Cerca nel blog

Loading

27 ottobre 2012

Ancora un pallone esploratore dentro il reattore 1 di Fukushima


Quella appena trascorsa è stata una settimana di normale routine a Fukushima, con alcuni importanti interventi di safe-conservation sulle piscine per il combustibile dove sono stati sostituite alcune delle tubazioni ancora provvisorie e aggiunto liquido antigelo ai circuiti secondari in vista dell'inverno. A complicare la situazione, c'è stata la perdita di circa 75 litri di acido cloridrico al 25% dal sistema per l'osmosi inversa della piscina numero 3.

Il resto delle notizie è focalizzato sul secondo tentativo, questa volta conclusosi con successo, dell'utilizzo di un pallone aerostatico per l'esplorazione all'interno dell'edificio del reattore 1. Il primo tentativo risaliva all'inizio di agosto ed era fallito in quanto a causa della sua forma ingombrante il pallone non era riuscito a raggiungere l'altezza massima prevista e scattare foto dello stato del piano operativo.


In questo nuovo tentativo, il pallone sferico tradizionale è stato sostituito da uno con una forma cilindrica in modo da non essere bloccato da eventuali cavi o intralci. Sono state montate 4 fotocamere ad alta risoluzione sulla sommità, tre delle quali utilizzate per scattare foto laterali e una verso l'alto che però apparentemente non ha funzionato.

Una volta raggiunto il piano operativo, le fotocamere hanno ripreso lo stato delle strutture danneggiate, focalizzandosi principalmente sul macchinario utilizzato per lo spostamento degli elementi di combustibile da dentro il nocciolo alla piscina. Questo carroponte è la struttura verde che si vede sul lato destro di questa foto e si trova al momento esattamente sopra la piscina per il combustibile esausto.

Da altre immagini più ingrandite, si riesce, anche se non ne siamo assolutamente certi, ad intravedere il riflesso della luce sulla superficie dell'acqua della piscina come anche in alcuni fotogrammi del video sommario della missione che abbiamo incluso qui sotto. Il video integrale è disponibile a questo indirizzo.


Un'altra informazione importante ricavata dall'esplorazione è stata ottenuta grazie alla presenza di un radiametro portatitle applicato al pallone che ha potuto così misurare i livelli di dose a diverse quote. I risultati sono evidenziati sullo schema qui a fianco e mostrano che il livello più alto misurato è in corrispondenza del secondo piano (ricordatevi che i Giapponesi sono soliti identificare il primo piano con quello che noi chiamiamo pian terreno).

L'andamento della dose verso i piani alti fa pensare che sulla superficie del quinto piano ci sia un forte contributo alla dose dalla contaminazione superficiale accumulatasi per fall-out nei primi giorni e vista la grande quantità di detriti non sarà facile da rimuovere.

L'idrogeno nella vasca di soppressione

Era l'inizio del mese di settembre, quando TEPCO ha sperimentato per la prima volta l'iniezione diretta di azoto nella vasca di soppressione del reattore 1 con lo scopo di espellere eventuali accumuli di idrogeno intrappolato tra la vasca e la superficie dell'acqua. L'esperimento aveva funzionato e quindi è stato deciso di ripeterlo e questo è il motivo per cui c'è un grosso picco nella concentrazione di idrogeno nel gas estratto dal reattore 1. Il grafico si aggiornerà ogni giorno e se volete potete confrontarlo con tutti gli altri parametri dei reattori sul nostro sito: grafici-reattori.

La situazione dell'acqua

Chiudiamo questo aggiornamento con il consueto aggiornamento della situazione dell'acqua contaminata come è stato fotografato dal più recente bollettino del 24 ottobre 2012. Rispetto alle previsioni i livelli sono leggermente scesi, ma speriamo di potervi dare presto l'ormai imminente notizia dell'ingresso in funzione e a pieno regimo di ALPS, il nuovo sistema per la rimozione multi-isotopo che oltre a trattare l'acqua altamente contaminata dovrebbe occuparsi anche di quella solo parzialmente trattata che ormai si avvicina alle 200 mila tonnellate.


Settimana precedentePrevisione per questa settimanaSettimana presentePrevisione per la settimana successiva
Acqua nei reattori + turbine80 60080 90079 30079 500
Acqua nello stoccaggio19 71020 17021 08021 780
Totale 100 310101 070100 380101 280


Clicca qui per il più recente aggiornamento tecnico su Fukushima

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

195 commenti:

  1. Per una volta inauguro io con una notiziona.
    Da questa notte quando abbandonerete l`ora legale avrete 8 e non piu` 7 ore di differenza col Giappone.


    P.S. Siemens, dopo altre 3-4 grosse societa` krukke che producevano lavoro coi meravigliosi incentivi del fotovoltaico, ha chiuso il settore FV.

    RispondiElimina
  2. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 08:50

    ottimo come sempre

    RispondiElimina
  3. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 08:52

    sta vendendo la divisione FV perche' non rende.


    Ah, fate ciao ciao con la manina a Desertec

    RispondiElimina
  4. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 08:53

    nemmeno mi ricordavo dell'ora legale, vabbe' dormirai un'ora di meno per postare su unico lab! =)

    RispondiElimina
  5. Piu` che altro dormo smepre uguale 365gg/anno, vacanze in Italia escluse :)

    RispondiElimina
  6. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 09:03

    OT nell'OT
    ma te lo usi twitter o fai finta?

    RispondiElimina
  7. Ci carico solo le foto [nel periodo in cui dischetto non me le lasciava aggiungere direttamente], ed uso facebook solo perche` le nipponine non possono farne a meno. Mi avevi lasciato tuittate?

    RispondiElimina
  8. Scommetto 5 Euro che Sergio @SM non si trattiene e direi quasi che posta piu` di una volta su questo articolo da drogati quotidiani.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/27/in-piemonte-96-dei-rifiuti-radioattivi-ditalia-provengono-anche-dallestero/395160/

    RispondiElimina
  9. sai cosa vuol dire cambio dell'ora? vuol dire che lunedì dovremo fare il giro di tutti gli strumenti fissi dell'impianto a cambiare l'ora!

    RispondiElimina
  10. EGio', hai sentito la scossetta da 4.8 vicino a Creta? tutto bene da quelle parti?
    SM

    RispondiElimina
  11. Bertaglio è un c.....ne.

    C’è poi Ispra (VA), a ridosso del territorio piemontese, dove per circa
    40 anni l’attività del reattore sperimentale dell’Euratom ha rilasciato
    nel Lago Maggiore importanti dosi di sostanze radioattive



    Fossi il JRC denuncerei questa gente
    SM

    RispondiElimina
  12. HAHAHAHAHAHAHA
    E` il motivo percui il Giappone ha rinunciato.
    Pensa che qui col 2000 sono slatate le banche e gli sportelli di diverse stazioni sono rimasti aperti che in Giappone hanno dimenticato che ogni 400 anni non c`e` l`anno bisestile.

    In realta` se si dicesse "ci svegliamo 1 ora prima per sempre" molti/tutti direbbero di si` secondo me.

    RispondiElimina
  13. non è la prima volta che punta il dito contro il JRC e scrive le sue solite bestiate a riguardo.


    il punto è che alcuni dipendenti, non scientifici, sono pure convinti che dica la verità. E' una battaglia impari.

    RispondiElimina
  14. Toto,
    riusciresti ad aggiungere al capitoletto sopra "la situazione dell'acqua" una figura con lo stato long-term di sito? Nel PDF allegato non mi sembra che ci sia.
    Mi piacerebbe vedere l'acqua totale accumulata (quella che si vede in alto nella tabellina e che è vicina a 200000 ton) sul sito rispetto alla capacità totale in funzione della data? Giusto se un simile grafico esiste e devi semplicemente linkarlo.

    Mi interesserebbe capire quanto margine hanno ancora prima di doversi rimboccare i pantaloni per acqua-alta ...
    SM

    RispondiElimina
  15. @SergioManera:disqus ti riferisci ad un grafico tipo questo? Non lo pubblico mai perché ci vuole una mezz'ora per capirne il senso (due scale verticali e nomi ambigui) anche per chi è abituato a maneggiare grafici e numeri. Non oso immaginare chi non è abituato.



    Concentrated saltwater (viola) è da intendersi come l'acqua di scarto del sistema ad osmosi inversa e in attesa di essere evaporata, mentre la riga verde è lo scarto del sistema evaporativo. Come vedi la termodistruzione è sottodimensionata, evidentemente preferiscono aspettare ALPS che credono più efficiente.


    Se non era questo il grafico che volevi... prova a richiedere

    RispondiElimina
  16. Corbezzoli che definizione!
    Io ero abituato alle telecamere subacquee con le tempeste magnetiche e le colonie di plancton finto.
    Certo che è una caciara eh, anche lavorando a pieno regime col personale

    RispondiElimina
  17. sarà grama... dovranno modificare la copertura già esistente, ma non credo succederà nulla per i prossimi 4 anni. Prima arrivano 4 e 3.

    RispondiElimina
  18. Le ordinate sono ok, manca solo una freccina che chiarisca ma c'è scritto nella legenda.

    Quello che non mi torna è l'asse delle ascisse per la scala temporale scelta, sembra riferirsi solo a ott 2011 gen 2012 o mi sbaglio?

    RispondiElimina
  19. scusa, mi sono dimenticato di dirlo. E' una previsione! quindi è ottobre 2012 --> gennaio 2013. quello qui sotto è il grafico identico che era stato pubblicato il 5 settembre e che quindi puoi confrontare con quello attuale per verificare quanto bene o male le previsioni sono rispettate.



    così ad occhio direi che non sbagliano di molto.

    RispondiElimina
  20. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 13:49

    un bello spunto OT

    http://phastidio.net/2012/10/26/giappone-area-economica-sismica/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter


    giusto perche' sono in vena di ottimismo

    RispondiElimina
  21. OK, tutto chiaro adesso. Salgono a step di 10k mc di capacità ogni tanto per andare dietro alle curve che continuano a salire. Speriamo si riesca a breve ad invertire la tendenza perchè non potranno installare una capacità illimitata.

    RispondiElimina
  22. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 14:20

    io lo dicevo in tempi non sospetti di metterrci un carroponte sopra al tendone...

    cribbio lo hanno fatto pure a nikko (vedi foto), il corridoio che si vede vicino al tetto e' il piano del carroponte che stanno adoperando per spostare le statue dei budda nell'area di restauro..

    RispondiElimina
  23. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 14:22

    in sostanza si tratterebbe di scaricare a mare l'acqua trattata (eventulamente con il trizio dentro) ?

    RispondiElimina
  24. Direi che proprio quella opzione non c'è, figurarsi se gli danno l'autorizzazione. Dovranno trattare ogni singola goccia. Trattenere e gestire i fanghi ed evaporare il resto.
    Il trizio seguirà il destino dell'acqua ...
    SM

    RispondiElimina
  25. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 14:38

    in pratica non ne escono piu', che se ne fanno di acqua triziztz che si accumula??

