Cerca nel blog

Loading

22 agosto 2011

Fukushima: rapporto sulla contaminazione alimentare del 26/08/2011


Rapporto sulla contaminazione alimentare del 22/08/2011
Clicca per nascondere gli aggiornamenti del 22 agosto
Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge. Due soli gli alimenti riportati al di sopra dei limti di legge:
  • prefettura di Fukushima, area non comunicata. Carne di manzo con contaminazione fra i 500 e 1000 Bq/kg circa di cesio totale,
  • prefettura di Chiba, area di Yachimata-shi e Sammu-shi. Foglie di the non raffinate coltivate all'aperto trovate fra i 700 e i 1200 Bq/kg circa di cestio totale.
Lista degli alimenti con contaminazione importante. La lista degli alimenti riportati con contaminazione superiore ai 100 Bq/kg, ma al di sotto dei limiti legali comprende essenzialmente carne di manzo (ormai una presenza fissa in tutte e tre le categorie di contaminazione) e funghi shitake nella prefettura di Fukushima. Alimenti riportati con contaminazione lieve o nulla. Passiamo alla lunga lista di alimenti ritrovati senza contaminazione o con contaminazione molto leggera. Segnaliamo intanto alcune misure di grano nella prefettura di Myiagi (aree di Osaki-shi, Tome-shi e Ishinomaki-shi) che sono risultate pulite. Nella stessa categoria, anche le misure di orzo (prefettura di Myiagi, aree di Osaki-shi, Ishinomaki-shi e Higashimatsushima-shi) sono risultate pulite. Stesso discorso per le misure di riso, condotte nella prefettura di Chiba (molte aree, parecchie misure nella zona di Katori-shi), Hiroshima (Higashihiroshima-shi), Ibaraki (molte aree) e Nagano (area di Ikeda-Machi). Divese misure di uova nella prefettura di Fukushima sono risultate completamente pulite. Per quanto riguarda il latte, segnaliamo:
  • Prefettura di Akita, area nord e sud. Nessuna contaminazione rivelata.
  • Prefettura di Iwate, area non comunicata. Nessuna contaminazione rivelata.
  • Prefettura di Tochigi, area di centro e sud. Nessuna contaminazione rivelata.
  • Prefettura di Miyagi. Area di Osaki-shi: 9 Bq/kg, area di Tome-shi: non contaminato, area di Shiroishi-shi: 4 Bq/kg.
  • Prefettura di Niigata, area di Niigata-shi, Kamo-shi e Tagami-machi. Nessuna contaminazione rivelata.
Il rapporto riporta anche 16 misure di latte per bambini (in polvere) senza contaminazione, di cui però non indica la prefettura e l'area di prelievo (nei grafici sono state assegnate convenzionalmente alla prefettura di Fukushima). Non se ne può in realtà dedurre molto, ma secondo i rapporti per il momento questo alimento alimento appare pulito. Analogamente, diverse misure di suino nella prefettura di Fukushima sono risultate non contaminate. Le misure di vegetali sono risultate sostanzialmente pulite o con poca contaminazione (inferiore a 50 Bq/kg, tranne alcuni casi di punta fino a 90 Bq/kg). Come al solito, consigliamo la consultazione delle mappe e dei tre rapporti completi:

Rapporto sulla contaminazione alimentare del 24/08/2011
Clicca per nascondere gli aggiornamenti del 24 agosto

Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge. Un solo alimento riportato al di sopra dei limiti di legge, si tratta di carne di manzo nella prefettura di Myiagi con un valore di 610 Bq/kg di cesio totale. Lista degli alimenti con contaminazione importante. Anche qui un solo alimento, si tratta ancora di carne di manzo della prefettura di Tochigi, Fukushima, Myiagi e Iwate. I valori oscillano fra 100 e 420 Bq/kg di cesio totale. Alimenti riportati con contaminazione lieve o nulla. Estesa la lista di alimenti non contaminati. Cominciamo con l 'esaminare quelli più importanti. Il latte misurato nelle prefetture di Fukushima (Fukuhsima-shi, Motomyia-shi, Iwaki-shi, Aizubange-machi) e Kanagawa (Ebina-shi) è risultato completamente pulito. Misure di riso effettuate nelle prefetture di Chiba, Saitama e Ibaraki sono risultate completamente pulite. Le misure sono state effettuate in molte aree diverse, pertanto consigliamo la consultazione delle mappe e/o dei rapporti. Misure di suino nella prefettura di Fukushima sono anch'esse risultate pulite. Fra i vegetali, fagiolini, cipolle, cetrioli, melanzane, peperoni e pomodori di serra nella prefettura di Fukushima sono risultati puliti. Lieve contaminazione (valori in media di 50 Bq/kg di cesio totale) trovata nelle pesche; della prefettura di Fukushima e nelle erbe per la zuppa miso. Una misura nella prefettura di Niigata è invece risultata pulita. Una misura di pollo nella prefettura di Tochigi (Sakura-shi) è risultata pulita. Come al solito, consigliamo la consultazione delle mappe e dei due rapporti completi:

Rapporto sulla contaminazione alimentare del 26/08/2011
Clicca per nascondere gli aggiornamenti del 26 agosto

Rapporti molto consistenti quelli di questi due giorni, con 857 alimenti riportati. Passiamo ad analizzare le informazioni più importanti di questi rapporti.

Lista degli alimenti al di sopra dei limiti di legge.
Sempre pochi gli alimenti trovati con contaminazione al di sopra dei livelli di legge, tutti nella prefettura di Fukushima, area di Iwaki-shi (tranne che per la carne, docve l'area non è comunicata). Si tratta di pesci Hexagrammidae, alcuni generi di merluzzo, razza, passera di mare, riccio di mare, alga fucus e la solita carne di manzo.

Lista degli alimenti con contaminazione importante.
Gli alimenti con contaminazione importante (superiore a 100 Bq/kg ma inferiore ai limiti di legge) sono sostanzialmente quelli riportati nella lista di sopra, con l'aggiunta di carne di manzo nelle prefetture di Tochigi, Myiagi e Yamagata. Da segnalare foglie di the nella prefettura di Kanagawa, area di Minamiashigara-shi, con valori fra i 210 e 430 Bq/kg di cesio totale.

Alimenti riportati con contaminazione lieve o nulla.
Cominciamo la lista di alimenti trovati senza contaminazione o con livelli bassi dai cereali.
Le misure di grano e grano saraceno effettuate nella prefettura di Fukushima (aree di Furudono-machi, Shirakawa-shi, Tamura-shi, Izumizaki-mura, Aizuwakamatsu-shi) sono risultate pulite, tranne una misura nell'area di Nihonmatsu-shi con 37 Bq/kg di cesio totale. Stesso discorso per il riso delle prefetture di:
  • Fukushima (Aizubange-machi),
  • Chiba (Tako-machi, Nagareyama-shi, Futtsu-shi, Kimitsu-shi, Mobara-shi, Yokoshibahikari-machi, Shibayama-machi, Oamishirasato-machi, Sammu-shi, Togane-shi, Tohnosho-machi),
  • Ibaraki (Toride-shi, Hitachiota-shi, Goka-machi, Toride-shi)
  • Yamaguhi (Yamaguchi-shi)
Per quello che riguarda il latte, le misure riportate sono risultate non contaminate, con la sola eccezione di 2 Bq/kg di cesio totale riportate nella prefettura di Gunma, area di Midori-shi e Isekashi-shi.
  • Kanagawa (area non comunicata)
  • Nagano (Minamiminowa-mura, Minamimaki-mura)
  • Hiroshima (Shobara-shi)
  • Iwate (Kuzumaki-machi)
  • Kanagawa (Ebina-shi)
  • Yamanashi (Hokuto-shi, Yamanashi-shi, Kai-shi, Chuou-shi)
  • Ibaraki (Jyousou-shi)
  • Miyagi (Tome-shi, Shiroishi-shi)
  • Gunma (Midori-shi, Isesaki-shi, Chiyoda-machi, Ora-machi)
La frutta e verdura risulta in genere non contaminata, fra le eccezioni segnaliamo: pere (prefettura di Fukushima, fra 7 e 30 Bq/kg di cesio totale), pesche (prefettura di Fukushima, fra 10 e 40 Bq/kg di cesio totale), una misura di semi di soya (prefettura di Fukushima, 10 Bq/kg), una misura di zucca (prefettura di Miyagi, 4 Bq/kg), ua misura di shiitake (prefettura di Kanagawa, 20 Bq/kg), una di cetriolo (prefettura di Gunma, 6 Bq/kg).

