20 gennaio 2013 22:06

    L'immagine pero' e' quella del 清水寺 kiyomizudera di Kyoto, ci saro' stato almeno 3 volte negli ultimi anni. Comunque non sara' certo l'ultimo incendio, la storia giapponese ne e' costellata, si tirano su le maniche e lo rifanno uguale...almeno non si e' fatto male nessuno

    RispondiElimina
  16. Permettetemi un rapido e sbarazzino passaggio OOOOT, giusto per regalarvi almeno un sorriso.
    Sono finito su questi links cercando un video sulla "458 Italia", ma le vie di internet sono infinite.
    Spiegazione: gli ATC sono gli Air Traffic Controller, gli "altri" sono i piloti.
    http://www.youtube.com/watch?v=acU2LnvEJSs

    http://www.youtube.com/watch?v=-IS5dCkGXZI

    RispondiElimina
  17. e TWR è la torre di controllo.
    Il primo direi che è quasi ordinaria amministrazione... molto bello il secondo.
    E Basta con gli OT!!! :-)))))
    (no scherzo. Sarà @toto_unicolab:disqus a dirtelo :-) )

    RispondiElimina
  18. Appena sentito alla radio della svizzera italiana... proposta del cantone di "sciaffusa" (schaffausen) di introdurre la possibilita' di veto dei singoli cantoni svizzeri rispetto alla scelta da parte dell'agenzia federale dell'ubicazione dei depositi di scorie... fantastico... pensavo che almeno qui avessero un minimo di cervello... vorra' dire che terranno le barre usate, 40 anni di funzionamento di 5-6 (?) reattori dentro alle piscine a fianco dei reattori... salvo poi lamentarsi che "la lobby nucleare non riesce a smaltire le scorie, e i costi si accumulano"... tutto il mondo e' paese, pare, e la specie umana merita l'estinzione (non solo per questo, ovviamente).

    Vabbe', mi faro' un tajut di blanc per tirarmi su, tocai del collio, anche se gli ungheresi non vogliono che lo si chiami tocai se non e' prodotto a casa loro...


    R.

    RispondiElimina
  19. Carissimi, a questo indirizzo trovate tutti i pesci del rapporto in discussione.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/smp/2013/images/fish_130118-e.pdf



    notate come cambiano i valori uscendo dal porto!

    RispondiElimina
  20. As the detection limit may vary depending on the detectors and sample properties, there are cases where nuclides below the detection limit are detected

    Mi viene voglia di tirargli le orecchie! Spiego. La MDA oppure i limiti ND sono specifici di una misura e hanno a che fare con rivelatore, massa del campione, geometria di misura, tempo di conteggio, etc. Qualche genio della standardizzazione vorrebbe che in Giappone ci fossere delle MDA uguali per tutti, ma non può essere così perchè ogni misura ha le sue condizioni di misura. E allora se ne escono con frasi di questo tipo che sono un non-senso da orticaria.

    Avrebbero dovuto scrivere che le MDA o i ND limits variano da misura a misura e generalmente si collocano in questo range (es. 1-10 Bq/kg).

    Sofismi e parapippe? Si lo so da me grazie ... datemi pure il consueto "amen" ...
    SM

    P.S. l'ultima misura di pag.8 (15000, 25000, 40000tot) è fatta da una persona di cervello, i miei complimenti, ogni tanto si trove qualche persona intelligente.

    P.S.2 sappiamo quanto è contaminato il fondale del porto di FD: direi 2-5 MBq/m^2 Cs-tot, niente male.

    RispondiElimina
  21. Guarda che il nostro amen è sempre di assoluta approvazione :)

    Hai fatto questa stima assumendo l'acqua sostanzialmente pulita e solo il fondo contaminato? Hai tenuto conto della protezione in cemento del fondale? Credo che esistano misure di contaminazione del fondo ma non so se prima o dopo la cementificazione e se sul secco o no. Cerco domani

    RispondiElimina
  22. Direi che hai quasi ragione, nel senso che in un anno e mezzo presumo altra sabbia si sia depositata sopra ai pannelli di copertura.

