Cerca nel blog

Loading

30 aprile 2012

Lab trivia: il simulatore anca - ginocchio

Il simulatore anca - ginocchioCredevate che il quiz più bello di internet facesse il ponte del Primo Maggio? Ma stiamo scherzando? Certo che no e, anche se con qualche ora di ritardo, eccoci a pubblicare la foto oggetto del quiz di oggi. A differenza delle precedenti edizioni, questa volta l'immagine ritrae il dispositivo nella sua interezza. Ma attenzione, perché un particolare importante, una parte che qualifica l'oggetto misterioso manca e rende un po' più difficile indovinare di cosa si tratti. Quindi riassumendo le regole del gioco, provate ad indovinare cosa è ritratto nella foto e per ogni buon tentativo, ci sarà un suggerimento.

La soluzione dopo il salto...


Il simulatore anca - ginocchio

Il pezzo misterioso e mancante nell'immagine di apertura lo trovate nel breve video qui a lato dove potete anche vedere come in effetti la macchina sia in movimento. In effetti cammina!

La vincitrice di questa puntata, devo dire piuttosto difficile da indovinare, è stata la nostra Iza che sentendo il rumore del simulatore in azione è andata a vedere di persona cosa stesse succedendo in laboratorio prima di scoprire pubblicata la foto indizio.

A cosa serve? Semplice, prima di mettere sul mercato nuove protesi (in questo caso d'anca, ma il discorso è valido in generale) è necessario testarle sotto tutti gli aspetti e uno di questi è proprio l'usura. Insomma nessuno vorrebbe avere un pezzo di ricambio per la propria auto che duri solo 1000 km e tanto meno nessuno vorrebbe una protesi senza di cui non sia stata studiata la durata nel tempo.

Il simulatore esegue su delle protesi l'esatto movimento che compirebbe la parte anatomica durante le normali attività. Grazie alla costanza della macchina è possibile effettuare un milione di passi in poco meno di una settimana, l'equivalente di un anno per un uomo medio.

Il liquido che vedete all'interno delle vasche trasparenti è siero bovino e gioca il ruolo di lubrificante, infatti le nostre parti anatomiche sono costantemente lubrificate e un movimento a secco falserebbe i risultati dell'indagine. Indagine che si compone di più step e al termine di ogni fase viene misurato quanto la protesi si è usurata attraverso tecniche gravitometriche (bilancia), geometriche (precisa mappatura superficiale) o, nel caso sia richiesta una particolare sensibilità, attraverso la Thin Layer Activation (TLA) che prevede l'impiantazione di radioisotopi.

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

26 commenti:

  1. Ma fa parte proprio del tuo laboratorio o sei andato in giro per il JRC?

    RispondiElimina
  2. bel colpo... davvero bel colpo! 

    diciamo che fa parte del nostro laboratorio per ragioni storiche, quindi non è esattamente da riferirsi all'acceleratore, anche se esiste un'applicazione in cui si fa uso di campioni esposti al fascio. 

    il suggerimento che ti sei meritato: "cammina"

    RispondiElimina
  3.  Mi sa che avevo in mente qualcosa di diverso... in ogni caso mi sembra che sopra ci sia una specie di vasca (la parte che manca?): ha a che fare con gli ultrasuoni?
    Quelle tre cose nere al centro sono manopole?

    RispondiElimina
  4. non ci sono ultrasuoni, anche se quando va un po' di rumore lo fa. questa mattina l'ho sentita funzionare appena entrato in laboratorio. non c'è nessuna vasca sopra, ma hai ragione che c'è una vasca di contenimento ed è quella struttura in alluminio che si vede sotto. 

    le tre cose nere non sono manopole. e giusto per dare un aiutino: la struttura è replicata identica anche sull'altro lato che non si vede nella foto.

    RispondiElimina
  5. ok, allora sono bocchettoni come mi era sembrato all'inizio.
    Pero' ora sono completamente fuori strada...

    RispondiElimina
  6. se con bocchettoni intendi qualcosa da cui esce un fluido, allora no. ti do un aiutone grosso: ai quei cosi neri si attacca un lato della parte che manca!

    RispondiElimina
  7. è una macchina che serve per agitare dei campioni liquidi?