    RispondiElimina
  26. Dice cose sensate, no anzi, corrette. Il fatto però è che anche se non sono terremoti, le evoluzioni delle volute finanziarie non è facile prevedere dove vadano a finire. Il gironalista delinea un quadro e ne trae le sue conclusioni: crisi dietro l'angolo. Ma le premesse per una crisi, è da quel dì che ci sono. La solidità (valutaria soprattutto) del Giappone è qualcosa di evidentemente artificiale, tenuto in piedi dall'esterno, dal resto del mondo che è in crisi e che ha bisogno (altrimenti salta proprio il sistema nella sua interezza) di una valuta rifugio. Qualcuno vuol fare una verifica andando a vedere quanto è caduto lo yen ai tempi del terremoto? Quanto sarebbe ragionevolmente dovuta cadere una valuta di un paese in condizioni del genere?

    (siccome che so' gnurante, quarcuno mi spiega in maniera semplice che vuol dire "Il combinato disposto di queste situazioni sta erodendo il surplus delle partite correnti del paese" e "l’erosione del saldo delle partite correnti rimuove un elemento di forza del cambio"; insomma, le partite correnti)

    RispondiElimina
  27. @mamoru_giappopazzie:disqus hai più che ragione. la copertura è stata costruita in fretta e furia e l'origine di tutta quella premura era quel vapore che saliva copioso dai piani inferiori.



    avrebbero potuto attrezzare meglio la copertura, con sistemi di sorveglianza e monitoraggio oltre che a sistemi per la movimentazione di strumentazione e l'apertura in caso di necessità.


    per esempio si poteva pensare di avere una sorta di montacarichi che poteva muoversi in quella via dove è stato fatto salire il pallone, così che se dovevano mandare su e giù robot potevano prendere una scorciatoia.

    RispondiElimina
  28. due soluzioni: o aspettare che il decadimento faccia il suo corso, o scaricare da qualche parte.


    temo che per la prima non ci sia troppa possibilità, visto quanto difficile è concentrare il trizio, ma forse si può pensare ad una formula di scarico condivisa tra più enti ($$$) e più nazioni ($$$$$$).

    RispondiElimina
  29. (siccome che so' gnurante, quarcuno mi spiega in maniera semplice che vuol dire "Il combinato disposto di queste situazioni sta erodendo il surplus delle partite correnti del paese" e "l’erosione del saldo delle partite correnti rimuove un elemento di forza del cambio"; insomma, le partite correnti)
    se era un'equazione, potevo anche provarci... ma questo supera le mie (già) limitate capacità mentali.

    RispondiElimina
  30. E' abbastanza normale scaricare Trizio. Voglio dire non è un nuclide di quelli che scappano dal combustibile danneggiato, questo c'è a prescindere dagli incedenti ed è abbastanza normale scaricarlo. Le formule di scarico esistono apposta.

    RispondiElimina
  31. "combinato disposto" è sicuramente un'espressione impropria in ambito economico perchè è un'espressione del diritto. Quando due norme anche distinte impongono qualcosa, dalla combinazione delle due se ne può ricavare una interpretazione su un qualche obbligo specifico. Il caso tipico è quello di 2 articoli della costituzione e del codice civile che dispongono qualcosa e dalla loro combinazione nasce un obbligo in teme di qualcosa.
    In riferimento all'articolo avrei detto semplicemente che due fatti stanno causando un terzo fatto

    Non so se mi sono fatto capire ...
    Però l'articolo non l'ho letto.
    SM

    RispondiElimina
  32. *** Qualcuno vuol fare una verifica andando a vedere quanto è caduto lo yen
    ai tempi del terremoto? Quanto sarebbe ragionevolmente dovuta cadere una
    valuta di un paese in condizioni del genere?***

    Se vi accontentate dell`orsetto...
    Che la finanza non valuti le capacita` di una societa` quotata o di uno Stato sull`effettivo valore dell`azienda o dello Stato ma attraverso le attese sul futuro del valore delle azioni o del cambio e` da decenni che avviene.
    Se avete una azienda sana che tutti gli anni ha i suoi 10miliardi di dollari di attivo con zero prospettive di miglioramento [ e peggioramento] probabilmente scendera` pure di valore perche` nessuno scommette che nel breve-medio termine le azioni saliranno.
    Se avete una azienda ultra indebitata che fallira` in 7 giorni, vedrete il suo valore decuplicare se qualcuno ipotizzera` che verra` comprata da un`altra azienda.

    Poi prendete Facebook, che fa figo, e` partito con un valore enorme che si e` dimezzato in 24 ore, con annessa causa civile per la restituzione dei soldi investiti per notizie nascoste.
    Scusate la premessona peraltro incompleta.

    Detto questo, la gente normale ha pensato: "Il Giappone e` nella merda piu` totale con 150 miliardi di dollari di danni, mezzo se non tutto il paese da evacuare per le radiazioni che creeranno Gojirini [Godzillini] da abbattere con i caccia USA".

    Il mondo finaziario NO.
    LORO hanno pensato: da oggi tutte le societa` giapponesi operanti all`estero manderanno 150 miliardi di dollari cambiandoli IN YEN in Giappone, ergo lo yen si apprezzera` un bel po` ed io per guadagnare sull`apprezzamento dello yen devo compare una tonnellata di Yen [facendolo apprezzare] prima di loro.

    Poi c`e` l`altro step, USA ed Europa impiantate come non mai nelle esportazioni che si stavano ritirando su esportando maggiormente dove il Giappone esportava meno sia per lo yen forte che per gli impianti giapponesi letteralmente fermi. [devo andare avanti o vi ho gia` saturati?]

    RispondiElimina
  33. 5 Euro vinti!
    Che faccio? Lascio o raddoppio?
    Ora una domanda SERIA: ma I.S.P.R.A. e` una etimologia invertita come il Grande Raccordo Anulare di Roma?
    Scommetto che il romano-nipponico Alexander [@disqus_Ah1dbfX4AC:disqus ]
    questa non la sapeva.
    Chiarisco la domanda: che "Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale" sia stato creato da qualcuno di Ispra (Varese) esattamente come l`ingegner Eugenio GRA ha scelto il nome Grande Raccordo Anulare per la sua opera lasciando alla storia il suo nome senza che i politici se ne accorgessero?

    RispondiElimina
  34. Desertec era già morto prima di cominciare, l'idea stessa di base era fallimentare in partenza e nessuno l'avrebbe seriamente appoggiata.
    Cioé, scientificamente era pure interessante (tralasciando il grosso e non trascurabile problema del trasporto dell'energia, prima che @SergioManera:disqus o qualcun altro mi bacchetti :-) ), ma geopoliticamente era improponibile.

    RispondiElimina
  35. Beh, lasciami raccontare la mia entrata al JRC col tuo personale non scientifico.
    Totone mi porta all`entrata e mi avvio alla segreteria/accettazione dove hanno GIA` da un paio di settimane la fotocopia della mia carta di identita` (o forse passaporto), nome del "garante" e con targhetta VISITATORE pronta.
    Consegno un documento di identita` originale e mi dice UN ATTIMO CHE CONTROLLO.
    -Cosa?
    -DEVO AVERE CONFERMA INTERNA, CHI DEVE INCONTRARE?
    -(#$&%かっぞ avete tutto!) Toto (inteso come suo nome vero).
    -NON E` IL NOME CHE VEDO QUI.
    -(Doppio #$&%かっぞ, Toto mi aveva preavvisato che forse era il nome di una collega che la mia memoria ad un bit aveva gia` resettato).
    La fanciulla mi cita un nome femminile e confermo.
    -(telefona e nessuno risponde) NESSUNO RISPONDE, POSSO CHIAMARE QUALCUNALTRO?
    -Toto.
    -ORA LO CHIAMO.
    -Si`, ma al cellulare perche` sono appena sceso dalla sua macchina e mi aspetta fuori dalla porta [3 metri].
    -NO, NOI POSSIAMO SOLO CHIAMARE I NUMERI INTERNI (e lo chiama al numero interno!), NON POSSIAMO CHIAMARE I CELLULARI.
    -Guardi, dalla porta a vetri puo` vedere la sua Meriva, se non lo chiama al cellulare non puo` confermare.
    Dopo 20 secondi di OUT OF MEMORY ERROR...

    -VA BENE, FIRMI, PRENDA IL PASS E SI ACCOMODI.


    Cosi` sono entrato senza ulteriori controlli perche` e` vietato chiamare il cellulare.


    P.S. ed agli altri come e` andata? O visto che eravate dopo di me ha usato solo il protocollo finale di non controllare?

    RispondiElimina
  36. Guardi, dalla porta a vetri puo` vedere la sua Meriva, se non lo chiama al cellulare non puo` confermare
    Risposta sbagliata, dovevi dire: "aspetti che è qui fuori perché è venuto con me, ora passa, entra e vi autorizza di persona :-)
    A noi hanno controllato i documenti e hanno accettato "toto" direttamente. Evidentemente hai fatto da apripista :-)

    RispondiElimina
  37. Ma lui non sarebbe entrato, io non potevo andare a chiamarlo a piedi perche` non ero autorizzato ad entrare [eventualmente lo avrei chiamato al cellulare ma volevo vedere a cosa arrivava la tizia] e Lei che non poteva chiamarlo al cellulare e non poteva nemmeno lasciare la postazione di guerra.

    RispondiElimina
  38. Tra l`altro eravamo tutti sotto il nome della collega di Toto.

    RispondiElimina
  39. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:11

    Adesso dimmi che non e' il comportamento tipico di buona parte della signorine che frequenti:

    https://www.youtube.com/watch?v=CGdWhnTYukM

    sto ancora ridendo...

    :D

    RispondiElimina
  40. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:12

    e non fonetizzare in kana le parolacce che c'e' gente sensibile qui... :)

    RispondiElimina
  41. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:14

    mi ricorda

    http://www.youtube.com/watch?v=sX6hMhL1YsQ&feature=related

    RispondiElimina
  42. Allora usero` l`acronimo Totesco approvato dalla Commissione Totiana del Bonton di Unicolab:
    STI CAZZI!

    RispondiElimina
  43. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:18

    si, si chiaro che era una cialtronata a cui credono solo quelli del FQ.

    E' solo che adesso voglio vedere se tolgono il logo siemens dal sito.

    RispondiElimina
  44. Interessante. Perché non sarebbe entrato?

    RispondiElimina
  45. Si, ora che lo dici è così. Ma io gli ho dato il nome di toto ed è passato. Ma l'ha chiamato, se non ricordo male. E non ricordo se avevo portato il nome della collega...

    RispondiElimina
  46. dovrebbero, per coerenza.

    RispondiElimina
  47. Ed io ridero` fino alle 8.30am [per 7 ore]!
    Giuro che lo mando a tutte quelle che FORSE non si incavoleranno!
    Hai notato il finale dopo che sembrava finito?

    RispondiElimina
  48. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:26

    a noi hanno fatto bollinare i tablet


    in compenso mi ero dimenticato di dichiarare la valigia nel bagagliaio della vettura :)

    RispondiElimina
  49. mamoru_giappopazzie27 ottobre 2012 18:26

    Quella e' una grande verita' ...

    RispondiElimina
  50. A noi hanno lasciato la macchina fotografica (non bollinata) dicendo di non prendere foto, però!

    RispondiElimina
  51. E tralasciamo che avrebbe dovuto avere una potenza di picco maggiore del consumo di tutta Europa e passare tutto per l`Italia, oltre a mezzo milione di schiavetti a togliere la sabbia tutti i giorni e rilevigare il vetro abraso ogni qualche mese durante la guerra libica.