    RispondiElimina
  23. Gli archeologi hanno diversi metodi a disposizione, grazie a loro si aprono squarci
    di luce su pezzi di storia spesso solo ipotizzata e, anche se a volte sbagliano, non fanno male a nessuno! . Intanto hanno stabilito che i due graffiti sono posteriori all’incendio del Colosseo del 217 d.C. e il simbolismo fallico era diffusissimo nell’antica Roma. Il fallo simboleggiava la capacità generatrice e quindi vitale dell'individuo, il potere la felicità e aveva forza apotropaica contro il malocchio. Era sui muri delle case, agli angoli delle strade, sui ponti , come amuleto, il fascinum, da portare al collo o al polso e i tintinnabula che suonavano spostati dal vento, appesi davanti alla porta di case e negozi. Spesso viene rappresentato come essere autonomo con ali o gambe o entrambe.
    Eccone uno che attacca il malocchio a Leptis Magna
    http://www.livius.org/le-lh/lepcis_magna/decumanus.html
    http://www.livius.org/a/libya/lepcis_magna/decumanus/decumanus2.JPG

    esempi di tintinnabula
    http://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Ancient_Roman_Tintinnabulum
    e sul simbolismo fallico
    http://it.wikipedia.org/wiki/Simbolismo_fallico
    Io sono convinta che si sia passati al meno dissacrante corno per effetto del dilagante cristianesimo.

    RispondiElimina
  24. Assolutamente d'accordo, è il cristianesimo che ha posto all'indice tanti aspetti della naturalità umana e dell'ambiente, addirittura associandovi aspetti malevoli o demoniaci. Le foreste, i falli, l'essenza stessa profonda della femminilità.

    Tutto da evitare, non parlarne, nascondere. Eppure è l'essenza della vita nella sua semplicità, la riproduzione e l'atto gioioso che genera la vita.


    Non per niente molte società segrete utilizzano l'atto sessuale come suprema cerimonia comune dei suoi addetti (pur nella segretezza delle riunioni).


    Ricordo una trasmissione dell'allora Beppe Grillo comico, prima che si desse alla politica, che fece vedere un filmato molto dettagliato e in primo piano di una donna che allattava al seno un neonato. In TV si vedono tette ovunque, ma mai utilizzate per il loro scopo principale ...


    SM

    RispondiElimina
  25. Egiovanna : eheh certo non devo parlare a te delle falloforie :-)

    Tutto corretto, ma l'ultima immagine mi sembra piuttosto l'insegna di un lupanare, come tante anche a Pompei. All'epoca non c'erano le insegne come oggi, e il luoghi erano indicati con piccole immagini scolpite a fianco alla porta.

    L'immagine è chiara oltre ogni limite ;-)

    Proprio a Leptis magna esiste addirittura quella che oggi chiameremmo
    "segnaletica orizzontale"

    RispondiElimina
  26. Ricordo che al tempo del fascismo in Italia i gruppi di giovani arditi venivano anche chiamati "figli della lupa" intesa come simbolo di Roma. A voler meglio guardare il significato non è scorretto oggi pensare di tradurlo "figli di tr..a" ...

    RispondiElimina
  27. Oh sì, vero, potevano indicare case di piacere soprattutto con la scritta hic habitat felicitas, ma non esclusivamente, potevano benissimo stare sulle case comuni a indicare fertilità.

    Questo per esempio era sulla facciata di un forno a Pompei

    http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Bible_Museum_-_Bordellzeichen.jpg
    E poi quello di Leptis Magna, non dimenticare , ha l’occhio malevolo...

    RispondiElimina
  28. ecco dove li avevo già visti... a Pompei! @Egiovanna:disqus adesso faccio un off-topic del c... che poi gestisci tu :)

    RispondiElimina
  29. E poi quello di Leptis Magna, non dimenticare , ha l’occhio malevolo...
    mumble, mumble...

    RispondiElimina
  30. Mi sto rotolando dalle risate!!!!

    RispondiElimina
  31. SEI UN MITO...

    RispondiElimina
  32. Ci diamo agli studi di Schlemann?