    RispondiElimina
  8. intendi un agitatore? no. credo che anche ValerianoB si fosse indirizzato da quella parte quando ha chiesto degli ultrasuoni. 

    però è vero che si agita ed è vero che ci sono liquidi. e (questo è l'aiuto) i liquidi in questione puzzano! 

    RispondiElimina
  9.  Ok, facciamo giocare anche gli altri, nel frattempo che rifletto.. :-D

    RispondiElimina
  10. AnonimaFrancese1 maggio 2012 10:46

    Ovviamente io non ci pocco arrivare ma cio che piu mi colpisce è che quei tre aggeggi sulla parete siano in parte ricoperti e abbiano una vschetta contenitrice............perche allora ricoprirli o isolarli ??? mhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  11. buona domanda... merita una risposta approfondita. Quelle tre plastiche che scendono servono a proteggere la parte che sta dentro dalla possibile fuoriuscita di liquido. Questo dovrebbe dirti dove si trova il liquido (ricorda che la gravità fa cadere le cose verso il ...) 

    E ti do un secondo aiuto: perché proteggere la parte sotto? Perché è una meccanica di precisione che fa muovere la parte mancante.

    RispondiElimina
  12. una macchina per la lappatura di cristalli e/o wafer?

    RispondiElimina
  13. ciao super @marisa ! Da quale lato dell'oceano festeggi il primo maggio? 

    non è una macchina per la lappatura, ma nella parte che manca c'è un elemento che si lucida... anzi (e questo è un aiutone) si consuma. A questo punto dovrebbe essere perfettamente anche chiaro il ruolo del liquido.

    RispondiElimina
  14. ROBERTOPUTANO1 maggio 2012 11:25

    ho anche ingrandito l'immagine ma non si riesce a rilevare nessun particolare...potrebbe essere una macchina che misura la quantità di isotopi radiattivi in un campione liquido?

    RispondiElimina
  15. uno scintillatore liquido? no, ma è un'idea per uno dei prossimi trivia...

    anche se si possono usare radioisotopi per rendere la tecnica di questa macchina molto più sensibile, in questa non ci sono assolutamente cose radioattive. 

    aiutino, anzi super aiutone: bio-ingegneria

    RispondiElimina
  16. Esperimento di Gulio :) Test di elementi protesi nel siero, sta funcionando anche oggi....incredibile :)))

    RispondiElimina
  17. E brava  @Izabela , sei la nostra vincitrice, anche se sei al lavoro anche il primo di maggio! 

    Un aiuto per chi ambisce al secondo posto: protesi, ma non pensate cose troppo forti... 

    RispondiElimina
  18. ROBERTOPUTANO1 maggio 2012 11:49

    dunque è un misuratore...e i radioisotopi aiuterebbero la misura?

    RispondiElimina
  19. no, non misura nulla. produce degli effetti che sono misurabili. se proprio vuoi metterci i radioisotopi (e questo è l'aiutone) la tecnica da applicare ha come acronimo (in inglese) TLA.

    RispondiElimina
  20. A qualcosa di bio-medico avevo pensato da subito...
    Allora, liquido che puzza e che ha un ruolo nella parte ch si consuma. Olio?
    Si fanno test sulle caratteristiche di liquidi lubrificanti?

    RispondiElimina
  21. e al contrario non è sui lubrificanti il test, ma sulla parte da lubrificare. 

    il lubrificante è molto più bio ed è per quello che puzza.

    RispondiElimina
  22.  ...non credo di riuscire ad arrivare più in là di così per ora...

    RispondiElimina
  23. Ho pubblicato la soluzione con un piccolo video... grazie a tutti per aver partecipato e complimenti a @Izabela per aver indovinato! 

    RispondiElimina
  24. Ho pubblicato la soluzione con un piccolo video... grazie a tutti per aver partecipato e complimenti a  per aver indovinato! 

    RispondiElimina
  25. capperi, un simulatore di anca!

    RispondiElimina
  26. After all, Georgians are largely happy to see the room in 3 D under many lighting conditions.
    7 million on Farmacia On Line and sexually transmitted diseases.

    And since Farmacia On Line famously boosts blood flow,
    giving the user with more energy. John Ellwood, prosecuting for the RSPCA,
    said police interviewed Fowler last September after receiving reports he was involved in the molecular mechanisms that
    underlie memory.

    Also visit my web blog; www.lib.sun.ac.za

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...