    RispondiElimina
  52. Perche` per almeno 5-10 minuti non mi avrebbe dato per disperso visto che ero a 4 metri da lui in linea d`aria.
    Ma in 5 minuti mi sarei trasformato in un omicida.

    RispondiElimina
  53. Adoro quel duo, peccato che dopo Little Britain abbiano solo ripetuto le stesse cose in teatro in giro per il mondo.
    Una delle migliori e` questa:
    http://www.youtube.com/watch?v=eseRc2apHB4

    Per quel DoctorWho-iano di Sergio [SM ], la voce fuoricampo e` quella di Tom Baker, il 4 Doctor Who.

    RispondiElimina
  54. Vabbè, lo chiamavi! :-))

    RispondiElimina
  55. in effetti in quel "geopoliticamente improponibile" c'è anche quello (mi riferisco al passaggio per l'Italia - anche se non necessariamente - gli schiavetti e la guerra libica).
    E per non parlare delle guerre "dimenticate", come quelle in Mali e Ciad.

    RispondiElimina
  56. E` che lo avevo scritto prima del tuo ma avevo dimenticato di cliccare POST :)

    RispondiElimina
  57. Scritto sopra...

    RispondiElimina
  58. Quando sono entrato 3 settimane fa la segretaria mi ha detto: "oh dott. SM, piacere di rivederla ...". Tempo al check-in: 20sec

    RispondiElimina
  59. sono proprio molto divertenti!

    RispondiElimina
  60. 20 sec non esiste, però se sei fortunato può andarti molto meglio di quello che è successo a loro.


    durante il cambio lavoro sono stato un paio di giorni con tesserino da visitatore in attesa di quello nuovo e ogni mattina era un cinema diverso.

    RispondiElimina
  61. Ero tentato di dire "sono Kumachan", ma sarebbe stato troppo un "lei non sa chi sono io" :)

    RispondiElimina
  62. Altrimenti ti avrebbero fatto bollinare i bit della memoria flash?

    RispondiElimina
  63. Tornando ai metodi di previsione accuratissima dei terremoti.
    Il Giappone ridistribuira` i fondi a riguardo dandone meno sui metodi per il futuro e piu` per studiare il passato remoto nella speranza di scoprire almeno quali siano stati i terremoti piu` grossi del lontano passato.

    Government to review seismic research plan
    Japan will place more emphasis on historical records and geological features of mega-quakes that hit in the past in its future seismic studies.
    A government panel on seismic and volcanic activities has come up with a draft calling for reviewing the research plan through fiscal 2013.
    The panel says excessive focus on research of earthquake mechanisms and lack of study on evidence of past quakes contributed to the failure to predict the March 11th quake of last year. The deadly earthquake and tsunami devastated coastal areas of Japan's northeastern Tohoku region.
    The draft calls for stepping up research on geological features changed by earthquakes, while studying tsunami sediment under the ground and in water, as well as ancient documents.
    It also calls for strengthening monitoring of quakes and crustal changes on the seabed in waters off the Pacific coast of Japan where mega-quakes are predicted.
    The panel has decided to devote less effort to the study of earthquake mechanisms, which simulates jolts.
    The draft plan will be submitted to a government council on science and technology next month.
    Oct. 28, 2012 - Updated 01:58 UTC (10:58 JST)

    RispondiElimina
  64. E dopo i nuovi contratti con Australia, California e Florida per altro GAS.

    Japan, Mozambique to sign natural gas memorandum
    Japan and Mozambique are set to exchange a memorandum on technical cooperation in producing natural gas in the southern African country.
    Mozambique discovered a large gas field last year with potential deposits equivalent to 15 years of Japanese imports.
    Additional gas fields have been discovered there. But lack of technology is preventing the country from fully tapping the resources.
    Under the memorandum, Japan Oil, Gas and Metals National Corporation will provide a long-term training program for government officials to transfer technology on exploring for deposits and drilling wells.
    With most of its nuclear plants shut down, Japan is buying more liquefied natural gas for thermal power plants.
    Japan hopes the memorandum will help expand areas of cooperation and lead to a stable supply of liquefied natural gas from Mozambique.
    Oct. 28, 2012 - Updated 00:14 UTC (09:14 JST)

    RispondiElimina
  65. C'è poco da fare, è tutta statistica che necessita presa dati. Oggi abbiamo moltissimi più dati di 50 anni fa e molto più accurati. Con questi si possono fare ottime mappe col beneficio del dubbio rispetto ad eventi di scala secolare o millenaria tipo quello del 2011-3 in Giappone.

    Secondo me le previsioni finiscono li. Sapere che una regione del pianeta andrà incontro ad eventi sino ad un certo livello dovrebbe essere sufficiente per decidere come costruire.
    Volente o nolente ad esempio all'Aquila si deve costruire per resistere a sismi sino a 7 richeter, in giappone oltre 9.
    Io la vedo così. Sapere del terremoto in tempo per una evacuazione ordinata è probabile non ci si arrivi mai né ha senso ricercare questi obiettivi

    SM

    RispondiElimina
  66. Mi permetti una singola parola?
    Appunto.


    Ma vallo a spiegare a giudici, decrescitori gioiosi e drogatiquotidiani.

    RispondiElimina
  67. Di solito combatto a spada tratta contro queste generalizzazioni, ma confermo e sottoscrivo che almeno il 60% delle ragazze metropolitane di questa epoca, figlie di peculiari e irripetibili condizioni socioeconomiche e di evoluzioni storiche altrettanto eccezionali sono E-S-A-T-T-A-M-E-N-T-E così! Me sto a taja'!!

    RispondiElimina
  68. Capito sì! resta il dubbio sulle partite correnti, ma è una mia vecchia battaglia...

    RispondiElimina
  69. heeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  70. Non ho mai fatto investigazioni serie, ma per un paese che è cresciuto a neon per questioni di risparmio energetico e ora non riesce a togliersi il vizio, mi son sempre chiesto come mai l'ora legale non avesse attecchito. Tu hai una teoria in proposito?

    RispondiElimina
  71. In sostanza: bilancia commerciale importazioni ed esportazioni.

    Le esportazioni son in discesa con yen forte a cui si e` aggiunta la guerra commerciale di boicottaggio con la scusa delle Senkaku.
    Le importazioni in aumento con miliardi di dollari in gas perche` ci tafazziamo col nucleare spento.
    Ed altre due maree di cose.

    RispondiElimina
  72. E rispondi su LINE !

    RispondiElimina
  73. Solo ipotesi temo, mai trovato nulla di ufficiale.
    Come una domanda che ogni tanto faccio e`: come mai gli infanti sono chiamati AKAchan, 赤ちゃん, ROSSOchan?
    Ne ho sentite "di tutti i colori", la piu` carina e` "perche` a volte gli vengono le guanciottone rosse" :)
    La mogliettina che dice?

    RispondiElimina
  74. Buon inizio settimana a tutti!


    Visto il grafico della concentrazione di idrogeno si direbbe che abbiano scolmato e la concentrazione inizi a scendere, a meno che non abbiano smesso di iniettare azoto per paura dell'alta concentrazione allo scarico. Per il momento non trovo notizie in inglese né per l'uno né per l'altro senso.

    RispondiElimina
  75. sai qual è un vantaggio del fatto che noi abbiamo l'ora legale / solare e voi no? E' che adesso posso caricare i dati dei grafici dei reattori da casa, invece prima dovevo investire la pausa caffè al lavoro!

    RispondiElimina
  76. Diciamo che e` il contrario, prima lo facevi durante l`orario di lavoro, ora che lo stai facendo da casa TATA sta iniziando a premeditare il divorzio, e tu per salvarti ci abbandonerai SIGH.

    RispondiElimina
  77. tranquillo... se lei dorme non ci sono rischi!

    RispondiElimina
  78. Buongiorno e buona settimana

    Intervista a Yuichi Okamura, direttore della sezione sistema di trattamento delle acque presso Dai-ichi
    http://finance.yahoo.com/news/ap-interview-japan-nuke-plant-water-worries-rise-064339732.html

    Preoccupazioni per l'impatto di Sandy su 12 centrali nucleari costiere
    http://www.dionidream.com/uragano-sandy-piu-di-12-centrali-nucleari-a-rischio-fukushima/

    RispondiElimina
  79. Sì, in generale è perché sono rubicondi. Lo dice la parola stessa, no? :)

    RispondiElimina
  80. Per Mamoru_giappopazzie.
    La scorsa settimana davo già per esaurito il dibattito parlamentare sull'emissione dei nuovi buoni del tesoro per coprire l'ammanco. Ebbene, mi sbagliavo, l'hanno ricicciato fuori con potenza. Questo un articolo alla mano dell'ottimo Carrer. "
    In Giappone a rischio le future emissioni di bond"
    http://j.mp/TPhrwH

    Roba da finale al fulmicotone!

    RispondiElimina
  81. Grazie Giovannona!

    Chissa` se i drogatiquotidiani si stupiscono o no a leggere che tra le centrali che forse verranno spente per qualche ora vi sia quella di Three Mile Island, famosa [sempre secondo loro] per essere un deserto radioattivo :)

    RispondiElimina
  82. Piccola mia scoperta, perlomeno data la mia ignoranza abissale io non sapevo...
    Come gia` detto, il futuro ex governatore di Tokyo si fa il suo partito, il sole risalente, e si unisce al futuro ex sindaco di Osaka, Ishihara, MA mentre il secondo chiedeva la RIchiusura delle centrali di Ohi "a caldo passato", il primo vuole tutti i reattori nucleari accesi!


    Sui bond ricordiamo anche che negli USA, per legge, non si poteva superare una determinata quantita` di debito pubblico... hanno quindi cambiato la legge.
    Sia chiaro che anche altri presidenti prima di Obama lo hanno fatto.

    RispondiElimina
  83. OT
    Lo vogliamo fare un bell'applauso a Costas Vaxevanis. C'è da rimpiangere gli anni in cui in Francia, dopo la rivoluzione, la ghigliottina lavorava 24 ore al giorno. Altro che tutela della privacy. Metti un popolo in mutande e nascondi per la privacy chi ha il conto in Svizzera?

    RispondiElimina
  84. Certo, se sono politici li nascondi :)
    Niente niente qualche giudice?
    Coscialunga [@Egiovanna:disqus ] aggiornaci tu!

    RispondiElimina
  85. OT maxistupidata.
    Ho letto questo titolo e sono scoppiato a ridere come un pazzo, voi?
    http://goo.gl/CbKM3

    RispondiElimina
  86. Il punto è che ormai è crème solo di nome. Si sono ridotti a dei polpettoni ritriti, smielati e pieni di politically correct, se non pura propaganda politica. Si vuole fare cinema impegnato e si tirano fuori cose a livello di telenovela.
    Poi è ovvio che tira più l'orsetto scopatore che "cinema impegnato" :-)

    RispondiElimina
  87. buongiorno a tutti, volevo segnalare questo articolo che sta spopolando su fb come rivelazione del momento:

    http://www.informarexresistere.fr/2012/10/29/il-reattore-4-di-fukushima-rischia-di-crollare/#axzz2AgJUTEvn

    siccome non mi fido molto delle grandi verità rivelate all'improvviso senza dati alla mano, quanto c'è di vero in queste dichiarazioni?