    RispondiElimina
  33. No, l'acqua non può essere mai pulita e ho considerato un fondale limoso. Del resto non sappiamo neppure dove ha vissuto e mangiato il suddetto pescione. Il conticino è molto semplice: fino a cento volte un decimo riportato a superficie con un fattore 100. Tutto chiaro no? :)



    Scherzi a parte hai trovato qualche dato di Tepco? Io credo che quei fondali siano oggetto di monitoraggio periodico abbastanza stretto e report alla NRA. Da qualche parte i dati dovrebbero esserci.
    SM

    RispondiElimina
  34. Attenzione è successo qualcosa che non mi torna
    Come sapete seguo giornalmente questo indicatore
    http://www9.nhk.or.jp/kabun-blog/500/144025.html#more

    per la dose sul sito di FD in due punti importanti. In passato vi avevo segnalato che eravamo scesi sotto i 200microSv/h sul main office. In realtà attorno a quel valore c'è rimasta da dicembre. Improvvisamente oggi 145 ?? Hanno pulito il sito? Risulta notevolmente più basso anche presso il West Gate. Strano.
    Oppure hanno sbagliato ad usare uno strumento, magari per il freddo (a volte capita) o per le pile scariche (per molto meno io utilizzo la fustigazione)


    Vediamo i prossimi bollettini, vi tengo aggiornati
    SM

    RispondiElimina
  35. Non seguo l'indicatore, ma in effetti è strano. Propendo per la seconda interpretazione, se avessero ripulito lo sapremmo, no? Forse @toto_unicolab:disqus sa qualcosa.

    RispondiElimina
  36. Allora... i conti non tornano.

    Sono andato sulla pagina TEPCO che riporta le misure in tempo reale delle dosi che è questa: http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/index-e.html

    Ci sono due serie di misure, la prima quella delle centraline di monitoraggio perimetrale (da MP-1 a MP-8) e la seconda fatta da quattro sensori mobili di cui questo è un estratto delle misure.
    http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/images/2013monitoring/f1-mp-tcnew-e.pdf

    a sud del main building la dose è andata a scendere da 200 microSv a 130 molto rapidamente il 14/gennaio http://www.tepco.co.jp/en/nu/fukushima-np/f1/images/2013monitoring/f1-mp-2013011424-e.pdf

    quindi secondo me hanno fatto pulizia anche se non ci hanno detto nulla.

    RispondiElimina
  37. Banalmente, non è che ci è nevicato sopra?

    RispondiElimina
  38. Buon'idea... Si può verificare guardando i video di quel giorno. Domani verifico se nel frattempo non lo ha già fatto qualcun altro

    RispondiElimina
  39. MITICO I video mostrano una tempesta di neve!

    http://www.youtube.com/watch?v=steXYoI8B_Y

    RispondiElimina
  40. Dalle attenuazioni direi 10-15 cm di neve, dipende dalla densità, se è neve soffice, molto appesantita dall'acqua, etc..
    :)
    SM


    P.S. Abbiamo individuato una nevicata in Giappone da centraline di monitoraggio della dose gamma (groundshine dose). Ganzo!

    RispondiElimina
  41. Ho letto l'articolo. Che la situazione dell'acqua sia seria è indiscutibilmente vero, specie per la capacità di stoccaggio che richiede sempre nuovo spazio e tank.

    Che l'acqua fuoriesca nell'ambiente direi che non è vero o per lo meno non in modo preoccupante. Che viceversa l'acqua di falda entri nel sistema è vero ed è anzi il problema.

    Infine guardando il grafico finale mi dite dove si vede che la radioattività specifica è in aumento? Più piatto di così si muore ... e poi siamo sotto a 1000 Bq/kg ...
    SM

    RispondiElimina
  42. forse guardando il secondo grafico... ma solo perché volevano giungere a quella conclusione.

    RispondiElimina
  43. Scusate sempre per la presenza a singhiozzo. Sono il prima a cui dispiace.
    Dopo le scuse, la notizia.
    Il 23, a Osaka, 260 cittadini hanno presentato la prima denuncia in assoluto contro le operazioni di incenerimento dei detriti seguiti al disastro dell'11 marzo. I 260, in particolare vogliono 100.000 euro a testa e l'interruzione immediata delle operazioni (iniziate sperimentalmente a novembre scorso con 100 t e in programma alttre 36.000 da smaltire, solo a Osaka) in quanto dannose alla salute per il loro contenuto radioattivo. http://j.mp/UZ0e7L
    In rete stanno facendo un gran casino, ed è spuntata anche l'inneffabile avaaz (http://j.mp/UZ1aZC), nonché "progetti per la ricostruzione" (http://savechildproject.web.fc2.com/) che chiedono di seppellire tutte i detriti "nuclearizzati" attorno a FD1, sottoterra, mentre tutti i detriti delle altre provincie in mare per costruire barriere anti tsunami...