Commento sulla situazione generale della contaminazione
Dopo tutto questo tempo e tante misure, è forse possibile cominciare a tirare qualche conclusione e delineare una situazione generale sulla contaminazione in Giappone. Sottolineaiamo però che questo è la nostra impressione, basata sui rapporti pubblicati dal Ministero della Salute.
- Per quanto riguarda i cereali, il riso, il latte, la contaminazione è di fatto inesistente allo stato attuale delle cose. Trattandosi di alimenti di base, questa è una eccellente notizia.
- Per quanto riguarda vegetali e frutta, la grossa contaminazione vista nei primi tempi sembra sostanzialmente sparita o ridotta di molto. Probabilmente, perché la contaminazione iniziale era dovuta essenzialmente al fall-out e non a contaminazione "interna" della catena vegetale. Analisi avevano mostrato, d'altra parte e fortunatamente, che la contaminazione a livello del suolo di è arrestata ai primi centrimetri di terreno.
- La contaminazione dei prodotti ittici continua invece a farsi sentire. Non presenta in genere valori enormi tali da destare preoccupazione, ma è senz'altro uno dei settori alimentari che ha risentito di più dell'incidente. Questo è senz'altro dovuto al riversamento in mare delle acque contaminate, che ha permesso alla contaminazione da cesio (quella da iodio è ormai sparita) di entrare nella catena alimentare ittica.
- La carne, l'altro settore alimentare che ha risentito parecchio della contaminazione, il maggiore attualmente, merita un discorso a parte. Senza voler entrare in polemiche, è innegabile che la diffusione e l'entità della contaminazione della carne di manzo è stata frutto non tanto dell'incidente in sé, ma di manovre e decisioni umane errate.

Per concludere, qui potete trovare i link ai due rapporti completi:
Clicca qui per il più recente aggiornamento sulla contaminazione alimentare

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

5 commenti:

  1. Posso fare un commento da fisico con la passione per l'analisi dati? La prefettura di Akita che fino alla scorsa settimana era di colore rosso è finalmente tornata ad essere verde.

    Il colore dello sfondo dipende dal numero di alimenti oltre il limite trovati in rapporto al totale di quelli analizzati. In quella prefettura c'erano solo 2 alimenti sopra la soglia, ma anche solo 10 analizzati, il che portava ad un allarmante 20%, da cui il colore rosso.

    E' la legge dei piccoli numeri... però al tempo stesso è stato un campanello di allarme per il governo che ha provveduto ad intensificare i controlli e vedere se si è trattato di 2 casi isolati oppure di qualcosa di più importante.

    Altro punto, cosa ne dite della nuova applicazione per esplorare la contaminazione alimentare? L'avete provata? Come possiamo migliorarla?

    RispondiElimina
  2. AnonimaFrancese22 agosto 2011 23:59

    ma che vuoi ancora migliorare qui??? mi sembra veramente ben fatto punto!!!! ;-.)

    RispondiElimina
  3. Si può aggiungere magari giusto il tipo di alimento? 

    RispondiElimina
  4. approvato per una versione 0.2, magari nel weekend

    RispondiElimina
  5. ho aggiunto il filtro sull'alimento e sulla categoria alimentare. Ho anche messo la possibilità di vedere la lista dei controlli che rispettano i criteri di selezione.

    RispondiElimina

Chiunque può lasciare commenti su questo blog, ammesso che vengano rispettate due regole fondamentali: la buona educazione e il rispetto per gli altri.

Per commentare potete utilizzare diversi modi di autenticazione, da Google a Facebook e Twitter se non volete farvi un account su Disqus che resta sempre la nostra scelta consigliata.

Potete utilizzare tag HTML <b>, <i> e <a> per mettere in grassetto, in corsivo il testo ed inserire link ipertestuali come spiegato in questo tutorial. Per aggiungere un'immagine potete trascinarla dal vostro pc sopra lo spazio commenti.

A questo indirizzo trovate indicazioni su come ricevere notifiche via email sui nuovi commenti pubblicati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...