Cerca nel blog

Loading

31 gennaio 2010

Il profumo delle mani dei bambini

È sempre la mamma Tata a svegliarsi per prima, fatta eccezione per il sabato mattina. E quando lei si alza, Giacomo, che nel corso della notte si è trasferito dal suo al nostro letto, percepisce che lei non c'è più e va a cercare il papà sull'altro lato. Anche questa mattina si è ripetuto il siparietto: lui ancora addormentato e con gli occhi rigorosamente chiusi, ha allungato una mano sul mio cuscino in cerca di un indizio fin quando ha trovato il mio naso e, dopo averlo spremuto come una palla di gomma, si è convinto di non essere solo a letto.

Mentre mi torturava, le mie narici, anche loro parzialmente assopite, hanno recepito un profumo morbido e dolce che solo qualche secondo dopo sono riuscito a collegare all'origine: era profumo di biscotti Plasmon. Sarà per questo che piacciono anche agli adulti, perché ci riporta indietro alla nostra primissima infanzia dove erano solo due i nostri pensieri fissi: avere qualcosa da sgranocchiare ed essere certi che mamma o papà siano a portata di mano.

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

1 commento:

  1. di raimo vincenzo29 settembre 2012 14:08

    io sono curioso di sapere da dove deriva il profumo dei biscotti plasmon , è un aroma o che ?

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...