    RispondiElimina
  88. Mi permetti di essere estremamente sgarbato rispondendo con una domanda ad una domanda?
    Ha un qualsiasi senso che una piscina che ha resistito ad un sisma di 8grado ed [ho perso il conto] 5 di 7grado, ad una esplosione di idrogeno pari a 50 tonnellate di tritolo sopra la piscina scoperta [secondo Gundersen dentro] e dopo che abbiamo tolto il peso di tutti i macchinari e tetto dall`ultimo piano e raddoppiato le mura in cemento armato sotto la piscina, quest`ultima faccia una piroetta e si tuffi di lato rendendo piu` agile l`estrazione?
    A Totoro dare la risposta ufficiale, anche se probabilmente Mamorino2.0 ha gia` il copia-incolla pronto :)



    Kyoko dove sei di bello?
    P.S. vi ricordo che dopo l`esplosione di idrogeno la priscina non perdeva nemmeno acqua.

    RispondiElimina
  89. Ma rifacciamoci con una Bellucci d`annata allora.
    http://www.youtube.com/watch?v=4yU_29n0m4I

    RispondiElimina
  90. Ah beh, ho letto ora il link del link...
    Godetevi questa!
    "If Unit 4 collapses, the worse case scenario will be a meltdown, and a resultant fire in the atmosphere.".
    Caspita, pensate se negli anni `60 USA e URSS avessero fatto esperimenti di esplosioni in atmosfera, tutta l`atmosfera sarebbe bruciata!
    E pensate se negli anni `80 a Chernobyl un reattore fosse esploso sparando pezzi del nucleao in atmosfera e mandando in meltdown il rimanente, avremmo avuto un unico deserto radioattivo!

    RispondiElimina
  91. Uragano Sandy: più di 12 centrali nucleari a “rischio Fukushima”


    Ma non si può titolare così, dai ...
    SM

    RispondiElimina
  92. Fai bene a non fidarti :)
    SM

    RispondiElimina
  93. Copio e incollo da NHK.
    http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20121029_02.html
    Giuro che i giapponesi non li capisco. Queste indagini si fanno prima di costruirci sopra un sito nucleare con 4 unità, non dopo. Se dopo scopri che la faglia è attiva cosa fai, smantelli 4 centrali di cui 2 relativamente giovani? Ancorché fossero cambiati i criteri per stabilire che una faglia è attiva o meno, si tratterebbe di aggiornare una relazione di valutazione sismica già presente, non di partire da zero con la valutazione.
    Mah.
    SM


    Ohi plant operator: Seam may not be active fault
    An electric utility in western Japan will submit its interim
    report this week on whether the Ohi nuclear power station sits atop an
    active earthquake fault.
    The Japanese government ordered Kansai Electric Power Company to conduct
    a geological survey at the nation's only on-line nuclear plant.
    The company is expected to submit its report to the Nuclear Regulation
    Authority as early as Wednesday. It will say the underground seam
    beneath the plant may not be an active fault that could result in an
    earthquake.
    The company began its assessment in August to determine whether an underground fissure at the site is an active fault.
    National guidelines prohibit building major facilities of a nuclear plant on an active fault.
    In its interim report, Kansai Electric says there's no evidence to
    counter a previous evaluation that concluded the seam is not an active
    fault.
    But the nuclear authority is planning to conduct its own survey of the
    Ohi plant on November 2nd. If the underground seam is determined to be
    an active fault, the plant could be shut down.
    Oct. 28, 2012 - Updated 20:09 UTC (05:09 JST)

    RispondiElimina
  94. ciao @kyoko e benvenuto!

    la storia del numero 4 che sta per cadere in mille pezzi ritorna sulla stampa con una frequenza che è quasi imbarazzante. non è solo una questione italiana, tant'è che TEPCO ha dovuto pubblicare una smentita ufficiale sul proprio sito.

    ovviamente noi non siamo lì a misurare la stabilità delle strutture, ma in base a quanto hanno misurato gli operatori di TEPCO (qui trovi i risultati) la situazione è tranquilla e non ci sarebbero problemi imminenti.

    a questo va aggiunto che è stato eseguito tutto un lavoro di rinforzo sotto la piscina.

    certo uno potrebbe dire che prima dell'11 marzo 2011, TEPCO diceva che i suoi impianti erano sicuri e poi abbiamo visto cosa è successo, però i numeri che abbiamo, se sono veri, ci raccontano una storia ben diversa da quella catastrofista che ogni tanto sentiamo ripetere.

    RispondiElimina
  95. SM, come dici tu. Sono cambiati i criteri di valutazione, come si accennava in post passati. Formazioni che prima non erano considerate faglie ora lo sono. Movimenti che prima non erano considerati portatori di terremoti, ora lo sono. Lo sono, intendiamoci, sull'onda di un'opinione pubblica e di campagne mediatiche particolarmente efficaci. Lo sforzo del governo, a questo punto, è di cedere su tutto quello su cui può cedere; in primis, dare la sensazione di stare facendo il massimo per il discorso sicurezza.
    Chi lo sa poi come sono andate realmente le cose... di certo non è con internet che riusciremmo a entrare in possesso di fonti attendibili. Come diceva qualcuno recentemente, in Giappone non è che non ci siano bustarelle e malaffare, ma il fatto è che alla fine, magari con costi doppi o tripli, ma alla fine molto di quello che si deve fare si fa. Nessuno penso avrebbe costruito centrali suicide. La mia sensazione è che - nella pratica - molte delle precondizioni per costruire siano state a suo tempo considerate eccessive: come a dire "il terremoto magari ci sarà pure, ma la centrale reggerà, questo lo garantiamo". E da lì la manica larga di cui tanto si discute oggi.


    OT ma nemmeno tanto. Non mi ricordo in quale articolo segnalato, ma si accennava al fatto che la posizione dei diesel (in realtà delle pompe di raffreddamento) frontalmente al mare derivasse dall'originale progetto GE, cui era stata affidata la costruzione della centrale in tempi in cui al Giappone mancava del tutto il know how, progetto americano nel midollo e quindi con molta poca "awareness" dell'ipotesi tsunami. E' possibile?

    RispondiElimina
  96. Ciao Kyoko. Mi dispiace farti sentire solo un'unica campana, ma mi sentirei di tranquillizzarti. L'intervista di Murata, tra l'altro di mesi fa, è tornata recentemente alla ribalta probabilmente per mancanza di stimoli piccanti su Fukushima. Come scrivevo da un'altra parte, Murata è sempre stato un attivista antinucleare dai tempi di Chernobyl (e per questo ha perso il lavoro... non tanto per le convinzioni in se stesse, quanto per l'inconciliabilità di essere ambasciatore di un paese che adotta il nucleare e inviare lettere per la rinuncia a questa forma di sfruttamento di energia su carta intestata dell'Ambasciata e sulle spalle il mandato di rappresentanza... è stato messo alla porta dal Ministero degli esteri giapponese dopo aver assunto l'incarico di ambasciatore in Svizzera, nel 1999). Questa cosa dell'essere stato ambasciatore, ovviamente gli dà un profilo diverso, mediaticamente, ma la sostanza non cambia con un Bertagno.
    Pensa solo questo: se è vero che il terreno sotto al reattore 4 ha ceduto di 80 cm (ricorda che in genere larghe zone dei territori colpiti dal terremoto sono state soggette a un calo di livello, non è una novità), questo discorso dovrebbe essere supportato da dati adeguati. Che il nostro non propone, non mostra. L'unico ente abilitato a fare analisi del genere sotto al 4, in zone dove come sai non è che si ci possa muovere liberamente, sarebbe la Tepco. Ma allora lo starebbe tenendo nascosto, nel caso fosse veramente un elemento probante e foriero di pericolo. E ti assicuro che la Tepco, di questi tempi, la mettono sulla graticola per molto, ma molto meno. Qui in Giappone, del 4, non parla nessuno, ti assicuro.

    RispondiElimina
  97. ('sto pallone mi sembra un'enorme lampada Osram... solo a me?)

    RispondiElimina
  98. uh accidenti, non mi aspettavo delle risposte così pronte! grazie a tutti, il lavoro di questo blog è veramente stupendo e anche se non sono una tecnica lo seguo spesso per capire davvero cosa succede in quella parte di mondo in cui ho lasciato il cuore.

    immaginavo che la cosa non fosse veritiera proprio perché qui non ne avevo letto nulla e come ha detto Lisandro non ci sono fonti di dati ufficiali. solo numerelli a caso. adesso potrò rispondere con il link di toto ai saccenti che spacciano affermazioni lacunose per grandi verità.


    grazie ancora a tutti.

    RispondiElimina
  99. (no, no, ma non volevo dirlo. E' uguale! :-))

    RispondiElimina
  100. bravo, proprio una di quelle di una volta!

    RispondiElimina
  101. (Perché, la scrittina in punta con la dicitura del voltaggio??)

    RispondiElimina
  102. sai quale sarà la loro risposta? che fin tanto che i dati arrivano da TEPCO non valgono nulla e che nel frattempo è meglio fidarsi di altri.


    e se TEPCO dovesse lasciar fare ad una ditta terza le analisi (come già avviene per la lettura dei dosimetri e le analisi chimiche per la ricerca di plutonio), allora sicuramente non sono affidabili perché pagate da TEPCO.


    insomma, non sarà facile convincerli perché il catastrofismo ha un fascino tutto suo :)

    RispondiElimina
  103. Toto, come ti abbiamo insegnato il -chan, il -kun, lo shabushabu ed il tonkatsu, ora devi imparare che buona parte dei nomi femminili terminano in -ko [子] come ko-domo [子女] bambino.
    Hiro-ko, Kei-ko, ma tu ricordi solo Fujiko Mine!!!!

    RispondiElimina
  104. grazie @kumachanTokyo:disqus e benvenuta @aba233781072c27fd40d695c1c19d5f5:disqus

    RispondiElimina
  105. Se sei in Giappone non e` "come quelle di una volta", nella versione 3cm per 5 e` tipicamente la terza lampadina del lampadario per dare l`effetto "appena illuminato".

    RispondiElimina
  106. A proposito di numeri, è carino vedere Murata snocciolare (non a memoria, non ci credo) il numero esatto delle barre di combustibile (che non mi va adesso di verificare) come a dire che lui le cose le sa... salvo poi predire il meltdown per il reattore n.6, che assieme al 5 era completamente spento per manutenzione sin dall'inizio.

    RispondiElimina
  107. (sì, ma quella era troppo raffinata, non osavo :)

    RispondiElimina
  108. Sergio, guarda che la legge "Non si costruisce sopra una faglia attiva" e` esistita prima del primo reattore, solo che prima i politici col loro "facciamo finta di fare qualcosa tanto il popolino non capisce e facciamo la figura dei puri" hanno chiesto un RI-controllo, e dopo 4 mesi di ri-controllo si faranno un`altra commissione indipendente di coltrollo per RI-RI-controllare.
    E quindi il secondo a cosa serviva se poi si fanno la commissione indipendente per il terzo?
    Pura scena politica.

    E calcola che il controllo sono carotaggi di chilometri.

