Cerca nel blog

Loading

27 agosto 2012

Il bosone di Higgs a cappella

Semplicemente geniale, da quando l'ho scoperto su Youtube, non riesco a smettere di ascoltarlo e vorrei proprio contagiarvi tutti.  Il video contiene la parodia della celebre hit di Adele, a cui però sono state sostituite le parole trasformandola nella più fantasiosa descrizione della scoperta e del ruolo del bosone di Higgs nel modello standard. L'autore, Tim Blais, è appena sbarcato sul tubo e questo è il suo primo video, e come inizio non è niente male. Complimenti!

Se volete leggere il testo, lo trovate nel riquadro blu dopo il salto!



There's a collider under Geneva
Reaching new energies that we've never achieved before
Finally we can see with this machine
A brand new data peak at 125 GeV
See how gluons and vector bosons fuse
Muons and gamma rays emerge from something new
There's a collider under Geneva
Making one particle that we've never seen before

The complex scalar
Elusive boson
Escaped detection by the LEP and Tevatron
The complex scalar
What is its purpose?
It's got me thinking

Chorus:
We could have had a model (Particle breakthrough, at the LHC)
Without a scalar field (5-sigma result, could it be the Higgs)
But symmetry requires no mass (Particle breakthrough, at the LHC)
So we break it, with the Higgs (5-sigma result, could it be the Higgs)

Baby I have a theory to be told
The standard model used to discover our quantum world
SU(3), U(1), SU(2)'s our gauge
Make a transform and the equations shouldn't change

The particles then must all be massless
Cause mass terms vary under gauge transformation
The one solution is spontaneous
Symmetry breaking

Roll your vacuum to minimum potential
Break your SU(2) down to massless modes
Into mass terms of gauge bosons they go
Fermions sink in like skiers into snow

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

5 commenti:

  1. Non posso vedere i video, ma già il testo è fatto proprio bene.
    Tiene perfettamente il ritmo originale, con le stesse assonanze! Bravo 'sto Tim Blais

    RispondiElimina
  2. TROOOPPO BELLO!

    RispondiElimina
  3. Confermo il commento di sopra, è bravissimo!
    Complimenti all'idea, un vero artista (nel suo genere :-) )

    RispondiElimina
  4. Un genio! :)

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...