    RispondiElimina
  44. mamoru_giappopazzie24 gennaio 2013 20:49

    Per la gioia di @kumachanTokyo e @Lisandro vi giro questo link che mi hanno appena passato.

    http://www.youtube.com/user/TomoAmici?feature=watch

    http://www.tomoamici.net

    RispondiElimina
  45. mamoru_giappopazzie24 gennaio 2013 21:20

    inutile, sono sempre il piu' veloce (tranne che con mia moglie) :D :D :D

    RispondiElimina
  46. Allora non solo l'unico a cui questo mese di gennaio sembra essere lungo un semestre? Sono già stanco come a luglio :) meglio così

    RispondiElimina
  47. mamoru_giappopazzie24 gennaio 2013 22:13

    ma lei immagini nei commenti se le mangia disqus??

    RispondiElimina
  48. Sto iniziando dalla "CalSS ACTION".

    AAAAAAADESSO "mi ritorni in menteeee", i tomoamici mi avevano fatto frantoiato le ..... con le loro boiate dei bambini moribondi sul drogato quotidiano !

    RispondiElimina
  49. Intendi quando Mamorina ti dice che la cena e` pronta e tu: "aspetta che voglio prima finire la coreografia per l`ultima canzone di MIKU! Devo aggiungere 5 ballerine scosciate sullo sfondo!!".


    E scusami, devo ancora scandire le scosciate vere.

    RispondiElimina
  50. mamoru_giappopazzie25 gennaio 2013 19:26

    ci riprovo

    https://lh4.googleusercontent.com/-oVdMuAvgB6M/UQLMyb58orI/AAAAAAAAASs/_6DzrIfvlHU/s144/02588-1024.jpg

    https://lh4.googleusercontent.com/-xZOEU2D1_NQ/UQLM1qtD58I/AAAAAAAAAS4/5-Ijlk8XXa8/s144/036341-2000.jpg

    https://lh6.googleusercontent.com/-N2k6Z5FgLwE/UQLM00n4ihI/AAAAAAAAAS0/NxUD1LS_LsE/s144/036391-2000.jpg

    RispondiElimina
  51. mamoru_giappopazzie25 gennaio 2013 19:32

    sto ancora aspettando le foto, quando torni in italia?


    :D

    RispondiElimina
  52. mamoru_giappopazzie25 gennaio 2013 19:39

    e' che i link sono giusti, mentre quelle incorporate prima dell'edit no riesco a toglierle!

    RispondiElimina
  53. Ragassi, siam mica qui a piastrellare il bagno con le sottilette ...( o sì?)
    Previsto scarico in mare di acqua "triziata"
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/01/25/national/tepco-plans-to-dump-cleaned-fukushima-no-1-water/#.UQNuGB3tRAI
    ( ma che brutta la nuova veste grafica del JT! Prima in un colpo d'occhio si leggevano notizie degli ultimi 2 giorni)

    e ancora, ma non trovo conferma da altre fonti
    http://www.japantimes.co.jp/news/2013/01/23/national/robot-facility-aims-to-aid-nation-in-nuclear-crisis/#.UQN6uR3tRAJ
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
  54. certo che sì! sottilette ovunque!


    a parte gli scherzi, per l'acqua ti rispondo nel post di aggiornamento.

    RispondiElimina
  55. mamoru_giappopazzie26 gennaio 2013 08:30

    sara' un lungo semestre...

    RispondiElimina
  56. Due aggiornamenti appena sfornati:

    alimentare: http://unico-lab.blogspot.it/2013/01/fukushima-rapporto-sulla-contaminazione_26.html

    tecnico: http://unico-lab.blogspot.it/2013/01/freddo-e-neve-fukushima.html



    buon week end a tutti!

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...