    RispondiElimina
  109. Che fosse giapponese o americano di GE, chi ha piazzato i diesel lato mare è un deficiente. Chi ha visto il progetto e l'ha approvato è doppiamente deficiente. Chi vigilando ha fatto finta di non vederli è ugualmente deficiente.
    Ovviamente la colpa sarà della segretaria che ha spedito i progetti particolareggiati all'ufficio sbagliato ... storia già vista ...
    SM

    RispondiElimina
  110. Una nota di "chiarezza" nel reattore n.1 :)))

    RispondiElimina
  111. Si e` possibile (per i diesel), come oggi i giapponesi garantiscono il loro ABWR a condizione che l`RPV lo facciano loro in Giappone, ai tempi gli Americani hanno detto "Garantiamo la sicurezza del reattore ma lo costruite come facciamo noi in USA".
    Peccato che in USA il terrore riguardasse i tifoni che lanciavano tronchi, pullman e camion a 400km/h contro le palazzine dei diesel, quindi questi dovevano essere piazzati sottoterra.
    Con tsunami invece non conviene piazzarli sottoterra... ma noi siamo americani e fighi.
    Cio` non toglie che col tempo si potevano migliorare le cose.
    Infatti a FD1 vi e` il 13esimo diesel sopraelevato che ha salvato il 5 e 6.
    Bisogna aggiungere che le centraline sotto acqua erano in corto e quindi la disposizione di energia non avrebbe cambiato la situazione.
    O forse si` perche` avrebbero perso meno tempo a smontare le batterie delle auto in parcheggio.

    RispondiElimina
  112. Scherzi?
    Sono andati avanti 2 mesi coi "reattori di nuovo in criticita`" quando hanno cambiato i sensori del gas!

    RispondiElimina
  113. Perche` altrimenti lo avrebbero collegato ad un generatore di corrente anziche` di tensione.

    Scusate, mi e` uscita... non ho resistito.

    RispondiElimina
  114. Eccoti la lampadina, tolta dal lampadario solo per te.

    RispondiElimina
  115. Apri la mail che Valeriano ti schiavizza!

    RispondiElimina
  116. Non c'è molto da dire, mentre la casta porta i soldi all'estero, ha cura di tagliare le pensioni di 500-600 euro, cominciano a vedersi i primi risultati della politica europea = come buttare nel cesso la democrazia, bavaglio alla stampa ( tra l'altro oggi sono stati allontanati due giornalisti che conducono una trasmissione di approfondimento perché hanno dato risalto alle botte dei poliziotti contro un gruppo di immigrati e se la sono presa col ministro degli interni ); la parata che si tiene il 28 ottobre a ricordare il famoso NO di Metaxas a Mussolini, nel 1940 (cioè il rifiuto di lasciar entrare le truppe italiane senza opporre resistenza e la conseguente entrata in guerra della Grecia) e dove sfilano, oltre all'esercito, i ragazzi di tutte le scuole si è svolta in una Salonicco blindata, oltre alla polizia anche c'erano forze dell'esercito addestrate a reprimere proteste varie, il pubblico tenuto a 300 metri dal palco delle autorità, giornalisti con invito speciale. Il paese è alla deriva economica e sociale, le tranche del prestito vanno su un conto gestito dalla troika, e nel quale confluiranno anche gli introiti statali , della sovranità nazionale non è rimasto niente. Qualche europeo ha ventilato anche l'idea di evacuare la popolazione dalle isole poco abitate per ulteriori tagli al bilancio, subito ci sono state smentite ufficiali, ma vedrai che ne risentiremo parlare.

    La lista Lagarde comprende nomi di tutti i politici che hanno portato i soldi all'estero (come risulta dalle transazioni registrate dalla Banca della Grecia), chissà cosa hanno portato fuori illegalmente.

    Questi i fatti per quanto riguarda il giornalista Vaxevanis.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/28/grecia-rilasciato-cronista-che-aveva-pubblicato-lista-degli-evasori/396218/

    RispondiElimina
  117. mamoru_giappopazzie29 ottobre 2012 21:27

    hai l'IME guasto :)

    子供 こども bambino (m,f, generico)

    女子 じょし donna, femmina

    RispondiElimina
  118. mamoru_giappopazzie29 ottobre 2012 21:32

    non e' giusto.... tu hai anche il tasto romaji...

    RispondiElimina
  119. me la prendero` con l`IME di WIN 7 e con google che ha pure confermato, visto che non suonava del tutto giusto.

    RispondiElimina
  120. Io sono un orsetto simpatico e quindi mi danno belle tastiere :P



    Anche se... sabato scorso ho comprato questa con scontone a 888yen, che non ha la scrittina ROMA-JI, ma ha tasti con 2.5mm di escursione :)
    http://buffalo.jp/products/catalog/supply/input/keyboard/wire/bskbu04/

    RispondiElimina
  121. Hitachi reportedly to buy UK nuclear reactor venture Horizon
    http://j.mp/Yhzd0d

    RispondiElimina
  122. Da leggere anche i commenti.

    RispondiElimina
  123. e invece... qualche reazione positiva l'ho raccolta: c'è speranza allora!

    RispondiElimina
  124. Un atteggiamento che non capiro' mai.
    Le persone non competenti accusano le persone competenti (perché ci lavorano) di avere un conflitto di interessi.
    D'altra parte, chi non sa niente della materia (perché non ci lavora) non dovrebbe avere conflitti. Il che è totalmente falso, perché anche le terze parti cosiddette "neutre" in realtà possono avere un giudizio biased, non fosse per pregiudizio se non per ignoranza.

    E nessuno va da un macellaio per farsi curare perché "il medico ha interesse a dare medicinali o il chirurgo a operare". Chissà come mai.

    Ok, ho avuto il mio sfogo mattutino :-))

    RispondiElimina
  125. Non c'era bisogno di scomodare la filologia giapponese... :-)
    Nel commento sotto, si legge "anche se non sono una tecnica", lasciando intendere che era una donna ;-)

    RispondiElimina
  126. E lo dici a me?
    Dillo a chi ha dato del Lui ad una bella topona :P
    E poi ogni occasione e` buona ber una pillola [bella o brutta] di Giappone.

    RispondiElimina
  127. Ci dici dove che ci passo con camminata felpata e sbarazzina?
    http://www.youtube.com/watch?v=kUtvmbkYrJ8

    RispondiElimina
  128. ... che chi non ti conosce magari ci crede pure...

    RispondiElimina
  129. E` una battuta per pochi fortunati... ma quei pochi fortunati dovrebbero essere scoppiati a ridere... SPERO!

    RispondiElimina
  130. Vi ricordate che avevamo notato che alla Tepco spesso ci leggono?

    Beh, anche alla Apple i miei insulti per le mappe giapponesi non sono passati inosservati!
    Apple software chief to step down
    Information-technology giant Apple says its software division chief will leave the company next year.
    Apple announced on Monday that Scott Forestall will resign early next year as part of a management shakeup.
    It says the shakeup is designed to increase collaboration between the hardware, software and services business.
    But some media outlets say Forestall is stepping down to take responsibility as the person in charge of flawed mapping software.
    The Apple Maps software was launched in September to replace a similar product developed by Google. But users complained that the new software was displaying wrong place names and locations.
    Apple's Chief Executive, Tim Cook, apologized to customers.
    Forestall was a close aide of the late Apple founder, Steve Jobs. The software chief often appeared in the company's new product presentations. Some people thought he may become a future CEO.
    Oct. 30, 2012 - Updated 05:46 UTC (14:46 JST)

    RispondiElimina
  131. Uragano Sandy passa e va ...

    3 NPP in shutdown causa interruzioni di rete o simile. Diesels sù all'occorrenza. Altre 2 unità stessi siti non hanno scrammato. Alcune erano in outage.
    http://www.nrc.gov/reading-rm/doc-collections/news/2012/12-043.i.pdf
    Trovare la notizia su CNN News è un'impresa. Viceversa l'ANSA italiana lo tiene bello in cima alla lista delle News. Direi che la si può ribattezzare ANSIA ...

    Vale la pena solo accennare al fatto che è crollata una diga, alcune sottostazioni elettriche esplose o in fiamme, strade e ponti devastati, una ventina di morti, 8 mln di persone stabilmente al buio, e tante altre non notizie per la nostra ANSIA ...
    SM

    RispondiElimina
  132. mamoru_giappopazzie30 ottobre 2012 20:38

    a differenza della mia NON ha il tasto SHIFT che e' piu' lungo della barra spaziatrice...

    RispondiElimina
  133. mamoru_giappopazzie30 ottobre 2012 21:10

    Hamaoka mi pare avesse le paratie a tenuta d'acqua per i locali dei
    generatori diesel. Per FD2 le pompe di raffreddamento erano chiuse in un
    locale che le ha protette...

    Questo per dire che si possono fare
    miglioramenti a qualunque progetto, roba che non costerebbe neppure
    tanto, ma a FD1 si sono trovati impreparati su molti fronti.

    poi avevano anche 1 generatore di R2 e 1 di R4 al pirmo piano della piscina comune: entrambi in manutenzione.

    RispondiElimina
  134. Ho letto il documento della NRC e c'è una cosa che non capisco, magari mi aiutate!

    Nine Mile Point 1 underwent an automatic shutdown at about 9 p.m. Monday when an electrical fault occurred on power lines used to send power to the grid. It is likely a storm-related event, but the plant’s operators are still evaluating the cause. All plant safety systems responded as designed and the shutdown was safely carried out. Meanwhile, Nine Mile Point 2 experienced a loss of one of two incoming off-site power lines as a result of the fault. One of the plant’s emergency diesel generators started in response to generate power usually provided by the line.

    Nine Mile Point 2 remained at full power.

    Si parla della centrale di NMP dove ci sono due BWR (uno più vecchio dell'unità R1 di FD e l'altro come R6). Quello che non capisco è la frase in grassetto. Allora l'unità 1 ha avuto registrato un problema sulla linea di uscita potenza, quindi è andata in scram. E fino a qui tutto bene. L'unità 2 ha perso una delle due linee esterne di potenza e quel as a result of the fault sembra far intendere che è lo stesso guasto dell'unità 1, ma le cose non si conciliano perché il problema all'uno era in uscita e quello al due era in ingresso ma off-site. Cosa sto sbagliando? La mia spiegazione è che due tralici, uno che va e uno che viene, sono venuti giù causando i due problemi in un colpo solo.

    Immaginavo che venendo a mancare una delle linee esterne, a titolo precauzionale facessero lo scram e invece hanno acceso il diesel e hanno continuato a lavorare full-power. In tale condizione, l'energia dei servizi viene presa direttamente da quella prodotta, quindi né il diesel né la linea esterna vengono caricate e restano in standby.

    Passando invece alle notizie dei giornali, tutti che la mettono giù dura con le centrali nucleari nei titoli, per poi non dire nulla nei fatti nel servizio. Anche il TG5 ha nominato nel titolo di apertura il nucleare per poi aggiungere alla fine del servizio che una centrale è stata spenta a titolo precauzionale.

    RispondiElimina
  135. mamoru_giappopazzie30 ottobre 2012 21:32

    pero' diciamo anche che la percentuale di produzione locale e' stata molto alta gia' dal primo reattore...

    国産化率(%)
    R1 56
    R2 53
    R3 91
    R4 91
    R5 93
    R6 63

    e infatti si vedono le migliorie locali gia' dal 3 tipo i condotti di ventilazione in comune col 4... ;)

    RispondiElimina
  136. Hanno perso una linea esterna su due e hanno compensato con un diesel la linea mancante. Se non è andato in scram vuol dire che in prescrizione possono farlo, magari hanno poche ore per ripristinare prima di fare scram manuale. Non è detto che sia legato allo stesso guasto dell'1, dice che è collegato forse allo stesso evento.
    In più si legge sotto c'è stato un altro impiccio con il sistema di controllo livello FDW compensato con azione manuale e ripristino dell'automatico. Non conosco esattamente la funzione di questo componente ma la parola "lockup" è chiara.

    Sono stati bravi ad evitare lo scram e mantenere attiva la produzione di elettricità nel momento in cui serve veramente. In entrambi i casi si classificano come reactor upsets.
    Vogliamo dirlo? La differenza tra un BWR-2 e un BRW-5 si vede, si sente, si tocca, per tutto il resto c'è mastercard ...

    SM

    AUTOMATIC INITIATION OF EMERGENCY DIESEL GENERATOR DUE TO LOSS OF ONE OFF-SITE POWER SOURCE
    "On October 29, 2012 at 2100 EDT, Nine Mile Point Unit 2 experienced
    an automatic initiation of the Division 1 Emergency Diesel Generator
    due to a loss of line 5. Line 5 is one of the 115KV offsite power
    sources. Line 5 was lost due to a lightening arrestor falling onto
    electrical components in the Scriba switchyard during high winds.
    "During the electrical transient, Nine Mile Point Unit 2 also
    experienced a feedwater level control lockup, requiring manual control.
    No Emergency Core Cooling Systems actuated and feedwater level control
    was returned to automatic. Nine Mile Point Unit 2 remained at 100%
    power during the loss of line 5.
    "The off-site power source, line 5, was restored on October 30, 2012 at 0326 EDT."
    The licensee notified the NRC Resident Inspector. Notified the R1DO (Caruso).

    RispondiElimina
  137. Una volta tanto Ultraman la dice giusta.

    http://ex-skf.blogspot.jp/2012/10/ot-apple-iphone5s-solution-to-senkaku.html

    RispondiElimina
  138. Vogliamo aggiungere che qualche anno fa la Tepco, ai neoassunti, aveva fatto fare un esercizietto sul come migliorare la sicurezza di Dai1 e loro avevano calcolato che con (mi sembra di ricordare) 50 milioni$ impermealizzavano tutto, porte a tenuta e diesel aggiuntivi ad ovest del parcheggio.
    Tepco ha poi detto "Bello, comunque siamo gia` sicuri quindi non serve".


    Domanda: ci sono notizie nero su bianco riguardo ai danni alle strutture di Dai2?

    RispondiElimina
  139. certo che ci sono, anche se non ci sono rapporti così dettagliati come per Dai1 e bisogna andarseli a cercare. Dopo provo a darti qualche link.

    RispondiElimina
  140. HAHAHAHAHAHAHA!
    Traduciamo per il popolo: Sebbene il MAGO GUNDY [CEO della societa` della moglie che ha come unici dipendenti il CEO e la Presidentessa] avesse POSTdetto che alla piscina del 4 vi fosse stata la fusione di tutto il carburante con esplosione nucleare [peraltro fisicamente impossibile], in realta` l`esplosione di idrogeno del 4 e` avvenuta grazie all`idrogeno arrivato dal 3 grazie a condotti di ventilazione in comune.

    RispondiElimina
  141. Grazie Santita`, rimarro` in trepidante attesa.

    RispondiElimina
  142. Beh, ma Gundy in questi giorni sta dando il meglio di se. E' arrivato a trovare minacce a 26 impianti nucleari in un colpo!
    http://www.digitaljournal.com/article/335799
    SM

    RispondiElimina
  143. La pompa FDW è quella che ritorna l'acqua nel RPV dopo il condensatore a valle delle turbine, in pratica è quella che chiude il circuito di rafreddamento a valle.
    Quelli che mi vengono in mente sono:
    - l'interlock sul livello di acqua nel reattore, che genera un trip della pompa FDW quando il livello dell'acqua supera di circa 5 metri quello del combustibile.
    - degli interlock che sbloccano le pompe di ricircolo quando quella di FDW è abbastanza elevata da evitare cavitazione (circa al 20% del limite), e quindi la bloccano andando all'inverso.

    Non dovrebbe trattarsi invece dell'interlock sul livello basso di acqua, perché quello è sempre abilitato e genera uno SCRAM automatico.

    L'accenno al fatto che l'ECCS non è entrato in funzione pero' mi fa pensare ad un abbassamento del livello. Siccome le pompe FDW sono alimentate dal vapore delle turbine, forse in seguito all'interruzione di corrente c'e stato un abbassamento temporaneo di portata di vapore che ha fatto scattare un interlock legato alla FDW, che hanno dovuto poi sbloccare a mano quando la situazione è stata ripristinata.

    RispondiElimina
  144. Concordo con le tue deduzioni, però più che di livelli ballerini di acqua darei la colpa a spikes di alimentazione elettrica su pannelli e quadri.
    SM

    RispondiElimina
  145. Avevo pensato qualcosa del genere in relazione al commento di @toto_unicolab:disqus .
    Ma i pannelli e quadri non dovrebbero essere isolati e schermati? Se bastasse uno spike di corrente dovuto a una tempesta per far scattare gli interlocks, la cosa mi inquieterebbe onestamente.

    RispondiElimina
  146. Una linea veramente protetta la devo ancora vedere. Quando uso rivelatori al silicio con misure a vuoto spinto prendo Radio Maria ...

    RispondiElimina
  147. Radio Maria non fa testo, è più potente delle scariche di un temporale.. :-D
    In certe zone a Roma si prende persino nei citofoni!

    RispondiElimina
  148. LOL?
    L`orsetto dal passo felpato osa dire:
    Dato il Loss of Load [perdita di carico] e relativa perdita di pressione della turbina ad alta pressione dovuta ad overspin, la prima manovra e` far bypassare a parte del vapore la turbina e diminuire il calore generato.
    Non dovrebbe essere questo a far aumentare il flusso delle pompe di ricircolo?
    In LoL si va automaticamente in SCRAM o ci si puo` permettere di andare ad una potenza "minima" fino alla ripresa del servizio al fine di minimizzare gli shock termici?

    Cosa ho sbagliato?

    RispondiElimina
  149. quella potrebbe essere radio vaticana, ma il discorso non fa una piega :)

    RispondiElimina
  150. C'è senz'altro del vero in quello che dici, pero'.

    Non sono sicuro che ci sia stata perdita di carico sul generatore, è la linea entrante che è andata giù non quella di carico? Fra l'altro nel rapporto si dice che il reattore è rimasto a 100% (non c'entra con il generatore, ma significa che non c'è stato abbassamento di potenza generato da qualche trip).

    E' vero che se la turbina va in overspin, hai un interlock che la manda in trip chiudendo le valvole e aprendo cosi' la linea di bypass. Se hai ragione tu, allora è possibile che questo abbia innescato l'interlock di livello alto, ma allora non capisco il riferimento all'ECCS...

    Fra l'altro, mi pare che in un BWR si usi la configurazione "turbina precede, caldaia segue", per cui una perdita di carico avrebbe dovuto causare un abbassamento di potenza termica. Questa cosa pero' devo andarla a verificare.

    RispondiElimina
  151. 1- Ho letto rapiderrimamente quindi avevo capito che un reattore aveva perso la linea di ingresso e l`altro quella di uscita [quindi carico].
    2- PWR ed ABWR hannoentrambe un certo feedback negativo dal rapporto acqua/vapore, ma non sono i PWR i Turbine-Drive e gli ABWR i Pump-Drive?

    RispondiElimina
  152. Ecco, hai ragione e mi stavo corregendo da solo.
    Nei BWR un aumento di carico si traduce in una richiesta di più vapore, seguito da un abbassamento di pressione, maggiore ebollizione e abbassamento della potenza termica. Quindi un abbassamento di carico dovrebbe condurre ad un aumento di potenza termica.

    RispondiElimina
  153. @kumachanTokyo:disqus
    Un altro sistema che è stato introdotto in aggiunta al sistema di by-pass in alcuni BWR è il REVAB (Relief Valve Augmented By-pass). In caso di perdita del carico elettrico, la chiusura delle valvole di ammissione, su indicazione dello sbilanciamento del regolatore di turbina, interrompe l'accoppiamento reattore-turbina e la pressione reattori inizia a crescere ad una velocità elevata (circa 10 Kg/cm^2 s). D'altra parte il circuito di by-pass non è in genere dimensionato per accogliere il 100% della portata vapore (generalmente solo il 25-30%), per cui si avrebbe comunque un aumento della pressione nel vessel con conseguente SCRAM per alto flusso. Per evitare questo SCRAM è stata prevista l'apertura di un certo numero di valvole di sfiato che rilasciano vapore alla SP su segnale elettrico. La potenza del reattore è inoltre ridotta dall'inserzione di un gruppo di barre preselezionate e dalla riduzione automatica della portata di ricircolo. Subito dopo le valvole di sfiato si richiudono in sequenza, dato che la pressione primaria si è ridotta, in modo da non alterare l'andamento della pressione stessa.

    RispondiElimina
  154. Questo Noda sul nucleare e sulle politiche energetiche nel suo discorso alla (normalmente è allE, ma l'opposizione non gliel'ha fatto fare) Camera del 29 ottobre.

    The accident at TEPCO's Fukushima Daiichi Nuclear Power Station has resulted in countless areas for reflection regarding the modalities of the energy policy we have promoted until now. Neither an approach of continuing with the promotion of nuclear power plants as if an accident had never happened, nor an insistence on the immediate elimination of nuclear power plants without consideration of the various impacts it would have on the lives of the people, fulfills our responsibility towards tomorrow.

    As for our future energy and environmental policies, we will carry them out in accordance with the "Innovative Strategy for Energy and the Environment," which mobilizes all policy resources in order to enable the operation of zero nuclear power plants in the 2030's. In that case, we will uphold the promises we have made with the host governments and engage in responsible discussions with the international community while also addressing the matter with flexibility, conducting continual verification and reviews, so that a serious blow is not inflicted upon the daily lives of the people.

    Changing the policy of promoting nuclear power, a policy which we have continued for many years since soon after the end of World War II, is by no means an easy task. Even still, we will not avert our eyes from, evade, or give up on this difficult issue, but rather, dauntlessly take on the challenge, transforming our policies dramatically to bring about a society that is not dependent upon nuclear power.

    Moreover, this new challenge will serve as a second driving force that propels economic revitalization forward. The realization of a society in which energy conservation is practiced thoroughly together with the expanded introduction of renewable energy holds the keys of course to bringing about at as early a time as possible a society that does not depend on nuclear power, but also to the Japanese economy restoring its vitality. The active participation of the citizens will be imperative for these to come about. We will formulate the "Framework for Green Development Policy" within this calendar year and, together with economic countermeasures, we will venture to accelerate a green energy revolution spreading out from Japan to the world. We will also be engaged in the strengthening and stabilization of our

    electrical grid system, which is absolutely critical in expanding the introduction of renewable energy. Let us endeavor to carry through on this revolution together, using the power of an "all Japan" approach.

    RispondiElimina
  155. Il 99,9% delle polemiche sollevate sul 99,9% dei casi di cui in cui c'è un contenzioso (non solo quelle che trattiamo qua) potrebbe essere elegantemente scavalcato se solo si riuscisse ad accettare la semplice verità mirabilmente enunciata da Valeriano. Che sfogo? E' un principio oggettivo, solido come le tavole della legge!

    RispondiElimina
  156. Mi sembra un discorso da politico. Tranto tra qualche anno sarà in pensione in ciabatte davanti alla TV.
    Piuttosto secondo voi che vivete in Giappone. Quante chance ci possono essere che si risolva una volta per tutte la faccenda dei 50-60Hz in cui il paese è spaccato? E' risolvibile oppure è come pensare che in Inghilterra si mettano a guidare tenendo la destra?
    SM

    RispondiElimina
  157. stavo per rispondere usando le tue stesse parole. bel discorso politico che da la carica, poi vedremo come andrà a finire.

    RispondiElimina
  158. Perplessità in libertà :)
    SM

    http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20121031_16.html
    >i>KEPCO: Seam beneath Ohi plant not active fault
    The operator of Japan's only online nuclear power plant says there is no active fault beneath the facility.
    Kansai Electric Power Company submitted an interim report on the 900
    meter-long seam beneath the Ohi plant to the Nuclear Regulation
    Authority on Wednesday.
    The report said the fissure is not an active fault. The utility made
    the same finding before the March disaster last year. The finding was
    approved by the government at the time.
    The Nuclear Regulation Authority will conduct its own survey on Friday.
    Government guidelines prohibit the construction of important facilities of nuclear power plants above active faults.
    The chairman of the Nuclear Regulation Authority, Shunichi Tanaka,
    previously indicated that the agency would order shutting down the Ohi
    plant if the underground seam was found to be an active fault.
    The authority also expressed its intention to expand the definition of
    an active fault. The current guidelines define it as a ground
    displacement that occurred during the last 120,000 to 130,000 years. The
    authority says the time frame should be broadened to 400,000 years.

    Non capisco il senso di portare il campo di indagine da 120-130 mila anni a 400mila anni. Geologicamente parlando è la stessa cosa, non si aumenta nemmeno di 1 ordine di grandezza. Esistono metodi così raffinati da indagare sisimi del passato e distinguere tra 130mila anni e 400mila anni? Inoltre, capirei la prescrizione come impossibilità di nuove costruzioni, ma Ohi è già li, al limite fagli finire la vita no?

    http://www3.nhk.or.jp/daily/english/20121031_26.html
    Japan adopts new nuclear disaster guidelines
    Japan's Nuclear Regulation Authority has adopted new guidelines to
    expand evacuation areas around nuclear plants in case of nuclear
    accidents.
    The government is to ask municipalities to use the guidelines to draw up plans for handling nuclear disasters by next March.
    The authority finalized the rules after considering opinions of experts and local governments.
    Under the guidelines, evacuation areas around nuclear plants are to be expanded from the current 10 kilometers to 30.
    The authority plans to direct measurement of radiation levels during
    accidents and decide whether to instruct people to take iodine tablets
    to prevent thyroid damage.
    But the authority has deferred until late this year consideration requested by local governments on many issues.
    It did not decide on minimum doses of radiation requiring evacuation,
    the use of the SPEEDI system for forecasting the spread of radioactive
    substances, and areas of prior distribution of iodine tablets.
    The authority's chairman Shunichi Tanaka says he hopes local governments
    will use the guidelines to draw up plans for dealing with nuclear
    disasters in the interest of residents. He also says the authority will
    continue communicating with local governments to make their disaster
    prevention plans more effective.
    The authority says it will provide local governments with manuals on disaster planning by the end of November.



    Non è che questa nuova commissione debba inventarsi niente di ché, i criteri per l'adozione di contromisure sono nero su bianco da 40 anni almeno, basta applicarli. Poi, dopo FD, ancora non hanno capito che i rilasci da impianti nucleari non seguono la geometria tracciata col compasso? Esisteranno dei venti prevalenti no? A FD i venti prevalenti hanno funzionato alla grande, l'80% dei rilasci non sono caduti sul Giappone.

    RispondiElimina
  159. @SergioManera:disqus temo che anche questa (da 120 a 400 mila anni) sia una bella manovra politica, giusto per mostrare che la nuova commissione sta facendo cose serie, mica come la precedente. dal punto di vista scientifico sono perfettamente d'accordo con te.

    RispondiElimina
  160. Questa cosa della direzione dei venti non è una novità, ha illustri precedenti. Dice il proverbio che la gatta frettolosa fa i micini ciechi ...
    SM



    http://ajw.asahi.com/article/0311disaster/fukushima/AJ201210300094
    NRA officials said the maps utilize wind directions, rainfall and
    other meteorological data monitored by nuclear plant operators at the
    respective sites. But different operators use different coding systems
    for the 16 wind directions, with one company labeling north as number 1
    and another labeling north as number 16, the officials said.
    Workers committed mistakes while converting wind directions
    to code number input, which resulted in rotations, either clockwise or
    counterclockwise, by one dial notch for the six nuclear plants. They
    also miscalculated distances where the weekly radiation doses would
    likely reach 100 millisieverts.

    RispondiElimina
  161. mamoru_giappopazzie1 novembre 2012 09:38

    lo dicevo io, facciamo 1000 km di evacuazione e non ne parliamo piu'!

    Qui si sta raggiungendo il ridicolo.

    RispondiElimina
  162. mamoru_giappopazzie1 novembre 2012 09:44

    Schema mentale giapponese

    - il paese e' diviso a 50/60 Hz
    - la capacita' di conversione tra le due reti e' limitata
    - la potenza trasferibile tra le due zone dipende dalla capacita' di conversione

    Soluzione: aumentiamo la capacita' di conversione

    tempo fa si parlo' di aumentare la capacita' dei convertitori di frequenza... chiaro sintomo del fatto che non capiscono una cippa.

    RispondiElimina
  163. Anche il governo e` stato piu` serio del precedente [stessi partiti diverse sedie] grazie alla Komiyama [rispedita a casa] che ha portato da 500 a 100Bq/kg il Cesio per "salvare i poveri bambini a cui solo io penso".
    E gia` sarei curioso di sapere come mai il Giappone avesse 500 e non 1000Bq/kg.



    BTW Sergio [@SergioManera:disqus ] ma tutta l`Europa se l`e` fatta sotto ed e` passata da 1000 a 500 "perche` e` il limite dei giappo" e per far finta di far qualcosa o solo Italia e pochi altri?

    RispondiElimina
  164. Non solo lo ipotizzavano ma ritenevano che volessero almeno 6 anni per la prima centrale di conversione, piu` che a farsi un ABWR.
    Ma sapete cosa avevano ipotizzato anche?
    Una "centrale" a batterie! [da cui il "centrale" tra virgolette"]
    Per certi GONZI [non trovo parole piu` appropriate] anziche` continuare ad usare le centrali nucleari in Load Following, si era pensato a maxi accumulatori da 1GW [per presumo 24h che fanno solo 24GWh a batterie chimiche] da accoppiare a mezzo Giappone coperto da FV.
    Naturalmente, sistemata la fattibilita` ed una perdita del 20-30% nessun verdognolo riusciva ad intravvedere alcun inquinamento chimico.

    RispondiElimina
  165. Kuma, sulle ragioni che hanno portato a 500 e non a 1.000 dovrei poterti rispondere, ma mi devi assicurare che ti interessa davvero perché devo andare a recuperare un po' di documenti seppelliti sotto chili di carte haha
    L'Europa è passata da 1.200 (non 1.000) a 500 (ma solo per gli alimenti di importazione) perché non poteva verosimilmente scassare la minchia anche per gli stuzzicadenti giapponesi (famosi gli episodi di blocchi in dogana di asciugamani fabbricati nello Shikoku (800 km di distanza da FD1) e vasellami fabbricati in Kyuushu (1.200 km)) e avere il doppio di valore radioattivo consentito. Quindi sì, perché era il limite dei giapponesi.

    RispondiElimina
  166. Direi che e` il discorso da politico con le palle che vuol tenere in piedi il paese ed il settore nucleare dando qualche contentino ai piu` scalmanati.
    Avrebbe potuto dire qualcosa che suonasse un po` meno antinucleare senza che certa gente chiedesse la caduta del governo?
    Ultra personalmente direi di no.

    Sul 50-60Hz, chiederei: e` fattibile fare andare la turbina di una centrale a 60Hz a 50Hz senza cambiare la turbina?
    Ad occhio e croce, data l`ottimizzazione direi di no.
    Ed a logica no di nuovo, perche` per avere stessa energia meccanica generata ad un 20% di giri in meno presumo [sempre per logica apparente, non per conoscenza] di dover aumentare la pressione sulle pale della turbina facendole saltare.
    Ricordo che gia` "la strafiga nuova turbina che aumentava il rendimento di Hamaoka5 del 5%" e` saltata in 1000 pezzi con relativa causa persa da Toshiba.
    Presumo che metterci in mezzo un riduttore si mangerebbe un quanche % di energia oltre al fatto che ci vorranno mesi a togliere la dinamo, metterci in mezzo un riduttore e rimettere la dinamo.

    Non e` che qualche ingegnere elettrico passi da queste parti per diminuire la mia ignoranza sul soggetto?

    RispondiElimina
  167. Figuriamoci gli orologi da collezione al Radio!
    [che poi erano le polveri trovate a Setagaya, per le quali tu non hai idea quanto si siano scatenati i drogati quotidiani].
    Sulle ragioni, non ho dubbio che siano SOLO politiche.
    Mi bastava sapere se questa volta erano solo gli italiani gli stupidi o tutta l`Europa... TUTTA l`Europa.
    GRAZIE TANTE
    Ma se non ci metti piu` di due minuti contati sarei curioso di leggere la storia degli asciugamani.

    RispondiElimina
  168. NO!
    Il ridicolo lo abbiamo passato da un pezzo :)

    RispondiElimina
  169. No no, che politiche, sono scientifiche, scientificissime. Solo che sono state decise in base a un calcolo che un troglodita come me ha bisogno di avere sotto gli occhi per poter riproporre. Domani vedo se lo trovo.

    RispondiElimina
  170. Scandisci in ufficio e manda per posta
    I numeri li so tradurre :)

    RispondiElimina
  171. Mi porsi limiti, c'è sempre il peggio in aguato dietro l'angolo.

    RispondiElimina
  172. In realtà adesso l'Europa è arrivata a 100 Bq/kg, per le stesse ragioni che dici tu.
    Il problema è questo: ci sono dei limiti proposti da agenzie delle Nazioni Unite, ok? Succede un guaio in un paese e questo paese decide di adottare limiti più restrittivi. Perché? Boh, comunque scattano automatismi di natura doganale/commerciale per cui tutto il mondo gli va dietro. Tranne gli USA ovviamente che ragionano con i loro picoCi/kg perchè fa figo (li si spiegano i famosi 1200 Bq/kg al posto di 1000 Bq/kg.
    Da tutto questo ne nasce una necessità di nuove riflessioni all'interno delle Nazioni Unite (come sempre succede quando si rendono conto che non contano niente) e ci sono 2 commissioni che stanno nuovamente lavorando sul discorso dei limiti.


    Volete una previsione di come va a finire? Nuovi limiti UN a 100 Bq/kg ... sino al prossimo incidente quando un paese adotterà 10 Bq/kg.
    Si potrebbe fare una recursive-macro.
    Tra l'altro questo va d'amore e d'accordo con le nuove prestazioni degli strumenti moderni. Voglio dire, se siamo capaci di misurare 30 mBq/kg quando magari i limiti dicono 100 Bq/kg ... ma vogliamo scherzare con la salute di miliardi di persone ??


    Non la vedo bene!
    SM



    SM

    RispondiElimina
  173. Posso capire che per emergenze imminenti possano decidere di aumentare la capacità di conversione, ma nel long term dovrebbero cominciare a spostare la linea di confine 50-60 Hz verso un estremo del Giappone. Logicamente si vorrebbe che fossero i 50 Hz a sopravvivere ma la sfiga ha voluto che fosse la parte Nord-Est ad avere tante centrali da rifare e quindi dovrebbero adattare Tokio e Co. ai 60 Hz di Osaka e Co.
    Dico bene?
    Per K.: non penso si possano modificare gli edifici turbina delle centrali esistenti, se non rifarle completamente. Ma si costruiscono anche centrali nuove ...

    RispondiElimina
  174. Onestamente e francamente io penso (ma sono in buona compagnia) che qualche mente illuminata abbia fatto 1000 Bq/kg diviso 2 perchè ci sono 2 isotopi radioattivi del Cesio che vanno in giro e che poi qualche altra mente analogamente illuminata abbia detto che deve essere Cs-tot = 500 Bq/kg.

    Dei due il primo ha sbaglia perchè non ha capito quello che stava leggendo, il secondo ha parzialmente corretto il primo mantenendo però l'errore aritmetico.

    La Codex Alimentarius raccomanda 1000 Bq/kg per la categoria che si traduce in 1000 Bq/kg per Cs-137 + Cs-134 = Cs-tot. Nella malaugurata ipotesi che Ce-144 e Ru-103 fossero stati spinti fuori dalle centrali di FD (cosa che non è avvenuta), essi avrebbero concorso alla sommatoria sui 1000 Bq/kg.


    A salvare capra e cavoli giungerebbe forse inaspettata la libertà prevista dalla Codex stessa di adottare limiti più conservativi per il paese origine dell'emergenza in quanto i limiti Codex sono da applicare sul fair-trade di cibo a livello planetario. Dunque i Japans sono conservativi! Ma anche qui c'è qualche scheletro nell'armadio perchè la Codex si pone obiettivi long term di protezione con target 1 ms/anno, viceversa in caso di emergenza nel paese origine l'obiettivo e 20 mSv/anno che non è lo stesso 20mSv/anno inteso come limite di esposizione dei lavoratori delle centrali, sono cose diverse.

    Un minestrone insomma, ricco di verdure!
    SM

    RispondiElimina
  175. In realtà è stato più semplice di quanto pensassi, perché le slide sono sul sito del Min. Salute giapponese (tra l'altro nella pagina che immagino frequentata almeno settimanalmente da Valeriano, quindi temo di stare vendendo acqua calda...) (http://www.mhlw.go.jp/english/topics/2011eq/dl/new_standard.pdf) da pag. 2 a pag. 7. A pag. 2 spiega il calcolo dei limiti precedenti, sulla base di 5 mS/anno massimo, a pag. 3 quelli muovi sulla base del famoso 1mS/anno cui fa infatti ottimo riferimento SM, previsto dal Codex Alimentarius, che per chi non lo sa è la summa internazionale - non vincolante però - degli standard di sicurezza alimentari decisi da un consesso di 110 paesi, tra cui il Giappone. Che il Codex lo segue quando gli pare a lui. In questo caso, si è parato le spalle, per non dire altro.
    http://www.codexalimentarius.net/download/standards/17/CXS_193e.pdf
    A pag. 34 il capitolo sui radionuclidi.

    RispondiElimina
  176. "Ma si costruiscono anche centrali nuove..." :)
    A cosa? :)

    E sarebbe da iniziare a pensarci ora con 3 centrali nucleari della durata di 60 anni in costruzione.
    Presumo anch`io che l`unica via sia traslare zone contigue, ma e` un bel bordello con centrali dalle eta` piu` disparate.
    Certo tra il buttar via centrali funzionanti e raddoppiare le connessioni ad altissima potenza, presumo costi di meno il rame.
    Con le centrali a gas forse sarei meno sicuro :)

    RispondiElimina
  177. Anche l`Europa e` scesa a 100Bq/kg?????
    Ma hanno bloccato le marmellate svizzere con frutti polacchi come hanno fatto i giappo, o il limite vale solo per cio` che arriva dal Giappone?

    RispondiElimina
  178. Ehm, urge chiarimento.
    20mSv/anno da magiatoia + 20mSv/ambientali sarebbero concessi?
    Seconda domanda, nei calcoli del Codex in realta` si tengono conto sia di solidi che di liquidi?
    Direi di si` visto che non ci arrivo a mangiare quasi 2kg di solidi in un giorno [550kg/anno sui conti].
    Sia chiaro che volendo, per qualche giorno, POTREI.

    RispondiElimina
  179. Pure io, senza essere uno scienziato.

    RispondiElimina
  180. solo per ciò che arriva dal Giappone. Il problema è che in questo modo hanno avvallato la decisione giapponese, che era - quella sì - esclusivamente politica ma rischia di influenzare future campagne, se è vero che alcuni giornalisti rimproveravano al Giappone di non avere gli stessi standard di Bielorussia e Ucraina...

    RispondiElimina
  181. Sergio, rileggi la mia frase attentamente :)
    Ho scritto: Il ridicolo lo abbiamo passato da un pezzo.
    Non ho scritto "I Giapponesi sono peggio degli scrittori di LOST e non sono in grado di tafazzarsi in nuovi modi e/o variazioni sul tema ogni giorno".
    Al contrario, sono i migliori sceneggiatori comici involontari del mondo!
    Bastano gia` i comunicati stampa, tre a caso.
    "Trovato plutonio a FD1" [in 2 campioni su 5 ed in quantita` inferiore alla media giapponese e mondiale]. Per il resto del mondo: in una settimana rimarranno solo i batteri vivi, naturalmente batteri verdi da 50kg l`uno.

    "Trovato Xeno [perche` abbiamo installato sensori piu` sensibili] ma forse perche` abbiamo una criticita` [senza aumento di temperatura]".
    Per il resto del mondo: Reattori in criticita` moriremo tutti!

    Stanno per fare ripartire gli impianti di Ohi, riempiono di acqua il circuito [vuoto] di raffreddamento di una pompa ed il livello nel serbatorio di compensazione scende facendo suonare l`allarme e l`addetto spegne l`allarme. La mattina dopo arriva l`addetto stampa, legge dell`allarme e chiama tutti i giornali per comunicare al mondo che "la sera prima e` scattato un allarme di raffreddamento dell`accendendo reattore di Ohi".
    Risultato, bordello extragalattico.

    E questi sono casi di addetti stampa delle societa` elettriche!

    RispondiElimina
  182. Quindi, nel caso di perdita di carico tutto si spiega. Ma non mi spiego una perdita di carico a valle per la caduta della 115kV in ingresso...

    RispondiElimina
  183. Con l'arrivo della stagione fredda le temperature delle 3 unità danneggiate si abbassano. La n.1 in particolare evidenzia un bel trend. Potrebbe essere anche questa una utile occasione per risparmiare qualche decina/centinaia di tonnellate di acqua alla settimana.
    SM

    RispondiElimina
  184. Salve kyoko:

    Cosa c'e' di vero? Niente. Sono cazzate, dalla prima all'ultima parola.

    Basti pensare a

    " un ammontare di 37 milioni di curie (!!!) di radiazioni mortali che, se rilasciate, renderebbero la maggior parte del mondo completamente inabitabile."

    37 milioni di Ci sono 1,4EBq, la superficie della terra e' di 510Tm quadrati, dividi il primo per il secondo e ottieni 2684 Bq/m2... cioe' UNA FRAZIONE INFINITESIMA della radioattivita' naturale dovuta al potassio-40, che in ogni metro quadro di terreno e' ben piu' alta... ogni metro cubo d'acqua di mare/oceano emette 12MILA Bq... questo qui non e' un ingegnere nucleare, e' un ingegnere nucleare che si e' bevuto il cervello... il solo oceano pacifico davanti alla centrale contiene 640 milioni di kilometri cubi di acqua, cioe' emette quasi 600 volte quanto lui dice essere "mortale". Di veramente mortale, senza virgolette, c'e' solo la stupidita' di certi giornalisti.

    Probabilmente lo pagano anche bene per dire ste cazzate, e' quello che da fastidio.

    Opppsss... scusatemi, ho scritto qualche parolaccia... ma quando ce vo' ce vo'.

    Un saluto a tutti... continuate cosi', vi leggo sempre.

    Roberto

    RispondiElimina
  185. ATTENZIONE! ATTENZIONE!


    OPERAZIONE DI RIMORCHIO IN CORSO!


    :-)

    RispondiElimina
  186. Ohilà?! Spariti tutti?
    Beh, passo dentro e saluto :)
    SM

    RispondiElimina
  187. è colpa dello spirito vacanziero del ponte lungo! A proposito... ho messo un nuovo aggiornamento, anche se non particolarmente eclatante...
    http://unico-lab.blogspot.com/2012/11/la-safe-conservation-fukushima-daiichi.html

    RispondiElimina
  188. Aspettavamo solo te per osannarti!!

    E poi io gia` ingombro abbastanza qui, ad esempio non sapevo se aggiungervi il mio 2millesi post del giorno per dirvi che ieri sera a Kashiwa [nord est di Tokyo, appena entrati nella prefettura di Chiba = millefoglie = il dolce preferito dall`orsetto] ho trovato alla stazione un bel gruppetto di ultraottantenni coi cartelli NO-NUKE.
    Avrei tanto voluto parlare il nipponese come Alessandro [@disqus_Ah1dbfX4AC:disqus ] per farci un discorsetto :)

    RispondiElimina
  189. Ma secondo te perchè un gruppetto di ultraottantenni giapponesi va in giro con cartelli in inglese?

    RispondiElimina
  190. Perche` fa figo la scritta NO-NUKE assieme al resto in giapponese, poi pensa a `sti novantenni che non si beccherebbero un tumore prima di morire nemmeno andando 8 ore al giorno a FD1 senza tuta :)

    Del resto qui non ci saluta piu` con Sayonara ma con BAI-BAI!

    In realta` si usano anche KYOUTSUKETE, MATANE ed altri 50.

    RispondiElimina
  191. Ed aggiungo, visto che mi hanno datto il loro bel fogliettino [in foto], anche il loro link da cui si capisce almeno che citano il referendum in Lituania per chiederne uno in Giappone.
    Ma chiediamo aiuto a Santo Alessandro da Roma.
    http://kokumintohyo.com/

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...